lunedì, dicembre 23, 2013

Una Concattedrale in miniatura come capanna nel presepe del Centro diurno disabili Atelier – coop. Il Liocorno presso il Battistero di San Siro



Un modello in scala della Concattedrale di San Siro alto un metro e venti sarà la capanna del presepe costruito dai ragazzi e gli operatori del Centro diurno disabili Atelier – coop.
Il Liocorno ed esposto nel Battistero della Concattedrale stessa a partire da lunedì 23 dicembre sino all’Epifania con orario 16 – 19 tutti i giorni con apertura anche al mattino (ore 10,30 – 12) nei giorni di Natale, Santo Stefano Capodanno ed Epifania. Oltre 50 statuine, costruite con materiale di riciclo e seguendo una tecnica mista tra i macachi savonesi e la tradizione napoletana, formeranno un presepe tradizionale che in parte riprenderà i mercatini tipici che prendono spesso vita nella piazza di fronte alla chiesa, riprodotta con 4 mesi di lavoro in polipan ed altro materiale riciclato, oltre alla figure della tradizione.
Il presepe di San Siro, donato alla Concattedrale che rappresenta, chiude così il ciclo dei presepi 2013 realizzati dal centro Atelier, che comprende quello esposto all’Unicredit di via Matteotti in Sanremo e quello del Tattoo Fest.
Il Centro diurno disabili Atelier, situato in via Agosti Sanremo, è accreditato dalla Regione Liguria e convenzionato con la ASL1 Imperiese. Parte dei 10 posti è ancora a disposizione di chi ne avesse necessità. Chi volesse informazioni può averle durante le ore di apertura del presepe o contattarci al 3929697189.

Assegnate le borse di studio "Ghersi": un premio particolare ai diplomati con lode

SANREMO
Stamani, presso la Sala Giunta di Palazzo Bellevue, alla presenza dell’assessore Franco Solerio, sono state assegnate, a cura dell’Ufficio Scuole dei Servizi Sociali, le borse di studio “Premio studente dell’anno” del lascito “Gherzi Maria” agli studenti liceali che si sono diplomati all’esame di maturità nello scorso anno scolastico (2012-13) ottenendo il massimo dei voti.
In totale sono stati 14 i premiati, studenti del Liceo “G. D. Cassini” (sezione classica e scientifica). La Commissione comunale ha deciso all’unanimità di aumentare la quota pro capite e di assegnare un riconoscimento in più ai diplomati con lode.  Questi ultimi (tre in totale) hanno ricevuto un assegno di € 1.600,00 e di € 1.500,00 agli altri 11 che hanno ottenuto il punteggio di 100/100. Maria Gherzi, sanremese, lasciò in eredità al Comune di Sanremo una serie di immobili, il cui reddito doveva essere utilizzato per premiare gli studenti meritevoli.
L’assessore Solerio ha scherzato con gli studenti e, dopo aver tracciato una breve storia del ‘lascito Gherzi”, si è vivamente complimentato per il brillante risultato da loro ottenuto. "E’ con grande soddisfazione – così si è rivolto agli studenti – che il Comune, grazie al lascito della cittadina benefattrice, provvede ad erogare borse di studio che, proprio nel periodo di Natale, costituiscono un bel regalo. E’ un riconoscimento all’impegno di tutti voi ed un augurio per il futuro. La Città vi ringrazia; bravi, in bocca al lupo per tutti i vostri obiettivi e, a nome anche del Sindaco e dell’Amministrazione Comunale, auguri di Buone Feste".
L'elenco degli studenti che hanno ricevuto la borsa di studio “Gherzi Maria”:Liceo “G.D. Cassini”
Fiorinelli Gaia (Con Lode)
Pinelli Alessandro
Onda Francesca
Vignali Viola
Alberti Kim
Manera Marta
Preatto Stefania
Vavala’ Joseph
Surace Elisa
Borelli Francesca
Calza Riccardo (Con Lode)
Cavallaro Lorenzo (Con Lode)
Latella Melissa
Rodriguez Riccardo

venerdì, dicembre 20, 2013

Domenica 22 dicembre 2013 al Teatro dell’Opera del Casino Municipale di Sanremo avrà luogo il “CONCERTO DI NATALE” dell’Orchestra Giovanile del Ponente Ligure – LIGEIA

Formata da giovani musicisti in età compresa fra gli otto e i vent’anni, L’Orchestra Giovanile del Ponente Ligure – LIGEIA è un laboratorio musicale ove i ragazzi sviluppano esperienze musicali e accrescono il proprio bagaglio tecnico con il supporto di qualificati Maestri preparatori. Essa rappresenta anche una importante palestra di vita che accresce la capacità di lavorare in gruppo e contribuisce a radicare nei giovani il senso di responsabilità nei confronti di se stessi e degli altri.
L’organico dell’Orchestra, composto da circa 40 elementi (violini, viole, violoncelli, flauti, clarinetto, sax, tromba, pianoforti e chitarra), è suddiviso in tre sezioni: Primavera (formata dai più giovani, una sorta di vivaio di futuri musicisti), Base (comprende quei giovani che, al di là di una predisposizione individuale, manifestano il piacere di condividere l’emozione di fare musica d’insieme) e Master (costituita da ragazzi tecnicamente più maturi, in grado di suonare anche come solisti).
Grazie ai Soci fondatori, ai Maestri preparatori e alle famiglie, questo progetto costituisce un vero e proprio percorso educativo basato sull’impegno sinergico delle forze in campo e sul valore aggiunto dell’opera di volontariato da parte di tutti.
Dall’anno della sua fondazione (2011) l’Orchestra ha già tenuto numerosi concerti in Italia ed anche all’estero ( Praga e Banja Luka in Bosnia) avviando così scambi culturali e di amicizia con altre realtà musicali giovanili.
Recentemente è stato avviato un progetto interessante di collaborazione con il Conservatorio di Musica “A. Vivaldi” di Alessandria; nella circostanza del Concerto di Natale tre giovani musicisti allievi di tale Conservatorio completeranno l’organico dell’Orchestra Giovanile integrandosi con gli altri musicisti che già ne fanno parte. Trattasi di un primo approccio di cooperazione musicale cui seguiranno con buona probabilità altre forme di esperienze complementari.
La carica di Presidente, per il triennio 2013/2016, è stata conferita al M° Alfonso Moretta mentre la direzione dell’Orchestra è  affidata alla bacchetta autorevole ed esperta del M° Massimo Dal Prà.
I Maestri preparatori, che costituiscono l’asse  portante dell’Associazione, sono (in ordine alfabetico): Nicoletta Bracco – Vincenzo Malacarne – Fabio Marincola – Alfonso Moretta – Marco Moro – Mirco Rebaudo – Giovanni Sardo.
Collabora nell’attività concertistica il Prof. Giancarlo Bacchi (contrabbasso).
Il Consiglio Direttivo è così composto:
Alfonso Moretta – Presidente
Sara Calonico  - Vice Presidente
Andrea Cuzari – Tesoriere
Anna Maria Costanzo – Segretaria
Giulio Magnanini – Consigliere
Prossimo appuntamento: CONCERTO DI CAPODANNO che si terrà presso la Cattedrale di Ventimiglia dedicata a S. Maria Assunta  nel pomeriggio di mercoledì 1° gennaio 2014 alle ore 16.
Il programma di sala, analogo per entrambi i concerti in calendario, prevede musiche di: Bach, Mascagni, Tchaikovsky, Verdi/Rota, Verdi, tradizionale natalizio (arrangiamento di Mauro Bonelli), Simon, Webber e Strauss II.
Infine, si comunica a tutti i giovani musicisti interessati a far parte di questo grande ed ambizioso progetto di prendere contatti con l’Orchestra al seguente indirizzo e-mail: orchestraligeia@gmail.com.

giovedì, dicembre 19, 2013

La ricetta tradizionale del galletto di natale diventa materia di studio


 Il Galletto di Natale diventa materia di studio e ricerca, nel progetto "La cultura alassina in tavola", per gli alunni del corso enogastronomico dell’Alberghiero della Città del Muretto. Il progetto elaborato dal Centro Studi del “Giancardi”, e promosso dall’ assessore alla politiche scolastiche Monica Zioni, si propone di promuovere tra le nuove generazioni gli usi e le consuetudini legati al cibo e alle tradizioni  dei borghi e delle frazioni di Alassio.  L’intento è quello di stimolare, attraverso l’universale culturale della arte culinaria, la piena integrazione  de bambini e degli adolescenti di recente immigrazione al fine di favorire la convivenza civile e la socializzazione
dei sapori  tra le diverse culture e religioni. Nel cinquantesimo dalla sua fondazione, l’Alberghiero vive nuove sfide legate alla conservazione delle ricette tradizione cercando di preservarle dalle contaminazioni della globalizzazione e dalla McDonaldizzazione delle cucine.
 Risvolti sociologici affrontati dai docenti delle materie umanistiche e di religione e supportati dalle testimonianze delle memorie storiche della città, di volta in volta conducono, attraverso esperienze personali, gli alunni nei luoghi e nei contesti in cui sono nate le ricette della tradizione così come sono state tramandate nei secoli dai “vecchi” alassini. Per il “galletto” e gli usi e le consuetudini legate alle feste di Natale è
stato invitato dagli organizzatori Gianni Croce, poeta dialettale e animatore culturale della filodrammatica alassina: a lui il compito di raccontare la storia e le leggende legate al dolce natalizio.
Il progetto condotto dai docenti Antonella Annitto, Monica Barbera, Elena Rossi, Paolo Tavaroli, Daniele Cuminetti, Ivano Ioime, Paolo Madonia  e Franco Laureri si rifà all’esperienza di Terra Madre “I Granai Della Memoria” di Slow  Food lanciato da Carlin Petrini anni or sono per raccogliere attraverso i nuovi media tutte le testimonianze di civiltà: storie, racconti e saperi da custodire e trasmettere alle future generazioni.

Imperia: i nuovi Cavalieri della Repubblica

Questa mattina il Prefetto di Imperia dott.ssa Fiamma Spena ha consegnato, nel Palazzo del Governo, sette diplomi di onorificenza dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana,  in onore di cittadini che si sono distinti per benemerenze acquisite verso la Nazione nel campo delle lettere, delle arti, dell’economia e nel disimpegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali ed umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari, conferiti con decreto del Presidente della Repubblica.
Alla cerimonia hanno partecipato oltre ai decorati ed i loro familiari, i sindaci dei Comuni di residenza degli insigniti, i responsabili provinciali delle Forze dell’Ordine e le maggiori Autorità Civili e Militari. Questi gli insigniti:
Ufficiale - Aldo Ranise di Imperia
Cavaliere - Maria Paola Vecchio di Imperia
Cavaliere - Cosimo Bruno di Ventimiglia
Cavaliere - Gilberto Chiappa di Ospedaletti
Cavaliere - Dott. Stefano Ferlito di Sanremo
Cavaliere - Luigi Riccio di Sanremo
Cavaliere - App.Sc. Gaetano Speranza di Cipressa
Per il Cavaliere Luigi Riccio, ex Sovrintendente Capo della Polizia Penitenziaria, (ora in pensione)sono intervenuti alla Cerimonia di consegna dei diplomi, i colleghi del Carcere di Sanremo, dove ha prestato servizio sino a marzo 2011: presente il Commissario Sergio Orlandi, l'Ispettore Superiore Sandro Bottigliero; Sovrintendente Carpentieri e l'Assistente Giovanni Meo, amici e alcuni membri della sua famiglia.
Il Sovrintendente Riccio - ha detto il Prefetto - si è particolarmente distinto nel corso della sua carriera acquisendo ampi consensi tra colleghi e superiori. Il Direttore della casa Circondariale di Sanremo assente per impegni improrogabili ha inviato appunto una gruppo di colleghi per manifestargli tutto l'affetto. A questo link il servizio di ImperiaTV http://www.imperiatv.it/guardaVideo.asp?id=5306
La cerimonia ha avuto inizio con l'esecuzione dell'Inno d'Italia da parte di tre studenti del Liceo Viesseux di Imperia:Simone Schermi al violinoLeonardo Poli al violoncelloAlessandro Saglietti al pianoforte.Nell'indirizzo di saluto il Prefetto, nel sottolineare il significato della consegna delle onorificenze, ha evidenziato l'importanza, nel difficile contesto odierno, di ripartire dal merito che è uno dei criteri fondamentali per chi opera nell'ambito della pubblica amministrazione, nelle attività professionali e in ogni settore della vita civile. Lo stesso Prefetto si è poi soffermato sul momento di particolare difficoltà che sta interessando la nostra provincia - come l'intero Paese - in ragione del protrarsi della situazione di crisi che ha determinato pesanti ripercussioni sul sistema produttivo e occupazionale.
Le istituzioni - ha proseguito il Prefetto - ora più che mai sono chiamate a svolgere appieno il ruolo di interlocutori privilegiati, prestando la massima attenzione alle ragioni di malcontento con momenti di incontro e di ascolto, nella consapevolezza che la fase di difficoltà economica eccezionale che il Paese sta vivendo espone tutti, operatori economici e famiglie, a forti rischi e condizioni di precarietà.
Alla cerimonia hanno partecipato oltre ai decorati e ai loro familiari, i Sindaci di Imperia, Cipressa, Sanremo e Ospedaletti e un rappresentante della Commissione straordinaria di Ventimiglia, comuni di residenza degli insigniti, i responsabili provinciali delle Forze dell'Ordine e le Autorità Civili e Militari.La cerimonia si è conclusa con l'esecuzione di alcuni brani musicali da parte dei giovani musicisti.




ELENCO INSIGNITI OMRI - 19 DICEMBRE 2013


GradoCognomeNomeResidenzaMotivazione
UFFICIALERANISEAldoIMPERIAL'Ufficiale Aldo Ranise si è particolarmente distinto nel proprio lavoro di assicuratore ed è stato, tra l'altro, nominato "Il più giovane agente d'Italia" nel ramo assicurativo
CAVALIEREVECCHIOMaria PaolaIMPERIAIl Cavaliere Maria Paola Vecchio ha prestato per 40 anni lodevole servizio presso la "Coldiretti" con la quale ancora collabora. E' stata insignita di Medaglia d'Oro dalla CCIAA al merito per il proficuo lavoro svolto
CAVALIEREBRUNOCosimoVENTIMIGLIAIl Cavaliere Cosimo Bruno si è distinto a livello nazionale e internazionale, partecipando numerose edizioni delle Olimpiadi con le nazionali Argentina e Spagnola collaborando nella assistenza medica agli atleti
CAVALIERECHIAPPAGilbertoOSPEDALETTIIl Cavaliere Gilberto Chiappa dipendente della Telecom, si è particolarmente distinto per l'impegno nella Squadra di Protezione Civile di Ospedaletti, con la quale ancora collabora e per l'attività propulsiva nel settore del volontariato
CAVALIEREFERLITODott. StefanoSANREMOIl Cavaliere Stefano Ferlito si è particolarmente distinto nel suo lavoro di direzione della struttura complessa Medicina e Chirurgia e dell'Area Emergenze di Sanremo quale responsabile del Servizio 118 Imperia Soccorso
CAVALIERERICCIOLuigiSANREMOIl Cavaliere Luigi Riccio si è particolarmente distinto nel suo lavoro quale Sovrintendente della Polizia Penitenziaria, acquisendo ampi consensi tra i colleghi ed i superiori
CAVALIERESPERANZAApp.Sc. GaetanoCIPRESSA
Il Cavaliere Gaetano Speranza si è particolarmente distinto per il lavoro svolto nell'Arma dei Carabinieri
 

mercoledì, dicembre 18, 2013

Sanremo Festival: svelati i nomi dei 14 big

I 14 big che saliranno sul palco del Teatro Ariston di Sanremo sono: Arisa, Noemi, Rafael Gualazzi con i Bloody Beetrots, Perturbazione, Cristiano De André, Ron, Renzo Rubino, Frankie Hi-Nrg, Riccardo Senigallia, Roberto Renga, Antonella Ruggiero, Francesco Sarcina delle Vibrazioni, Giuliano Palma.
Non ci sarà nessuno di Amici, il talent show di Maria De Filippi, che negli ultimi anni ha portato alla ribalta
talenti che hanno trionfato anche a Sanremo, come Emma nel 2012.

martedì, dicembre 17, 2013

SANREMO: gli esuli della Venezia Giulia e della Dalmazia hanno festeggiati i loro Patroni

Luciano Damiani, Vice Presidente Provinciale ANVGD
Un gruppo di soci dell’ANVGD, Associazione che riunisce gli esuli della Venezia Giulia e della Dalmazia, ha ricordato domenica scorsa il Santo Patrono di Pola, San Tommaso, e tutti i Patroni delle comunità che componevano la relativa Provincia, partecipando alla Santa Messa celebrata presso la Chiesa dei Padri Cappuccini di Sanremo da Padre Enrico, per ringraziarli della loro intercessione presso il Signore, che ha concesso agli esuli una vita dignitosa e ricca di nuovi affetti e amicizie. Si sono quindi spostati presso l’Albergo Roma di Arma di Taggia per gustare in allegria un scelto pranzetto.
Gli esuli sono stati la conseguenza del Trattato di pace firmato nel 1947 a conclusione di una inutile sanguinosa guerra, per cui l’Italia dovette cedere alla Jugoslavia i territori dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia. La popolazione dovette optare se mantenere la cittadinanza italiana oppure no: coloro che furono favorevoli dovettero abbandonare tutto, terre, case, aziende, chiese, cimiteri e monumenti, che da millenni facevano parte della Nazione e cultura romana, veneziana e quindi italiana, e rientrare nei nuovi confini dello Stato Italiano. Furono coinvolte 350.000 persone, corrispondenti al 90% della popolazione di cultura italiana. Esse vennero accolte in parte in Italia, ma molte si sparsero in vari stati del mondo, che accettarono di ospitarli.
E’ impegno dell’Associazione mantenere vivo il ricordo di eventi che hanno pesato in modo pesante sul popolo italiano e che oggi, con scelte  non condivisibili fatte dai nostri Governi, vengono spesso dimenticati e sminuiti nei loro valori e valenze sociali.
Luciano Damiani, Vice Presidente Provinciale ANVGD

lunedì, dicembre 16, 2013

Si rinnova la tradizione delle letterine a Babbo Natale

Anche quest’anno grande lavoro per i “postini” di Babbo Natale che hanno già raccolto oltre 40 mila letterine scritte dai bambini per esprimere speranze, desideri e l’auspicio di serenità per le famiglie.
Con questa tradizionale iniziativa Poste Italiane vuole promuove il piacere della scrittura e la gioia di ricevere un messaggio da un personaggio tanto amato come Babbo Natale.
Il fascino e il mistero di una tradizione antica si rinnova così ogni anno grazie al crescente entusiasmo dei più piccoli: dalle 40.000 letterine inviate nel 1999, anno della prima edizione dell’iniziativa, alle 140.000 letterine spedite nel 2012. Le regioni che hanno ricevuto mediamente più letterine, sono Piemonte, Val D’Aosta, Liguria, Lombardia, Puglia, e Basilicata.
Dalla Liguria nel 2012 sono state spedite 5.935 lettere: quasi equamente divise fra quelle inviate da singoli e quelle inviate invece dalle scuole.Quest’anno tutti i bambini che hanno spedito una letterina riceveranno dai “postini di Babbo Natale” una busta con un piccolo dono e una cartolina con le istruzioni per partecipare a un gioco. Babbo Natale sta infatti cercando degli assistenti elfi: basterà scaricare la nuova app “Cercasi Elfo” (gratuita, da Google Play o da AppStore), scattare una foto con la cartolina contenuta nella busta posizionata sul petto e, per incanto, ogni bambino verrà trasformato in un vero e proprio elfo con un effetto estremamente realistico.La foto potrà essere salvata e condivisa sui social network per giocare con tutti gli altri assistenti nel frattempo ingaggiati da Santa Claus. Inoltre, sul minisito dedicato www.poste.it/letterinedibabbonatale, i bambini potranno divertirsi con il gioco “Apprendista Elfo” ed aiutare Babbo Natale a sistemare nei sacchi tutti i regali da consegnare. Con questa iniziativa Poste Italiane coniuga la tradizione con l’innovazione, accende la magia di un mondo in cui i miracoli sono ancora possibili e dove il meraviglioso si confonde e convive con il reale. Un’occasione per sottolineare, ancora una volta, l’importanza della posta che permette a tutti di comunicare le proprie emozioni con una lettera.

venerdì, dicembre 13, 2013

Sanremo: corteo studenti. Il Sindaco Zoccarato ringrazia i giovani studenti....



A nome di tutta l'Amministrazione vorrei ringraziare i giovani studenti che oggi hanno manifestato nella nostra città in modo intelligente e pacifico senza creare danni e disagi al resto della popolazione.
Mi complimento inoltre con i rappresentanti d'Istituto che hanno organizzato la manifestazione. Il comportamento responsabile di questi ragazzi ci dà la speranza che il futuro del nostro paese sarà in buone mani. I nostri giovani sono decisamente meglio dell'attuale classe dirigenziale, a cominciare da coloro che oggi sono a Roma, pagati profumatamente per scaldare la propria poltrona.

L’Ambasciatore afgano a Roma e alti rappresentanti della NATO e del Ministero degli Esteri all’Istituto Internazionale di Diritto Umanitario per il terzo seminario sui diritti umani per funzionari afgani

L’Ambasciatore afgano a Roma Zia NEZAM, l’Assistente del Segretario Generale della NATO Richard FROH ed il responsabile dell’Unità per l'Afghanistan e dimensione regionale del Ministero degli Esteri Fabrizio BUCCI interverrano, mercoledi 18 dicembre, nell’ambito del seminario per funzionari ed ufficiali afgani che ha preso avvio oggi preso la sede dell’Istituto Internazionale di Diritto Umanitario. Si tratta della terza iniziativa organizzata dall’Istituto, grazie al sostegno del Ministero degli Esteri e della NATO, che ha come obiettivo la sensibilizzazione di funzionari governativi della Difesa, degli Esteri e dell’Interno ed alti ufficiali militari delle forze armate e di polizia provenienti dall’Afghanistan, su tematiche inerenti l’applicazione del diritto internazionale umanitario – elemento prioritario al fine di rendere autonome le forze nazionali di sicurezza afgane – e dei diritti umani, con particolare riferimento alle norme che promuovono i diritti delle donne e garantiscono la parità di genere. L’iniziativa rientra nel quadro delle azioni intraprese dalla comunità internazionale per agevolare il processo di pace e di consolidamento delle istituzioni democratiche in Afghanistan in cui l’Italia è impegnata da tempo.
 Tale impegno è rafforzato dall’accordo di parternariato e collaborazione di lungo periodo siglato recentemente con le autorità afgane che prevede il sostegno italiano per l’organizzazione di specifiche iniziative di formazione con il coinvolgimento di istituzioni specializzate tra cui l’Istituto di Sanremo. Come sottolineato dal Prof. Fausto Pocar, Presidente dell’Istituto, l’organizzazione di attività di formazione e divulgazione nel campo specifico del diritto internazionale umanitario e dei diritti umani, a beneficio di paesi in cui le situazioni di conflitto e di instabilità persistono, assume ancor più rilievo in Afghanistan se si considera il costante peggioramento delle condizioni di sicurezza che rendono più evidenti le violazioni dei diritti umani fondamentali. Il seminario, in lingua inglese con traduzione simultanea in dari, sarà coordinato da esperti civili e militari dell’Istituto altamente qualificati, con grande esperienza nel campo della formazione in diritto umanitario e diritti umani.
 
 
 
 

giovedì, dicembre 12, 2013

Vadim, Emma Fuggetta sono i due giovani che approdano al Festival 2014


Sono Vadim Valenti in arte Vadim con il brano 'La modernità' ed Emma Fuggetta in arte Bianca con il brano 'Saprai' i due artisti selezionati da Area Sanremo, che saliranno sul palco dell'Ariston per il 64° Festival della Canzone Italiana.

A Pieve di Teco sabato 14 e domenica 15 - Sul filo del Natale: strenne e decori ricamati


Sarà visitabile ancora per il prossimo week-end la mostra allestita nel suggestivo Palazzo Borelli di Pieve di Teco dall'Associazione “Magia di Punti” e legata alla raccolta fondi a favore della ricerca contro la leucemia.
“Sul filo del Natale: strenne e decori ricamati” è il titolo della mostra con la quale abili mani operose, con ago e filo, hanno riempito spazi, seguito percorsi, creato piccoli capolavori che sono ora felici di potervi presentare. Orario dalle 10 alle 18.30.Seguendo la Stella cometa, l’Associazione Magia di Punti propone un viaggio attraverso colori, emozioni, profumi, ricordi, aspettative e versi poetici. L’Associazione “Magia di Punti”, che registra gruppi di lavoro ad Imperia, Sanremo e Pieve di Teco, vanta anche la collaborazione con diverse scuole italiane ed estere; molteplici i successi registrati dalle sempre suggestive esposizioni che hanno portato riconoscimenti ed il nome dell’Associazione alla ribalta con pubblicazioni sulle più importanti riviste del settore.
In questa occasione, le sessanta appassionate ricamatrici dell'Associazione “Magia di Punti”, proporranno una serie di manufatti a tema natalizio….assolutamente da non perdere.
La Stella si fermerà poi su un “Banco vendita” dove con l'acquisto di una creazione elaborata con amore e passione si potrà contribuire ad una raccolta fondi a favore della Associazione NICOLA FERRARI ONLUS  di Pieve di Teco.
La Onlus “Nicola Ferrari” nasce nel maggio del 2010 con la finalità di raccogliere fondi per la ricerca contro le leucemia, malattia a causa della quale Nicola è scomparso a soli 23 anni.
L’Associazione è formata solo da volontari e per Statuto non sono previsti compensi o rimborsi spese né ai Soci né ai membri del Direttivo.
Grazie alla grande generosità dimostrata da tanti amici, la Onlus Nicola Ferrari ha già potuto devolvere 3.000 euro all’A.I.L. (Associazione Italiana Leucemia) e 25.000 euro al reparto ematologico – oncologico dell’ospedale Gaslini di Genova.
Nel gennaio 2013, l’ospedale Gaslini di Genova ha stampato un volume sugli ultimi 40 anni della propria attività (1972-2012), dedicando un’intera pagina alla Onlus Nicola Ferrari di Pieve di Teco.
Forse, con l’impegno di tutti, potremmo regalare ai tanti Nicola Ferrari che ancora soffrono per queste terribili malattie, una speranza in più di vita che Nicola purtroppo non ha avuto.
Noi contiamo sul vostro aiuto, perché la speranza non deve morire. Mai.
Per donare il 5x1000 alla Associazione “Nicola Ferrari” Onlus, scrivi nell’apposito spazio il seguente codice fiscale:   01515510087
Per fare una donazione:Associazione “Nicola Ferrari” Onlus  IBAN:IT35L0617549030000000743680
 La Onlus Nicola Ferrari  augura un sereno Natale e felice anno nuovo.

domenica, dicembre 08, 2013

Sanremo: festeggiata Santa Barbara Patrona dei Vigili del Fuoco



Dopo la celebrazione di Mercoledì scorso tenutasi ad Imperia il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Imperia stamani, domenica 8 dicembre 2013 ha festeggiato la sua Santa Patrona Santa Barbara presso il Distaccamento di Sanremo in via San Francesco.
 Per l'occasione alle ore 10.00 è stata effettuata una esercitazione nel piazzale di manovra del distaccamento a cura del personale VVF operativo del Distaccamento di Sanremo con l’esecuzione di alcune simulazioni di intervento dimostrative alla presenza delle autorità locali.
 
Al termine dell’esercitazione invece è stata officiata la Santa Messa all’interno dei locali del Distaccamento appositamente allestiti e quindi, dopo un intervento di saluto del Comandante Provinciale ing. Leonardo Bruni, sono state consegnate alcune benemerenze. A seguire anche un momento conviviale con invitati, pensionati ed operativi.



Il Comandante Provinciale Ing. Leonardo Bruni ha sottolineato il significato della ricorrenza, quale momento d'incontro e di memoria fra colleghi in servizio ed in quiescenza e occasione di incontro volto a rafforzare sia i legami interni al Corpo VV.F. che con le altre Istituzioni ed Enti che operano quotidianamente al fianco dei Vigili del Fuoco.
 
 

sabato, dicembre 07, 2013

Presentato con successo alla biblioteca Civica di Sanremo il libro di Michele Panizzi: "Nonostante tutto"



Nell’ambito degli 'Appuntamenti Culturali 2013', promossi dal Comune di Sanremo (Assessorato alla Cultura), ieri pomeriggio alle 17 alla Biblioteca Civica 'Corradi' di via Carli, si è svolta la presentazione del libro 'Nonostante tutto' di Michele Panizzi (Liberodiscrivere edizioni). Ad introdurre l'autore è stato Cesare Longordo, Presidente dell’Unione Italiana Ciechi, sezione di Imperia sono seguite poi anche letture di Giada Elena.
Il libro: "Iris ha venticinque anni; Ivan ne ha ventisette, ma le loro giovani vite sono già state segnate da drammi profondi. Al loro primo incontro, più simile a uno scontro, su di un traghetto diretto a Barcellona, per entrambi è subito chiaro d’aver davanti un sogno. Non sarà facile realizzarlo, soprattutto quando i fantasmi del passato si materializzano, più violenti che mai. Panizzi, contrapponendo a passi quasi “rosa” azioni, descrizioni e dialoghi franchi e crudi, analizza l’amore “nonostante tutto”. Michele Panizzi, classe 1950, è nato a Badalucco e lì ha vissuto la sua infanzia, partecipando alla vita agreste del piccolo paese del ponente ligure. Persa la vista a causa di un incidente, si diploma come centralinista telefonico. Quando, a fine secolo, grazie ai lettori di schermo e alle sintesi vocali, è stato possibile anche per i non vedenti utilizzare il computer, ha scoperto il piacere della lettura e, successivamente, quello della scrittura. Tutto è iniziato per gioco, scrivendo brevi racconti in cui spesso comparivano le atmosfere degli anni cinquanta del suo paese. Nonostante tutto è il suo primo romanzo.

venerdì, dicembre 06, 2013

La mostra espositiva "Intrecci di palme, intrecci di culture"

Nell'ambito della VII Biennale Europea delle Palme è stata inaugurata la mostra espositiva Intrecci di palme, intrecci di culture.
Nella Sala Congressi di Villa Ormond a Sanremo, il Centro Studi e Ricerche per le Palme ha
allestito, infatti, una straordinaria raccolta di collezioni di manufatti ottenuti intrecciando foglie di palma. Artigiani e maestri intrecciatori provenienti dalla Spagna, Corsica, Sardegna, Sicilia e Liguria di Ponente espongono per tre giorni manufatti e pregiati oggetti d'arte creati con le loro mani secondo tradizioni secolari.
Per loccasione gli artisti stessi raccontano e spiegano al pubblico l’origine della forma
artistica legata all’intreccio di foglie di palma, le leggende, le tradizioni e le simbologie
religiose e pagane che si celano dietro ogni prodotto.
 Un’occasione utile anche per approfondire tecniche e metodi di intreccio.
Metri di foglie di palmureli, palme nane provenienti dalla Riserva Naturale Orientata dello Zingaro e palme blanche di Spagna si intrecceranno insieme per lanciare un forte messaggio di speranza sul futuro delle palme e di pace e prosperità per tutti i popoli del Mediterraneo.
L’esposizione è inoltre arricchita da sculture di legno di palma realizzate in Liguria dallo
scultore genovese Ivan Rossi.
 
Uno sguardo attento merita la Palma Blanca di Elche, vincitrice del prestigioso premio
Artesanía di Elche, giunta direttamente dalla Spagna: un capolavoro alto circa due metri che narra la Passione di Cristo.
 

mercoledì, dicembre 04, 2013

"La ricerca della felicità nei giovani di oggi",è il tema dell'incontro che si è svolto ieri mattina con successo presso il teatro dell'Opera del Casinò di Sanremo rivolto agli sudenti delle scuole superiori della città dei fiori. Relatore d'eccezione Padre Giovanni Prina responsabile della Pastorale Giovanile e Segretario Generale della Congregazione Sacra Famiglia di Bergamo

Grande partecipazione di pubblico all'incontro che la Congregazione della Sacra Famiglia di Bergamo in collaborazione con l'Associazione Amici di Padre Semeria ha organizzato martedì mattina presso il teatro dell'Opera del Casinò di Sanremo.
Questo evento è stato voluto fortemente da Suor Rosa Econimo, Superiora dell'Istituto Semeria di Coldirodi: preparato per gli studenti della scuole superiori di Sanremo. Il tema: “La ricerca della felicità nei giovani di oggi”.
Relatore di questo appuntamento Padre Giovanni Prina responsabile della Pastorale Giovanile e Segretario Generale della Congregazione Sacra Famiglia di Bergamo.
Alla conferenza è stata ricordata la ricorrenza del decennale della canonizzazione della Fondatrice Santa Paola Elisabetta Cerioli, ragione per cui la Superiora di Coldirodi ha voluto rivolgersi ai giovani della città dei fiori.
Erano presenti in sala gli studenti del Liceo G.D. Cassini con ben 3 classi; del Liceo Amoretti con altre 3 classi; un nutrito gruppo di liceali dell'IIS Colombo, ed una classe della Mater Misericordie. Hanno seguito con attenzione l'incontro e la preziosa relazione di Padre Giovanni Prina, anche alcuni rappresentanti dell'Associazione Amici di Padre G.Semeria, e la nota scrittrice sanremese Franca Soracco Mazzei.
Suor Rosa Econimo ringrazia le insegnanti, tutti gli studenti e studentesse e, i Dirigenti delle scuole superiori di Sanremo per la collaborazione dimostrata per questo incontro, ed un particolare ringraziamento lo rivolge a Padre G.Prina per aver accettato il suo invito, e per il messaggio che ha saputo rivolgere alla platea, ai giovani studenti, proprio in tema di ricerca della felicità. Padre Prina ha chiesto loro se si sentono felici! Di cercarla la felicità ed ancora di dare un senso alla vita.
Il Responsabile della Pastorale Giovanile ha saputo rivolgersi a loro con un linguaggio giovane, ha saputo condurre sapientemente l'incontro riportando alcuni esempi di come essere felici, lo ha fatto anche attraverso dei riferimenti biblici. Ha citato grandi filosofi del passato ed anche alcuni cantanti contemporanei: anche attraverso la musica e i testi delle canzoni si può arrivare dritti al cuore per ricordarsi che esiste la felicità.

martedì, dicembre 03, 2013

Sorrisi e Canzoni TV svela i nomi del cast del Festival di Sanremo 2014


Mancano due settimane all’annuncio ufficiale del cast di Sanremo 2014, ma Sorrisi è in grado di anticipare i primi nomi dei big che dovrebbero salire sul palco dell’Ariston dal 18 al 22 febbraio: Nek, Arisa, Giusy Ferreri, Noemi, Mondo Marcio, Giuliano Palma, Mango, Francesco Sarcina, Il Cile, Antonio Maggio, Annalisa, Raphael Gualazzi, Alex Britti con Bianca Atzei. E si starebbe cercando di convincere anche Enrico Ruggeri.
Per quanto riguarda gli ospiti, invece, è confermata la presenza di Raffaella Carrà. Dovrebbero esibirsi anche Franco Battiato e Giorgia, che potrebbe cantare con Alicia Keys il nuovo singolo «I Will Pray».
La serata del venerdì, poi, quella dedicata alla canzone d’autore, dovrebbe prevedere un ricordo-omaggio al grande Enzo Jannacci. E per quanto riguarda i giovani? Il 6 dicembre saranno scelti i sei talenti che andranno a Sanremo, ai quali si aggiungeranno anche i due vincitori di Area Sanremo.
Fabio Fazio leggerà l’elenco dei 14 big e delle 28 canzoni in gara il 18 dicembre nel Tg1 delle 13.30.
Fonte Sorrisi e Canzoni TV

lunedì, dicembre 02, 2013

Prevenzione dei delitti ai danni di anziani: conferenza dei Carabinieri presso il centro anziani della Parrocchia di San Siro

 La prevenzione dei delitti ai danni delle persone anziane: è questo il tema di una conferenza - dibattito tenuta dai Carabinieri della Compagnia di Sanremo presso il centro di aggregazione per anziani e pensionati della Parrocchia di San Siro questo pomeriggio.
All’incontro ha partecipato un numeroso gruppo di anziani che ha ascoltato con attenzione i consigli dati loro dal Comandante della Compagnia Carabinieri di Sanremo e dal Comandante della Stazione.
Truffe, furti e altre tipologie di reato, specialmente nei confronti di persone sole e di una certa età, sono all’ordine del giorno. I Carabinieri hanno dato indicazioni su come prevenire i comportamenti di malintenzionati e su come non cadere in raggiri prendendo le necessarie precauzioni, adottando la prevenzione come migliore difesa.
L’incontro si è concluso positivamente con l’apprezzamento dei presenti per i preziosi consigli forniti loro dai militari dell’Arma.

domenica, dicembre 01, 2013

Flash mob in piazza Borea d’Olmo con i bambini.Obiettivo: sensibilizzare le istituzioni per una nuova legge sui servizi educativi

Per il terzo anno consecutivo il gruppo nazionale nidi infanzia, in collaborazione con i gruppi territoriali, oggi domenica 1° dicembre ha promosso, in tutte le piazze d’Italia, un'iniziativa per mobilitare l'attenzione dei politici, degli amministratori, dei dirigenti, dei coordinatori, educatori, operatori, genitori, nonni, insegnanti sulla necessità di una nuova legge nazionale.
Anche i servizi educativi delle sedi di Sanremo, Ospedaletti, Taggia, Riva Ligure (coordinatrice dr.ssa Patrizia Lanzoni) hanno aderito all’iniziativa promuovendo un FLASH MOB, che è scattato in piazza Borea d’Olmo, alle 10.44 (a richiamare il numero dell'attuale vecchia legge nazionale sui nidi, la 1044/71). Quest’anno, però, l’obiettivo si è ampliato: infatti non è stata chiesta più solo una nuova norma per i nidi d’infanzia, ma anche la sostituzione della vecchia legge per i bambini da 0 a 6 anni (la 444 del 1968).
Per l’iniziativa, a cui sono state invitate tutte le scuole d’infanzia del comprensorio, sono stati predisposti manifesti che hanno richiamato, inoltre, l'attenzione sui seguenti temi: una nuova legge per i bambini da 0 a 6 anni, impegno ad investire sui bambini e sul loro futuro di adulti sostenendo le famiglie con servizi di qualità; gli appelli a non aumentare le rette, a non ridurre gli orari e a non chiudere i servizi.
Il flash mob è stato preceduto da un’esibizione di pagliacci che collaborano con i servizi educativi e di musica.
Il flash mob si è sviluppato in un grande girotondo alle 10.44 in punto.
Centinaia sono stati i bambini che accompagnati dai propri genitori hanno preso parte a una grande festa con giochi musica ed un grande girotondo dove tutti si sono presi per mano.


 

mercoledì, novembre 27, 2013

TANTE DOMANDE DA UN PUBBLICO NUMEROSO E ATTENTO PER NUCCIO ORDINE AI MARTEDI' LETTERARI

Teatro gremito per il filosofo scrittore Nuccio Ordine che ieri pomeriggio ha presentato, nel teatro dell’Opera,  il suo ultimo libro “L’Utilità dell’inutile” un saggio che sta spopolando nelle librerie, giunto alla quinta edizione dopo solo quattro settimane.
Nuccio Ordine ha spaziato sulla necessità di educare i giovani allo studio quale unico baluardo alla “dittatura” del profitto, crescendo nuove generazioni con un forte senso critico nella passione per lo studio  con la consapevolezza che il sapere è l’unica cosa  che non si può pagare ma nasce dalle proprie capacità e dal proprio senso del sacrifico e del dovere.
Ha partecipato  Matteo Moraglia, editor di Edizioni Leucotea.  Ha allietato l’incontro Gianna Williams della Scuola Ottorino Respighi alla chitarra celtica.
Hanno detto di questo libro:
“Nuccio Ordine ha scritto un libro ideale per incominciare il nuovo anno:  auguriamoci un po’ d’inutilità!”
Jean Birnbaum (Direttore di «Le Monde des Livres», 4.1.2013)
“Noi, incorreggibili, siamo grati a Nuccio Ordine – eccellente editore, tra gli altri lavori degni di lode, delle opere di Bruno – per il manifesto L’utilità dell’inutile.”
Fernando Savater («El Pais», 9.4. 2013)
Uno schiaffo all’intera classe politica.”
Jordi Llovet («El Pais», 11.3.2013)
“Un manifesto convincente, che pone bene i problemi.”
Philippe Petit («Marianne», 23-29 marzo 2013)
Nuccio Ordine (Diamante, 1958) è professore ordinario di Letteratura Italiana nell’Università della Calabria. A Giordano Bruno ha dedicato tre libri, tradotti in nove lingue, tra cui cinese, giapponese e russo: La cabala dell’asino (19962), La soglia dell’ombra (20093) e Contro il Vangelo armato (20092). Ha pubblicato anche: Teoria della novella e teoria del riso nel Cinquecento (20092), Le rendez-vous des savoirs (20092), Trois couronnes pour un roi (2011, Bompiani 2014), Les portraits de Gabriel García Márquez (2012). Fellow dell’Harvard University Center for Italian Renaissance Studies e della Alexander von Humboldt Stiftung, è stato invitato in qualità di Visiting Professor in diversi istituti di ricerca e università negli Stati Uniti (Yale, NYU) e in Europa (EHESS, ENS, Paris-IV Sorbonne, CESR di Tours, IEA Paris, Warburg Institute, Max Planck di Berlino). È Membro d’Onore dell’Istituto di Filosofia dell’Accademia Russa delle Scienze (2010) e ha ricevuto una laurea honoris causa nell’Universidade Federal do Rio Grande do Sul di Porto Alegre (2012). È stato insignito in Francia delle Palme Accademiche (2009) e il Presidente della Repubblica gli ha concesso la Légion d’Honneur (2012).
Il Presidente della Repubblica lo ha nominato Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana (2010). In Francia dirige, con Y. Hersant, tre collane di classici (Les Belles Lettres) e in Italia la collana “Classici della letteratura europea” (Bompiani). Collabora al “Corriere della Sera”.
Il 3 dicembre nel teatro dell’Opera ore 16.30  Giovanni Reale presenta il libro, scritto con  Umberto Veronesi :Responsabilità della vita  (Bompiani).

domenica, novembre 24, 2013

La solidarietà è anche una mega torta da record realizzata per l'Unicef a Bordighera

Giornata di festa e di solidarietà a Bordighera. Manifestazione promossa dall'Unicef per difendere l'infanzia. Un dolcissimo momento grazie ad una torta lunga 500 metri, la più lunga del mondo, realizzata per dare un forte segnale di solidarietà  in occasione della Giornata mondiale dell'Infanzia promossa dall'Unicef. Quasi 2300 kg di torta sono stati preparati sin dal mattino, per proseguire fino al primo pomeriggio quando ha avuto luogo la cerimonia ufficiale  con la partecipazione di Colomba Tirari presidente Unicef Imperia.
Al taglio del nastro erano presenti le massime autorità cittadine e militari e l'ambasciatore Unicef
Giancarlo Golzi batterista dei Matia Bazar.
Per l'occasione c'erano anche le due miss, Alessia Lamberti e Cecilia Anfossi, e, i  rappresentanti delle forze dell'ordine locali, Carabinieri, Capitaneria di Porto, Polizia, Polizia Municipale. Importante anche l'assistenza fornita dalla Protezione Civile locale della Croce Azzurra di Vallecrosia e dalla Croce Rossa di Bordighera. Presente il Sindaco di Bordighera Giacomo Pallanca.
Tantissime le persone giunte sul piazzale Zaccari per osservare trancio dopo trancio come veniva realizzata la mega torta e guardare anche le bellissime Fiat 500 dell'Omonino club di Garlenda, le Vespa, le moto Ducati e le auto storiche. Per l'occasione la città è stata chiusa al traffico e lungo le vie si è svolta la sfilata con i figuranti in costume e gli Sbandieratori di Ventimiglia.
La protagonista  è stata la torta che è stata curata  dallo chef  Salvatore Scappatura. Una torta preparata e decorata  grazie all'attiva partecipazione  di un nutrito gruppo di allievi della scuola alberghiera, dei pasticceri e dei tanti volontari che hanno preparato la frutta per decorare la mega torta poi arrichita di fiori di zucchero e di cioccolato.
Simpaticissimo anche il logo posto sulle magliette Unicef, creato apposta dal giovanissimo vignettista Fausto Parravicini.
Una sentita mobilitazione sul piazzale Zaccari, per questo grande evento di solidarietà di dolcezza e di record, grazie anche alla presenza dell'ex giocatore di serie A Paolo Tramezzani (foto) prossimo ambasciatore Unicef.