giovedì, maggio 31, 2012

DOPPIO APPUNTAMENTO PER IL SUBBUTEO MASTER

CHIANCIANO TERME (SI) e BOLOGNA – Risultati in chiaro-scuro, per il Master Sanremo, formazione di calcio tavolo (l’ evoluzione del vecchio Subbuteo), che negli ultimi due weekend ha portato i propri giocatori a Chianciano e Bologna, per due appuntamenti clou della stagione, ovvero i Campionati Italiani Assoluti a livello individuale ed il Major di Bologna, il torneo internazionale più importante nel nostro paese.
Il team matuziano, che si è presentato agli italiani con Gianfranco Calonico, Alessandro Arca e Claudio Dogali nella categoria 'Veteran' e Carlo Alessi nella categoria 'Cadetti'. Purtroppo i risultati non sono stati dei migliori anche se, tutti quanti si sono distinti abbastanza bene nelle loro categorie. Migliore del lotto, tanto per cambiare, è stato Gianfranco Calonico, che dopo aver passato il turno come secondo nel girone (sui 4 previsti) in un lotto di partecipanti di tutto rispetto, si aggiudica gli ottavi di finale contro il romagnolo Croatti, ma deve arrendersi (2-3 al 'sudden death'), nei quarti contro il foggiano Max Schiavone. Nella stessa categoria Claudio Dogali si ferma agli ottavi, battuto (3-1) dal napoletano Massimo Ciano. Nei cadetti ancora una pessima prestazione di Carlo Alessi che, seppur in una categoria inferiore, non riesce a trovare gli stimoli giusti ed esce ai quarti di finale (0-1) dal cosentino Pasquale Torano.
La settimana dopo, nell'ultimo weekend, sono 4 i giocatori che partecipano al 'Major' bolognese: Gianfranco Calonico, Claudio Dogali, Federico Mattiangeli e Lorenzo Papini. Buona prestazione di squadra al sabato con il raggiungimento dei quarti di finale. Dopo un buon girone eliminatorio, terminato al secondo posto solo per la 'differenza incontri', i biancoazzurri liquidano le Fiamme Azzurre con il punteggio di 2-1. Ai quarti affrontano Torino e, pur perdendo 3-0, escono a testa alta visto che tutte le singole partite sono state perse di misura.
Il giorno dopo, la domenica, dobbiamo purtroppo registrare l'uscita di scena dei portacolori del Master Sanremo, poco dopo il turno eliminatori. Nel torneo 'Open', infatti, Lorenzo Papini si è dovuto arrendere al Barrage, al vicentino Castiglioni (0-1 al sudden death). Nella categoria 'Veteran', Claudio Dogali è uscito al Barrage contro il romano Scatamacchia (1-3) mentre Gianfranco Calonico ha perso agli ottavi di finale dal perugino Manganello (1-4). Federico Mattiangeli, invece, non è riuscito a passare il turno eliminatorio.

Cultura e solidarietà

Poesia di Loreto Orati che ha dato ispirazione al titolo del service "Nei luoghi lontani che non conoscono bambole,sotto lunghe prigioni di seta, senza volto, come fantasmi di carne camminano le spose bambine, chissà come sarà la notte che le aspetta, io credo di un buio mai visto,di un'alba spezzata dall'ansimare del diavolo..."
Loreto Orati
Nell'ambito dell'11° edizione della Fiera del Libro di Imperia organizzato dal Comitato San Maurizio in collaborazione con Espansione Eventi il Lions Club Imperia Host organizza
Foyer del Teatro Cavourda Venerdì 1 giugno a Domenica 3 giugnodalle ore 10.00 alle ore 20.00
“ …. che non conoscono bambole ”
esposizione di bambole artigianali provenienti dall’Italia e da molti Paesi del Mondo e di alcune opere del maestro Ligustro
Lions Book Shop in collaborazione con il Comitato San Maurizio
Venerdì 1 giugno ore 21.00 - Teatro Cavour
“….che non conoscono bambole ”
Spettacolo Teatrale a cura della Associazione Culturale Liber Theatrum, per la regia di Diego Marangon con Caterina Greppi, Debora Gallo, Elena Triveri, Lucia Grosso, Maritza Morales, Miriam Gagino, Stella Perrone e Cristina Maselli, Federica Soldano, Francesca Rizzi, Giorgia Salera, Martina Meggetto
coreografie Federica Soldano e Valentina Gallinella
Prevendita: biglietteria Teatro Cavour. Prezzo biglietto € 12.00.
Il ricavato sarà devoluto a Regina Pacis e al Munda Education Centre
Sabato 2 giugno ore 15.00 - Isola della Femminilità Piazza Serra
Incontro con Francesco Berio “ La violenza sulle donne, ieri e oggi. Una risposta con la luce di Giovanni Berio noto in arte come Ligustro ”
Domenica 3 giugno ore 12.00 - Isola della Femminilità - Piazza Serra
Incontro con Padre L. Paggi, Minoti Munda, Nilima Munda e Dipali Das. “ Disobbedienza è vita: testimonianza diretta dal Munda Education Centre di Isshoripur, Bangladesh “.

Con la partecipazione di:

Nel corso della manifestazione verrà realizzata una raccolta di fondi per la Casa di Accoglienza “REGINA PACIS “ di Cervo (IM) e per il “ MUNDA EDUCATION CENTRE” di Isshoripur ( Bangladesh) “ Disobbedienza è vita”: grido di speranza per il cambiamento di una cultura.

LOANO: FESTA DELLA MUSICA YEPP

Sabato 2 giugno, a Loano, si svolgerà la quarta edizione della Festa della musica YEPP, organizzata dai giovani del progetto YEPP con il patrocinio e il sostegno economico dell’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Loano e della Fondazione Compagnia di San Paolo.
L’iniziativa chiude la quarta edizione di Officina delle Arti YEPP, progetto che attraverso l’attivazione di laboratori artistici (teatro, musica, video, fotografia) ha offerto ai giovani occasioni di ritrovo, socializzazione e apprendimento.
“La Festa della musica YEPP – spiega l’Assessore Luca Lettieri - è un evento che mette al centro i giovani. Sul lungomare e nelle piazzette di Loano si accenderanno i riflettori su artisti esordienti e non, che con grande energia e tanta musica animeranno la città.
L’iniziativa non è però occasionale. Il progetto pluriennale ha visto e vede i ragazzi consapevoli dei loro bisogni e attivi nel promuovere il cambiamento. Il gruppo YEPP progetta attività giovanili da ormai cinque anni, occupandosi non solo della fase di ideazione, ma anche di quella della realizzazione, come nel caso della festa della musica.”
Il palco centrale sul Lungomare, nello spazio culturale Orto Maccagli, sarà dedicato alle rock band che hanno conquistato le prime tre posizioni nel concorso musicale “Up’n’Coming” 2012 e a quelle che hanno vinto le scorse due edizioni.
Dalle ore 18.30 si alterneranno sul palco i Sour Muffin (vincitori 2012), i Polibius (secondi classificati 2012), i Guardian of Time (terzi classificati 2012), i ParkAssist (vincitori 2011) e i Corvi Bianchi (vincitori 2010).
Dalle 18.00 si animerà anche il palco Acustic Stage allestito sempre sul lungomare, nello spazio attiguo alla Fontana di Bruno Chersiscla. Qui suoneranno quattro gruppi: The Lonesome Pines, country folk band di Savona, Cabbage Cafè, gruppo acustico cantautorale e folk, Pulin and the Little Mice, formazione savonese roots'n'blues e i Willys, rock band finale-loanese.
In piazza Palestro, si ritroveranno i ragazzi più giovani, provenienti da scuole e accademie di Loano, Finale Ligure e Albenga.
Ad aprire il concerto, alle ore 20.45, saranno i giovani allievi loanesi della maestra di pianoforte Silvana Nicosia. Il programma dedicato ai grandi compositori classici sarà eseguito da Federico Franco, Karla Ninoska Cedeňo Caballero, Sabrina Lanfranco, Stefania Cipro, Daniele Scala, Alessio Smaniotto.
Il ritmo sarà il principale ingrediente dell’esibizione del Laboratorio dei Tamburi di Art Group Albenga, una banda di percussionisti che darà vita ad una performance coinvolgente, diretta dal musicista e musicoterapeuta Luca Mazzara.
La serata si chiuderà con l’Accademia Rock, la cover band nata nell’Accademia Musicale di Finale Ligure.
Dalle 22.00, nell’Arena Estiva Giardino del Principe si potrà ballare con i Dj del Principe, un gruppo di studenti dell’Istituto Falcone di Loano, che grazie al progetto “Crea-attività”, promosso dal Distretto Sociosanitario Finalese, hanno partecipato ad un corso per imparare a diventare DJ.
L’Afther Party, dalle 24.00, nel Palazzo Kursaal, sarà animato dal DJ the LOVECATS.
La festa musicale sarà arricchita da performance artistiche curate dall’Associazione Officine Creative di Pietra Ligure.

L’Istituto di Sanremo in Iraq per il quarto anno consecutivo


Per il quarto anno consecutivo l’Istituto Internazionale di Diritto Umanitario di Sanremo organizza un corso di formazione in Iraq.
Il corso, in svolgimento in questi giorni a Baghdad, è organizzato grazie al contributo del Ministero degli Affari Esteri e del supporto dell’Ambasciata italiana a Baghdad. Esso affronta le problematiche inerenti l’applicazione dei diritti umani e del diritto internazionale umanitario e si inserisce a pieno titolo nel processo di consolidamento delle istituzioni democratiche irachene
Al corso prendono parte una quarantina di funzionari, esperti, consiglieri giuridici, membri delle forze di polizia e delle forze armate iracheni.
L’iniziativa, che contribuisce in modo significativo a promuovere in un paese impegnato nel ripristino dello stato di diritto lo “spirito di Sanremo”, è stata coordinata per conto dell’Istituto dal Generale Giorgio Blais, già rappresentante presso l’OSCE nell’area dei Balcani e con grande esperienza in missioni internazionali di pace.

Premio Letterario Internazionale “Le culture del Mediterraneo”

Il prossimo 9 giugno, alle ore 9.30, a Palazzo San Giorgio (Via della Mercanzia 2, Genova), con la cerimonia di premiazione si conclude l'ottava edizione del Concorso letterario promosso dal Lions Club “Genova I Dogi”, con la collaborazione scientifica della Fondazione Mario Novaro.
L’iniziativa intende sottolineare quello che per secoli è stato uno degli elementi fondanti della strategia imprenditoriale ed anche socioculturale del capoluogo ligure, centro di infiniti scambi e di altrettanti influssi, così da rappresentare per l’intera Europa un autorevole ponte di conoscenza e di integrazione di civiltà diverse.
Il tema del Concorso propone pertanto ai partecipanti di interpretare, in forma di racconto o di composizione poetica, storie e leggende, paesaggi e tradizioni, realtà locali e fenomeni etnici, nonché situazioni dell’attuale e futuro, riguardanti i territori che le acque del Mediterraneo a un tempo dividono e uniscono.
Il Premio, patrocinato dalla International Association of Lions Club Distretto 108 Ia-2, dalla Regione Liguria, dalla Provincia di Genova, dal Comune, dall’Autorità Portuale e da vari Sponsor, viene correlato, come per il passato, ad un service di alto contenuto sociale e umanitario: il dono di un cane-guida a una persona non vedente.
Sono risultati vincitori, per la sezione poesia, Alvaro Staffa, residente a Roma, con "Aneliti d'emigrante"; per la sezione prosa, Elena Maria Evangelisti, residente a Genova, con il racconto "La strana coppia". Menzione d'onore a Roberto Gennaro, residente a Genova, per la poesia "Una sola notte romana".
Gli elaborati premiati saranno letti nel corso della cerimonia.

SANREMO POKER SERIES

La Poker Room Casino Sanremo è una realtà. Da domani Primo giugno tornei di Hold’em poker tutti i giorni, non solo dal giovedì al lunedì.
Questi i tornei
Lunedì il Torneo Single Rientry 100+20€ Stack 15.000 livelli 20 min.
Martedì Win The Botton 80+20€ Stack 12.000 livello 20 min
Mercoledì Satellite per Main Event 60+20€ Stack 10.000 15 min.
Giovedì Torneo Freeze Out 100+20€ Stack 12.000 20 min
Venerdì Torneo Deep Turbo 100+20€ Stack 30.000 12 min
Sabato Torneo Freeze Out 200+20€ Stack 25.000 25 min
Domenica Torneo Knock Out 80+50+20€ Stack 10.000 15 min.
Le iscrizioni si ricevono ogni sera a partire dalle ore 19.00 con inizio dei tornei alle ore 20.00.
Si può effettuare il pagamento in contanti, carte di credito bancomat ( entro 4 giorni dalla data del torneo a cui si vuole partecipare).
Ogni torneo prevede un numero di giocatori premiati in relazione alle iscrizioni. Un ticket ogni 10 giocatori.
Sit&Go Sat
55+15
Tutte le sere è prevista la possibilità di Sit&Go Sat per il Main event con un ticket per ogni giocatore.
Il Sit&Go è possibile tutte le sere a partire da 100+20€.
Satelliti per Main Event
Ogni mercoledì sera vengono organizzati i satelliti del Main Event. Un ticket ogni 10 giocatori.
Main Event
Il primo sabato di ogni mese scatta il Main Event da 500+50€ alle ore 16.00 con iscrizioni alle 15.00. Domenica si disputa il Final Table dalle ore 17.00. Main eventi fissati il 9 giugno, 7 luglio, 4 agosto, 2 e 29 settembre.
Stack 30.000-Livelli da 40 Min.
Al termine dei primi 5 tornei verrà stilata una classifica e il vincitore riceverà la sponsorizzazione da parte del Casinò per partecipare all’Ept di ottobre e sarà obbligato ad indossare il logo “Casinò Sanremo”. Riceverà inoltre un invito a cena per 2 persone presso il ristorante interno.
Ladies Events
A discrezione della Direzione Giochi si potranno effettuare dei Ladies Events Freeroll riservati alle accompagnatrici dei giocatori. I primi saranno dei buoni gioco non convertibili da utilizzare alle slot machines.
Mini Ipt –Ipt - Ept
Durante i tornei maggiori quelli giornalieri verranno sospesi, tranne il satellite per il Main event che verrà spostato ma recuperato in data che verrà comunicata di volta in volta.
Il sabato sera la casa da gioco offre un buffet a tutti i giocatori presso il bar della sala da gioco.
Sarà possibile anche il Cash Game.
Cash Game
Blinds Buy-in Max CAP
2-2 100 500 30
2-5 150 1000 30
5-10 300 3.000 50
10-20 600 Free 60
20-40 1200 Time collection 1 Sb ogni ½

Questa mattina è mancato a 63 anni GiovanniGagliardi, ibridatore e floricoltore

Giovanni era uno degli ultimi eredi dellagloriosa stirpe dei costitutori di varietà della Riviera Ligure attività cheaveva iniziato nel lontano 1976.
E’ stato il creatore di oltre 15delle più diffuse varietà di Alstroemeria da fiore reciso al mondo, tra cui la notissima Primadonna,venduta anche in Australia e Giappone. Tra le nuove varietà presentate direcente, da ricordare Pavarotti, priva delle caratteristiche striature dellaAlstroemeria.
Da qualche anno aveva iniziato a lavorareanche sul miglioramento genetico del garofano e dell’ elleboro.
Giovanni Gagliardi, era ora aiutato dalfiglio Domenico e dalla moglie Daniela oltre alla ibridazione dirigeva ancheuna attiva azienda di produzione..
Da qualche anno l’azienda avevastabilito uno strettissimo rapporto con il gruppo olandese Hilverda, con cuiera stata creata la Hilverda Breeding Liguria, per la diffusione alivello mondiale di tutte le novità e questo in uno spirito positivo perrispondere alla globalizzazione delle produzioni e dei mercati floricoli.
Lo scorso anno aveva festeggiato i 100 annidell’azienda fondata dal nonno nel 1911 che già nel 1915 era dovutopartire per la prima guerra mondiale. In un commovente incontro convivialeaveva ricordato le difficoltà attuali seppur incomparabili con quelle degliesordi. Aveva partecipato con notevole successo alla edizione di Euroflora2011.
Dotato di grande sensibilità, disponibilitàverso gli altri e curiosità era stato di recente nominato vice presidente dellaUnione Provinciale Agricoltori di Imperia. Era anche attivo nella preparazionedel carro di Riva Ligure per la manifestazione annuale dei Carri Fioriti aSanremo ed era un appezzato dirigente sportivo della locale squadra di calcio.
Alla moglie Daniela, al figlio Domenico, atutta la famiglia il cordoglio sincero di chi nel mondo floricolo lo avevaconosciuto ed apprezzato.

Sanremo: 2 giugno festa della Repubblica - programma

Sabato 2 giugno ricorre la Festa della Repubblica. Il Comune di Sanremo, in collaborazione con le Associazioni combattentistiche cittadine, organizza la tradizionale cerimonia, secondo il programma di cui al manifesto allegato.
Si precisa, tuttavia, che in segno di lutto e di solidarietà alle popolazioni dell'Emilia Romagna colpite dal recente terremoto, la Fanfara alpina "Colle di Nava" si limiterà solo ad eseguire l'inno d'Italia e a non effettuare il concerto previsto.

Oli domestici esausti una risorsa da non precare

Gli steward dell’Ambiente e l’azienda L.I.S.O impegnati nella promozione del riciclo domestico dei rifiuti nella manifestazione Fa’ la cosa giusta 2013
Pieve di Teco 3 Giugno 2012. Imane El Bettach e Saul Merlino Steward dell’Ambiente, dell’Istituto Alberghiero di Alassio, coordinati dai tecnici della L.I.S.O., azienda leader nel campo della raccolta degli oli e dei grassi vegetali esausti, saranno impegnati nell’opera di divulgazione e sensibilizzazione sullo smaltimento dei rifiuti domestici nell’ambito dell’iniziativa IF, Istruzioni per il futuro – Il Paese che vogliamo, Verso Fa’ la cosa giusta 2013. L'evento, che si svolgerà a di Pieve di Teco, il prossimo 3 giugno 2012, dalle 9,30 del mattino alle 19,00, è una tappa fondamentale nel percorso di costruzione della rete ligure dell'Altreconomia. I responsabili della L.I.S.O, Domenico Bogliolo e Giuseppe Iannuzzi coadiuvati dagli “alunni steward”, illustreranno ai cittadini pievesi e ai visitatori come recuperare correttamente gli scarti alimentari derivati grassi e dagli oli e daranno informazioni sui punti di raccolta predisposti dall’amministrazione comunale. Allo stand dell’azienda di Villanova d’Albenga, sarà possibile ritirare il bidoncino per la raccolta degli oli e per i più piccini divertirsi con l’ECOOLIO, percorso educativo sul riciclo domestico dei rifiuti. Lungo le vie del centro storico si esploreranno le iniziative concrete avviate nelle tre province rivolte ad un nuovo modello di sviluppo economico e sociale. Sarà possibile sostare nella Piazza del Baratto oppure incamminarsi lungo la via del Biologico, oppure ancora esplorare la Piazza della Cooperazione, la Piazza del Saper Fare, il Portico della Solidarietà, il Mercatino della Sostenibilità, scoprire l'Area del Paesaggio, i Locali della Finanza Etica, le Sale del Benessere o ancora sedersi presso il Cinema del Sapere, oppure degustare un menù in un ristorante a km.0. L'iniziativa è organizzata dal Distretto di Economia Solidale del Ponente ligure, da Confcooperative Savona e Imperia, dalla Rete ligure per l’altraeconomia e gli stili di vita responsabili, dal Comune di Pieve di Teco con il sostegno della Regione Liguria.

SABATO 2 GIUGNO 2012 “FESTA DELLA REPUBBLICA ITALIANA” INGRESSO RIDOTTO AL MUSEO CIVICO DI DIANO MARINA

Sabato 2 giugno 2012, in occasione della ricorrenza della Festa della Repubblica Italiana, il MARM-Museo Civico di Diano Marina sarà visitabile al prezzo ridotto di € 1,00 (orario 10.00-12.00 / 15.00-18.00).
Il MARM-Museo Civico di Diano Marina è articolato in tre Sezioni: Archeologica, Risorgimentale e Mineralogica.
La Sezione Archeologica sviluppa il suo percorso espositivo attraverso dieci sale, di cui una multimediale, ripercorrendo cronologicamente le varie fasi della frequentazione umana individuate nel territorio dianese, che dall’età del bronzo antico giungono sino alla tarda antichità. Nella Sezione Archeologica vi sono oltre 500 reperti tra fossili, ceramiche, anfore, metalli, vetri, ossa, monete ed epigrafi, calchi e grandi ricostruzioni grafiche e fotografiche.
La Sezione Risorgimentale espone oggetti e cimeli appartenuti al dianese Andrea Rossi, il “Pilota dei Mille”, a cui la sala è intitolata, e al generale Nicola Ardoino, combattente risorgimentale. Nelle sale sono visibili bandiere (tra cui quella del piroscafo Piemonte, una delle due navi che portarono i garibaldini da Quarto a Marsala), divise, medaglie, armi, documenti, nonché la famosa “lanterna” donata da Garibaldi alla figlia del Rossi ed utilizzata dall’“Eroe dei due mondi” nella tragica discesa dell’Aspromonte del 1862.
La Sezione Mineralogica, situata nell’atrio del Palazzo del Parco, espone una parte della collezione della famiglia De Cavero e donazioni di diversi privati; i numerosi esemplari (piriti, gessi, calciti, salgemme, limoniti, ametiste, lapislazzuli, quarzi, galene ecc.) provengono da numerose regioni italiane e da alcuni stati esteri.

Evento/pre​miazione II S "Colombo" di Sanremo con lo scrittore poeta Giuseppe Conte

Il 5 giugno 2012 alle ore 10,30 lo scrittore e poeta Giuseppe Conte ritornerà all’IIS C. Colombo di Sanremo, che lo ebbe come docente agli inizi della sua carriera professionale e letteraria, con un suo originale intervento sulla creatività e sulla produzione letteraria e per premiare gli alunni vincitori del 1° Concorso di “Scrittura Creativa” indetto dal Dirigente Sergio M. Conti con la fattiva collaborazione della Banca S. Paolo Intesa Agenzia di Sanremo che, grazie alla sensibilità del suo Direttore Riccardo Manuello, ha contribuito ad arricchire i premi messi in palio dall’Istituto Scolastico.
La poesia di Samuel Beckett Che farei senza questo mondo senza faccia né domande… ha offerto ai partecipanti la possibilità di produrre un testo narrativo o poetico, che avesse nei versi dello scrittore irlandese un incipit ideale.
La giuria del premio, presieduta dal Dirigente e formata da due docenti, Prof.ssa Colombatto e Prof. Lanteri e dalla bibliotecaria dell’Istituto Prof.ssa Ausonio, si è avvalsa del prezioso apporto della Prof.ssa Manuela Ormea, scrittrice.
Gli studenti delle sedi di Sanremo e Arma iscritti al concorso sono stati 180; 60 studenti si sono presentati alla prova; 12 sono stati gli elaborati selezionati dalla giuria, quattro i premi assoluti che ammontano a € 850,00 ciascuno, riservati a due concorrenti del biennio e a due concorrenti del triennio, scelti per l’ originale interpretazione del testo proposto, unita ad una sorprendente maturità espressiva.
La cerimonia, nell’Aula Magna dell’Istituto, sarà preceduta da un momento musicale presentato dalla violinista Ilaria Ridolfini, alunna dell’IIS Colombo, accompagnata anche da altri quattro musicisti. Parteciperà all’iniziativa la Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provincia di Imperia dott.ssa Franca Rambaldi.
L’avvenimento darà la possibilità agli allievi dell’Istituto di ascoltare la lezione di un grande scrittore e all’autore di rivestire ancora una volta il ruolo di “insegnante” nella sua scuola di un tempo.

''CHI BEVE NON GUIDA'' E DISCOTECA A KM ZERO A FINALE LIGURE - 9 GIUGNO

Si intitola “Chi beve non guida, chi non beve guida”, la manifestazione di sensibilizzazione, prevenzione e responsabilizzazione di giovani e meno giovani sulla guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti, che si terrà sabato 9 giugno, dalle ore 16, in piazza Vittorio Emanuele II a Finale Ligure Marina.
A promuoverla è Schiappapietre Gomme Super Service con il patrocinio del Comune di Finale Ligure e della Polizia Municipale.
Nel corso della giornata si parlerà di alcol test, prevenzione e sicurezza sulla strada e conseguenze e danni fisici provocati dall’assunzione di droghe e alcol. Previsti anche interventi per spiegare come funziona l’alcol test e dimostrazioni di primo soccorso.
Parteciperanno la Polizia Municipale di Finale Ligure, la Polizia Stradale, l’Arma dei Carabinieri, il medico rianimatore dell'ospedale Santa Corona di Pietra Ligure Walter Belcio, i militi della Croce Bianca di Finale Ligure e Goodyear Italia.
Le iniziative si concluderanno con la “Discoteca a chilometri zero” in piazza Vittorio Emanuele II con il dj torinese Tony Brera (dalle 22 alle 2) e l’animazione della ballerina di Zumba Vanessa Oliveira. A fine serata spuntino offerto dai bar della piazza. Previsti anche set fotografici e biglietti omaggio in discoteca per il guidatore designato, colui che non beve e riporta a casa gli amici.
Nella foto di Emilio Rescigno: piazza Vittorio Emanuele II, Notte Bianca estate 2010

CHI BEVE NON GUIDA, CHI NON BEVE GUIDA
Manifestazione di sensibilizzazione, prevenzione e responsabilizzazione di giovani e meno giovani sulla guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di droghe.
Ore 16,00 Intervento della Polizia Municipale: “Come funzionano il pre –test e l’alcol test”
Ore 17,00 Intervento della Polizia Stradale: “Prevenzione e sicurezza sulla strada”
Ore 17,45 Intervento del medico rianimatore del Santa Corona di Pietra Ligure Walter Belcio: “Conseguenze e danni fisici provocati dall’assunzione di droghe e alcol”
Ore 18,00 Intervento della Croce Bianca di Finale Ligure: “Rianimare una persona”
Ore 18,30 Intervento di Goodyear Dunlop Italia: “Sicuri insieme per l’educazione stradale”
Ore 19,00 Intervento dell’Arma dei Carabinieri: “Responsabilizzazione e punti di contatto”
Set Fotografico: Fatevi fotografare con le modelle e scaricate le vostre foto dal sito Facebook Schiappapietre Gomme
Dalle 22,00 alle 2,00
Discoteca “Chilometri zero” in piazza Vittorio Emanuele II con il deejay Tony Brera di Torino. Vanessa Oliviera balla la “Zumba”. A fine nottata spuntino offerto dai bar della piazza.
Possibilità di nominare e inscrivere nel pomeriggio il proprio “Bob” o guidatore disegnato, colui che non beve e riaccompagna gli amici. I “Bob” riceveranno dei biglietti omaggio per l’entrata alla discoteca Il Covo di Finale Ligure.

AL VIA LA FESTA DELL'INQUI​ETUDINE DI FINALE LIGURE - LE POPOLAZION​I COLPITE DAL TERREMOTO AL CENTRO DELL'ATTEN​ZIONE

Le popolazioni colpite dal terremoto, a L'Aquila nel 2009 e nell'Emilia in questi giorni, saranno al centro dell'attenzione della Festa dell'Inquietudine.
Lo faremo dedicando loro il concerto di Eugenio Bennato, la conversazione con la rappresentanza degli Abitanti de l'Aquila e la raccolta di fondi al termine della manifestazione Inquieto dell'Anno.
Molte settimane fa il Circolo degli Inquieti aveva deciso di conferire - unitamente a Ferruccio de Bortoli - agli Abitanti de L'Aquila il premio Inquieto dell'Anno.
Era un riconoscimento alle 308 vittime, agli oltre 1600 feriti e ai 72.442 abitanti di una Città in cui i danni ammontano ad oltre 10 miliardi di danni.
"A tutti loro - dice il Presidente del Circolo Elio Ferraris - attribuiremo idealmente la nostra attestazione di Inquietudine.
Di fatto la consegneremo alle persone che abbiamo scelto come ospiti e che ci sono venute a trovare. Ad esse – piccola parte di un patrimonio umano piagato da un evento devastante - porteremo la nostra gratitudine per quanto stanno facendo in quel territorio con progetti innovativi, tesi a restituire socialità e cultura alla loro Città, attraverso iniziative efficaci e valide anche oltre il territorio di riferimento.
Quando decidemmo di conferire agli Abitanti de L'Aquila questa attestazione, volevamo contribuire a mantenere alta l’attenzione dell’opinione pubblica e delle Istituzioni sul terremoto che il 6 aprile 2009 distrusse quella Città.
Oggi - davanti al dolore e alle rovine di un nuovo devastante terremoto che ha colpito una larga area dell’Emilia - quel riconoscimento risulta ancor più pertinente.
Esso è, nel contempo, un invito a trovare, finalmente, le giuste soluzioni a L'Aquila e un monito a non propagare in altre parti, con gli errori, nuovo dolore.
Con gli Abitanti de L'Aquila abbracceremo, quindi, tutti gli abitanti dell'Emilia colpiti da quest'ultimo terribile evento".

65 persone salvate nel Canale di Sicilia

Si e' conclusa ieri sera una complessa operazione internazionale di salvataggio di 65 migranti che ha visto impegnata Italia, Malta e Libia.
Un gommone di circa 12 metri , con 65 persone a bordo, in difficolta' al largo delle coste Libiche era stato segnalato la scorsa notte alla Guardia Costiera Italiana. Erano iniziate da allora i primi contati tra la centrale operativa del Comando Generale della Guardia Costiera Italiana e i colleghi libici. Erano state individuate due navi mercantili in navigazione nell'area e inviate sull'unita segnalata. Raggiunto il gommone, questo pur in condizioni precarie dovute all'eccessivo numero di persone a bordo, ha deciso di proseguire la navigazione procedendo verso Malta. A questo punto, liberati i mercantili, l'imbarcazione veniva raggiunta da un pattugliatore della Guardia Costiera Italiana, classe Saettia, di 50 metri di lunghezza, in navigazione in quel tratto di mare per vigilanza pesca.
L'unita italiana ha continuato a monitorare l'imbarcazione che procedeva verso Malta, fino a quando intorno alle 1930 di oggi la stessa ha incominciato ad imbarcare acqua a causa della rottura di un tubolare e si e' fermata a circa 70 miglia da Malta, 105 miglia da Lampedusa. Sono stati messi in mare due imbarcazioni d'appoggio dal Pattugliatore e tutti i 65 migranti sono stati tratti in salvo prima che l'imbarcazione sulla quale si trovavano cominciasse ad affondare. Intanto, l'Autorità Marittima Maltese, nella cui area di competenza per la ricerca e soccorso era entrata l'imbarcazione dei migranti, allertata in precedenza dalla Guardia Costiera Italiana, aveva da subito inviato in zona una motovedetta. Su questa, che ha raggiunto la zona del soccorso intorno alle 2030, sono stati trasbordati i 65 migranti( 47 uomini , 17 donne e 1 bambino di un anno), di presumibile origine Eritrea e Somala, per essere successivamente condotti a Malta.
Il trasbordo e' terminato alle 21.10.

"VINCELA VOCE", CONCORSO TELE / RADIOFONICO

Eccoci giunti alla tappa ligure del concorso tele/radiofonico nazionale “Vincela Voce”, che si svolgerà sabato 23 giugno con inizio alle ore 21 a Bordighera presso il Ristorante “Ennesima Follia”.
Si esibiranno per l’occasione 10 concorrenti provenienti dalla nostra provincia e fuori provincia, che proporranno le loro canzoni con riprese tv, che successivamente verranno trasmesse in un circuito di reti private sul digitale terrestre. Ad ogni concorrente sarà abbinato un numero, valido sia per la Televisione che per la Radio, in modo da dare al pubblico la possibilità, direttamente da casa, di effettuare la votazione. Le riprese televisive saranno realizzate dalla troupe di Musica Italiana Show, programma televisivo edito da Danilo Baudini, che per l’occasione presenterà laserata assieme alla sua collaboratrice Maria Garcea.
Il Premio, da destinare al vincitore assoluto, consiste in un CD edito e l’esito del concorso sarà reso pubblico in un galà che si svolgerà a Milano tra ottobre e novembre2012. Per chi volesse partecipare all’evento in qualità di concorrente può contattare per info Francesco Lacalamita, responsabile per la zona di Imperia e provincia, al numero telefonico 3283332320.
L’ingresso allo spettacolo è libero.

mercoledì, maggio 30, 2012

A Sanremo nasce Nidodiragno-Produzioni Teatrali

La cooperativa CMC allarga orizzonti del suo “braccio” teatrale, la Nidodiragno e debutta con il nuovo sito e la nuove proposte della stagione ventura mettendo a frutto il lavoro di Angelo Giacobbe ormai avviato da diversi anni anche in questo ambito.
Il sito www.nidodiragno.it, realizzato da Crea Officina Web con una originale veste grafica, propone tutto il roster di spettacoli in una prospettiva sempre più rivolta a collaborazioni di particolare profilo.
“La nostra cooperativa - commentano Angelo Giacobbe e il presidente Andrea De Martini – è in attività del 2001. Questa svolta premia il lavoro che è stato fatto in diverse direzioni e apre le porte a nuove prospettive”.
Tra le novità una particolare rilettura dell’Antigone di Sofocle, tratta dal testo di Ali Smith e nata dalla progettualità della Scuola Holden di Alessandro Baricco (progetto Save the Story) che vede in scena l’attrice Anita Caprioli, volto della migliore cinematografia italiana , già apprezzata nei film di Marco Ponti, Giuliano Montaldo, Gabriele Salvatores e Carlo Verdone. “La storia di Antigone”, diretta da Roberto Tarasco e con la partecipazione del cantante e musicista Didie Caria, debutterà il prossimo 29 settembre in un contesto di grande prestigio: il 65° ciclo di teatro classico diretto da Eimuntas Nekrosius, ospitato dal Teatro Olimpico di Vicenza. Si confida che lo spettacolo abbia particolari riscontri.
Una proposta già collaudata dell’universo di Nidodiragno è quella dedicata alla letteratura di viaggio con la presenza di Eugenio Allegri, volto molto conosciuto del teatro italiano, che si cimenta in un progetto dal titolo “Di suoni e d’asfalto” . In scena anche il gruppo interamente al femminile de Les Nuages Ensemble.
Fausto Paravidino, prodotto dal Teatro Regionale Alessandrino e tra le distribuzioni di Nidodiragno, è considerato unanimemente tra i migliori giovani drammaturghi italiani: sarà in scena con “Il diario di Maria Pia”, commedia neoplastica da lui scritta, diretta e interpretata (insieme a Monica Samassa e Iris Fusetti) che racconta peraltro la storia vera della malattia di sua madre affrontata però con una cifra lieve e tutt’altro che autocommiserativa.
Di significato anche la proposta di nuova drammaturgia dei Maniaci d’Amore, giovane compagnia che ha suscitato grande interesse tra gli addetti ai lavori: recentemente i due attori e drammaturghi Francesco d’Amore e Luciana Maniaci sono stati applauditi al Teatro Valle di Roma per la loro capacità di rendere una interessante introspettiva a la comicità dolce-amara e surreale.
Ed ancora l’esempio di musica comica dei Pappazzum, sulla scia della Banda Osiris. E l’attore di fiction e film Massimo Poggio nella sua particolare rilettura della vicenda de “Il bandito e il campione” portata in scena con Davide Iacopini (recentemente tra i protagonisti di “Diaz”) e Gualtiero Burzi.
Dal punto di vista delle programmazioni invece, la Nidodiragno confida di poter ripetere la Stagione al Teatro del Casinò Municipale che, con molti sforzi, ha debuttato quest’anno recuperando una programmazione che mancava da anni.
“Una bella avventura –precisa Angelo Giacobbe- ma chiaramente per recuperare la grande tradizione del teatro a Sanremo occorre un aiuto consistente da parte degli enti altrimenti non sarà possibile sostenere gli oneri di un intero calendario di spettacoli. Confido che non si voglia perdere l’occasione di regalare ad una città come Sanremo un cartellone teatrale con nomi di livello nazionale”.

Stamani esercitazione in porto a Diano Marina


Questa mattina alle ore 9.00 è stata simulata un esplosione all’interno di un box nella banchina portuale sottostante l’Ufficio Locale Marittimo di Diano Marina. L'esplosione ha dato inizio ad un principio di incendio ferendo una decina di bambini.
All’esercitazione era presente anche il Capitano di Fregata (Cp) Enrico Macrì Comandante del Compartimento Marittimo di Imperia che ha potuto visionare il proprio personale dipendente e la sinergia instaurata tra il 1° M.llo Np Guerrini Damiano dell’Ufficio Locale Marittimo di Diano Marina, il Capo Squadra dei Vigili del Fuoco Stefano Augeri di Imperia e il Responsabile del 118 di Imperia Michelino Storto, raggiunta con il corso degli anni. Questa esercitazione è stata possibile anche grazie alla disponibilità da parte della Dirigente Scolastica Annina Elena che ha messo a disposizione i bambini della classe V della Scuola Primaria di Via Biancheri di Diano Marina che sono stati truccati dal personale del 118 di Imperia.

“EVENTI A SANREMO” BIAGIO CASSESE ESPONE AL CASINO

Da venerdì 1 giovedì 10 giugno espone nella sala Hall di Porta Teatro Biagio Cassese.
La mostra “Eventi a Sanremo” è una selezione di cinquanta tra le sue più di settemila foto che ripercorrono gli eventi dell’ultimo quinquennio di storia anche quotidiana della Riviera dei fiori, soffermandosi soprattutto su eventi e manifestazioni.
Biagio Cassese che vive ed opera a Sanremo si dedica da alcuni anni alla fotografia amatoriale. Ha creato una galleria di eventi con più di settemila immagini, che hanno quale tema dominante Sanremo città del divertimento e della cultura.
Si trovano in “Eventi a Sanremo”, tra le altre immagini, il Sanremoinfiore” l’arrivo del “Vespucci” le colline fiorite, particolari di fiori, le gare internazionali del campo Ippico Solaro.
L’esposizione rimane aperta tutti i giorni sino al 10 giugno dalle ore 15.00 alla chiusura delle sale.

EPISODI DI INCIVILTA’ IN PIAZZA CASSINI NEI CONFRONTI DEI DISABILI

Non avremmo mai pensato che nella nostra bella ed amata città di Sanremo ci fosse tanta inciviltà nei confronti del mondo dei disabili.
Ce ne siamo accorti questa mattina in Piazza Cassini, quando alcune persone hanno dato prova non solo di mancanza di senso civico ma soprattutto di disprezzo ed intolleranza nei confronti dei portatori di handicap, che la nostra Associazione si vanta di tutelare dal lontano 1957.
Una signora disabile doveva raggiungere il nostro ufficio, che si trova appunto dal 1995 in Piazza Cassini, con il proprio automezzo questa mattina alle ore 9 circa.
Un nostro operatore si è recato ad accoglierla con l’apposito telecomando per l’apertura dei dissuasori che delimitano la piazza, e si è trovato di fronte uno spettacolo a dir poco raccapricciante.
Da una parte un camion parcheggiato con noncuranza davanti ai dissuasori stessi, che impediva dunque il transito della vettura che trasportava la signora disabile.
Dall’altra parte, un simpatico passante che ha cominciato ad inveire con epiteti poco ripetibili nei confronti del nostro operatore, della signora disabile e del suo accompagnatore.
Addirittura, è stata messa la disabilità della signora ed è stato detto da questa persona, che abbiamo saputo essere un abitante della Pigna, alla signora stessa, al nostro operatore e a chi accompagnava la signora di andare a morire ammazzati.
Uno scenario spaventoso, di razzismo che pensavamo essere morto e sepolto sessant’anni con il regime di Hitler.
Poco dopo è sopraggiunto anche il conducente del camion che bloccava la strada, il quale ha dichiarato che dei disabili a lui non gliene frega nulla.
Abbiamo poi riscontrato che questi episodi ultimamente si sono ripetuti molto spesso, anche più volte al giorno.
Riteniamo che ciò, nel 2012 e perdipiù in una città come Sanremo, sia a dir poco vergognoso e non più tollerabile.
Ci appelliamo, dunque, alle Forze dell’Ordine, in particolare al Comandante dei Vigili Urbani ed anche al Sindaco Maurizio Zoccarato ed all’Assessore Gianni Berrino, perché provvedano al più presto a regolamentare la sosta dei veicoli tra Piazza Nota e Piazza Cassini e facciano in modo che nessun veicolo ostacoli il passaggio alle vetture che trasportano portatori di handicap presso il nostro Ufficio
Sappiamo che a Sanremo il problema della sosta dei veicoli e della viabilità in genere è annoso e di difficile risoluzione, ma i disabili – secondo noi, ma anche secondo la Legge ed in particolare secondo una recente Risoluzione Onu che il nostro Parlamento ha fatta propria – meritano rispetto, in quanto cittadini come tutti gli altri e parte integrante della società.
È inaccettabile che una persona si scagli contro i disabili dicendo loro di andare a morire ammazzati: è uno scenario da Medioevo, non possiamo accettarlo.
Per il Comitato Direttivo ANIEP ONLUSIL RAPPR. LEGALE - Isabella PODDA

TORNANO I VANDALI ALLA SPIAGGIA DEI DISABILI DI SANREMO, L’AMAREZZA DELL’ANIEP

Solo un mese dopo l’ultima scorribanda dei soliti teppisti, nella notte tra lunedì e martedì scorsi la spiaggia dei disabili di Sanremo, gestita dall’Associazione ANIEP ONLUS, è stata ancora una volta presa di mira da un nuovo raid vandalico.
Un nuovo atto di inciviltà e razzismo verso i disabili, che dimostra come nella nostra attuale società il mondo della disabilità sia guardato con disprezzo, specialmente nella nostra Città.
È stata, infatti, brutalmente devastata a pietrate la passerella in legno marino, realizzata con tanti sacrifici solo l’anno scorso dopo un altro atto di vandalismo, ch utilizziamo durante l’estate per il transito dei portatori di handicap in carrozzina e di tutte le persone che hanno difficoltà a deambulare.
Non abbiamo più parole per commentare questo ennesimo episodio di intolleranza e di brutalità nei confronti dei più deboli.
Il bilancio della nostra Associazione, fortemente in passivo anche a causa di alcune divergenze di opinione con l’Amministrazione Comunale circa l’applicazione del contratto di concessione della spiaggia, subirà ora un nuovo, duro, colpo.
Cercheremo di andare avanti e di affrontare ancora una volta nuove spese per rendere la nostra spiaggia come sempre accogliente ed accessibile per tutti i nostri amici portatori di handicap.
Domani sporgeremo denuncia presso il Commissariato di Polizia di Sanremo, i cui Ufficiali ringraziamo per la sensibilità e la cortesia che da dodici anni non mancano di dimostrare nei nostri confronti.
La spiaggia aprirà – salvo imprevisti – il prossimo 15 giugno, ed è stato possibile non ritardare ulteriormente l’apertura grazie alla sensibilità, allo spirito di sacrificio ed alla buona volontà dei nostri tanti volontari, giovani e meno giovani, che si stanno rimboccando le maniche per fare presto tutti i lavori necessari.
È d’obbligo un pubblico ringraziamento per la Ditta Tesorini di Camporosso, che si è occupata del ripascimento della spiaggia, e per la Ditta Ferrolegnomarket di Sanremo, in persona del Sig. Raffaele Canessa, che con grande generosità e fiducia ci fa credito per l’acquisto del materiale.
Un sentito grazie anche al nostro Presidente Nazionale, prof.ssa Lia Fabbri, che ci fa continuamente sentire – nello spirito del nostro fondatore, Gianni Selleri – la sua costante vicinanza, e per gli Amici delle altre Sezioni ANIEP sparse per l’Italia, in particolare per la sig.ra Maria Pia Paolinelli di Ancona che ringraziamo per le commoventi parole che ci ha rivolto via mail nei giorni scorsi.
Per il Comitato Direttivo ANIEP ONLUSIL RAPPR. LEGALE - Isabella PODDA

Campionato nazionale serie A2 girone nord 22^ giornata – sabato 2 giugno – ore 18,30 – Piscina Felice Cascione

Reduci da quattro risultati utili, i ragazzi di Mustur, si apprestano ad affrontare l’ultima di campionato, davanti al pubblico amico, l’avversario è lo Sport Management di Verona, penultimo in classifica.
Inutile dire che Capanna e compagni cercano la vittoria ad ogni costo, il risultato pieno li proietterebbe a 28 punti, quota salvezza, non assoluta, in quando altre tre squadre, Padova che incontra il Brescia (primo in classifica), Chiavari contro Trieste e Sori contro il Quinto, si trovano a 27.
Infatti potrebbe non essere sufficiente vincere, per evitare i play out contro il Bari, matematicamente penultimo nel girone sud, sarà quindi un sabato emozionante da vivere fino all’ultimo, con le orecchie tese alle altre piscine per fare i conti con la classifica.
Grande movimento in città da parte dei sostenitori giallo rossi, i capi storici Sandro Cappa e Mirco Marino hanno promesso un grande sostegno sugli spalti con coreografie e cori d’incoraggiamento, sarà presente il pubblico delle grandi occasioni.
Arbitri dell’incontro Pascucci e Lamberti del comitato campano, commissario il sig Carlo Salino.

Rari Nantes Imperia: rappresent​ativa ligure di categoria

Si è svolto oggi, nella piscina Gianni Vassallo di Bogliasco, agli ordini dei selezionatori Alberto Bodrato e Luciano Damonte, un allenamento collegiale finalizzato alla scelta dei tredici giocatori che formeranno la rappresentativa Ligure di categoria, la Rari Nantes Imperia era presente con il proprio atleta Stefano Grossi classe 1998, portiere, promettente atleta del nostro vivaio, accompagnato dal proprio allenatore Enrico Gerbò.

Serata di musical al Teatro Cavour

Le scuole medie Littardi, Boine e il biennio del liceo scientifico Vieusseux mettono in scena Students Act, liberamente ispirato al famoso musical americano Sister Act.
In scena mercoledì 30 maggio alle ore 21:00 un centinaio di studenti sotto l'abile regia di Alessandro Manera, di cui una trentina di alunni impegnati nella recitazione e gli altri suddivisi equamente tra due cori.
Il coro del liceo Vieusseux è diretto da Margherita Davico.
Il coro della scuola primaria e secondaria dell'Istituto Comprensivo T. Littardi e il gruppo che lo accompagna, formato da piano, tastiere e batteria, scelto tra quelli del Laboratorio Musicale dello stesso Istituto, sono diretti da Maurizio Lavarello.
I costumi e la scenografia sono di Marisa Alberti.
La rappresentazione è l'atto conclusivo di un percorso di Laboratorio Teatrale in rete tra le tre scuole coordinato da Silvia Caffa, sviluppato nel corso dell'anno scolastico e che si corona con una serata di recitazione, canti e balli che da diversi giorni ha già registrato il tutto esaurito.
Un bel modo di fare scuola.

NIZIA L’8 GIUGNO LA 60° EDIZIONE DELLA GIRAGLIA ROLEX CUP: 190 LE BARCHE GIA’ ISCRITTE

Prende il via il prossimo 8 giugno a Sanremo la 60ma edizione della Giraglia Rolex Cup, organizzata dallo Yacht Club Italiano, con la collaborazione dello Yacht Club de France, della Société Nautique de St. Tropez e dello Yacht Club Sanremo e con la partnership di Rolex.
Ad oggi le barche iscritte alla manifestazione sono 190.
Il programma
Nel 60° anniversario la Giraglia Rolex Cup celebra il suo passato e ritorna a Sanremo: dal 1953, anno del suo debutto, e per moltissime edizioni la cittadina ligure è stata infatti il polo italiano della Giraglia, che si svolgeva alternativamente dalla Francia all’Italia e viceversa, in ossequio allo storico accordo italo-francese che mirava a rifondare i rapporti tra i due Paesi dopo gli anni della guerra.
L’edizione 2012 della Giraglia Rolex Cup prende il via da Sanremo alla mezzanotte di venerdì 8 giugno con la partenza della regata notturna Sanremo-St.Tropez e prosegue a St. Tropez con le tradizionali regate costiere in programma da domenica 10 a martedì 12 giugno.
La sera di lunedì 11 giugno Rolex celebrerà il 60° anniversario della Giraglia Rolex Cup con un Crew Party nella meravigliosa fortezza della Citadelle mentre la premiazione delle regate costiere si terrà la sera di martedì 12 giugno in Place de la Mairie.
Mercoledì 13 giugno partirà quindi la prova d’altura lunga circa 242 miglia, sul percorso St.Tropez-La Fourmigue-Giraglia-Sanremo.
La premiazione finale della Giraglia Rolex Cup si svolgerà, in funzione degli arrivi, la sera di venerdì 15 giugno - seguita dal Rolex Crew Party dedicato a tutti i partecipanti - o il mattino di sabato 16 giugno allo Yacht Club Sanremo.
Le classi ammesse
La Giraglia Rolex Cup è aperta a tutte le imbarcazioni stazzate IRC-ORC/ORC Club con una lunghezza superiore a 9,14 metri, suddivise nei seguenti gruppi:
Gruppo 0:
- IMA, Maxi, Swan Maxi Class, Wally, Mini Maxi
Gruppo A:
- Classi 0 – 1 – 2
Gruppo B:
- Classi 3 - 4
Il Trofeo d’Altura del Mediterraneo
La Giraglia Rolex Cup è valida per l’assegnazione ai Mini Maxi del Trofeo d’Altura del Mediterraneo, che si disputa sulle regate lunghe delle seguenti manifestazioni: Regata dei
Tre Golfi (Napoli 11 maggio), Regata Palermo – Montecarlo (Palermo - Montecarlo 18-23 agosto) e Rolex Middle Sea Race (Valletta – Valletta 20 – 27 ottobre).
La storia della Giraglia Rolex Cup
La regata nasce nel 1952 per volere di Beppe Croce, Presidente dello Yacht Club Italiano e di René Levainville, Presidente dello Yacht Club de France.
La prima edizione, a cui parteciparono 22 barche, fu disputata nel luglio del ’53 sul percorso Cannes - Giraglia - Sanremo. La regata era così concepita: un anno le barche partivano da Cannes per arrivare a Sanremo, l’anno dopo viceversa, partivano dall’Italia per arrivare in Francia. Nel corso degli anni il porto di partenza o di arrivo in Francia è cambiato, ma è sempre rimasto immutato il numero delle miglia da percorrere. Dal 1997 la Giraglia ha trovato un partner ufficiale in Rolex e ha avuto un tale impulso da diventare una delle più seguite, affollate e divertenti regate del Mediterraneo, un evento ricco di fascino che riesce ad attirare in uno splendido scenario centinaia di imbarcazioni tra le più belle ed importanti della vela internazionale.
I record
Questi i record della prova d’altura della Giraglia Rolex Cup negli ultimi decenni:
2008 – Alfa Romeo, con un tempo di 18 ore, 3 minuti e 15 secondi.
2003 - Alfa Romeo, con un tempo di 22 ore, 13 minuti e 48 secondi
1998 - Riviera di Rimini, con un tempo di 24 ore, 21 minuti e 47 secondi
1984 - Bembow di Enrico Recchi, con un tempo di 27 ore, 24 minuti e 30 secondi
1966 – Stella Polare della Marina Militare con un tempo di 29 ore, 0 minuti e 0 secondi
Accanto al title sponsor Rolex, anche BMW affianca lo Yacht Club Italiano in questa occasione e mette a disposizione le proprie courtesy car.

SEQUESTRATE 40 TONNELLATE DI TONNO ROSSO A CIVITAVECCHIA

Nel corso di un’operazione di polizia giudiziaria, il personale della Capitaneria di Porto di Civitavecchia, la scorsa notte ha sequestrato circa quaranta tonnellate di tonno rosso, spacciato per tonno ala lunga, per un valore commerciale di trecentocinquanta mila euro, catturato presumibilmente nel canale di Sicilia e pronto per essere immesso in parte sul mercato italiano, in parte all’estero.
L’operazione ha visto l’impiego di 15 uomini, divisi in tre pattuglie che, appostati agli imbarchi delle navi in partenza, hanno controllato diversi tir, individuandone due con carico sospetto.
I mezzi, appartenenti alla medesima società, un’azienda siciliana, trasportavano grossi quantitativi di pesce dichiarato, come tonno ala lunga, ma di fatto tonno rosso, specie a cattura “contingentata”, per la quale, le leggi Comunitarie prevedono una particolare procedura di tracciabilità e l’obbligo di avere al seguito il documento di origine.
Un terzo mezzo, fuggito in un primo momento ai controlli, grazie alla collaborazione della Polizia Stradale di Ladispoli, è stato rintracciato e fermato sull’autostrada per Roma e scortato in porto.
Dei tre carichi due stavano per essere imbarcati sulla nave per Barcellona, l’altro avrebbe raggiunto qualche provincia del Sud Italia, destinato, probabilmente al mercato italiano.
Oltre al sequestro, sono stati elevati tre verbali amministrativi, per un totale di dodicimila euro.
L’operazione, frutto di giorni di indagini approfondite, alla quale ha collaborato il Nucleo Speciale d’Intervento del Comando Generale delle Capitanerie di porto, è la più vasta, per quantitativo di pesce sequestrato, che la Guardia Costiera abbia effettuato prima d’ora. Il tonno confiscato, che comunque inciderà in modo significativo sulle quote che la Comunità Europea ha destinato all’Italia, è stato venduto, una volta avuto il nulla osta per la commercializzazione dei veterinari, ad una azienda specializzata di Porto Santo Stefano.

APERTURE STRAORDINA​RIE CASTEL GOVONE


Riprendono a Finale Ligure le visite guidate a Castel Govone, organizzate dal Comune con la collaborazione dell'Associazione Culturale Centro Storico del Finale. Il pubblico potrà visitare il castello in occasione delle aperture straordinarie in programma sabato 2, domenica 10, domenica 17 e domenica 24 giugno; domenica 1, domenica 15, domenica 22 e domenica 29 luglio; domenica 5, domenica 12 e mercoledì 15 agosto e domenica 2 settembre.
E' obbligatoria la prenotazione presso l'Ufficio Turismo del Comune (dal lunedì al venerdì, via Ghiglieri, Finalmarina, tel. 019/68.16.004, culturaturismo@comunefinaleligure.it). Il sabato e nei giorni festivi telefonare al 347 082.88.55 (Centro Storico del Finale).
I restauri effettuati negli ultimi anni hanno portato alla scoperta di sale, frammenti di affreschi, pregevoli manufatti in pietra del Finale ed al recupero della vecchia cisterna, completamente piastrellata in ardesia.
Non è possibile stabilire la data precisa di costruzione di Castel Govone (da "Castrum Govonis"), sede dei Marchesi Del Carretto, che sorge, poggiando le sue basi su un gigantesco bastione curvilineo a scarpata, nel punto culminante del "Becchignolo". Si dice che il castello sia stato edificato nel 1181 da Enrico II sfruttando precedenti strutture difensive. Sicuramente fu rafforzato con nuovi ridotti nel 1292. Distrutto a più riprese nelle vicende belliche che contrapposero Finale a Genova, venne ricostruito contemporaneamente alla cinta muraria del Borgo nel 1451-1452 da Giovanni I, quindi ulteriormente modificato in epoca successiva, fino a quando nel 1715, venne in gran parte smantellato dai Genovesi che avevano acquistato il Marchesato e volevano cancellare il simbolo degli antichi avversari. Nella distruzione furono risparmiati parte dei muraglioni laterali e la Torre dei Diamanti (oggi la struttura meglio conservata), costruita con pietre riquadrate e sfaccettate a punta di diamante, che volge uno spigolo acuto, simile allo sprone di una nave, verso mezzogiorno, essendo costruita su pianta triangolare curvilinea. Si tratta di un ottimo esempio di architettura militare del tardo Medioevo. Molti materiali originari del castello, travature, pietre e colonne, furono utilizzati nel corso del tempo per l'edificazione di chiese, portali e ville finalesi.
(Foto Emilio Rescigno e Fabrizio Lena)

A FINALE LIGURE IL CONVEGNO NAZIONALE DEL GRUPPO ITALIANO SCRITTORI DI MONTAGNA

Finale Ligure ospiterà nei giorni 8, 9 e 10 giugno 2012 il Convegno Nazionale del Gism (Gruppo Italiano Scrittori di Montagna), promosso dall'Accademia d'Arte e Cultura Alpina.
L'iniziativa sarà sostenuta dalla rivista "Montagna", che dedicherà un numero a Finale Ligure e alla sua consolidata tradizione negli sport outdoor. Molti portali d'importanza nazionale si occuperanno di questa manifestazione. Nel corso del convegno si terrà, tra l’altro, una tavola rotonda sul Finalese e sulla sua importanza nel mondo dell’alpinismo e dell'arrampicata.
Dice l'assessore allo Sport e alle Attività Outdoor del Comune di Finale Ligure, Massimo Gualberti: "Abbiamo accolto con grande soddisfazione la notizia che l'Accademia d'Arte e Cultura Alpina abbia scelto la nostra città quale sede del convegno annuale del Gruppo Italiano Scrittori di Montagna. Il prestigioso convegno, che unisce sapientemente lo sport alla cultura, sarà una splendida vetrina per le peculiarità del nostro territorio.”
Dice Christian Roccati, scrittore-alpinista ed Accademico del GISM: “Il sodalizio è da anni un punto di riferimento per chiunque voglia parlare di arte e spiritualità della montagna in ogni sua forma. Fanno parte dell'accademia famosi personaggi quali, ad esempio, Spiro Dalla Porta Xydias, Mauro Corona, Armando Aste, Alessandro Gogna, Marco Blatto, Fulvio Scotto, Angelo Siri, Roberto Mazzilis e molti, molti altri. Il Gruppo ha deciso da tempo di interloquire con la modernità e non solo conservare il prezioso elemento della tradizione. Dopo Courmayeur, Cortina, Erto, Macugnaga e svariati altri luoghi di notevolissimo interesse per la storia alpinistica, era assolutamente necessario porgere omaggio a Finale, la capitale europea dell'outdoor. Per me, che ho aperto e ripetuto moltissime vie di scalata a Finale, appassionandomi anche ai suoi sentieri, i suoi lidi e le sue grotte, è assolutamente un momento unico. I tre giorni di programma davvero intensissimo vedranno per altro due momenti topici focalizzati nella sera di venerdì 8 giugno, con la presentazione della storia alpinistica dello Scarason, grazie ad un magnifico film, ad opera di Siri e Scotto, intervistati dal grande Filippo Zollezzi, e nel pomeriggio di sabato 9. Quest'ultimo momento sarà l'apice della manifestazione grazie al convegno relativo al sentimento della vetta e al sentimento della meta, che ci illuminerà sulla nostra epoca e le evoluzioni relative della montagna. Interverranno sia luminari di fama nazionale sia esperti e conosciuti alpinisti autoctoni, profondi conoscitori, come Luciano Pizzorni. Tra escursioni, mostre fotografiche e scultoree e molti altri momenti, questo meeting aprirà un nuovo capitolo ed un'indimenticabile sinergia tra Finale e l'Accademia d'arte e cultura alpina”.

AVVISTATI DELFINI DI FRONTE A FINALE LIGURE


Due delfini sono stati avvistati e fotografati domenica scorsa, a pochi metri dalla battigia di Finale Ligure, dal Gruppo Tutela Ambiente della Lega Navale finalese, durante le escursioni programmate alla ricerca dei cetacei Tursiopi. "I soci della Lega Navale inviano come consuetudine tali foto a scopo scientifico sia all’Università di Genova sia al Dipartimento di Savona, nonché ad altri ricercatori di Università Svizzere, che spesso sono venuti nel nostro mare per effettuare avvistamenti, in particolare dello zifio, un delfino rarissimo, che spesso viene scambiato per una balena dai diportisti", dice il presidente della Lega Navale di Finale Ligure, Bruno Zupo.
La Lega Navale organizza ogni anno, oltre alle consuete regate veliche, escursioni in canoa, cene sociali, serate culturali con spettacoli teatrali e proiezioni di filmati e di foto sull'avvistamento di cetacei. La Lega Navale organizza anche uscite in mare per diversamente abili e scolaresche su apposita imbarcazione, con l'accompagnamento di un biologo marino, che fornisce semplici spiegazioni sui fondali, e del gruppo sommozzatori.

“Le vie del sale” serata intrigante per la condotta

L’appuntamento è Martedì 5 giugno alle ore 20.30, presso “Ristorante Le vie del Sale” situato in Lungo mare Trento Trieste 21 - Sanremo.
La Via del Sale è un percorso tortuoso che si dipana dai 900 ai 1500 metri d'altitudine che, per migliaia di anni, ha permesso alle popolazioni del Sud Piemonte di fare commercio con la costa Ligure e la vicina Francia.
Furono le popolazioni padane del neolitico a tracciare i primi sentieri verso la costa; poi vennero i Liguri seguiti dai Celti e quindi i Romani che a loro volta l'allargarono e posero lastre ancora visibili, spesso in ardesia di cui la zona è ricca, e pietre miliari per agevolare il commercio tra la grande pianura Piemontese e la costa.
Una costa povera di alimenti, poiché geologicamente difficile da coltivare, ma ricca di sale: un bene preziosissimo che con fatica si estraeva dalle saline costiere. Il sale allora era considerato denaro, da qui il termine “salario”, e merce di scambio in quanto elemento indispensabile per la sopravvivenza umana.
Il commercio lungo questa antico percorso era tenuto, intorno al seicento, per lo più dai Cartunè personaggi quasi leggendari che seguivano questo, impervio e pericoloso, tragitto su carri trainati da robusti cavalli portando in Liguria, da Albenga al confine Francese, i prodotti delle Langhe del Roero e del Monferrato e, alla fine di un lungo ed estenuante viaggio, tornando con alimenti altrettanto preziosi: sale, olive, olio e acciughe.
“Questo antica e tortuosa strada, ancora oggi percorribile, ha ispirato Cristian Picco che ha voluto titolare il suo nuovissimo ristorante alle memorie storiche della tradizione che lui, chef-proprietario con una considerevole carriera professionale costruita in una serie di grandi ristoranti europei, Piemontese di Alba vuole offrire.
La contaminazione tra cucina e tradizione Ligure Piemontese può diventare un riferimento per la cucina “buona pulita e giusta” nella nostra provincia - Commenta Sergio Tron Consigliere Nazionale Slow Food.
La piacevole serata è una ideale occasione per gustare cibi, selezionati e preparati con cura, e per preparare i convenuti all'importante appuntamento Internazionale che, con scadenza biennale, Slow Food organizza a Torino: il SALONE DEL GUSTO.

martedì, maggio 29, 2012

Taggia si è colorata per accogliere la 2° edizione di "NON SOLO ROSA..Donne in Fantasia!!"


La giornata della 2° edizione di "Non solo rosa... Donne infantasia è iniziata con il Mercatino con l'esposizione Artistico Artigianale in via Soleri, a Taggia mentre nel primo pomeriggio hanno preso il via le esposizioni di pittura e fotografia, i momenti musicali, le performance teatrali e.. molto altro! La manifestazione si è poi conclusa intorno alle 23,00 dopo le ultime esibizioni teatrali.
Quest'anno inoltre è possibile visitare le esposizioni di pittura e fotografia a Palazzo Lercari fino a domenica 3 giugno 2012. Organizzato dall'ASSOCIAZIONE ARTE SENZA CONFINI ideato dalla presidente Edy Santamaria con il patrocinio del Comune di Taggia (IM)
C'è stata una grandissima affluenza di pubblico, nonostante la pioggia che per un paio di volte ha fatto correre ai ripari sotto i portici e nei vari antichi palazzi le artigiane dei banchetti artistici, le musiciste e le pittrici... è stata una bellissima giornata di festa, che si è conclusa all'ex chiesa di S. Teresa, con una bellissima performance delle attrici.
Quest’anno, i colori hanno fatto da guida al percorso, per condividere l’arte attraverso gli occhi. spazio rosso: pittura; spazio viola: teatro; spazio blu:fotografia, spazio verde:musica canto e danza: spazio giallo: arti varie e artigianato artistico e spazio arcobaleno. Il primo ad aprire i battenti insieme ai banchetti espositivi di Artigianato Artistico è stato l'info-point della manifestazione. Le associazioni che hanno aderito alla giornata sono: A Piedi Nudi Onlus, Centro Aiuto alla Vita CAV Onlus, Il Parcheggio delle Nuvole, Lilt (Lega per la Lotta contro i Tumori), Non Siamo Soli ONLUS, Unicef Laboratorio Le Farfalle. Negli spazi animati dai banchetti espositivi le donne hanno mostrato la loro fantasia nelle abilità manuali. Hanno ospitato numerosi stand unici ed esclusivi, selezionati con cura dalle coordinatrici Mariangela Zavattieri e Deborah Mascagnin: ceramica, cartapesta, decoupage, tessitura, oggetti in carta e pelle, stoffe, gioielleria, bigiotteria, pupazzeria, arte su pietra e ardesia, ricamo, sartoria, vetro, cesti, decorazione tappi, raku e molto altro!
Le organizzatrici - informano che - nelle storiche sale di Palazzo Lercari in piazza Farini a Taggia, continua l'esposizione delle opere di pittura, fotografia e scultura delle artiste della seconda edizione di "NON SOLO ROSA...DONNE IN FANTASIA!! 2012
- l'orario di apertura è dalle 16.30 alle 19.30, mentre sabato 2 e domenica 3 giugno sarà aperta dal mattino alle 11,00 con orario continuato.
- Domenica 3 giugno alle ore 18,00, le artiste saluteranno i presenti con un rinfresco, poi la mostra si sposterà presso il museo di Badalucco con la possibilità di visitare una mostra itinerante e multimediale che coinvolge tutte, o quasi, le discipline artistiche: pittura, teatro, fotografia, musica, canto, danza e artigianato in generale.

"Mondi nei Mondi" è il titolo del libro di G.B.Filippo Conrieri


Mondi nei Mondi è il titolo dell'ultimo libro di Giovanni Battista Filippo Conrieri. (foto)
Conrieri Medico Chirurgo, nato a Sanremo, scrittore in poesia e prosa dal 1972, si è occupato e si occupa di Arte e Tradizioni locali, mirando particolarmente agli aspetti originari della cultura linguistica del Ponente Ligure.
Ha collaborato per molti anni, come giornalista, al bisettimanale “Eco della Riviera” e alla “Rivista della Provincia di Imperia”.
Ha pubblicato: “Pigna e il Canavesio”, guida turistica, 1991; “Cycnus”, Itinerari del Ponente Ligure, 1995; “Il Cavaliere Ligustico”, 1997; “Composizioni in versi I”, 2002; “Composizioni in versi II”, 2008. Ha ricevuto numerosi premi tra i quali: N. 3 per la Poesia dall’Associazione Medici Scrittori Italiani; finalista al Premio Firenze”, 1999.
Ideatore del logo “Il Cigno Ligustico” - riportato in copertina - simbolo del “Circolo Ligustico Arti e Ambiente” di Sanremo (da lui fondato) e dell’Istituto Internazionale di Diritto Umanitario che ha sede in Sanremo.
Il cigno si riferisce al Mito tramandato da Esiodo, poeta dell’età arcaica (VII - VIII secolo a.C.),
tradotto in latino dal segretario dell’ Imperatore Augusto: “Cycnus, autem, rex Liguriae, qui fuit
Phaethonti propinquus, dum deflet propinquum, in Cygnum conversus est…”.
Ligure è non solo scetticismo, ma anche solarità.

GIULIO GIORELLO AI MARTEDI’ LETTERARI CHIUDE LA STAGIONE PRIMAVERILE

Giulio Giorello con il volume “Il tradimento” a chiuso oggi pomeriggio la stagione primaverile dei Martedì Letterari nel Teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo. L’autore è stato introdotto da Ito Ruscigni, curatore della rassegna.
Dall’Introduzione.
Incombe da sempre sui traditori la condanna morale. Per secoli l'immagine di Giuda, Bruto e Cassio ha rappresentato lo stereotipo del tradimento e della sua punizione. A queste figure forti si è sostituito oggi il tradimento facile della compravendita della politica. Ma la condanna morale dei traditori non è venuta meno... In questo attualissimo saggio che spazia da Shakespeare a Tex Willer, Giulio Giorello ci dimostra che al di là del rigore religioso il tradimento, quando è motore di cambiamenti necessari, può rivelarsi l'elemento portante dell'innovazione, se non addirittura il nucleo di un nuovo eroismo. Senza escludere i traditori in campo amoroso: Don Giovanni non tradisce forse le sue tante vittime per troppo amore?
Giulio Giorello è nato a Milano nel 1945 e si è laureato in Filosofia nel 1968 e in Matematica nel 1971. Ha insegnato in facoltà di Ingegneria (Pavia), Lettere e filosofia (Milano), Scienze (Catania). Attualmente è titolare della cattedra di Filosofia della Scienza all'Università degli Studi di Milano. Dalle prime ricerche in filosofia e storia della matematica i suoi interessi si sono ampliati verso le tematiche del cambiamento scientifico e delle relazioni tra scienza, etica e politica. Collabora con il Corriere della Sera.
Tra i suoi libri: Parabole e catastrofi, intervista a René Thom (in collaborazione con Simona Morini, Milano 1981), Lo spettro e il libertino. Teologia, matematica e libero pensiero (Milano1985), (con Ludovico Geymonat) Le ragioni della scienza (Roma-Bari 1986). Ha curato una nuova edizione dell'Areopagitica di John Milton (Roma-Bari 1987) e, insieme a Marco Mondadori, del saggio Sulla libertà di John Stuart Mill (Milano 1981 e 1991). Presso l'editore Pierluigi Lubrina (Bergamo) é uscita la versione italiana del Giornale di Prigionia dell'irlandese John Mitchell presentato e curato insieme allo storico Pietro Adamo. Ha pubblicato recentemente una Introduzione alla filosofia della scienza, (Bompiani, Milano 1994) e Filosofia della scienza del XX secolo (Laterza Roma-Bari 1995). Dirige presso l'editore R. Cortina, Milano, la collana Scienza e idee.
Scrive Corrado Augias su il Venerdì di Repubblica:
Non mi meraviglia che uno studioso come Giulio Giorello abbia scritto questo cordialissimo saggio che si presenta da solo con il titolo: “Il tradimento”. Non mi meraviglia perché il tema è vasto, affascinante e soprattutto contraddittorio, tutte categorie nelle quali l'autore (Filosofia della scienza, Milano) naviga benissimo. Il traditore per antonomasia, il prototipo della categoria, è sicuramente Giuda. Ma siamo sicuri delle sue motivazioni? Sappiamo davvero, chiede Giorello, perché l'apostolo accettò quei maledetti trenta denari? Una delle spiegazioni possibili è che fosse proprio Giuda a sentirsi tradito da Gesù, avendo capito che con la sua mitezza e il suo amore non sarebbe mai diventato re dei Giudei, mai avrebbe liberato Israele dall'opprimente giogo romano. Su un piano metafisico, poi, ma di questo Giorello non si occupa, senza il suo "tradimento" non si sarebbero potute compiere le Scritture che volevano il sacrificio del figlio dell'Uomo per la salvezza del mondo.
Un altro esempio insigne di tradimento, anche se meno noto, è quello di Giuseppe Flavio, autore della Guerra giudaica. Vista la superiorità militare romana, Giuseppe passa al campo nemico e si consegna agli ormai certi vincitori. Tradimento? Certamente. Ma di cui fa buon uso, per ripetere il titolo del famoso saggio dello storico Pierre Vidal-Naquet Del buon uso del tradimento. Il racconto fatto dallo stesso Giuseppe del modo in cui riuscì a sopravvivere, e a tramandare l'epopea del suo popolo, è stato giudicato da Canetti, in Massa e potere, una testimonianza di cui non esiste pari "in tutta la letteratura mondiale".
Esaminando il machiavelliano Principe, Giorello fa notare come la menzogna, quindi il tradimento, sia connaturata all'esercizio della politica, al punto da dare ragione al saggio di Giuseppe Prezzolini Cristo e/o Machiavelli, dove si mostra che una "politica cristiana" è una contraddizione in termini. Assunto di cui abbiamo lampanti esempi nella politica di quel particolare Stato che è il Vaticano. Da Jago, altro principe dei traditori, al colonnello Phil Turner che tradisce Tex Willer, a Dante, a Shakespeare e a Topolino, Giorello ci fa capire la complessità di una figura, di un ruolo, che sarebbe semplicistico liquidare sulla base del solo criterio "morale".

SABATO 2 E DOMENICA 3 GIUGNO 2012 A USCIO SI TERRÀ LA 2^ EDIZIONE DELLA “FESTA DEL MURATORE”

Sabato 2 e Domenica 3 Giugno 2012 ad Uscio si terrà la rinnovata Festa del Muratore, 2^ edizione, organizzata dalla Pro Loco di Uscio, presieduta da Bruna Terrile, che si è avvalsa anche della collaborazione volontaria di un numeroso e vitale comitato promotore. La Festa prevede stands gastronomici, di prodotti per la casa, stand esplicativi delle attività di imprese, dibattiti ed incontri, gare di abilità fra muratori, musica dal vivo e ballo, ottima gastronomia locale come i battolli al pesto, la gustosa focaccia al formaggio e gli storici biscotti maronsini. Quest’ultimo sarà un vero e proprio pranzo del muratore che permette di svolgere al meglio questa faticosa attività. Gli stand enogastronomici saranno curati dal Gruppo di Fuoco, gruppo di cuochi locali ! Due giorni di divertimento e riflessione, anche alla scoperta delle tradizioni locali come gli Sprenaggi, i folletti buoni dei boschi, e i bellissimi orologi e campanili artigianali prodotti nel paese levantino.
Si ringraziano per patrocini : Provincia di Genova, Comune di Uscio, Regione Liguria, Unpli Liguria , CNA , Soarina spa , Camera di Commercio di Genova, Società economica di Chiavari, GAL, Collegio Provinciale Geometri e Geometri laureati Genova, Ordine degli Architetti, degli Ingegneri del Collegio dei Periti e Liberodiscrivere Edizioni , Tipografia Meca per la gentile collaborazione .
Programma Sabato 2 Giugno: alle 10 inaugurazione della Festa, presso la sala polivalente Dolcevita, sotto Piazza della Resistenza, con la tavola rotonda di professionisti e imprenditori il “Mattone in Stallo”, con la presenza del sindaco di Uscio Massimiliano Bisso e di Bruna Terrile, presidente della Pro Loco di Uscio. Alle 12.30 apertura stand gastronomici curati dal Gruppo di Fuoco per gustare battolli , focaccia al formaggio e maronsini. Gli stand saranno allestiti presso il campo sportivo. Alle 15.00 apertura degli stand espositivi in Piazza delle Resistenza dove imprese e artigiani saranno a disposizione del pubblico. Alle 19.00 riapriranno gli stand gastronomici. Alle 21 musica e ballo con l’Orchestra Primavera presso il campo sportivo. Alle 21.30 proiezione sulla facciata della chiesa di Sant’Ambrogio delle foto di Uscio in bianco nero e presso l’ex cinema parrocchiale apertura mostra fotografica “Sprenaggi in città” della fotografa Anna Gugliandolo. Nel corso della giornata del 2 Giugno il pittore Ennio Lagomarsino, nativo e residente a Uscio, affrescherà alcuni spazi di Uscio creando dei manifesti artistici assolutamente unici.
Il programma di Domenica 3 Giugno inizia alle 10 con l’apertura degli stand espositivi in Piazza della Resistenza, alle 12.30 apertura degli stand gastronomici e alle 15.30 gli attesissimi giochi e prove di abilità tra muratori, organizzati dalla Scuola Edile Genovese, presieduta da Giorgio Negretti, presso il campo sportivo. Le prove consisteranno, per esempio, nel trasportare, da un punto all’altro e nel minor tempo possibile, sacchi di cemento. Verrà anche eletto fra i partecipanti alla festa anche un mister Muratore, votato da una giuria rigorosamente femminile. Tutte le premiazioni si terranno alle 18.00. Alle 19 apertura degli stand gastronomici.
La sede della Pro Loco di Uscio rimarrà aperta ambedue i giorni dalle 8,30 alle 21,00 con orario continuato e si potranno acquistare i libri sulle tradizioni uscesi: “Uscio” di Luigi Vinelli e “Il vento accarezza le colline” di Maurizio Franco Lagomarsino, inoltre, per la gioia dei bambini, sarà visitabile la mostra “Sprenaggi di cartapesta” di Josette.

FESTIVAL INTERNAZIONALE BOOKTRAILER

Premio Internazionale del Booktrailer d'Autore “Onda d'Oro” a cura di Gianfranco Trapani, Angelo Licata, Angelo Giampietro – Riviera Film.
Si svolgerà durante l'11° edizione del Festival della Cultura Mediterranea di Imperia, dall'1 al 3 giugno pv ad Imperia Porto Maurizio il Premio Internazionale del Booktrailer.
Il booktrailer è il video di presentazione di un libro e può essere definito come un nuovo sistema di comunicazione e promozione editoriale che sfrutta l'arte cinematografica per accattivarsi in maniera diretta, visiva ed emotiva i lettori.
Consapevole del potere mediatico del web, oggi il booktrailer si è evoluto, ed attualmente utilizza la tecnica del cinema commerciale e d'autore. Il Premio Internazionale del Booktrailer d'Autore sarà inaugurato ad Imperia in occasione del Festival della Cultura Mediterranea per promuovere questo tipo di comunicazione.
SEZIONI COMPETITIVE
Il festival si articola in due sezione di cortometraggio:
Sezione Booktrailer Professionale: dedicata a booktrailer realizzati da professionisti del settore video per la videopresentazione di qualunque genere culturale durata massima è di 5 minuti.
Sezione Booktrailer Amatoriale: dedicata a booktrailer realizzati da amatori sia di ambito video sia letterario che abbiano realizzato un video introduttivo o di presentazione di una qualunque opera letteraria.
La premiazione 1° Festival del Book Trailer è prevista per DOMENICA 3 GIUGNO ore 11,00 presso lo stand BOOKTRAILER di VIA CASCIONE del Premio Internazionale Onda d'Oro offerto da Acqua Santa Vittoria
A seguire la premiazione del concorso fotografico "La superficie scritta" a cura di Viviana Siviero, Fotoclub Riviera dei Fiori (giuria: Alessandra Baldoni, Ilaria Margutti, Gianluca Groppi, Isabel Consigliere, Graziosa Bertagnin, ALbano Frediani, Ruggero Maggi, Viviana Siviero, Gianfranco Trapani).
Al termine è prevista la visione del film di fantascienza "Dark Resurrection volume 0", ultimo lavoro di Riviera Film, recentemente premiato come miglior film al Videofestival di Imperia e riconosciuto a livello internazionale come fenomeno sperimentale di fantascienza.

Proiezione del film "DIAZ"

Ed eccoci arrivati all'ultimo appuntamento della prima cinerassegna organizzata dall'associazione "Oltre il Cristallo" di Dolceacqua e per concludere lasciando un segno forte vi invitiamo alla proiezione del film "DIAZ - non pulire questo sangue".
"Il 21 Luglio del 2001 tra le 22 e mezzanotte all’interno di uno Stato democratico i diritti umani son stati calpestati, umiliati e massacrati….quella notte alla Scuola Diaz verrà ricordata per sempre come la Macelleria messicana (termine usato dal vicequestore Michelangelo Fournier)."
"Quando il cinema si occupa di storia recente si assume molti rischi ed una precisa responsabilità. Rischi perché il ricordo dei fatti è ancora vivido, o almeno così sembra, visto che ognuno è geloso del proprio, e pronto a contestare il punto di vista degli altri; perché ci sono protagonisti in carne ed ossa che si vedono rappresentati sullo schermo in maniera inevitabilmente distorta e, soprattutto in episodi come il G8 di Genova, perché si trattano temi che hanno diviso e scosso polemicamente l'opinione pubblica in misura così profonda e persistente. La responsabilità però è ancora più vincolante, e concerne il dovere etico stesso dell'autore teso a preservare, per quanto possibile, quel che possiamo descrivere sinteticamente con la parola "Verità".
Un appuntamento da non perdere: vi aspettiamo mercoledi 30 e giovedi 31 maggio alle ore 21:15 al cinema cristallo.
http://www.youtube.com/watch?v=RNynI9mp-_M

Erika Bertoli si aggiudica la borsa di studio Hotellerie Ezio Mantelassi

Alla presenza dell’assessore alle politiche sociali e all’istruzione Loretta Zavaroni, di Claudio Caviglia responsabile della redazione savonese del SecoloXIX, di Giò Barbera giornalista dell’agenzia Ansa, di Barbara Testa de La Stampa e di Roberto Pizzorno direttore dell’Alassino è stata assegnata ad Erika Bertoli la borsa di studio “Hotellerie Ezio Mantelassi 2012”. Il riconoscimento, giunto alla terza edizione, consiste in una vacanza-studio della durata di due settimane nel Regno Unito ed è stato consegnato da Enrico Mantellassi, dalla mamma Silvana Gaibisso, dalla figlia Valentina e dal fratello Giuseppe, durante il pranzo di gala di fine anno scolastico. Erika Bertoli, di San Bartolomeo al Mare, frequenta la classe terza del corso Enogastronomico ad indirizzo Sala-Bar ed è stata scelta, sia per il profitto sia per l’abnegazione e l’attaccamento dimostrato alla Scuola, partecipando a tutte le manifestazioni e gli eventi promossi dal “Giancardi”. La famiglia Mantellassi, da sempre vicina all’ Istituto alberghiero di Alassio e da anni protagonista nel mondo del turismo della Riviera Ligure, con l’istituzione del riconoscimento intende proseguire l’opera di Ezio nel campo della promozione dei giovani talenti. Il concorso vuole ricordare un personaggio storico del turismo alassino, già protagonista del boom alberghiero degli anni ’60: Ezio, infatti, è stato un grande innovatore nell’ambito della cultura dell’ospitalità ed ha lasciato un importante segno nel campo vitivinicolo con il riconoscimento della Doc al Morellino di Scansano. Il premio Hotellerie Ezio Mantelassi, assegnato dalla giuria tecnica formata dal presidente Enrico Mantellassi, dal dirigente scolastico Salvatore Manca, dai professori Agnese Bove, Michela Calandruccio e Paolo Madonia, è stato consegnato all’allieva che ha dimostrato una particolare attitudine ed un sollecito interesse nelle attività professionali. Erika ha accettato commossa l’importante premio ed ha ringraziato per la splendida opportunità che le è stata offerta.

VADINO, RECUPERATA UNA SPIAGGIA LIBERA


Ufficio Tutela del Territorio sgombera la spiaggia utilizzata come deposito di barche
Recuperata la spiaggia libera nei pressi di Via Michelangelo nel quartiere di Vadino. Nelle scorse settimane, l'Ufficio Tutela del Territorio del Comune di Albenga ha provveduto a far sgomberare l'area di spiaggia libera confinante con i cantieri navali nei pressi di Via Michelangelo, nel quartiere di Vadino ad Albenga, precedentemente utilizzata – impropriamente – come deposito di imbarcazioni e di rottami nautici.
La spiaggia, prontamente liberata dalle barche, risistemata e ripulita, è stata quindi riconsegnata alla città. Con l'inizio della stagione estiva, l'area è stata resa accessibile agli utenti per la balneazione, ed è infine stato riposizionato il cartello informativo relativo alla regolamentazione delle spiagge libere.

PROGETTO “A CACCIA DI MOSTRISCHIO”, LA PREMIAZIONE


Grande festa per la conclusione del Progetto “A Caccia di Mostrischio”. Questa mattina, al Parco Giochi “Peter Pan” di Via Dalmazia ad Albenga, alla presenza del Sindaco di Albenga Rosy Guarnieri, dell'Assessore ai Servizi Sociali ed alle Politiche Giovanili Eraldo Ciangherotti, del Dirigente Scolastico e Consigliere Comunale Giuseppe Pelosi, del Dirigente Scolastico Riccardo Badino, del Comandante della Polizia Municipale Gaetano Noé, del Tenente Michele Morelli e del Maresciallo Capo Efisio Porcu dei Carabinieri, gli alunni, i genitori e gli insegnanti delle scuole elementari del I e del II circolo di Albenga hanno dato vita, accompagnati dai Fieui di Caruggi, alla cerimonia di premiazione del “Progetto Mostrischio” promosso dall'INAIL e dedicato alla sicurezza “a tutto tondo”.
L’idea, nata dalla fantasia di un formatore/genitore, Roberto Gentilini, è quella di spiegare il concetto di rischio identificandolo con un piccolo mostro – Mostrischio appunto - che si può annidare nei luoghi più impensati e va pertanto trovato e messo in gabbia. Tutto ciò in modo interattivo e divertente, con l’aiuto del gioco, di cartelloni colorati, e anche attraverso oggetti di vita comune per fare un’esperienza perfino “tattile” dei rischi e imparare così come difendere se stessi e la propria famiglia.
Nel corso dell'anno scolastico, gli alunni, con la collaborazione del corpo docenti, hanno frequentato incontri tematici dedicati ad argomenti quali sicurezza a scuola, sicurezza domestica, sicurezza stradale, sicurezza sul lavoro. La conclusione dell'iniziativa, organizzata dall'insegnante Maria Cristina Guido, con l'introduzione di Enrico Tommasi, direttore sede INAIL di Savona, ha visto la consegna dei gadget e dei diplomi di “Cacciatori di Mostrischio” a tutti i partecipanti.

Fiera del Libro di Imperia: dal 1° al 3 giugno il workshop "La parola è scultura"

All'interno della Fiera del Libro di Imperia, che quest'anno festeggia la 12^ edizione di successo, si terrà un interessante workshop dal titolo “La parola è scultura: esempi di libri d’artista nella pratica contemporanea”. Un evento che troverà spazio presso la tensostruttura nel centro del capoluogo dal 1° al 3 giugno, dalle ore 10.30 alle ore 19.30. Per l'iniziativa parteciperanno alcuni noti artisti: Alessandra Baldoni, Mirko Baricchi, Pierluigi Cassini, Ruggero Maggi, Beatrice Meoni, Ilaria Margutti, Simone Pellegrini; special guest: Gral, Gianluca Groppi con Isabel Consigliere. Il tutto con la partecipazione del Fotoclub Riviera dei Fiori di Sanremo.
“Nell’ambito della fiera del libro di Imperia si è pensato di coinvolgere un gruppo di artisti, noti a livello nazionale ed internazionale, per i quali l’esperienza sperimentale legata all’oggetto poetico, noto a tutti e da sempre come 'libro', ha rappresentato formalmente e concettualmente un punto cruciale all’interno del percorso artistico. - hanno spiegato gli organizzatori - È alla parola che si fa riferimento in questa mostra, considerata non secondo un significato contenutistico: è questo che la rende scultura, attraverso la forma domestica ed affettiva che abita: quella del libro”.

Qualche notizia biografica sugli artisti partecipanti:

Alessandra Baldoni (vive e lavora a Perugia), presenta Ti rubo gli occhi, un’installazione composta da una serie di diari Moleskine, spediti ad anonimi destinatari, che li hanno riempiti delle loro vite; un progetto intenso ed originale, arte allo stato puro che si frange come un’onda contro chi osserva più che chi compie il gesto iniziale;

Mirko Baricchi (vive e lavora a La Spezia) presenta figure ed immagini che animano piani rigati e controllati sui quali l’umanità, da sempre, ha sentito il desiderio di annotare parti della propria esistenza. Un segno che si ricollega al passato, connettendosi direttamente alla pratica pittorica perpetrata dall’artista, in perfetto equilibrio fra matericità, simbolismo onirico e realtà riconoscibile;

Pierluigi Cassini (vive e lavora a Sanremo) I suoi libri sono un esempio moderno di scrittura automatica, con la caratteristica contraddittoria di dimostrarsi consci di ogni singolo istante della propria creazione, scandito da un ritmo impetuoso;

Ruggero Maggi (vive e lavora a Milano) presenta un’opera in tiratura unica, dal titolo Formicaleone, un libro-oggetto realizzato utilizzando un volume rinvenuto durante uno scavo, sul quale sono state inserite formiche Marabuntas provenienti dall’America Latina;

Beatrice Meoni (vive e lavora a Sarzana SP) Talee è un progetto d’arte che ha come tema i libri, la lettura e la propagazione naturale; un progetto che si sviluppa e si compone su più piani, basandosi su di una combinazione del tutto originale fra bellezza, candore, fragilità e forza;

Ilaria Margutti (vive e lavora ad Arezzo) concentra la propria poetica sull’introspezione, soprattutto nei grandi album fatti di pittura e ricamo al tombolo: l’opera Catalogo inutile di esistenze, tratta di narrazioni, a volte crude, che mostrano la forza ed il coraggio necessari per ricostruirsi dopo una qualsiasi rottura emotiva;

Simone Pellegrini (vive e lavora a Bologna) presenta un’installazione in cui compare chiara la cifra stilistica che lo caratterizza attraverso il semplice riconoscimento del segno, riferita alla pratica del diario, realizzato a partire dalla lettura di libri dal particolare significato;

Gian Luca Groppi e Isabel Consigliere: i due artisti collaborano insieme per la prima volta nella realizzazione di un libro d’artista appositamente creato per l’evento. Una raccolta dei possibili significati che possono risiedere nell’essere libro: per questo ogni pagina diventa una piccola scultura da decifrare, leggere e giocare con delicatezza ed acutezza;

GRAL: collettivo artistico composto da Graziosa Bertagnin e Albano Frediani, realizza sculture di grandi dimensioni in conglomerato, che riuniscono elementi recuperati dalla terra e dal mare. L’installazione A cuor leggero gioca sulla dualità degli opposti: la pesantezza del materiale viene alleggerita dal significato poetico che la scultura assume.