venerdì, novembre 30, 2012

Catania : inaugurata la nuova Sala operativa della Guardia Costiera

E' stata inaugurata questo pomeriggio a Catania, nella sede della Direzione Marittima della Sicilia orientale, la nuova Sala Operativa dell' 11° Centro Secondario di Soccorso Marittimo della Guardia Costiera, responsabile per il coordinamento delle operazioni di soccorso in mare per l'intera "zona" marittima di giurisdizione (che si estende dalla foce del fiume Pollina a nord, alla foce del fiume Dirillo a sud).
Dopo una breve presentazione dell'organizzazione, delle attività e delle apparecchiature in dotazione alla Sala operativa, avvenuta alla presenza del Prefetto di Catania, Dott.ssa Francesca Cannizzo, ha avuto luogo il tradizionale taglio del nastro e la visita dei locali da parte delle numerose Autorità civili e militari intervenute, unitamente ai Rappresentanti del cluster marittimo e dei servizi tecnico-nautici operanti nell'ambito dello scalo catanese. Il Contrammiraglio Domenico De Michele, Direttore Marittimo della Sicilia orientale e Comandante della Capitaneria di Porto etnea, ha illustrato agli ospiti presenti le potenzialità della nuova Sala operativa, rese possibili grazie alle sofisticate tecnologie impiegate dalle apparecchiature in dotazione, nonchè dalla preparazione professionale del personale militare destinato a tale servizio.
Nella Sala operativa, presidiata 24 ore al giorno per 365 giorni l'anno, vero e proprio punto nevralgico per il coordinamento dei soccorsi in mare, confluiscono tutte le richieste ed informazioni relative alle attività ed al traffico marittimo in zona, comprese le segnalazioni (sempre più numerose negli ultimi anni), che pervengono direttamente tramite il numero telefonico nazionale di emergenza in mare, il "1530" della Guardia Costiera.
I recenti miglioramenti infrastrutturali dei locali, inoltre, hanno reso possibile una più razionale disposizione delle apparecchiature e strumentazioni utilizzate, oltre all'implementazione del sistema di videosorveglianza in ambito portuale, realizzato in collaborazione con l'Autorità Portuale.
L'inaugurazione della nuova Sala operativa, infine, è stata anche l'occasione per la presentazione della serie televisiva "L'isola", in onda su Rai uno a partire dal prossimo 2 dicembre, interamente dedicata al Corpo delle Capitanerie di Porto - Guardia Costiera.

ANDREA MEO AL COPPA ITALIA DI HOLD’EM POKER L’ATTORE PREPARA A SANREMO IL SUO PROSSIMO FILM


Da Distretto di Polizia 8 alle sale del Casinò per diventare un vero pokerista. Andrea Meo partecipa al torneo di hold’em Poker Coppa Italia in svolgimento sino al 2 dicembre per preparare il suo prossimo personaggio cinematografico.

Meo sarà un avvocato che in poco tempo diventa un abile professionista di Hold’em poker. La sua partecipazione al Coppa Italia servirà quindi ad approfondire la sua conoscenza del gioco ma anche dei comportamenti dei players.


“Questo è il secondo torneo di Hold’em poker a cui partecipo, il primo a livello nazionale. Ho scelto di giocare a Sanremo perchè è una casa da gioco tra le più eleganti, che conosco da anni e che ha una bella storia anche nell’Hold’em poker,  un gioco appassionante che spero di approfondire sia a livello personale sia professionale. Voglio crearmi un’anima da vero pokerista  per il  mio nuovo personaggio”- dice Meo- “ A gennaio comincerò a girare un film italo spagnolo incentato sulla vita di un avvocato che a poco a poco si avvicina al mondo del poker e ne rimane completamente affascinato. Qui frequenta nuovi amici, un grande amore e  dopo diverse sconfitte anche cocenti cambia radicamente la sua vita.  Il personaggio mi ha preso ed ho accettato la parte d’istinto. In questi mesi ho studiato diciamo l’hold’em poker ed ho voluto proprio a Sanremo partecipare al Coppa Italia, un vero torneo a livello nazionale dove posso confrontarmi con grandi players e quindi calibrare meglio la mia interpretazione. Sono poi sempre stato affascinato dal Casinò di Sanremo per la sua storia e la sua bellezza.”

giovedì, novembre 29, 2012

GINNASTICA RIVIERA DEI FIORI: 3° POSTO ALLA COPPA ITALIA DI TRAMPOLINO ELASTICO

La ASD Ginnastica Riviera dei Fiori atterra in Sicilia e domenica 25 novembre si aggiudica il 3° posto nella speciale classifica generale di Coppa Italia 2012 di Trampolino Elastico, riservata alle società, dopo la Reale Ginnastica di Torino e la Milano 2000.
Nelle Allieve 3ª Categoria, dopo il primo esercizio obbligatorio, la nostra ginnasta Cecilia Pinto aveva il miglior punteggio ma purtroppo l'inesperienza ha giocato un brutto scherzo alla giovanissima atleta della Riviera dei Fiori che ha concluso la gara al 4° posto di Coppa Italia.
Nelle Allieve 1ª Categoria, 3° posto per Natalia Cosenza (che ha ottenuto anche il terzo posto nella classifica assoluta del Torneo Open Allievi) e la vittoria negli Allievi 1ª Categoria per Gianluca De Andreis (1° posto anche nella classifica assoluta Open Allievi).
Nella Juniores, 3° posto assoluto per Giulia De Grossi (2° posto anche nella classifica assoluta Open Juniores).
Ulteriori piazzamenti sono arrivati nella gara del Syncro Juniores con la vittoria della coppia Cosenza-De Grossi che hanno confermato il successo ottenuto nella 1ª prova di Verona incrementando notevolmente il loro punteggio.
Sempre a Marsala si è svolta la 3ª e conclusiva prova del Campionato Nazionale Open di
Trampolino Elastico.
Nelle Allieve, 2° posto nella 3ª prova, ma campionessa nazionale grazie al successo di Brindisi e Pesaro, per Andree Stra, 3ª a Marsala ma 2ª nel campionato la compagna di squadra Giulia Mabel Damiani, buone anche le prove di Vittoria Malatesta, Michela Fiorini e Camilla Cianci, che dopo aver vinto il titolo nazionale GpT è passata alla Open portando a termine due esercizi di buon livello.
Sempre nella Open, categoria Juniores Femminile, 2ª a Marsala ma campionessa nazionale Giulia Bellone e 3° posto per Alice Nocerini.
Nella Maschile Juniores, vice campione nazionale Mirko Donsanto.
Soddisfazione per i tecnici e dirigenti della Ginnastica Riviera dei Fiori, che hanno ricevuto i
complimenti del consigliere federale Walter Lenoci e del Direttore Tecnico nazionale Ezio Meda per i risultati ottenuti e per il buon lavoro avviato che, se continuato, darà soddisfazione ai ginnasti liguri ed ai numerosi giovani ginnasti del nostro vivaio che si stanno avvicinando a questa disciplina.
 
 

Dopo le fotografie di rito e tornati in albergo i ragazzi hanno festeggiato concedendosi un bagno ristoratore nella piscina dell'albergo, complice la bellissima giornata di sole.

II° EDIZIONE PREMIO PASSIONE DRAMMATURGIA

Domenica 2 dicembre 2012, alle ore 17.00, nella splendida cornice del Teatro Salvini di Pieve di Teco, si terrà la cerimonia di premiazione della 2° edizione del Premio teatrale Passione Drammaturgia ideato e promosso dalla direttrice responsabile e webmaster del magazine online www.passioneteatro.com Giovanna Amoroso, con la collaborazione e il patrocinio del Teatro Helios di Bordighera diretto dalla drammaturga Virginia Consoli.
La seconda edizione del concorso ha visto la partecipazione di circa 140 testi provenienti da tutta Italia tanto che le organizzatrici nonché membri della giuria hanno deciso di istituire nuove categorie di riconoscimenti, oltre ai primi tre : premio al miglior Corto teatrale, al miglior testo in dialetto, premi speciali Teatro Helios e Passione Drammaturgia.
In particolare quest’anno si è ideata una nuova categoria, il premio Teatro dell’Anima in onore del giurato speciale Arnolfo Petri ,artista napoletano esponente a pieno diritto del “teatro dell’anima”, per l’appunto, che dal 1990 a oggi ha firmato oltre quaranta regie teatrali ed ha al suo attivo oltre venti testi scritti per il teatro, più numerosi riconoscimenti ricevuti: da quest’anno collabora attivamente col sito www.passioneteatro.com su cui cura una rubrica e interviene giudicando le opere finaliste di ogni edizione del concorso.
Durante la serata verranno letti brani dai primi tre testi classificati , per l’adattamento e la regia di Virginia Consoli: le letture saranno a cura di Barbara Buscaglia, Sergio Raimondo e Virginia Consoli. Parteciperanno alla serata come ospiti d’onore i Prof. i Roberto Trovato edEugenio Buonaccorsi (docenti all’Università di Genova e al D.A.M.S. di Imperia), l’editore Sergio Bevilacqua, l’attore Pino Petruzzelli, la giornalista Viviana Spada che saranno anche sul palco a premiare.  La serata ha avuto il patrocinio del Comune di Pieve di Teco e del suo Assessorato alla Cultura.
Gli sponsor libri di questa edizione sono : Giuliano Angeletti, Sergio Bevilacqua e le edizioni IBUC, Elena Bono, Alfonsina Campisano, Raffaella Ferrari, Arnolfo Petri e le Edizioni BEL AMI, Clotilde Punzo.
Seguirà un rinfresco offerto dall’organizzazione negli adiacenti locali di Casa Sibilla.

mercoledì, novembre 28, 2012

Gianni Morandi sarà in concerto sabato 8 dicembre nella mitica “Salle des Etoiles”...

GIANNI MORANDI
Sabato 8 dicembre 2012 | 20h30
Salle des Étoiles | Sporting Monte-Carlo
Gianni Morandi sarà in concerto sabato 8 dicembre nella mitica “Salle des Etoiles” dello Sporting di Monte-Carlo. Una location straordinaria per i 50 anni di carriera di uno dei più grandi interpreti della canzone italiana. Cantante, attore, presentatore, calciatore, maratoneta, Gianni Morandi porterà allo Sporting i suoi successi più significativi, da "Andavo a Cento all'ora" a "Non son degno di te", passando per "C'era un ragazzo ...", "Un mondo d'amore", "Scende la pioggia" e "Ma chi se ne importa", sino a "Canzoni stonate", "La mia nemica amatissima" e "Si può dare di più".

Corsi di Percussioni Etniche a Sanremo

Sono aperte le iscrizioni ai corsi diretti da Fabio Berto, Percussionista ed Etnomusicologo, per tutti coloro volessero avvicinarsi ai Linguaggi del Globo.
I corsi prevedono le seguenti discipline: Percussioni Afrocubane (Congas, Bongos, Tambores Batà, Timbales e minori), percussioni Africane (Djembè, Dundun, Sangban, Kenkenì) ed Afrobrasiliane (Berimbao, Atabaque, Timbau, Timba, Tamburi di Samba urbana e Samba de roda).
La frequentazione è aperta a tutti senza limite di età o di abilità alcuna e sarà possibile seguire corsi individuali o laboratori collettivi.
Fabio Berto: La passione per la musica mi venne trasmessa da mio padre (chitarrista e tastierista) già in giovanissima età.
Nel 1994 entrai a far parte di “African Brothers”, orchestra multietnica locale di percussioni Africane miste a ritmi Brasiliani.
L’orchestra formata da africani dalla Costa d’Avorio, Nigeria, Senegal, da brasiliani e italiani mi consentì di acquisire una buona conoscenza degli strumenti e dei ritmi tradizionali del Guinea, Mali, Senegal, Costa d’Avorio, Burkina Faso ed inoltre Nigeria e Brasile. La vicinanza di Ben Zito (Balletto Nazionale della Costa d'Avorio) mi permette di intraprendere una conoscenza approfondita del linguaggio Bambarà del Djembè ivoriano. Quella di Iba N'Diaye Rose (figlio del grande Doudou N'diaye Rose (Real World, Peter Gabriel)) mi permette di approfondire il linguaggio della percussione del Senegal chiamato M'Ballahk (Sabar, N'der, Tuguni, Choul,Tabala)
Nel 1996 comincio ad intraprendere studi di percussioni Afrocubane con Irian Lopez (Chinitos, Danza Nacional de Cuba).Parallelamente continuavo uno studio sui ritmi Afrobrasiliani grazie alla vicinanza del contrabbassista Bahiano Silvio Cuhña (Arrangiatore del brano “Samba Reggae“ di Gimmy Cliff).
Nel 2000 effettuai il primo di una serie di viaggi studio a Cuba (2000, 2002, 2010, 2011/2012) dove cominciai a specializzarmi in tecnica Afrocubana.
Qui iniziai a Frequentare studi con Irian Lopez (Danza Nacional de Cuba), Enrique Vertard Gomez (Orquesta Manguarè), il figlio Raydis (Havana City), Leo Morè (Pello el Afrokan), Regla Moint Diaz (Yoruba Andabo).
2007: Ho fondato a Rovigo il circolo di cultura delle percussioni “Il Barrio” del quale sono presidente ed amministratore.
Suddetto circolo è uno spazio culturale volto alla divulgazione della musica multietnica e dispone di una sala prove professionale di 40 mq da me progettata e realizzata. L’associazione propone attività didattiche tra cui corsi di strumenti musicali, attività sociali, conferenze, proiezioni video e dibattiti culturali.
2012: Incido a Cuba “Alma y Tradicion” il mio primo lavoro discografico da solista, attualmente in fase di chiusura.
In questo lavoro ho avuto la fortuna di collaborare col cantante Narciso Bartolomeo Guanche, cantante storico di Adalberto Alvarez e Son 14, Pucho Lopez ex leader di Raices Nueva, Carlito Alvarez Chacon e Juan Louis Baeza.
Attualmente tengo corsi e seminari, collaboro con gruppi vari, mi occupo di propedeutica, musica creativa, produzione di musica elettronica, sperimentale ed opero composizioni software.
Porto avanti un intensa attività di ricerche sull’etnomusicologia, musica d’ insieme, costruzione e manutenzione strumenti.
Ho svolto seminari e stages per il comune di Rovigo, Padova, Biella e Torino, lavorando con bambini e adulti.
Ho collaborato con African Brothers, Donini Future Jazz Orchestra e Tullio de Piscopo, Marmaja, Iguanasana, Kids‘n Flowers, Silvio Cuhña, Vatusi, Ben Zito, Iba N’Diaye Rose, Pap N’Diaye, Orchestra Manguarè, Son Amaranto, Rulo & Miami Sound, Ballet Studio, African Roots e recentemente con NORLA (nuova orchestra di ritmi latini), Livio Zanellato Jazz Quintet, Um a Zero, e realtà della scena Jazz e Latino del panorama Sanremese e Ligure.
Ho inoltre partecipato come solista a spettacoli teatrali, serate di intrattenimento, accompagnamento Disc Jockey ed animazione.
Ho studiato con: Ben Zito (Balletto Nazionale della Costa d'Avorio), Iba N’Diaye Rose (Doudou N‘Diaye Rose), Irian e Pedro Lopez (Chinitos,Danca Nacional de Cuba), Enrique e Raydis Vertard Gomez (Orquesta Manguarè-Havana City), Leo Morè (Pello Afrokan y sus ritmo Mozambique), Roberto Evangelisti, Regla Moinet Diaz (Yoruba Andabo), Silvio Cunha, e altri coi quali mi scuso di non menzionare.
Potete contattarmi al 328.3357163 o scrivermi a: fabioberto74@gmail.com


LA STORIA CURIOSA DELLA SCIENZA AI MARTEDI’ LETTERARI CON FLAVIO OREGLIO

Ieri   27 novembre  nel Teatro dell’Opera Flavio Oreglio ha  presentato  il suo libro “Storia curiosa della scienza”.”
Lo hanno introdotto il giornalista Claudio Porchia con Ito Ruscigni, curatore della rassegna letteraria.
Flavio Oreglio, applauditissimo dal pubblico,  ha spiegato “Storia curiosa della scienza” in poche parole:
"Storia curiosa della scienza è per me l’amore di sempre. Ho una laurea in scienze biologiche con specializzazione in ecologia, quindi l’idea di cimentarmi in un ragionamento sulla storia della scienza portandolo avanti con il linguaggio e la metodologia che mi appartengono era un modo per unificare tutto quello che ho sempre fatto. Questo libro mi ha permesso di mostrare come si possa fare scrittura divertente ma parlando di cose serie e in maniera molto rigorosa. Intanto c’è l’intenzione di sfatare alcuni luoghi comuni, che vedono la scienza nascere nel ‘600 con Galileo Galilei, che è una figura straordinaria, ma quello che gli scienziati della sua epoca hanno fatto è stata una riscoperta di cose che i Greci avevano già capito tanti secoli prima. L’altro elemento del mio libro è una sorta di j’accuse nei confronti della scuola. L’ho fatto perché io amo molto la scuola, ma il problema vero è quello di dare le informazioni corrette alle menti giovani. Non è che la scuola dia informazioni scorrette, ma non racconta tutto. E allora come fanno i ragazzi a sviluppare il loro senso critico se non hanno di fronte il panorama completo?”
Il prossimo appuntamento letterario  eccezionalmente si svolgerà di lunedì. Il 10 dicembre ore 16.30 teatro dell’Opera incontro sulla pace con ASSEFA riflessioni sui temi della pace e della nonviolenza, con l’ausilio di immagini particolarmente suggestive e con l’intervento di Nanni Salio e Dario Daniele. Tema “Le immagini della Pace”.
La stagione autunnale dei Martedì Letterari si chiude il 18 dicembre con Marco Vannini e la presentazione del libro “. Meister Eckhart, Tutti i commenti ai libri dell’Antico Testamento. Testo latino a fronte.

domenica, novembre 04, 2012

Sanremo: Celebrazioni per la Commemorazione dei Caduti



Nel 94° Anniversario della Vittoria Giornata delle Forze Armate e dell’Unità d’Italia, anche a Sanremo si sono svolte questa mattina le celebrazioni per la Commemorazione dei Caduti di tutte le guerre. Alla presenza  delle autorità politiche, civili e militari l'evento è iniziato con la celebrazione della Santa Messa, presso la Concattedrale di San Siro. Al termine si è svolto il corteo preceduto dalla Banda cCttà di Sanremo, verso Largo Mombello. A seguire la cerimonia dell’Alzabandiera, l'Onore ai Caduti e la deposizione della corona di alloro. In rappresentanza del Comune era presente il vice Sindaco, Claudia Lolli, che ha ricordato  il Caporale Tiziano Chierotti, morto in Afghanistan, ed i due Marò trattenuti in India. Quindi la lettura della motivazione della Medaglia d’Oro alla memoria del Milite Ignoto e, di seguito la sfilata in via Roma, via Carli, via Nino Bixio e la sosta al cippo dei Caduti di Nassiriya, sosta al Monumento Caduti di Cefalonia con sosta al Monumento Caduti Partigiani. La tappa per finire a Largo Ruffini, con la sosta al Monumento Caduti di tutte le Guerre.

“CITTÀ INVISIBILI” Dodici artisti per Italo Calvino

Una mostra allestita al MUSEO CIVICO di PALAZZO BOREA D’OLMO - SANREMO 16 novembre 2012 - 26 gennaio 2013
 La Fondazione Mario Novaro prosegue la quasi trentennale attività di studio e approfondimento intorno alla cultura ligure, realizzando una mostra dedicata a Le città invisibili di Italo Calvino, nel quarantennale della sua prima edizione (Einaudi, 1972). L’esposizione, promossa dalla Fondazione Novaro e dal Museo civico di Sanremo, con il patrocinio della Regione Liguria e dell’Archivio d’Arte Contemporanea dell’Uni­ver­sità di Genova, con il sostegno del Comune di Sanremo e dell’associazione “Mete di Liguria”, sarà inaugurata il 16 novembre (ore 18) a Palazzo Borea d’Olmo (via Matteotti 143), dove si potrà visitare fino al 26 gennaio 2013 (dal martedì al sabato, ore 9-19).
 Curata da Walter Di Giusto, la mostra riunisce le opere di dodici artisti o gruppi: Maria Rebecca Ballestra, Piergiorgio Colombara, Walter Di Giusto, Mario Dondero, Luca Forno, Raffaele Maurici, Giuliano Menegon, Plinio Mesciulam, Raimondo Sirotti, Luiso Sturla, Lara Stuttgard e Gruppo Wabi. Gli autori si sono ispirati al tema delle città invisibili, lontane nel tempo e nello spazio, entità che vivono grazie al racconto per parole e immagini. Nelle pagine di Calvino, i resoconti di Marco Polo a Kublai Kan qualificano i luoghi stranieri incontrati nel corso del viaggio.
Oggi sono i protagonisti di questo progetto a fare lo stesso, attraverso la pittura, la fotografia, l’architettura, il web, addirittura il modello di abiti futuri, immaginando nuovi luoghi dove la vita sia possibile, diversa, migliore. Perché se è vero che il mondo contemporaneo è globalizzato, quindi risente di ciò che avviene anche molto lontano, è pur vero che la nostra vita quotidiana si svolge qui e ora, in una dimensione locale da ripensare con le nuove leggi imposte da una comunicazione velocissima.
Negli ambienti del museo Borea d’Olmo vengono esposte, oltre alle opere degli artisti, alcune edizioni del testo calviniano, fotografie, lettere e documenti sulla vita dello scrittore ligure. La mostra “Città invisibili” parte dalla città dove egli è vissuto in giovinezza, ma proseguirà tra marzo e aprile all’Accademia Ligustica di Genova. Entrambe le inaugurazioni saranno arricchite da una minisfilata di abiti e da alcune iniziative collaterali, tra cui incontri con studiosi e critici e laboratori con le scuole.
Il catalogo si intreccia con una delle attività della Fondazione Novaro: l’edizione della “Riviera Ligure”, quaderni monotematici che dal 1990 hanno ripreso la tradizione sostanziata da Mario Novaro all’inizio del secolo scorso, dando origine a uno straordinario caso letterario.
Il quaderno numero 69 rilegge la figura e l’opera di Italo Calvino, di cui scrivono Giorgio Bertone, Loretta Marchi, Leo Lecci, Claudio Bertieri, Gerson Maceri e Veronica Pesce (anche curatrice del quaderno). Ai loro saggi seguono pagine dedicate agli artisti invitati a partecipare alla mostra “Città invisibili”, ognuno presente con la riproduzione di una delle opere esposte accompagnata da una personale testimonianza: parole spesso poetiche, riflessive, originali quanto piccoli racconti.
Un catalogo-rivista, dunque, da cui ripartire per altri viaggi mentali o reali.

Catania: celebrata la Festa dell'Unità Nazionale e la Giornata delle Forze Armate





E’ stata celebrata oggi a Catania, in piazza Duomo,la Festa dell’Unità Nazionale ela Giornata delle Forze Armate, alla presenza delle più alte Autorità civili, militari e religiose.Alla cerimonia, presieduta da S.E. il Prefetto di Catania, Dott.ssa Francesca Cannizzo, hanno partecipato le Forze Armate di stanza nel Presidio Militare della provincia, comandato dal Contrammiraglio Domenico De Michele, Direttore Marittimo della Sicilia Orientale, oltre alle Forze di Polizia.La cerimonia ha avuto inizio con l’ingresso dei labari dell’Istituto del Nastro Azzurro e delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma, seguiti dal gonfalone del Comune di Catania.Dopo la rassegna dei Reparti schierati da parte del Prefetto, accompagnato dal Comandante del Presidio Militare, ha avuto luogo la cerimonia dell’alza bandiera ed è stata data lettura del messaggio augurale del Capo dello Stato.La cerimonia si è conclusa con la deposizione di una corona di alloro - donata dalle Dame dell’Istituto del Nastro Azzurro della Federazione di Catania - innanzi alla lapide del “soldato ignoto” e con la lettura della "Preghiera per la Patria".Alla cerimonia ha partecipato una nutrita rappresentanza di scolaresche ed un folto pubblico.Le Autorità, dopo la cerimonia in piazza Duomo, hanno visitato le vetrine allestite per l'occasione dalle Forze Armate e di Polizia, messe a disposizione da parte di alcuni esercizi commerciali lungo la via Etnea.-

MACCARI E LENOTTI PRIME AL BERTRAND


Se sabato è stato possibile mettere a segno tre belle prove per il Trofeo Jean Bertrand, la giornata di domenica è stata inclemente e con vento insufficiente per poter dare anche una sola partenza.
La premiazione si è svolta nella tarda mattina e la classifica dei 420 è rimasta invariata.
Veronica Maccari e Marta Lenotti, con la vittoria in due prove e un terzo posto, poi scartato, vincono il Trofeo Jean Bertrand e conquistano anche il primo premio femminile.
Secondo posto per Filippo Maccari e Luigi Mauro, con un secondo, un primo e un sesto posto.
Entrambi gli equipaggi sono dello Yacht Club Sanremo.
Al terzo posto troviamo Tommaso Ciampolini e Cesare Massa, dello Yacht Club Italiano, con un secondo posto e due quinti.
Matteo Pilati e Michele Cecchi – Fraglia Vela Malcesine – sono quarti, mentre Gabriele Morelli e Matteo Tombolini – Yacht Club Sanremo – si piazzano al quinto posto.  
L’appuntamento con il Trofeo Jean Bertrand è per il 2 e 3 novembre 2013.

SEMINARIO PROPEDEUTICO in arteterapia in programma il 16 dicembre....


Gli incontri presentano la teoria e la prassi che sono necessarie all’arteterapeuta per operare negli ambiti del disagio psicologico, sociale e della prevenzione. E’ prevista la presentazione di casistica trattata con l’arteterapia. Ad ogni partecipante verrà fornita una cartella con materiale informativo
sull’Arteterapia e sulle formazione. Al termine dell’incontro uno spazio è riservato alla presentazione del triennio formativo delle scuole ArTeA. Il seminario è introduttivo e necessario per l’iscrizione a una delle scuole di specializzazione in arteterapia ArTeA. Il seminario si rivolge a laureati (psicologia, belle arti, medicina, scienze della formazione, scienze dell’educazione, ecc...) oppure ad operatori che lavorano da almeno tre anni, in modo continuativo, in servizi sociosanitari.
Saranno accettate le prime 18 iscrizioni regolari.
COSTO:
70 euro
ORARIO:
dalle 9.00 alle 17.00
ISCRIZIONE:
mediante l’invio della cedola,
scaricabile dal sito,
al fax 02 89408101
o per e-mail a arteacatania@gmail.com
o per posta tradizionale a:
ARTEA - Casella Postale num.6
20097 San Donato Milanese (MI)
INFO:
02 8940 8101
339 4911164 Barbagallo (Catania)
349 1550507 Vietri (Palermo)
SITO:
 
SKIPE:

Condotto da:
Dott.ssa Francesca Barbagallo, formatrice in ambito socio-sanitario, arteterapeuta specializzata ArTeA con esperienza decennale in ambito psichiatrico. Ha condotto numerosi atelier nelle scuole e con minori diversamente abili.
Dott.ssa Ermenegilda Vietri, arteterapeuta specializzata ArTeA. Referente di ArTeA Rete per Partinico-Trapani. Ha condotto nulerosi Atelier di Arteterapia dal 2001 in ambito clinico (alzheimer, autismo, psichiatria, disabilità), in ambito della prevenzione (infanzia, minori e adolescenti a rischio) e nell’area del benessere, anche presso strutture dell’ ASP 6 di Palermo.
Il seminario si svolgerà presso la Sala Convegni della Locanda del Samaritano, in via Montevergine, 3

venerdì, novembre 02, 2012

Brani e poesie in dialetto

La passione per il nostro idioma, la capacità di valersi delle sue mille sfumature lessicali , sono stati gli strumenti più efficaci  che i nostri mitici autori  Vincenzo Jacono e Gin De Stefani hanno messo in campo per proiettare attraverso il tempo sentimenti ed emozioni della gente di questo nostro territorio.
Altrettanta bravura e dedizione hanno dimostrato Eraldo Crespi e Franco D’Imporzano, nel ricordarne sabato scorso, nella sala conferenze del Museo Civico,  i 125 anni dalla nascita, coadiuvati dall’esperienza teatrale di Anna Blangetti e Gianni Modena che dei famosi Autori hanno recitato brani e poesie.
Un pubblico da tutto esaurito gremiva la sala avvinto dall’esposizione in lingua e in vernacolo, non sempre facile per chiunque, ma sempre intrigante con la sua atmosfera nostalgica.
Hanno presieduto il Vice Sindaco di Sanremo, Claudia Lolli ed il Presidente della Famija Sanremasca, Mino Casabianca, organizzatori dell’incontro.
Una possibilità di recupero da parte di chi non ha potuto presenziare è data dalla replica, per la parte che riguarda Vincenzo Jacono, a cura del “Descu Spiaretè” presieduto dal dinamico Aldo Germinale, che si terrà in Ospedaletti sabato prossimo, 3 novembre, nella Sala Polivalente “Scalo Merci”, ex stazione FFSS, alle ore 17: relatore lo stesso Sindaco, Eraldo Crespi.
Va ricordato che Vincenzo Jacono, residente a Sanremo dall’età di un anno, è comunque di nascita ospedalettese e che è stato insegnante di generazioni di cittadini di Ospedaletti, che certamente non vorranno mancare il prossimo appuntamento.   

ALBENGAVOLTAPAGINA, INCONTRO CON CRISTINA RAVA

Dopo il grande successo riscosso nelle due precedenti edizioni, con diversi incontri capaci di registrare puntualmente il tutto esaurito, ritorna “AlbengaVoltaPagina”, apprezzata serie di incontri con gli autori organizzata dall’Associazione Culturale “Librarsi” e dalla Libreria “San Michele” di Albenga, con la collaborazione e il patrocinio del Comune di Albenga.
Sabato 3 Novembre alle ore 17.30, all'Auditorium San Carlo di Via Roma ad Albenga, l'esordio della nuova stagione della rassegna, con un incontro d'eccezione. In occasione della presentazione del suo nuovo romanzo, “Un mare di silenzio” (2012, Edizioni Garzanti), sarà infatti protagonista dell'incontro l'autrice ingauna Cristina Rava, presentata dal prof. Franco Gallea.
L'evento si concluderà con un aperitivo offerto dal Dopolavoro Ferroviario di Albenga, da anni legato a Cristina Rava da profonda amicizia. Per gli ospiti sarà così possibile alternare sapori liguri e nordafricani: i profumi e le atmosfere del libro diventeranno reali. Le ricette esotiche sono curate dalle signore dell'Associazione Donne Musulmane di Albenga.
 

Il sanremese MATTEO LAVISTA secondo classificato al Venice Surf Contest 2012

Si é svolto il 1º novembre, il Venice Contest Surf, la gara di surf organizzata da "Sciroccati": una surf crew, nata nel 2008 e riconducibile all'area dell'Italia nord est. Tutta l'organizzazione del contest è stata fatta online, sul sito www.sciroccati.it, un punto di riferimento per gli appassionati di questa insaziabile passione.
La competizione si è svolta nel comune di Cavallino Treporti vicino a Venezia, presso lo spot "Il Mediterraneo", a poche centinaia di metri da quello più famoso di Punta Sabbioni, dove le condizioni del mare non hanno permesso lo svolgimento delle gare delle tre categorie: shortboard (tavole sotto i 7 piedi), longboard (tavole sopra i 9 piedi) e sup (Tavole Stand Up di qualunque tipo).
É proprio nella categoria shortboard, che il diciottenne Matteo Lavista si é classificato secondo, dietro al brasiliano Breno Becacici Louriero e davanti al sardo Marco Pinna. La gara delle longboard è stata vinta da Andrea Talin, mentre la categoria sup da Alessandro Merli.

Un ottimo risultato, per il surfer sanremese al suo primo contest, ottenuto con grande determinazione, cavalcando le onde con la tavola costruita dall'amico Matia Zulberti, su modello disegnato dallo stesso Matteo.

Catania: commemorazione in onore dei Caduti di tutte le guerre



Sono stati commemorati oggi nella Basilica Collegiata di Catania, con una Santa Messa officiata da S.E. Mons. Salvatore Gristina, Arcivescovo Metropolita, concelebrata da tutti i Cappellani Militari e delle Forze di Polizia, alla presenza delle massime Autorità civili e militari, i Caduti di tutte le guerre.
Dopo la Santa Messa, il Vice Prefetto Vicario della Prefettura di Catania, Dott.ssa Annamaria Polimeni ed il Contrammiraglio Domenico De Michele, Direttore Marittimo e Comandante del Presidio Militare etneo, hanno deposto una corona al Sacrario dei Caduti della Chiesa di S. Nicolò La Rena.
Commemorazioni anche nei vicini Cimiteri di Guerra inglese e germanico, con la deposizione di corone di alloro e con un momento di raccoglimento, culminato nella lettura della "preghiera dei Caduti".-

video
Il Sindaco di Sanremo Maurizio Zoccarato, stamani nell'ambito della ricorrenza dei defunti, accompagnato dal Presidente della Famija sanremasca Mino Casabianca e dal vice-Comandante della Polizia Municipale di Sanremo, Fulvio Asconio, ha fatto visita ai cimiteri cittadini. Alle 10.30 presso il Cimitero monumentale della Foce e quindi a quello dell'Armea.

Da lunedì 5 novembre ANDREA MIRÒ, NICCOLÒ AGLIARDI e OMAR PEDRINI saranno nella città dei fiori per l’inizio delle fasi eliminatorie di AREA SANREMO 2012

La commissione della Sezione SanremoLab, scelta dal capo struttura Paolo Giordano, sarà impegnata fino a sabato 10 novembre negli ascolti a porte chiuse dei brani inediti dei partecipanti alla fase eliminatoria dell’unico concorso che porta i giovani al Festival.

Dopo le selezioni seguiranno, per i finalisti, dal 23 al 25 novembre, i corsi perfezionamento per poi arrivare alla fase finale nel mese di dicembre.
A conclusione della selezione finale le Commissioni di Area Sanremo proclameranno i Vincitori, i giovani artisti sosterranno una audizione davanti alla Commissione RAI che sceglierà gli artisti che parteciperanno al Festival della Canzone Italiana.
AREA SANREMO, affidata dal Comune di Sanremo a Sanremo Promotion S.p.A., garantisce ai giovani talenti di essere giudicati da una commissione autorevole e di compiere un percorso di studi di alto livello artistico.

Attenzione LAVORI DI ASFALTATURA


Sanremo.L ’Ufficio Viabilità – Settore Lavori Pubblici comunica che verranno effettuati i seguenti lavori di asfaltatura strade:
- Corso Nazario Sauro, tratto antistante il forte di Santa Tecla e in prossimità della rotatoria con l'ancora, e primo tratto del molo di ponente: dalle ore 7.00 del 5 novembre alle ore 20.00 del 7 novembre; divieto di fermata e divieto di transito lungo i tratti interessati dal cantiere individuati da opportuna segnaletica stradale mobile (Ordinanze Dirigenziali n°413 e 415 del 31.10.2012).
- asfaltatura totale di via Legnano: dalle ore 7.00 del giorno 7 novembre e fino a fine lavori (presunta entro le ore 20.00 del 14 novembre); divieto di fermata lungo tutta via Legnano ed il traffico sarà regolato in regime di senso unico alternato attraverso movieri o impianto semaforico (Ordinanza Dirigenziale n°414 del 31.10.2012).
Possibili rallentamenti in strada Solaro.
Percorso consigliato per o da Autostrada: via Padre Semeria.

Presentazione del libro di Luigi Iperti "La Casa del Ponte"

Sabato 3 novembrealle ore 16 primo appuntamento col XIX ciclo di conferenze“Ventimiglia e il suo territorio dalle origini ai giorni nostri”,organizzato dal Museo Civico Archeologico “G. Rossi” nella Sala Conferenze “E. Azaretti” con la presentazione del libro di Luigi Iperti su La Casa del Ponte. Storia di Barba Gé e degli Iperti a Penna, Olivetta, Libri e Ravai, Edizioni R.E.I. 2012.
"La casa del Ponte" di Luigi Iperti è un libro dedicato ai nipoti, che ci parla prima di tutto del desiderio di trasmettere dei valori che stanno nel raccontare la storia della famiglia, delle "radici". In questo è la casa. Il libro non è solo la storia di una famiglia originaria della val Roia, ricostruita attraverso la figura del nonno dell'autore che nato contadino diventa piccolo imprenditore, ma anche l'analisi attenta di una comunità che nonostante vivesse in un territorio per secoli conteso fra stati differenti e per questo spesso teatro di scontri armati, è riuscita a realizzare una società dedita all'agricoltura, all'allevamento e al piccolo commercio. La presentazione del libro, condotta da Beatrice Palmero insieme con l'autore sarà l'occasione per dialogare intorno alla casa del Ponte, che occupa altresì un posto strategico a crocevia della storia nazionale della frontiera e delle tante storie che testimoniano le trasformazioni della famiglia e della società italiana nella seconda metà del Novecento.
Luigi Iperti nato a Ravai, nella val Roia, ingegnere, progettista di impiantistica industriale, dopo aver girato il mondo per i suoi impegni lavorativi ha trovato nuovi stimoli nella ricerca storica sui suoi luoghi di origine e sulla sua famiglia.
La presentazione sarà curata da Beatrice Palmero, ricercatrice storica, autrice di molti studi di archivio sulle comunità dei territori a cavallo fra Francia e Italia.
Interverranno Daniela Gandolfi, Conservatore del Museo, Italo Orengo, Presidente della Sezione Intemelia dell'Istituto Internazionale di Studi Liguri, Luciano Gabrielli, Presidente StArTAM.