domenica, luglio 31, 2011

Golfo di La Spezia – Esercitazione “Punta Bianca”

Nei giorni scorsi in Mar Ligure la portaerei Cavour e alcune navi della seconda Squadriglia Fregate – la fregata Scirocco, la rifornitrice Vesuvio e la nave per ricerche subacquee Leonardo – hanno partecipato all’esercitazione Punta Bianca, con il supporto degli elicotteri del 5° Gruppo di Luni e i cacciabombardieri AMX dell’Aeronautica Militare del 51° Stormo di Istrana.
In due giorni di bel tempo e mare calmo le unità partecipanti, sulle quali erano imbarcati gli allievi della seconda classe dell’Accademia Navale per l’addestramento pratico del periodo estivo, hanno svolto manovre cinematiche e marinaresche complesse, con rifornimenti laterali e passaggi effettivi di carichi pesanti tra un’unità e l’altra, oltre ad attività con gli elicotteri e attacchi aerei simulati da parte degli AMX dell’Aeronautica.
L’esercitazione ha anche consentito di verificare le predisposizioni tecniche e le capacità delle aree operative del Cavour, unità idonea ad ospitare comandi complessi ed equipaggiata con le più moderne reti informatiche di supporto al comando. A bordo della portaerei, infatti, sono imbarcati lo staff del Comando Operativo per le Forze Speciali al comando dell’ammiraglio di divisione Donato Marzano e lo staff del comando della 2^ Squadriglia Fregate, al comando del capitano di vascello Marcellino Corsi. (fonte Marina Militare)

ANACI E CNA CHIEDONO ALLA REGIONE LIGURIA MAGGIORE CHIAREZZA IN TERMINI DI PREVENZIONE PER LE CADUTE DALL’ALTO NEI CANTIERI EDILI

Maggiore chiarezza in termini di prevenzione per le cadute dall’alto nei cantieri edili. La chiedono alla Regione Liguria il Rag. Pierluigi D’Angelo, presidente della sezione di Genova dell’Anaci - Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari e il Geom. Pasquale Meringolo, presidente della sezione di Genova della CNA - Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa. Una legge regionale a proposito di “Norme per la prevenzione delle cadute dall’alto nei cantieri edili” esiste già, ed è stata approvata il 15 Febbraio del 2010 (numero 5/2010), ma secondo D’Angelo e Meringolo «è poco più che un orientamento ed è assolutamente incompleta e passibile di moltissime interpretazioni. Per questo serve un provvedimento che vada molto di più al cuore del problema, che specifichi dove, come e quando devono essere installati i sistemi di sicurezza e chi se ne deve occupare». La legge regionale, infatti, si limita a dire che “tutti gli interventi di nuove costruzioni, ristrutturazioni ed ampliamenti in edilizia, nonché le semplici manutenzioni in copertura o installazioni di impianti tecnici, telematici, fotovoltaici, devono presentare caratteri tali da eliminare il rischio caduta dall’alto, fornendo un sistema di ancoraggio permanente e sicuro per i lavoratori che operano sul tetto”. Sono le cosiddette “linee di vita”, che molti edifici pubblici - specie nella zona del Porto di Genova - hanno già provveduto a installare. Quanto ai condomini privati, la situazione è ancora in stallo, «in attesa, appunto, che la legge sia più chiara». Per questo D’Angelo e Meringolo rivolgono un appello alla Regione Liguria, in particolare all’Assessore alle Politiche abitative, edilizia e lavori pubblici, Ing. Giovanni Boitano: «Sediamoci tutti intorno a un tavolo e discutiamo, in maniera propositiva, sul da farsi, per metterci a pari con regioni come la Toscana o il Trentino che possiedono già una normativa più specifica. E questo anche per dare un orientamento definitivo agli amministratori condominiali e alle varie imprese operanti sul territorio, nonché ai vari rappresentanti delle “linee di vita”». Sull’argomento interviene anche il Dott. Ivano Rozzi, presidente di Anaci Liguria: «L’esecutivo regionale - sostiene - è alle prese con il nodo della legge 5/2010, ovvero modificare, senza invalidarne gli effetti, le norme per la prevenzione delle cadute dall’alto nei cantieri edili. Sono molte le voci che si sono levate contro l’adozione della norma, a partire da alcuni ordini professionali, e via via sino alle associazioni degli artigiani». Prosegue Rozzi: «La generalità dei fabbricati sono privi di tali dispositivi. Così le aziende hanno sentito odore di business, ma non si sono formate persone adeguate. Questa norma, poi, s’inserisce nel contesto abitativo in maniera troppo repentina, causando pericolose analogie con le norme previste sui cantieri edili, ove si opera nel divenire di situazioni non statiche, spesso caotiche e altre volte in simultanea con sovrapposte lavorazioni». Secondo Rozzi, «sarebbe stato sufficiente graduarne l’applicazione, dividendo la questione in almeno due aspetti: immediata applicazione per manutenzione straordinaria e ampliamenti; applicazione in tre fasi per la manutenzione ordinaria: entro tre anni per coperture in condominio a falda, entro cinque anni per coperture in condominio miste (lastrici e tetti), entro sette anni per tutte le altre coperture. In tal modo, la gradualità avrebbe stemperato la corsa al rialzo, si sarebbe potuto affrontare il già difficile momento del settore, si sarebbe potuto lavorare sul tema della sicurezza in toto e non solo sulla scorta di un’emergenza». Di qui la richiesta di D’Angelo, Rozzi e Meringolo: «Gli enti, la Regione e i Comuni si prestino a interloquire ancora di più che nel passato per mettere in atto sinergie informative che possano raggiungere veramente l’obiettivo di creare una migliore coscienza della sicurezza». E Meringolo conclude: «Una volta migliorata la legge, occorrono dei corsi seri per gli installatori e per i manutentori delle “linee di vita”. Ma anche per chi poi andrà a utilizzarle. E, in caso di incidente, bisogna sempre sapere come si può intervenire».

ALTRE TRE COPPIE ACCEDONO ALLE SEMIFINALI DEL CONCORSO "LE AMICHE"




Si è svolta ieri l’ultima serata di selezione del Concorso “Le Amiche” ideato e promosso da Beppe Cantatore de La Terrazza di Sturla , condotto in sala dal bravo e simpatico Mino Sacco, con le musiche selezionate da Dj Carlo Scaramuzzino e coordinatrice del tutto Rosanna Zucco. Tre coppie di Amiche sono passate alle semifinali, che si svolgeranno in due serate a partire da Giovedì 4 Agosto 2011 nella splendida cornice de La Terrazza di Sturla (Via V Maggio 3) . Le coppie di concorrenti sfileranno sotto gli occhi attenti di una giuria qualificata. Per la cronaca le ultime coppie ammesse sono formate da Marzia Clemente e Sara Farris ; Lina Castagnino e Adriana Greco; Desiree Ivaldi e e Alessandra Bezzi .

La due giorni della festa della Croce Bianca a Colle di Nava




Si è conclusa la due giorni di festa all’aria aperta, nel fresco del verde e delle antiche mura del forte centrale al Colle di Nava. Nell'ambito della manifestazione si è svolta la cerimonia di inaugurazione del nuovo mezzo 4x4 in dotazione alla Croce Bianca di Pornassio. Si è trattato della 20a edizione della Festa della Croce Bianca di Pornassio-Cosio d’Arroscia-Montegrosso P.L.-Mendatica (Sodalizio dei 4 Comuni dell’Alta Valle Arroscia).
Il punto forte della festa è il saper sposare i gusti della cucina ligure con prezzi abbordabili e soprattutto il servizio al tavolo. Il menù è stato ricco e variegato, con i primi a base di polenta, gnocchi, pasta conditi con cinghiale, gorgonzola, pesto, arrabbiata, sugo di pomodoro o di funghi.
I secondi con trota alla griglia, spiedini, salsiccia, braciole, bistecca.
I contorni con patate fritte, condiglione, peperonata, fagioli alla Lando, poi funghi porcini impanati, pan fritto, torta verde, formaggio.
Il dolce con gelato, crostata, budini, frutti di bosco e frittelle di mele.
Il tutto abbondantemente accompagnato da vini Ormeasco e Ormeasco Scia-c-tra tipici della zona, oltre a birra alla spina e bibite.
I programma sabato ha visto l'apertura degli stands gastronomici con prodotti tipici locali.
mentre alle ore 21.00 è seguito l'intrattenimento musicale con orchestra “THE JOKERS BLUES BAND”.
Oggi domenica 31 luglio alle ore 09.30 si è svolto il ricevimento delle consorelle.
alle ore 10.00 è stata celebrata la Santa Messa.
Ore 10.45 Saluto agli intervenuti, Inaugurazione Ambulanza Volkswagen T5 4X4 Premiazione Militi, saluto consorelle.
Ore 12.00 apertura stands gastronomici con prodotti tipici locali.
Ore 14.00 Divertente pomeriggio con intrattenimento per i bambini, karaoke e musica con Dj Eros e Manuela.
Ore 19.00 apertura stands gastronomici con prodotti tipici locali.
Ore 21.00 Serata con Dj Eros e Manuela. L'associazione, è stata costituita nel 1972 e conta 550 soci circa su 4 comuni dell’alta Valle Arroscia (Pornassio, Cosio d’Arroscia, Mendatica, Montegrosso P.L.)
Circa 80 invece i militi, impegnati nelle varie tipologie di trasporti (emergenza 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno, trasporto dializzati, trasporti ordinari “dimissioni e visite specialistiche” ).
Territorio poco popolato ma molto esteso dai 400 msl ai 1800 msl.

A Dolceacqua, la neonata associazione culturale "Oltre il cristallo" organizza due serate di "Cinema al Castello"

Il primo appuntamento è per mercoledì 3 agosto alle ore 21,30 presso il Castello dei Doria, per la presentazione ufficiale dell'associazione e per l'apertura della raccolta fondi da destinarsi al recupero del Cinema Cristallo di Dolceacqua.
Il programma della serata prevede, per il filone "Dolceacqua Film Doc", le seguenti proiezioni: Fotogrammi - “Montagne Azzurre” di Ennio Andrighetto e il cortometraggio "Centoquattro" di Paolo Campana. Durante la serata si raccoglieranno le adesioni all'associazione ; un piccolo "intermezzo goloso" sarà offerto al pubblico presente.
L’ingresso è libero.

sabato, luglio 30, 2011

IL D’ORIA CONTINUA A SFORNARE “CERVELLI”. DUE STUDENTI GENOVESI DEL NOTO LICEO CLASSICO RAPPRESENTANO L’ITALIA AL PARLAMENTO EUROPEO DEI GIOVANI

Un orgoglio per il Liceo Andrea D’Oria e per tutta Genova. Giulia Bandera, Mattia Mariotti, Luca Sorrenti, Anna Maria Gnecco, Stefano Parodi, Ilaria Di Mola, Daniele Ferrara, Giovanni Cremonini ed Enrica Pittaluga, classe ’92-‘93, studenti modello del blasonato liceo classico, a vederli sembrano ragazzi come tanti: sguardi da sognatori e progetti in tasca che però, al contrario di molti coetanei, sono riusciti a portare al Parlamento europeo dei Giovani, organismo indipendente e apartitico, con varie sedi in tutta Europa, costituito al fine di promuovere il confronto fra ragazzi di nazionalità diverse. Già, perché i nove “cervelli” made in Genova, grazie alla supervisione del prof. di filosofia Luca Barberis, nel 2009 hanno presentato, al bando per entrare nell’organismo internazionale, una risoluzione simile a quelle approvate dal Parlamento “dei grandi” di Strasburgo, con tema “Integrazione fra Europa e religione islamica”, come prevedeva il concorso . La risoluzione dei nove ragazzi, distintasi per originalità e concretezza, non solo ha trionfato alla fase Nazionale tenutasi a Volterra nel 2010, dove il progetto è stato “difeso” dai genovesi all’interno del dibattito fra le proposte dei licei più importanti d’Italia, ma, nell’aprile del 2011, è arrivata fino ad Atene.
Nella capitale greca, infatti, si è svolta la prima “Internazionale” del Parlamento europeo dei giovani: i “magnifici nove”, avendo sbaragliato la concorrenza degli altri istituti italiani, sono diventati a tutti gli effetti rappresentanti dell’Italia. Dal 15 al 24 Luglio 2011, a Grenoble in Francia, è andata in scena la seconda riunione “Internazionale”. Ragazzi di tutte le nazionalità hanno fatto gruppo, interagendo fra loro e proponendo idee. Mattia Mariotti, per esempio, durante la kermesse, ha curato il tema della reggenza governativa bosniaca, mentre Giulia Bandera ha spostato i riflettori sullo sviluppo economico all’indomani delle rivoluzioni in Medio Oriente e sulla cultura europea. Ma il viaggio dei nove genovesi è appena cominciato.
"Tutto è nato quasi per gioco – ha spiegato Mattia Mariotti – ma quando il nostro progetto sull’integrazione Islam-Europa ha riscosso successo, abbiamo capito che si poteva arrivare lontano. Le riunioni internazionali sono davvero emozionanti perché offrono la possibilità di interagire con ragazzi di svariate nazionalità. Il prossimo anno ci sarà la terza e ultima “Internazionale”.
"La terza ed ultima riunione internazionale si svolgerà nel 2012 ad Amsterdam, a Tallinn o Istanbul. La location sarà scelta fra queste tre splendide città. Cosa succederà dopo? Verrà indetto un nuovo bando per accedere al Parlamento Europeo dei Giovani, ma non verremo “sfrattati” perché, con tutta probabilità, ci occuperemo del piano organizzativo della manifestazione. Anche se adesso, vissuta questa splendida esperienza, la nostra priorità è continuare gli studi".

ALASSIO: CASTELLI DI SABBIA

Grande attesa per l’evento clou dell’estate alassina. Lunedì 1 agosto, ad Alassio si svolgerà la trentunesima edizione del concorso Castelli di Sabbia, promosso dall’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Alassio e organizzato dalla GE.S.CO. S.p.A. in collaborazione con l’Associazione Bagni Marini.
Per l’intera giornata le spiagge di Alassio si trasformeranno in un unico e grande atelier d’arte in riva al mare, dove grandi e piccini saranno impegnati a realizzare originali sculture. Con sabbia bagnata, acqua, palette, secchielli e tanta fantasia saranno costruite decine di fantasiose ed elaborate opere.
L’iniziativa prenderà il via nella mattinata con la realizzazione dei castelli, che nel pomeriggio saranno vagliati da una giuria.
Per tutto il giorno, l’intero litorale sarà pervaso da un forte entusiasmo e da un continuo via vai dalla battigia alla spiaggia, nell’attesa che arrivi la giuria. Bambini e adulti diventeranno complici di un gioco creativo e divertente: ci sarà chi prepara lo schizzo del progetto del castello, chi raccoglie la sabbia, chi prende l’acqua e chi inizia a costruire l’opera.
La sera, abbandonate palette e secchielli si potrà partecipare alla serata di musica e DJ, in programma alle ore 21.00, in Piazza Partigiani con Franco Branco DJ.
La festa di premiazione si svolgerà Martedì 2 agosto, alle ore 21.00, a Parco San Rocco.
All’ingresso di Parco a ricevere grandi e piccini ci saranno le mascotte Alessio di Alassio e Toy (Grotte di Toirano). La premiazione sarà animata da momenti di spettacolo e baby dance.
Sul palco, il trasformista Paolo Drigo intratterrà il pubblico con l’imitazione di tanti volti noti del mondo dello spettacolo: da Vasco Rossi a Pupo, da Renato Zero a Jovanotti.
Inoltre, sul grande schermo, allestito sul palco dell’auditorium, sfileranno le immagini di tutti i castelli realizzati sul litorale di alassio in questa edizione del concorso.
Per tutti i bambini presenti ci saranno in omaggio gadget, zucchero filato e un gustoso spuntino serale. Ricchi premi andranno ai vincitori del concorso.
A condurre la serata e ad annunciare i vincitori sarà l’Assessore al Turismo, Cultura e Sport, Rinaldo Agostini.

ALASSIO: GLI ALTRI SCHERZI

Domenica 31 luglio, ad Alassio, alle ore 21.00 in piazza del Comune, la Compagnia Stabile di Alassio metterà in scena la pièce teatrale “Gli altri scherzi”.
Lo spettacolo, inserito nel calendario delle manifestazioni, promosse dall’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Alassio, propone una elaborazione testuale di cinque quadri, tratti da “Gli Scherzi” di Anton Cechov.
Opere minori del grande drammaturgo, “Gli Scherzi” possiedono una comicità grottesca e farsesca. Scritti sul finire dell'800, questi atti unici devono la loro fama ad una scrittura leggera e vivace che tratteggia i personaggi in modo preciso, pur con i loro sbalzi di umore ed indecisioni, cogliendo, nel breve spazio della situazione, caratteri che ancora oggi, riconosciamo universali.
La Compagnia Stabile di Alassio ha scelto di mettere in scena gli atti meno rappresentati.
Il primo quadro dal titolo “II genere Umano”, rappresenta l’uomo con tutti i suoi “difetti” e introduce la donna con tutti i suoi “pregi”.
Poi sarà rappresentata “Una natura enigmatica”, atto unico che racconta un occasionale incontro: Lei, giovane e piacente, confida a Lui la propria pena per aver dovuto sposare un vecchio ricco per poter sostenere la famiglia e nel frattempo lascia trasparire un interesse anche per Lui, che.....
Nella “La corista” la protagonista si troverà a dover affrontare la rapacità umana tra il s uo amante e la di lui moglie.
“Un nome equino” è uno degli atti unici di Anton Cechov tratto dai tanti racconti che ne sigillarono il successo. Esilarante pièce, propone la storia di un uomo tormentato da un insopportabile ascesso ai denti. Il suo amministratore conosce un tizio che potrebbe aiutarlo se solo riuscisse a ricordarsene il nome. Riesce a ricordare solo che il nome ha qualche assonanza col mondo dei cavalli.
Lo spettacolo si chiuderà con “La domanda di matrimonio”. Una banale richiesta di matrimonio diventa un susseguirsi di trovate esilaranti e tragicomiche, con risvolti grotteschi, dove i personaggi sono caratterizzati da un delirio demenziale.
L’adattamento e la regia sono di Giorgio Caprile. Sulla scena recitano Mario Mesiano, Giorgio Caprile, Sabrina Bonanato, Alessandra Ardigò, Francesca Galizia, Rossella Altamura. Suonano nello spettacolo Nando Rizzo, Alberto Garassino, Matteo Ricordo.

Pattugliamento congiunto tra l’Ufficio Locale Marittimo di Diano Marina e la Locale Stazione dei Carabinieri di Diano Marina....

Il giorno 30 del mese di luglio 2011, alle ore 10.30 circa, i militari dell’Ufficio Locale Marittimo di Diano Marina congiuntamente ai militari della Locale Stazione dei Carabinieri, durante un controllo misto del litorale dianese, in zona Sant’Anna del Comune di Diano Marina, notavano vari “venditori” presumibilmente di origine extracomunitaria, intenti a mostrare i loro “prodotti” composti principalmente di collanine e bracciali, i quali vedendosi intimare alt per un normale controllo cominciavano a scappare tra le file dei lettini degli stabilimenti balneari limitrofi per poi dileguarsi tra la folla di turisti, abbandonando tutto il materiale sul battigia, quindi provvedevano a recuperare tutta la merce abbandonata, la stessa scena, si ripeteva poco dopo nei pressi della spiaggia libera nei pressi del Molo delle Tartarughe di Diano Marina. Questo servizio di controllo e prevenzione – dichiarano il Lgt Umberto Salvatico Comandante dei Carabinieri di Diano Marina e il 1^M.llo Np Damiano Guerrini Comandante dell’Ufficio Locale Marittimo di Diano Marina – serve a garantire una miglior vacanza ai turisti nel Golfo e a dimostrare sempre la maggior collaborazione tra le due forze armate che ancora una volta ha portato ottimi risultati in quanto il materiale recuperato risulta essere composto da N. 90 collane di varie misure e colori; N. 200 bracciali di varie misure e colori; N. 10 pinze ferma capelli di varie misure e colori; N. 110 fasce per capelli di varie misure e colori; N. 04 ventagli di varie misure e colori; N. 20 cavigliere; N. 20 copri costume di varie misure e colori, N. 50 orologi di varie misure e colori e N. 50 occhiali di varie misure e colori.

Domenica 31 Luglio e lunedì 01 Agosto - ore 22:00

Dopo l' esordio di sabato 30 luglio con l’esibizione dei Place to be sul palcoscenico delle terrazze di San Costanzo nel cuore della Pigna di Sanremo, ancora grande spazio alla musica nella seconda e nella terza serata della rassegna “Art in the Casbah”, ghiotto antipasto alla manifestazione regina “Rock in the Casbah” in programma da mercoledì 03 a sabato 06 Agosto destinata a culiminare con il live dei Marlene Kuntz.
Domenica 31 Luglio, a salire sul palcoscenico della città vecchia sarà La Macelleria di Via Vittorio, formaizone che intreccia nel proprio repertorio una scelta non banale di canzone d’autore (con particolare riferimento ad atmosfere un pò "maledette" e mediterranee passando da Capossela a Mannarino e da Fossati a De Andrè) resa con sonorità jazzate per un risultato finale di indubbio coinvolgimento e feeling. Il gruppo è guidato alla voce da Vittorio Daffara con Martino Biancheri (tromba), Belisario Fauzzi (percussioni), Marco Moro (flauto) e Luca Parisi (basso).
La prima serata di Agosto, invece, sarà Freddy Colt ed il suo quintetto ad animare la kermesse con una eclettica esibizione oscillante tra swing, jazz e melodie latino-americane. Il titolo è esemplificativo: "La caputiana ed altre storie notturne" essendo lo show caratterizzata da uno speciale tributo a Sergio Caputo, cantore dello swing made in Italy mai adeguatamente celebrato. Non mamncheranno altri brani che ricordano la straordinarietà di Lelio Luttazzi, Nicola Arigliano, Natalino Otto. In scena oltre allo stesso Freddy Colt vi saranno il talentuoso cantante Andy Arnaldi, Andrea Dema Demartini (sax), Alberto Micchichè (basso), Enzo Cioffi (batteria)
Martedì 02 Agosto, l’ultima serata dedicata ad “Art in the Casbah” (realizzata in collaborazione con l’Associazione Pigna Mon Amour) prevede infine la proiezione del film “Motel Woodstock” del regista taiwanese Ang Lee.
Alle terrazze di san Costanzo si troverà un ambiente ospitale e attrezzato con servizio bar per una serata tra le vecchie mura della Pigna.

LOANO: JOHN TURTURRO RITIRA IL PREMIO

Premiato ieri sera, a Loano, John Turturro per il docu-film “Passione”. Il regista italo-americano è giunto ieri nella cittadina ligure per ritirare il Premio Realtà Culturale 2011, in occasione del debutto sul palco del Premio Nazionale Città di Loano dello spettacolo tratto dal film.
Più di mille persone hanno assistito all’anteprima di “Passione Tour – Il Concerto”, salutando con applausi scroscianti la “Napoli mille colori e mille sapori” che hanno saputo raccontare con sentimento ed emozione Peppe Barra, James Senese, Almamegretta, Pietra Montecorvino, Misia, M’Barka Ben Taleb, Gennaro Cosmo Parlato, Spakka-Neapolis 55.
Al termine dello spettacolo, John Turturro, che ha assistito, seduto in prima fila, al concerto, è stato abbracciato dal pubblico presente in sala.

UN AGOSTO DI EVENTI AL ROOF GARDEN MOULIN ROUGE NUIT BURLESQUE BALLERINE BRASILIANE

Il filo conduttore delle serate al Roof Garden del mese di agosto è sicuramente la bellezza e lo charme: l’eleganza sensuale delle artiste del Moulin Rouge, l’avvenenza un po’ birichina di Kimmy con il burlesque acrobatico, i ritmi caldi sudamericani delle ballerine e dei ballerini del gruppo Carioca. A tutto questo si aggiungono le serate con il mago Massironi e lo spettacolo acrobatico dei Sonicis, aperto alla città che si svolgerà sulla scalinata di Porta Principale.
Ad agosto il Roof Garden offre ai suoi clienti oltre a menù ricercati e anche eventi sempre diversi e coinvolgenti. Ogni sera la musica dal vivo è assicurata dal quartetto La Boheme, il gruppo di Dante Averame, molto apprezzato dal pubblico del Roof Garden.
Dal 5 al 15 agosto si può ammirare Moulin Rouge Nuit .
Cinque splendide ballerine di prima fila del Moulin Rouge con costumi ricchi di piume e colori faranno rivivere la celebre atmosfera parigina.
Tra un battito di piume ed una piroetta si esibisce Kimmy con il suo spettacolo di burlesque acrobatico sul palco del Roof Garden dal 5 al 14 agosto.
Kimmy è capace di fondere l’arte del Cirque Nouveau con quella dell’aerial burlesque in un turbinio di perle, guepiere e paillettes. Riesce a volteggiare intorno al palo con grazia e forza, in un numero di grande effetto molto artistico e frizzante. Anche se usa un palo non si tratta di lap dance ma di un seducente insieme di figure anche aeree che ben evidenziano anche la preparazione atletica dell’artista.
Il Ferragosto è affidato al gruppo Carioca che rimane al Casinò sino al 21 agosto. Spettacolo, costumi, coreografie, musica e animazione, bellissime ballerine e acrobatici ballerini per trascinare in un fantastico viaggio attraverso le culture ed il folklore brasiliano. Dal ritmo scatenato del samba alla danza del fuoco, dall’avvincente magia della “capoeira”alla lambada acrobatica. Un continuo susseguirsi di atmosfere esotiche.
Il 14 e 15 agosto si esibisce il mago Mauro Massironi
La sua visione dell’arte magica è: “la magia è una cosa seria. Non solenne, ma seria”.
Il 13 agosto sarà di nuovo in primo piano la scalinata di Porta Principale con lo spettacolo “OSA” messo in scena dai SONICS - performances volanti.
I Sonics aerial acrobatic team nascono nel 2001 e diventano famosi anche per aver partecipato alla cerimonia di chiusura delle olimpiadi invernali di Torino.
E’ possibile prenotare cena e spettacolo € 80 e consumazione e spettacolo € 25 telefonando al numero 0184 525172 o tramite e-mail roberto.moraglia@alicie.it
Il 19 Agosto torna a Sanremo Francesco Renga in concerto organizzato dal Casinò al Teatro Ariston, in via Matteotti.

Deltaplano: l'Italia e Ploner ancora campioni del mondo

Dopo quelli del 2009, sono ancora l’altoatesino Alex Ploner e la nazionale azzurra a conquistare i titoli mondiali di volo in deltaplano, superando 146 piloti provenienti da 35 nazioni.
A Christian Ciech, trentino trapiantato a Mornago (Varese), va la medaglia d’argento, davanti allo sloveno Primož Gričar ed al giapponese Koji Daimon. Elio Cataldi di Vittorio Veneto (Treviso) conclude con un eccellente quinto posto.
Del team azzurro facevano parte anche Davide Guiducci di Villa Minozzo (Reggio Emilia), Filippo Oppici di Parma, Karl Reichegger di Falzes (Bolzano), Suan Selenati di Arta Terme (Udine), Vanni Accattoli di Recanati (Macerata), gli accompagnatori Andrea Bozzato di Verbania e Alba Tombollato di Padova, guidati dal CT Flavio Tebaldi di Venegono Inferiore (Varese). Seguono l’Italia nella classifica a squadre Francia, Austria, Giappone e Gran Bretagna.
Ai vertici del mondo c’è anche la Icaro 2000, prima ditta di costruzione di deltaplani in Europa, compresi quelli di Ciech e Ploner. I deltaplani costruiti vicino Varese vantano una decina di titoli tra mondiali e continentali e 9000 sono gli esemplari messi in cielo nel 2010.
I campionati hanno vissuto due settimane difficili a causa del forte vento e delle perturbazioni, condizioni pericolose per la sicurezza dei piloti. Gli organizzatori, uno staff di 32 persone, hanno cancellato o sospeso tutte le task, escluso due, rispettivamente di 118 e 111 chilometri.
Dal decollo sul Monte Cucco i piloti hanno sorvolato parte dell’Umbria e dei suoi borghi medievali, località ancora più affascinanti se viste dall’alto durante il volo silenzioso di un deltaplano. Atterraggio a Sigillo in località Villa Scirca.
Questa vittoria conferma che in poche discipline sportive l’Italia ha vinto tanto quanto nel volo libero, cioè quello senza motore, soprattutto in deltaplano oltre che in parapendio.

Gustavo Vitali

Evviva le due Giulie

Una delle mie tante fortune è di conoscere, due Ragazze, anzi donne, anzi atlete anzi due Giulie, Emmolo e Gorlero, le conosco da bambine e già in allora partivano per i collegiali delle nazionali giovanili, la loro stagione sportiva non finiva mai. Loro due non hanno mai avuto un'estate tutta per loro, solo fugaci apparizioni fra un collegiale e l'altro fra un campionato del Mondo e un torneo Internazionale. Perfino per studiare hanno dovuto rubare il tempo al sonno. Oggi Giulia e Giulia sono le persone più rappresentative del ponente ligure, reduci dal quarto posto di Shangai consapevoli di essere una dei portieri e una degli attaccanti più forti del mondo. Noi tifosi amici conoscenti siamo orgogliosi del loro saluto e soprattutto siamo consapevoli dei sacrifici che hanno fatto e che continueranno a fare, ricordando che tutto ciò, pur essendo una vita da professioniste, rientra nell'ottica di uno sport quanto bello quanto dilettantistico e praticamente non retribuito. Grazie Giulie di averci regalato la senzazione di essere con voi laggiu a tenere alto l'onore della bandiera tricolore. Walter Gualtiero Parodi

venerdì, luglio 29, 2011

AVVIATI NUOVI PROGETTI DI SVILUPPO ALL'ASILO COMUNALE DI CHIAVARI

Importanti progetti di sviluppo sono stati avviati presso l’Asilo Nido di Chiavari. Gli interventi sono stati messi a punto dall’Assessorato ai Servizi Sociali, Sanità e Pubblica Istruzione coordinato dalla Dott. Valeria Leoni (nella foto). «Con l’ampliamento strutturale dell’Asilo Nido (0-3 anni) comunale, voluto dal Sindaco Vittorio Agostino - spiega Valeria Leoni - è stata ampliata la fascia oraria dalle ore 7,30 alle 18, per facilitare i genitori che lavorano; inoltre, è stato rinnovato l’arredo, integrandolo con giochi che hanno un significato pedagogico, come le pareti sensoriali o la suddivisione degli spazi”. Sono partiti anche due progetti sperimentali di età compresa tra i 12 mesi ed i 3 anni: la psicomotricità, che permette al bambino la piena espressione di sè tramite il gioco e fornisce agli educatori e ai genitori uno strumento che facilita la comprensione e la crescita del bambino; l’apprendimento della lingua inglese attraverso il gioco, con una insegnante madrelingua. La coordinatrice pedagogica del Nido comunale è la Dott. Manuela Rota. La sede del Nido comunale è a Chiavari in Via Mafalda di Savoia, 61.

“ITALIA IN MINIATURA”, ALBENGA PROTAGONISTA Miniatura raffigurante Torri, Comuni e Cattedrale

Albenga protagonista anche a Rimini. Nel celebre parco tematico “Italia in Miniatura” di Viserba di Rimini (RN), in Emilia Romagna, riscuote sempre maggiore successo la parte dedicata alla Città ingauna, raffigurante in versione extra ridotta le Torri, il Palazzo Comunale, la Cattedrale di San Michele Arcangelo e il monumento di Piazza IV Novembre. Sorto nel 1970, il parco tematico fondato da Ivo Rambaldi è passato, nei suoi 41 anni di attività, dalle iniziali 50 miniature alle 273 attuali, su una superficie complessiva di 85 mila metri quadrati. La parte dedicata ad Albenga, di recente realizzazione, è situata nel settore del Liguria, assieme alla Lanterna e al Porto di Genova e a Porto Venere, e registra un interesse sempre maggiore da parte di turisti e visitatori.
“Il fatto che la nostra Città sia tra le poche in Liguria a godere di uno spazio espositivo nel parco dell'Italia in Miniatura è per noi motivo di grande orgoglio e soddisfazione”, dichiara Mauro Vannucci, Assessore al Turismo del Comune di Albenga. “È nostra intenzione effettuare una visita ufficiale, o perché no un pullman di ingauni, con l'obiettivo non solo di testimoniare di persona alla miniatura dedicata ad Albenga, ma anche, se possibile, per poter ornare il mini-Comune con una versione in scala ridotta del vessillo del Rione di San Siro, vincitore dell'ultimo Palio”. Il parco tematico è frequentato ogni anno da oltre 500.000 persone e, ad oggi, ha accolto oltre 30 milioni di visitatori.

“Dalla Regione un bollino blu alle discoteche che condividono un codice etico”

Un bollino blu a tutte le discoteche liguri che condivideranno un codice etico previsto dalla Regione Liguria per tutelare i giovanissimi ed evitare la somministrazione di alcolici. Lo ha proposto l’assessore regionale alle politiche sociali e giovanili, Lorena Rambaudi nel corso della presentazione dell’iniziativa “Vota la Vita” promossa da Assoutenti Liguria, in collaborazione con il sindacato italiano locali da ballo (Silb), Confcommercio e il contributo dell’assessorato ai servizi sociali della Regione.
“L’obiettivo – ha detto Rambaudi – è quello di avviare una collaborazione con i gestori delle discoteche e aumentare l’informazione nelle scuole sui rischi per la sicurezza dovuti agli abusi da alcol, aumentando soprattutto nei più giovani la consapevolezza. Un’iniziativa legata anche al tema della guida sicura e al contrasto agli incidenti del sabato sera”.
Sono 40 le discoteche liguri che al momento hanno aderito all’iniziativa “Vota la vita” promuovendo sette magnifici biodrink che entreranno nelle discoteche liguri per essere apprezzati e votati in particolare dal pubblico giovanile. A tutti i giovani che consumeranno un biodrink verrà data inoltre una compilation in omaggio oltre a numerosi premi che verranno sorteggiati il 18 novembre.
I 7 biococktail sono stati elaborati dai giovani barman di altrettanti istituti alberghieri e centri professionali liguri che hanno partecipato alla selezione avvenuta nel corso dell’edizione 2010 del salone Orientamenti nel novembre dello scorso anno ad opera di una giuria internazionale composta da 50 studenti Erasmus provenienti da ogni parte di Europa.
In particolare in ogni provincia si terranno serate biodrink tematiche promosse dal SILB ad Imperia si svolgerà il 28 agosto presso il Kursaal Club di Arma di Taggia, il Cd con la compilation offerto per ogni consumazione è stato realizzato dal dj Luis Rocca.
Il progetto si inserisce all’interno di un piano di sensibilizzazione, educazione e formazione permanente sui problemi alcol correlati con attenzione ai comportamenti, alle abitudini e agli stili di vita dei giovani. Da un lato vengono chiamati in causa i giovani allievi delle scuole alberghiere e dei corsi dei centri di formazione professionale per la preparazione di cocktail senza uso di alcol, dall’altro i ragazzi delle scuole medie superiori come sperimentatori e giudici delle nuove proposte.

ALASSIO: LE CHITARRE DI GUIDO RIZZO

Sabato 30 luglio, ad Alassio, si rinnova l’appuntamento con la rassegna “Alassio in Musica”, promossa dall’Assessorato al Turismo, alla Cultura e allo Sport del Comune di Alassio e organizzata dalla GE.S.CO. S.p.A.
Alle ore 21.00, in Piazza Partigiani, si terrà il concerto “Le chitarre di Guido Rizzo”. Guido Rizzo sarà accompagnato dalla voce di Luciano Rizzo e dalle coreografie danzate di Gloria Rizzo.
Continui cambi di sonorità sono una delle caratteristiche che rendono la musica di Guido Rizzo unica ed inconfondibile. L’artista utilizza, infatti, chitarra classica, elettrica, flamenco, acustica 6 corde, acustica 12 corde, banjo, mandolino, hawaiana e la suggestiva "doppio manico" 6 e 12 corde, costruita dallo stesso Rizzo come gran parte degli strumenti che suona.
La formazione musicale e gli studi sono numerosi e spaziano dal genere classico al jazz, dal rock al blues, dalla bossanova al fingerpicking, dal flamenco ad un nuovo modo di suonare la chitarra creato proprio da Guido, il "finger-jazz". Questa nuova tecnica permette di suonare la melodia di un brano, ma nello stesso tempo di accompagnarsi e di aggiungere le linee musicali di basso.
Lo spettacolo dei fratelli Rizzo è intervallato da coreografie di danza moderna, classica e jazz eseguite da Gloria Rizzo, un filo immaginario che collega le tre parti in cui è suddiviso lo spettacolo.

Prende il via “Art in the Casbah”

Il countdown sta per giungere al termine: finalmente è di nuovo ora della rassegna “Rock in the Casbah”, quest’anno giunta alla sua dodicesima edizione, sempre nel pittoresco scenario delle terrazze di San Costanzo, nella Pigna di Sanremo. Come da recente tradizione, la quattro giorni all’insegna della musica rock, che quest’anno culminerà addirittura col concerto dei Marlene Kuntz in programma sabato 5 agosto, sarà preceduta dal contenitore collaterale “Art in the Casbah”. Anche in questo caso, quattro appuntamenti: nelle prime tre serate grande spazio alla musica; nell’ultima, invece, in programma martedì 2 agosto, la proiezione del film “Motel Woodstock” di Ang Lee, in collaborazione con l’Associazione Pigna Mon Amour.
Il primo rendez-vous dunque è previsto per sabato 30 Luglio con inizio alle ore 22:00 con i Place to be, acoustic rock band che unisce all’interno del repertorio brani originali di propria composizione e cover di artisti di fama internazionale. La sezione strumentale del gruppo è impreziosita dalla presenza al violoncello di Mariano Dapor.
Domenica 31 sarà poi la volta del cantautorato de La Macelleria di Via Vittorio, lunedì 1° agosto, invece, si esibiranno Freddy Colt and his Red Cat combo.
Tutte le serate nelle terrazze di San Costanzo saranno aperte (e chiuse) da Radiomandrake dj, presenza inalienabile di Rock in the Casbah.
Funzionerà ogni sera servizio bar.
I Place to be sono nati da un progetto completamente acustico nel quale confluiscono le esperienze di tre musicisti del ponente ligure. Di natura sperimentale e dal sapore decisamente rock, questo gruppo propone brani originali e cover ricercate di band quali i Depeche Mode, gli Incubus, i Nirvana, i Red Hot Chili Peppers, i Cure, i Placebo, i Foo Fighters, gli Smiths e altri ancora. Con lo spirito del “fare musica al di fuori degli schemi, delle generazioni e dei generi musicali”, i Place to be si propongono sulla scena indie come gruppo che ha molte cose da dire e una sola vera anima original acoustic rock. La potente voce e i suoni di Lucio Zacchia, la chitarra funky di Emanuele Rossi e il violoncello classicamente pop di Mariano Dapor (cui si unisce il beat maker e rapper Claudio Ognibene, in arte Dj Keyo) sono i Place to be.

Lo spettacolo di Enrico Bertolino

Proseguono, a Loano, le prevendite per lo spettacolo di Enrico Bertolino in programma, lunedì 1 agosto, alle ore 21.30, nell’Arena Estiva Giardino del Principe.
Lo spettacolo è inserito nella rassegna Loano Cabaret, promossa dall’Assessorato al Turismo e alla Cultura del Comune di Loano ed organizzata dalla I.So THeatre in collaborazione con lo Zelig di Milano.
Enrico Bertolino inaugurerà la stagione del sorriso loanese con lo spettacolo “Milano e dintorni, profili e contorni”.
Nei suoi spettacoli Enrico Bertolino propone al pubblico una satira critica, pungente, spesso autoironica, e sempre legata all'attualità.
Il panorama politico del Paese, una Milano stressata, le persone e i loro atteggiamenti, i luoghi comuni più diffusi, nonché la caratterizzazione del Bergamasco muratore, sono comunque il bersaglio preferito della sua comicità.
La matrice dialettale, utilizzata spesso come intercalare nei suoi pezzi, lega un cabaret impegnato satirico a uno più popolare e accessibile, corredato di uno spirito dissacrante e goliardico.
L'uso puramente onomatopeico degli inserti dialettali, unito alla mimica e alle situazioni create, plasmano maschere allegoriche facilmente esportabili al di là dei confini della regione cui si riferisce.
Enrico Bertolino comico e conduttore televisivo, dopo una laurea in Economia alla Bocconi e una successiva esperienza manageriale nel campo delle risorse umane, esordisce nel 1996 in televisione su Italia 7 con lo spettacolo Seven Show, dopo anni di gavetta cabarettistica, che vede anche la sua vittoria nel festival BravoGrazie.
Dopo l'apparizione in uno spot pubblicitario diretto da Ricky Tognazzi, nel 1997 debutta su Italia 1 con Zelig: Facciamo Cabaret e, poco dopo, Ciro, il figlio di Target. Di queste trasmissioni diventerà anche autore e conduttore, fino al 1999, anno in cui passa alla RAI.
Su Raidue (autunno 1999) è impegnato prima con Festa di classe e poi con Convenscion, altro programma satirico in onda fino al 2002 e dal 2001 al 2003 è ospite fisso in due edizioni de Le Iene Show. Ad inizio 2003 conduce su Italia 1 Ciro presenta Visitors. Successivamente (stagione 2003/2004) presenta Bulldozer (programma di comici esordienti) con Federica Panicucci sulla seconda rete RAI. Nell' autunno del 2004 è nel cast di Super Ciro in onda su Italia 1 mentre ad inizio 2005 è di nuovo al timone di Bulldozer sempre al fianco della Panicucci a cui si aggiunge Aida Yespica e dove con Max Tortora avvia gli sketch che poi saranno ampliati nel 2007 nella sit-com Piloti, in onda su Rai Due.
Tifoso dell'Inter, partecipa frequentemente a Controcampo, condotto da Sandro Piccinini ed Elisabetta Canalis. Conduce dal 2006 Glob - L'osceno del villaggio su Rai Tre in seconda serata e prende parte alla sit-com Il supermercato in onda su Canale 5 il sabato pomeriggio. Fa parte dei comici di Zelig e ha scritto due libri, partecipato ad alcuni film e commedie teatrali.
Giovedì 11 Agosto, protagonista del secondo appuntamento di Loano Cabaret sarà Gene Gnocchi. La rassegna si chiuderà, giovedì 18 Agosto, con Maurizio Lastrico e lo spettacolo “Quando fai qualcosa in giro dimmelo”, un’antologia dei migliori “canti” del poeta comico, nel rigoroso stile dantesco ma in chiave comica e moderna.

LOANO: TORNEO OPEN DI TENNIS

Dal 30 luglio al 5 agosto, a Loano si svolgerà il Torneo Open di Tennis, organizzato dal Tennis Club Loano con il patrocinio dell'Assessorato al Turismo Cultura e Sport del Comune di Loano.
"Il Torneo OPEN, dotato di un monte premi di circa 3500 Euro, vedrà schierati giocatori e giocatrici di livello nazionale, professionisti e/o semiprofessionisti di buona potenzialità, provenienti da tutto il nord d’Italia." - spiega il Presidente del Tennis Club, Franco Pesce - "Al tabellone di singolare femminile sono iscritte circa 40 giocatrici classificate, di cui una decina di 2^ categoria.
Il tabellone di singolare maschile è composto di oltre 80 giocatori, di cui circa una trentina sono di 2^ categoria, una rosa di partecipanti di alta classifica, che può essere impreziosita da ulteriori giocatrici e giocatori di vertice nella 2^ categoria, se i contatti in corso presi dalla dirigenza del Circolo andranno a buon fine.
Sicuramente ci sono le premesse per assistere a gare avvincenti a un livello che sarà apprezzato anche dai palati più esigenti."
Lo svolgimento delle gare si sviluppa prevalentemente in ore serali, quindi una buona opportunità per gli appassionati, residenti e turisti, di passare serate divertenti dopo una giornata di lavoro o di spiaggia.

TORNEO WARHAMMER FANTASY “CITTÀ DELLE TORRI”, XII EDIZIONE

Il Centro Storico di Albenga si prepara ad ospitare nuovamente il wargame fantasy per eccellenza, con miniature di Umani, Elfi Oscuri, Alti Elfi, Nani, Conti, Vampiri, Re dei Sepolcri, Orchi, Uomini Lucertola, Uominibestia e macchine da guerra. L'Associazione Culturale Governo Ombra organizza infatti la dodicesima edizione del Torneo di Warhammer Fantasy “Città delle Torri”. La competizione si svolgerà nei giorni di Sabato 30 Luglio e Domenica 31 Luglio, nella sua abituale sede di Piazza IV Novembre ad Albenga. Cavalieri, maghi, elfi, orchi e draghi si scontreranno in feroci battaglie campali grazie all'abilità strategica e alla bravura come modellisti dei migliori giocatori di tutta Italia; Warhammer Fantasy Battle, infatti, è un wargame tridimensionale fantasy, prodotto da Games Workshop, ambientato in un mondo simile a quelli dei classici della letteratura di genere come "Il Signore degli Anelli" di J.R.R. Tolkien, "La Spada di Shannara" di Terry Brooks o "Le Cronache del Mondo Emerso" di Licia Troisi.
Il gioco è nato nel 1983 e richiede una combinazione di tattica (movimenti, utilizzo corretto delle proprie unità, ecc.) e molta fortuna (lancio dei dadi) ed è stato periodicamente aggiornato e rielaborato sia nel regolamento sia nella composizione delle armate, con lo scopo di migliorare di volta in volta la giocabilità. Attualmente, il regolamento ufficiale è arrivato alla 8ª edizione, in vigore dal 10 Luglio 2010.
Questa edizione è molto importante per l'Associazione Culturale per diversi motivi: per l'elevata affluenza di giocatori (ne sono previsti 70, ma le prenotazioni sono state 85), perché quest'anno la squadra di Governo Ombra, oltre ad essere l'ente organizzatore, è seconda in classifica nazionale FIGW (Federazione Italiana Gioco Warhammer) e perché verrà presentato il nuovo premio speciale: per tradizione, al torneo viene messo in palio un premio che può essere reclamato solo da chi vince più di una edizione.
La spada, che è stata in palio nelle precedenti edizioni e per anni ha fatto mostra di sè nella sede dell'Associazione, è stata vinta da Davide Inzitari (Cerchia Interna, MI) e dunque da questa edizione sarà in palio un nuovo premio: l'armatura che ha sfilato al fianco della Pulcherrima Puella durante il Palio dei Rioni 2011.

ALBENGAVOLTAPAGINA: INCONTRO CON MICHELE NAVARRA Cristina Rava presenta l’autore di “Per non aver commesso il fatto”

Dopo il successo delle stagioni invernale e primaverile, prosegue la rassegna estiva di “Albenga Volta Pagina”, serie di incontri con gli autori organizzata dall’Associazione Culturale “Librarsi” in collaborazione con l’Assessorato al Turismo del Comune di Albenga, che ha esordito felicemente il 15 Luglio con un “Incrocio di autori”, un confronto tra Andrea Novelli, Gianpaolo Zarini e Cristina Rava, ed è proseguita il 20 Luglio con Gianna Schelotto, saggista, giornalista, scrittrice e psicoterapeuta nota in tutta Italia, che ha presentato il suo ultimo libro “Noi due sconosciuti: viverti accanto e non sapere chi sei”.
Sabato 30 Luglio alle ore 21.15, ancora nella suggestiva cornice di Piazzetta Episcopio nel Centro Storico di Albenga, si svolgerà l’incontro con l’Avvocato Michele Navarra che, affiancato da Cristina Rava, presenterà la sua opera “Per non aver commesso il fatto” (Giuffrè Editore), legal thriller che fa entrare i lettori nei meccanismi del processo penale in Italia, vincitore del “Premio Albingaunum” della passata edizione nella sezione narrativa, e del Concorso Letterario indetto dalla Legal Drama Society.

"Per non aver commesso il fatto” (Giuffrè)
Uno sconosciuto, rinchiuso nel baule di un'auto, viene ucciso a sangue freddo e scaraventato in fondo al lago di Bracciano, alle porte di Roma. Di lui non si saprà più nulla. Dopo molti mesi, all'improvviso, grazie alle interessate dichiarazioni di un testimone oculare, un altro uomo viene arrestato per rispondere di quell'omicidio. Toccherà all'avvocato Alessandro Gordiani cercare di dipanare l'intricata matassa di elementi, incerti e contraddittori, via via raccolti nel corso delle indagini. Il giovane avvocato, alle prese con i preparativi per il suo matrimonio e con l'imminente nascita della figlia, dovrà per l'ennesima volta fare i conti con le sue idiosincrasie, con il suo perfezionismo e con le sue debolezze, per cercare di superarle e di arrivare preparato al processo. Un processo indiziario, il più difficile e delicato, con il quale ogni avvocato, prima o poi, si deve confrontare, nella speranza di ottenere per il proprio assistito una sentenza assolutoria "per non aver commesso il fatto". Michele Navarra racconta al lettore, anche non addetto ai lavori, gli elementi ed i protagonisti del processo penale italiano, senza rinunciare ad una generosa e spesso irresistibile dose di ironia.

BASTA UN TOUCH PER VINCERE INAUGURATA DA MAGDA GOMES LA SLOT N. 500

E’ stata l’elegante e bellissima Magda Gomes “ad accendere” le nuove slot a schermo touch screen della casa da gioco, la risposta alla voglia di innovazione venuta dalla clientela più giovane.
E’ bastato un ”touch” alla showgirl tra le più richieste del momento per far funzionare le macchinette e “tener a battesimo” la slot n. 500 della casa da gioco.
Gli apparecchi, luminosi e dal forte impatto visivo, prodotti dalla Bally Tchnologies, sono privi di pulsanti e dotati di una plancia tra le più moderne, che permette di puntare e vincere appunto con un “touch”.
Le novità sono molte: queste slot machine consentono ai giocatori di poter scegliere, attraverso un menu consultabile sul touch screen, il tipo di gioco desiderato, la sua denominazione ed altre informazioni. Oltre a questo le macchine sono munite di sistemi di controllo che aggiornano i crediti posti in gioco in funzione alle opzioni digitate.
I nuovi apparecchi sono sedici : dodici video slot Alpha posizionate sul soppalco e altre quattro Alpha elite nelle sale.
L’arrivo delle slot di ultima generazione sono state festeggiate con due super jackpot a loro collegate che partono da un valore base di € 20.000. Si potrà puntare a partire da € 0,40.
Bally Technologies, da quasi ottant’anni nel settore del gaming, è uno dei principali costruttori di macchine da gioco statunitensi.
Le macchine di loro produzione attualmente installate forniscono rese al di sopra della media. La nuova piattaforma Alpha presenta caratteristiche tecniche accattivanti , quali una plancia comandi esclusiva priva di pulsanti in grado di adattarsi ad ogni fase del gioco.
I clienti delle sale slot che hanno provato a vincere con un “touch”, augurandosi come nella campagna promozionale “Mi venga un jackpot”, hanno ricevuto un simpatico gadget ricordo della giornata sino ad esaurimento degli stessi.
Magda Gomes è arrivata ieri sera a Sanremo. Ha visitato la casa da gioco ed ha cenato sul Roof Garden.
La showgirl di origine brasiliana, poco più che trentenne ha studiato danza classica e jazz, parla quattro lingue, ama l’arte, la pittura rinascimentale e i romanzieri sudamericani.
Ha conquistato il pubblico anche con il suo calendario (2006, per "For Men"), è stata valletta del programma sportivo dal taglio ironico "Guida al campionato"; ha partecipato alla sit-com Camera Cafè ed al programma “Buona la prima”. Intanto ha creato una linea di costumi da bagno.
Nel 2011 ha partecipato come concorrente all'ottava edizione de "L'isola dei famosi".

“QUATTRO PASSI NELL’ARTE”. Come nella Sanremo degli anni ’70-’80 tornano i pittori sul Lungomare dell’Imperatrice

Dal 1° al 15 Agosto, tutti i giorni dalle 21.00 alle 24.00, si svolgerà sul Lungomare Imperatrice (primo tratto) l’esposizione collettiva di quadri denominata “Quattro passi nell’arte”, progetto nato dalla collaborazione fra il Comune di Sanremo con l’impegno del Vice Sindaco Claudia Lolli e l’Associazione Culturale Italia Bottega d’Arte Sanremo, per valorizzare la passeggiata sul mare di Sanremo.
I dieci artisti selezionati dall’ Associazione Bottega d’Arte, esporranno le loro opere ricreando l’atmosfera presente sul Lungomare Imperatrice negli anni ’70-’80, ricordando artisti di allora come Narduzzi, che a suono di musica classica dipingeva Venezia; Francesco Mancini, che con la creazione della sua “Flash Art” è diventato famoso in tutto il mondo e Alberto Pranter che spremendo i tubetti di colore sulla tela creava cascate di fiori a rilievo, tridimensionali e cosa non dire di Alberto Pranter che spremendo i tubetti di colore sulla tela creava cascate di fiori a rilievo, tridimensionali e che pensava a “Sanremo in rosa”?
Questo nuovo evento presenterà artisti della nuova generazione, alcuni dei quali dipingeranno il loco e dalle opere esposte si potrà osservare i mutamenti delle varie tendenze dal più classico figurativo, all’astrattismo.
I pittori partecipanti sono: Fabio Bobbio, Diego Fossarello, Franca Sasso, Agnese Larotella, Faye Iba, Monica Zambon, Re. Be., Gianni Sommariva, Angelo Ceresola, Alfonso Bersani.

giovedì, luglio 28, 2011

PIEVE DI TECO – DOMENICA 31 LUGLIO Antiquariato, cultura, musei e arte contemporanea

Dalle ore 9 di domenica 31, consueto appuntamento, sotto i portici medievali del centro storico, con il mercatino dell'antiquariato.
Numerosi espositori provenienti dalla Liguria, dal basso Piemonte e dalla vicina Francia, rappresentano un'occasione ghiotta per gli appassionati e per i collezionisti di oggetti d'epoca.
Il tutto, passeggiando sotto i quattrocenteschi portici del centro storico medievale e trascorrendo in modo sano una tranquilla giornata di festa tra gli antichi e moderni negozi aperti tutto il giorno: un "centro commerciale naturale.....dal 1400".
A partire dalle ore 16.30, inoltre, sarà possibile visitare il suggestivo Teatro Salvini (il teatro più piccolo d' Europa) ed alcuni tra i principali siti di interesse storico e culturale quali la Collegiata San Giovanni Battista, il Museo delle Maschere di Ubaga, il Museo di Arte Sacra "Madonna della Ripa".
Gran finale, alle ore 18.30, al S.A.A.C.S. "Sebastiano Manfredi" (Spazio d'Arte Cultura e Storia) dove verranno inaugurate ben 3 mostre d’arte contemporanea.

ALASSIO: INCONTRO CON L'AUTORE ALESSANDRO MARI

Alassio accoglierà, il 29 luglio, Alessandro Mari, autore finalista del Premio letterario “Alassio 100 libri – Un Autore per l’Europa”, promosso dall’Assessorato alla Cultura, Turismo e Sport del Comune di Alassio.
Alessandro Mari, fa parte, insieme ad Alessandro Barbero, Sandro Veronesi, Giancarlo De Cataldo e Marta Morazzoni, della rosa degli scrittori selezionati dalla commissione tecnica del Premio, coordinata dal Prof. Giovanni Bogliolo, già Magnifico Rettore dell’Università di Urbino.
In attesa di conoscere quale sarà il vincitore, designato dalla commissione di professori Italianisti presso le Università straniere in Europa, l’autore presenterà, alle ore 21.30, in Piazza del Comune, il suo romanzo d’esordio “Troppo umana speranza” (Feltrinelli), storia di quattro giovani alla ricerca di un mondo migliore nell’Italia della prima metà del Novecento. La narrazione è una storia popolare sulla giovinezza del corpo, della mente e di una nazione intera.
Alessandro Mari, originario di Busto Arsizio, si è laureato con una tesi sullo scrittore statunitense Thomas Pynchon. Ha frequentato la scuola di scrittura creativa Holden e ha cominciato giovanissimo a lavorare per l’editoria, come lettore, traduttore e ghostwriter.
“Troppo umana speranza” è un'opera che si muove libera nella tradizione narrativa Otto-Novecentesca, europea e americana. Racconta, esplora documenti, inventa, gioca e tutto riconduce, con sicuro talento, a un solo correre fluviale di storie che si intrecciano e a un sentimento che tutte le calamita.
Lo sfondo è quello di un’Italia che non è ancora una nazione, quattro giovani si muovono alla ricerca di un mondo migliore: un orfano spronato dalla semplicità che è dei contadini e dei santi; una donna, sensi all’erta e intelligenza acuta, avviata a diventare una spia; un pittore di lascive signore aristocratiche che batte la strada nuova della fotografia; e il Generale Garibaldi visto con gli occhi innamorati della splendente, sensualissima Aninha.
Gli incontri con gli autori finalisti del “Premio Alassio 100 Libri – Un Autore per l’Europa” proseguiranno, il 3 agosto, con lo scrittore Giancarlo De Cataldo autore del romanzo “I traditori” (Einaudi) e il 5 agosto con Marta Morazzoni che presenterà il romanzo storico “La nota segreta” (Longanesi).
La cerimonia di premiazione del Premio Alassio 100 libri – Un Autore per l’Europa, si svolgerà sabato 10 settembre.

Nel museo galleria "Il cuore di Bussana" inaugurata mostra...

A Bussana Vecchia, il borgo medievale alle spalle di Sanremo, Villaggio internazionale degli Artisti, è stata inaugurata recentemente, nel museo galleria "Il cuore di Bussana" presso la Casa di Ansie e Peter van Wel, l’edizione 2011 della mostra organizzata dall’Associazione “BussanArte” che intende promuovere numerosi progetti artistici del borgo Bussana Vecchia per rendere fruibile l’oggetto d’arte nella società.
Il tema quest’anno è un “non tema” infatti la collettiva è denominata "Senza Titolo" ed ospita le opere di trentotto artisti italiani e internazionali.
Chi ama l’arte, la cultura e le cose originali, e avesse voglia di farsi attrarre dal contrasto di ruderi e macerie e dal fermento di attività produttiva e artistica, è invitato a visitare l'esposizione che proseguirà fino al 18 settembre. La mostra è aperta tutti i giorni dalle ore 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.

GITA in occasione della festa patronale di Bagnols en Foret

L’Associazione Gemellaggio di Pieve di Teco in collaborazione con il Comune di Pieve di Teco in occasione della festa patronale di Bagnols en Foret ORGANIZZA UNA GITA IN AUTOBUS per Bagnols en Foret DOMENICA 4 SETTEMBRE 2011 - Partenza ore 06,45 – Fermata autobus Via Eula PIEVE DI TECO.
ORE 10: Accoglienza da parte dei bagnolesi
ORE 10.30 Processione dalla Cappella S. Anna accompagnati dai "BRAVADEURS"
ORE 11.00 S. Messa
ORE 12.00 Aperitivo offerto dalla parrocchia
ORE 12.30 Pranzo con animazione
AL POMERIGGIO, VISITA DELLA CITTA' DI FREJUS con possibilità di escursioni facoltative ai vari monumenti. Rientro previsto in serata. PRANZO INCLUSO. Quota di partecipazione: Euro 20. Gita + rinnovo tessera: Euro 18. Soci in regola: Euro 15. LE PRENOTAZIONI POSSONO EFFETTUARSI ESCLUSIVEMENTE PRESSO IL COMUNE DI PIEVE DI TECO Tel 0183 36 313 o cell. 349 86 57 048

LA CAGNETTA KIRA SALVATA DAGLI ABITANTI DEL QUARTIERE DI SAN FRUTTUOSO. UNA STORIA CHE DIMOSTRA CHE ANCHE L’UOMO PUÒ ESSERE IL MIGLIORE AMICO DEL CANE

Un volo dal quinto piano. Un impatto violentissimo sul duro asfalto di Via Luca Cambiaso. Al suono acuto del guaito, c’è chi ha smesso di lavorare ed è uscito in strada, chi si è affacciato dal balcone, chi ha fermato il passo spedito. La scena, per gli abitanti di San Fruttuoso accorsi, è stata tremenda, ha spiegato la signora Adelia più tardi. Kira, una cagnetta “fantasia”, era lì distesa, sanguinante. Il respiro, il battito del cuore erano lenti, gli occhi semichiusi.
Domenica 17 Luglio 2011 intorno alle 15, gli abitanti del popoloso quartiere genovese non sapevano come comportarsi nell’immediatezza del fatto. Volevano intervenire, magari spostando l’animale dalla strada, ma capivano che avrebbero solo peggiorato la già precaria situazione. In molti, però, lasciandosi alle spalle l’incertezza, hanno avuto la stessa idea: chiamare il dott. Pierluigi Castelli, conosciuto nel quartiere, veterinario e presidente della Lega Nazionale per la difesa del cane sezione Genova.
Per Kira non sembrava esserci speranza, ma Castelli, che ha lo studio nella limitrofa Piazza Manzoni, si è precipitato ed è intervenuto tempestivamente mettendo una flebo in vena all’animale con antiemorragici.
Castelli ha notato subito che Kira mostrava una frattura alla colonna vertebrale e ad una zampa. Esami più approfonditi diagnosticheranno anche un enfisema polmonare. L’animale è stato trasportato, con tutte le precauzioni del caso e con l’aiuto di alcuni vigili, all’Animal Assistance di Via della Libertà dove ha ricevuto le cure primarie. I padroni Sergio Notari e Maria Pina Mazzafera erano fuori casa per lavoro. Avvisati dai vicini, sono corsi al centro d’assistenza. Castelli e i medici presenti hanno spiegato ai proprietari che Kira doveva essere sottoposta ad un’operazione nel più breve tempo possibile o sarebbe morta. Un intervento da duemila euro. Una cifra molto alta, che la famiglia di Kira non poteva sostenere. In Sergio e Maria Pina il panico, in quel preciso istante, ha lasciato spazio alla disperazione: un sentimento nato nel vedere la propria cagnetta in fin di vita, sapere di amarla tantissimo e, soprattutto, di poterla ancora salvare. Ma non avere la disponibilità economica per farlo ha ricordato con commozione Maria Pina. Ma quando tutto sembrava ormai già scritto, ecco il miracolo di San Fruttuoso che, come una grande famiglia, ha voluto ribadire l’esistenza di una solidarietà di quartiere assolutamente unica e commovente. Negozianti, volontari, guardie zoofile, lavoratori di ogni genere e classe hanno fatto quadrato intorno al dottor Castelli che ha lanciato immediatamente una raccolta fondi per salvare Kira. In meno di 48 ore, anche con l’aiuto dei parenti dei “genitori” di Kira, è stata raccolta la somma che ha consentito alla cagnetta e alla sua famiglia di partire alla volta di Milano dove li attendeva il dottore, ricercatore e professore della facoltà di Medicina veterinaria dell’Università degli Studi di Milano Rocco Lombardo, specialista in neurochirurgia della Clinica veterinaria di San Francesco, famoso in tutta Europa. I padroni, privi di mezzi propri, sono giunti nel capoluogo lombardo grazie all’ennesimo gesto di solidarietà, arrivato questa volta dalla volontaria della Lega Nazionale per la difesa del cane sez. Genova, Anna Sabadini, che ha messo a disposizione la sua macchina. Sergio e Maria Pina, accompagnati dalla premurosa guardia zoofila Giambattista Pastorino, sono riusciti a fare operare la cagnetta in tempo. Kira è stata dimessa martedì 26 Luglio 2011, dopo un’operazione durata otto ore e ad oggi è stata dichiarata fuori pericolo.
ha dichiarato, quasi fosse un urlo liberatorio, Il dottor Castelli, deus ex machina del miracolo, che la monitora a Genova giornalmente e si accerta che la ripresa delle normali funzioni avvenga come da procedura. Una storia che sembrava volgere al peggio ha avuto, invece, il suo lieto fine. , hanno concluso i “genitori” di Kira.
In un’estate che come sempre, purtroppo, registra centinaia di abbandoni di animali, il quartiere di San Fruttuoso, distinguendosi per solidarietà e unione di intenti, ha dimostrato che anche l’uomo può essere il miglior amico del cane. E non solo il contrario.

JOHN TURTURRO A LOANO PER RITIRARE IL PREMIO REALTA' CULTURALE 2011

Grande attesa accompagna la serata conclusiva del Premio Nazionale Città di Loano per la musica tradizionale italiana, organizzata dall'Associazione Compagnia dei Curiosi in collaborazione con l'Assessorato al Turismo e alla Cultura del Comune di Loano, con il contributo della Fondazione A. De Mari e il patrocinio della Regione Liguria, della Provincia di Savona, dell'ANCI e del MEI.
Il Premio, che vede la direzione artistica del giornalista musicale John Vignola, ospiterà Venerdì 29 luglio, a Loano, alle ore 21.30, nell’Arena Estiva Giardino del Principe, l’ANTEPRIMA NAZIONALE di “Passione Tour Concerto”, con la prestigiosa presenza del regista italo-americano John Turturro. (foto)
“Passione”, il film di John Turturro acclamato alla Mostra del cinema di Venezia e vincitore di numerosi premi (Capri Hollywood Festival, Festival del cinema di Salerno, premio Città di Loano), ha ispirato al regista un concerto.
Lo spettacolo, con la direzione artistica di Federico Vacalebre, sottolinea, come il film e diversamente dal film, il ricchissimo patrimonio melodico partenopeo in un incontro seducente tra il passato illustre della canzone tradizionale e l’anima creativa della Napoli contemporanea, attraverso le intense interpretazioni dei numerosi artisti coinvolti nel progetto. Sensibilità diverse incrociate in una travolgente performance dal vivo: dall’eleganza poliedrica di Peppe Barra alla sensualità orientale di M’Barka Ben Taleb, dall’energia vorticosa del sax di James Senese, alla raffinatezza dell’operatic-pop di Gennaro Cosmo Parlato, dal timbro graffiante di Pietra Montecorvino al groove di Almamegretta, dal respiro fadista della portoghese Misia alla world music verace degli Spakka-Neapolis 55.
Anche il repertorio parte dai successi di "Passione", e degli artisti coinvolti, per riscoprire nuove perle di un canzoniere preziosissimo, per rinnovare pagine antiche, vestite di nuovo, ma con il dovuto rispetto.
Produzione di Arealive con il supporto di Grimaldi Lines
Nella serata sarà consegnato a John Turturro il Premio Realtà Culturale 2011 con la seguente motivazione: “Con una prospettiva diversa da quella puramente documentaristica, John Turturro ha avvicinato in Passione la canzone napoletana nei suoi colori attuali e nei suoi legami fra città e musica, oltre che nei soggetti, pure diversissimi fra di loro, che la compongono. Una storia recente con un retrogusto antico, raccontata con testimonianze quasi corali, in cui il quadro di insieme conta più delle singole personalità. Senza regole prefissate, la pellicola riesce a coinvolgere e a restituire un’immagine in movimento di una scena indefinibile e vorticosa, con i suoi mille rivoli, visibili e non”.
L’ingresso alla serata è gratuito, fino ad esaurimento posti.

Torna sull'arenile loanese l'iniziativa "Spiaggia in sport"

Torna sull’arenile loanese l’iniziativa “Spiaggia in sport” organizzata dai Bagni Nettuno e Bagni Virginia, con il patrocinio dell’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Loano.
Dal 31 luglio al 22 agosto, sulle spiagge dei Nettuno e dei Virginia, torneranno i tornei di biglie, beach soccer (calcio sulla sabbia), bocce, foot volley (calcio-tennis), beach volley, calciobalilla e beach tennis.
“In spiaggia non si va unicamente per prendere il sole o per stare all'ombra a riposare” dice l’Assessore al Turismo, Cultura e Sport, Remo Zaccaria, “Molte spiagge loanesi, infatti, offrono l’opportunità ai turisti di praticare sport in spiaggia, promuovendo l’attività fisica e creando occasioni di aggregazione per i bagnati. Il torneo organizzato dai bagni Nettuno e Virginia è ormai diventato un classico della stagione sportiva loanese. L’iniziativa, nata anche per raccogliere fondi per l’Associazione Italiana Contro le Leucemie, Linfomi e Mieloma, lo scorso anno ha raccolto l’adesione di tantissimi turisti e residenti, che hanno animato la spiaggia con schiacciate prepotenti e tiri di precisione.”
Ad inaugurare l’iniziativa sarà domenica 31 luglio il Torneo di Biglie, che coinvolgerà adulti e ragazzi a partire dai 10 anni. Dalle ore 15.00, sull’arenile dei Bagni Nettuno prenderanno forma piste con percorsi simili ai circuiti di motoGP e Formula1, dove abili tiratori faranno rivivere le emozioni da bambini di uno dei giochi da spiaggia più diffusi nel mondo.
Dal 2 al 3 agosto, alle ore 15.00 si svolgerà il Torneo di bocce singolare, riservato agli over 15, che si aprirà con più gironi all’italiana e si chiuderà con incontri ad eliminatoria diretta.
Dalle spiagge di Capocabana, dove è nato questo sport, a quelle loanesi, arriva il 3, 4,5 agosto, il beach-soccer con un torneo aperto agli under 13. Dalle ore 10.00, nel campo dei Bagni Virginia gli atletici bagnanti si affronteranno in più gironi all’italiana.
Dal 5 al 7 agosto, dalle ore 15.00, si svolgeranno il Torneo di Bocce “Lui &Lei” nei Bagni Nettunio e il Torneo di foot-volley 3vs3 “Memorial A. Riva”, entrambi riservati agli over 16. Le squadre di calcio tennis si incontreranno sul campo dei Bagni Virginia per sfidarsi in uno dei più praticati sport da spiaggia. Il foot volley è nato sulle spiagge del Brasile dove questo nuovo gioco è già da alcuni anni uno sport professionistico. Le regole sono le stesse del beach volley con l'unica differenza che la palla non può essere assolutamente toccata con mani e braccia. La battuta iniziale è eseguita con i piedi.
Dall’8 all’13 agosto, sarà la volta del Torneo di Beach Volley 4vs4 – “IV° Memorial Edoardo Beccuti” riservato agli over 16, che sarà giocato nell’arco dell’intera giornata, nei Bagni Nettuno. Anche gli under 13, potranno giocare a Beach Volley dal 9 all’11 agosto nei Bagni Virginia.
Il 14 e 15 agosto, in pieno ferragosto, si svolgerà nei Bagni Nettuno il Torneo di calciobalilla “Lui & Lei” aperto agli over 14. La gara in programma dalle ore 10.00, prevede più gironi all’italiana e poi l’eliminazione diretta.
Dal 16 al 19 agosto, nei Bagni Nettuno dalle 20.00, si rinnova l’appuntamento con il IV Trofeo dell’Orologio, torneo di beach volley 2VS2 destinato agli over 16.
Il 21 e 22 agosto la rassegna di sport in spiaggia si chiuderà con il Torneo di beach-tennis doppio over 14, che animerà dalle ore 15.00 i Bagni Nettuno.
A tutti i partecipanti sarà regalato un gadget della manifestazione. La partecipazione ai tornei prevede una quota di iscrizione che va da un minimo di 3 euro ad un massimo di 15 euro.
Sulla passeggiata a mare che si affaccia sui bagni Nettuno e Virginia ci sarà un posto in prima fila anche per coloro che vorranno solo assistere alle performance sportive.

PER IL MESE DI AGOSTO SOSPESO IL LAVAGGIO STRADE

Il Corpo di Polizia Municipale, in accordo con il Settore LL.PP., comunica che dal 1° al 31 Agosto sarà sospeso il servizio di lavaggio delle strade (conseguentemente è sospesa anche la rimozione dei veicoli in sosta).
Le normali operazioni di lavaggio stradale – e conseguenti rimozioni per i veicoli eventualmente in sosta – riprenderanno a Settembre. (Nella foto il Comandante della Polizia Municipale Claudio Frattarola)

Living in Albenga: Sagra del Michettin, il programma di Venerdì 29 Luglio

Prosegue l'edizione 2011 della “Sagra del Michettin” a San Giorgio di Albenga. Venerdì 29 Luglio, alle ore 19.00, apertura del settore espositivo e degli stand gastronomici; apertura mostra fotografica “Attività Sportive in Liguira” ed esposizione fotografie “Colors” di Gino Tumbarello; apertura esposizione mostra quadri; alle ore 19.30, Corsa Podistica “Trofeo du Michettin”, 35esima edizione; proiezione di immagini del terzo Concorso Nazionale Digitale; alle ore 21.30, esibizione dell’orchestra spettacolo “Barbara, la Donna di Cuori”; presso la Chiesa Antica, Concerto di Canti della tradizione Ortodossa con il “Quatuor Vocal Russe de Nice”.

Inaugura la mostra personale del pittore ligure Giuseppe Ferrando

Nel Centro Storico di Albenga, presso i caratteristici locali di epoca medioevale sede dell’Associazione Artistica “Torchio e Pennello”, in Via G. M. Oddo al n. 19 – 21 si inaugurerà, il 1 agosto la mostra personale del pittore ligure Giuseppe Ferrando. Pittore accurato e preciso nei dettagli veristici, Ferrando è un artista che si muove con garbo e sicurezza nelle sue levigate pennellate. Il suo realismo è luminoso ed elegante e fissa sulla tela visioni vere e suggestive. Alcuni dipinti sembrano tratti da una dimensione atemporale, utopica, quasi magica. Ha ottenuto importanti riconoscimenti a livello nazionale ed internazionale, i suoi quadri sono esposti in permanenza presso Enti e Musei e sono presenti su numerose riviste e pubblicazioni dedicate all’arte pittorica. La sua arte ha attirato l’attenzione di famosi critici e il suo nome è legato ad alcune delle più importanti Associazioni e Centri Culturali nazionali. Ha partecipato a numerose e prestigiose mostre personali, alla 3° mostra mercato di arte Contemporanea “Immagina” di Reggio Emilia, al “Salon Art du nu” Espace Champeret a Parigi, ha esposto alla fiera internazionale d’Arte Contemporanea ARTEXPO di New York, al Festivalart 2010 di Spoleto , riscuotendo un notevole successo.
La mostra, patrocinata dal Comune di Albenga, si protrarrà fino al 31 agosto e rimarrà aperta tutti i giorni dalle 17 alle 23, sabato anche dalle 10 alle 12 .

Rovere d'Oro: si va verso il gran finale

Proseguono con un ritmo incalzante le audizioni del Rovere d'Oro, il prestigioso Concorso internazionale di esecuzione strumentale e vocale (categorie Giovani Talenti e Premio Rovere d'Oro), in corso a San Bartolomeo al Mare.
Domani e domenica ci saranno gli utlimi concerti, con i vincitori dei Concorsi che si esibiranno di fronte ai propri Maestri e, ovviamente, al folto pubblico dell'estate (non proprio caldissima quest'anno) di San Bartolomeo al Mare. Pubblico che ieri sera ha apprezzato il primo dei concerti del Rovere d'Oro 2011, tenutosi all'interno della Chiesa di N.S. della Rovere.
Questi i risultati dei premi assegnati ieri pomeriggio e questa mattina: Daniel Thorell, Svizzera, violoncello, 1997, 1° premio con 95/100 e Dilshod Narzilaev, Uzbekistan, violoncello, 1997, 1° premio con 100/100.
Il Rovere d'Oro è patrocinato dal Ministero del Turismo, dal Ministero dei Beni Culturali, dal Ministero degli Esteri, dalla Regione Liguria, dalla Provincia di Imperia e del Comune di San Bartolomeo al Mare.
Link al sito del Concorso Rovere d'Oro (www.roveredoro.it)
Link al sito del Comune di San Bartolomeo al Mare (www.comune.sanbartolomeoalmare.im.it)

Tutte le Domeniche di Agosto / riprendono a Sanremo i concerti aperitivo in barca di Vitaliano Gallo

Riprendono a Sanremo i concerti aperitivo di Vitaliano Gallo e de I Solisti dell’Orchestra da Camera Principato di Seborga. Il prossimo appuntamento è domenica 31 Luglio alle 15.30.
In programma musiche di A. Vivaldi “Le 4 Stagioni” nel 270° anniversario della scomparsa 1741 / 2011. Il ritrovo a Portosole Sanremo molo “A” posto 53 alloYacht Wallaby 1.
Con partenza alle 15.30 per Mentone quindi il concerto con aperitivo happy hour.
Rientro a Sanremo alle 18.00. Per le prenotazioni telefonare al numero 3938398398 oppure allo 0184. 531302. La gita a Mentone e relativo concerto aperitivo - dicono gliorganizzatri - si effettuerà con un minimo di 20 partecipanti, tutte le Domeniche di Agosto alla stessa ora.

TUTTO PRONTO PER LA SECONDA EDIZIONE DELLA FESTA DELL’ESTATE”

Domenica prossima 31 Luglio il centro storico di Oneglia – per l’occasione chiuso al traffico – vivrà la Sua festa!
E sarà la Festa dei commercianti onegliesi!
Infatti torna in scena la seconda edizione della “Festa dell’Estate”, all’interno della quale troverà spazio la XIX edizione di “Imperiaffari”, la tradizionale giornata commerciale dedicata ai commercianti di Oneglia, evento organizzato dalla Confcommercio di Imperia, con il patrocinio del Comune di Imperia e della Camera di Commercio di Imperia.
Le vie centrali di Oneglia – Via Bonfante, Via S. Giovanni, Via Ospedale, Via Monti, Piazza Rossini, Galleria degli Orti – vedranno la presenza di SOLI commercianti, mentre i venditori su aree pubbliche arricchiranno la giornata commerciale “colorando” piazza Doria e le vie limitrofe.
Il tradizionale concetto di vendita sui banchetti sarà supportato da altre attività (musica, spettacoli, attività sportive, etc…) che saranno piacevoli attrattive per vivere una giornata diversa nel centro storico di Oneglia chiuso al traffico.

Per cui “Festa dell’Estate” sarà iniziativa di ampio raggio e portata.

Tanto shopping, quindi, ma non solo: diversi i “punti di interesse” e le “aree spettacoli” dove troveranno spazio eventi collaterali, musica e altre attrazioni:
PUNTI DI INTERESSE & AREE SPETTACOLO
 Piazza del Gusto: in Piazza S. Giovanni troverà spazio un’area dove produttori agricoli specializzati in prodotti tipici locali

 Piazza del Benessere: in Piazza Bianchi dimostrazioni di acconciature ed estetica a cura del Salone “Quick Service” e del Centro Estetico “La Via del Sole”

 Via del Brocante: mercato dell’antiquariato a cura dell’Associazione “Belle Epoque”

 Via Bonfante: saggio di ginnastica artistica a cura della Niche ASD (ore 10.30)

 Via Bonfante: dimostrazioni di judo a cura dell’ OK Club ASD

 Musica dal vivo (dalle 17.00) nel centro storico
Si ringrazia, inoltre, il Concessionario Chevrolet – Calvi di Imperia per la collaborazione e gli sponsor che hanno reso possibile la realizzazione dell’evento.


mercoledì, luglio 27, 2011

LOANO: LA TRADIZIONE OCCITANA RACCONTATA DAI GAI SABER

Prosegue, a Loano, la settima edizione del Premio Nazionale Città di Loano per la musica tradizionale italiana, organizzata dall'Associazione Compagnia dei Curiosi in collaborazione con l'Assessorato al Turismo e alla Cultura del Comune di Loano, con il contributo della Fondazione A. De Mari e il patrocinio della Regione Liguria, della Provincia di Savona, dell'ANCI e del MEI.
Il "Premio Incontra ..." ospitera', giovedì 28 luglio, un doppio appuntamento. Dalle ore 16.30 fino a tarda sera, sul lungomare nei pressi della Casetta dei Lavoratori del Mare, si potranno incontrare i maestri liutai Ettore Losini ì "Bani" (pifferi e muse delle "Quattro Province"), Valerio Gorla (bouzuki, mandole), Walter Rizzo (cornamuse francesi e polifoniche, bombarde) che mostreranno al pubblico i tanti strumenti musicali nati dalle loro abili mani di artigiani.
Alle ore 18.30, in Piazza Palestro, lo spazio d'incontro sara' dedicato all'etichetta toscana RadiciMusic Records. L'editore di Blogfoolk, Salvatore Esposito, condurra' l'intervista con il produttore Aldo Coppola Neri e gli artisti Claudia Bombardella e Silvio Trotta.
La sera, alle ore 21.30, il festival proseguira' sul lungomare, nello Spazio Culturale Orto Maccagli, con il gruppo occitano Gai Saber, che presentera' il progetto "Garda aquesta tèrra", una performance che guarda alla coniugazione di differenti contenuti e linguaggi espressivi: tradizione occitana e sperimentazione sonora e visiva.

Prende il via “Art in the Casbah”

Il countdown sta per giungere al termine: finalmente è di nuovo ora della rassegna “Rock in the Casbah”, quest’anno giunta alla sua dodicesima edizione, sempre nel pittoresco scenario delle terrazze di San Costanzo, nella Pigna di Sanremo. Come da recente tradizione, la quattro giorni all’insegna della musica rock, che quest’anno culminerà addirittura col concerto dei Marlene Kuntz in programma sabato 5 agosto, sarà preceduta dal contenitore collaterale “Art in the Casbah”. Anche in questo caso, quattro appuntamenti: nelle prime tre serate grande spazio alla musica; nell’ultima, invece, in programma martedì 2 agosto, la proiezione del film “Motel Woodstock” di Ang Lee, in collaborazione con l’Associazione Pigna Mon Amour.
Il primo rendez-vous è previsto per sabato 30 Luglio con inizio alle ore 22:00 con i Place to be, acoustic rock band che unisce all’interno del repertorio brani originali di propria composizione e cover di artisti di fama internazionale. La sezione strumentale del gruppo è impreziosita dalla presenza al violoncello di Mariano Dapor.
Domenica 31 sarà poi la volta del cantautorato de La Macelleria di Via Vittorio, lunedì 1° agosto, invece, si esibiranno Freddy Colt and his Red Cat combo.
Tutte le serate nelle terrazze di San Costanzo saranno aperte (e chiuse) da Radiomandrake dj, presenza inalienabile di Rock in the Casbah.
Funzionerà ogni sera servizio bar.
I Place to be sono nati da un progetto completamente acustico nel quale confluiscono le esperienze di tre musicisti del ponente ligure. Di natura sperimentale e dal sapore decisamente rock, questo gruppo propone brani originali e cover ricercate di band quali i Depeche Mode, gli Incubus, i Nirvana, i Red Hot Chili Peppers, i Cure, i Placebo, i Foo Fighters, gli Smiths e altri ancora. Con lo spirito del “fare musica al di fuori degli schemi, delle generazioni e dei generi musicali”, i Place to be si propongono sulla scena indie come gruppo che ha molte cose da dire e una sola vera anima original acoustic rock. La potente voce e i suoni di Lucio Zacchia, la chitarra funky di Emanuele Rossi e il violoncello classicamente pop di Mariano Dapor (cui si unisce il beat maker e rapper Claudio Ognibene, in arte Dj Keyo) sono i Place to be.

ALLE FINALI NAZIONALI DI PALLANUOTO MASTER “TSUNAMI” DEI LIGURI DEL GOLFO PARADISO : TRE FORMAZIONI, TRE MEDAGLIE E TRE QUALIFICAZIONI......





Tre formazioni, tre medaglie, tre qualificazioni per i prossimi Mondiali Master: il bottino di una Golfo Paradiso scatenata alle recenti Finali Nazionali. La società del presidente Angelo Figari torna da Pietralata con lo scudetto cucito sulle calotte della squadra femminile + 30, la medaglia d’argento conquistata dalla formazione +50, il bronzo della +40. Tre giorni di partite, un livello tecnico piuttosto alto: divertimento ma anche tanto agonismo.
Angelo Figari presidente e giocatore della Golfo Paradiso.
Grande successo:-“Non me lo aspettavo. Abbiamo sofferto un po’ perché il gruppo si è trovato ridimensionato, le finali organizzate in un periodo molto alto come questo ha creato non poche difficoltà per ritrovare i compagni, tra le ragazze poi quattro di loro che sono diventate mamme. E la soddisfazione maggiore è arrivata proprio dalla femminile, una squadra senz’altro da ripetere a cominciare dai Mondiali a Riccione 2012. Dobbiamo sicuramente lavorare sui 40 e sui 50”. Quindi soddisfatto:-“Soprattutto perché la Golfo Paradiso è l’unica società in Italia a presentare tre formazioni, e poi ci sono le medaglie. Abbiamo ricevuto i complimenti di molti, compresa la categoria arbitrale presente: Gomez e la Sardellito, ad esempio hanno detto che con noi c’è sempre da divertirsi”.
Livello alto:-“Si respira la vera pallanuoto, con tutto rispetto per l’attuale mondo agonistico. L’ambiente è bello, c’è goliardia, divertimento, il piacere di avere costituito un altro gruppo forte, quello delle ragazze, in tutti i sensi. E poi per noi non è solo importante partecipare. Vedere mamme e papà che tornano a divertirsi è un grande piacere, è la nostra forza. Portiamo in giro la Liguria, la pallanuoto ligure, prima disciplina sportiva pur se povera, a giugno saremo ai Mondiali ma il progetto è andare oltre Oceano e ci riusciremo per la fiducia e la forza di tutti”.
Stefano Carbone, allenatore della femminile nella sua carriera ha allenato tante atlete, pur se fedele a due società, Quinto dove è cresciuto e Locatelli da lui fondata, ma mai aveva vinto uno scudetto. Mister gran colpo:-“La Golfo Paradiso mi è entrata subito nel cuore. Tutto è cominciato ad ottobre quando ho vissuto la grande delusione di non allenare più la mia squadra in A2, poi retrocessa, sono stato scelto, e questo mi ha riaperto il cuore”.
L’analisi di questa vittoria:-“Prima partita, venerdì, partenza da Genova alle cinque della mattina, in pullmino, arrivo a Roma alle 12, un’ora dopo in acqua. A nostra insaputa contro il Civitavecchia è stata la vera finale. E’ finita 10-6, le abbiamo messe in difficoltà, subito sopra, loro nuotavano molto e schieravano un buon portiere, per noi grande esperienza e classe. Per la prima volta ho potuto allenare grandi giocatrici che ho avuto sempre come avversarie: Romano, Rafael, Rossi, Kutuzova, dei satanassi. Abbiamo dimostrato che una vera squadra si ottiene con il dialogo e la capacità di adattamento. La sera stessa la partita fuori classifica conto la Sis Roma, giovani e forti. Fabbri, Tenchini e Brini con esperienza recentissima in A1. Vinto 9-8: senza commettere gli errori difensivi della prima partita, efficaci, concrete, avversarie sorprese. Contro il Metanopoli Milano 13-2: qualche difficoltà iniziale, ci hanno agguantato sull’1-1, in due tempi chiusa agevolmente e con la vittoria del Civitavecchia ai danni del Palocco, già staccato il pass per i Mondiali. Finiamo proprio contro la R.N. Palocco, in alcune di noi ancora la delusione della finale persa di misura lo scorso anno. Il rischio si chiama Petrucci, un centroboa di altissimo livello che oggi in A2 potrebbe giocare ancora da protagonista. Niente da fare. La partita perfetta per un allenatore: di solito provi per mesi gli schemi e poi non riescono, con la Golfo Paradiso giocatrici che si sono viste pochissimo e che invece hanno fatto tutto facile. M e pressing e la Petrucci non ha più visto palla. Risultato finale 14-5 e Natalia Kutuzova capocannoniere del Torneo con 16 reti”. Formazione Golfo Paradiso campione d'Italia 2011
Francescsa Gambardella (cap), Francesca Romano, Carla Ogliastro, Natalia Inina, Lalli Re, Simona Del Bianco, Iren Rafael, Francesca Rossi, Giovanna Rosi, Vanda Lise, Natalia Kutuzova. Allenatore Stefano Carbone Direttore Tecnico Davide Cerchi Accompagnatrice Guisi Burlando.

Punteruolo rosso, ieri sera summit per fronteggiare l'infestazione

Ieri sera presso la sala riunioni del Punto Nautico Attrezzato del Comune di San Bartolomeo al Mare si è svolto un incontro di grande interesse e caratura tecnica sul Punteruolo Rosso delle palme, insetto che ha ormai raggiunto anche il Golfo Dianese.
L’evento, organizzato dall'Associazione Direttori e Tecnici Pubblici Giardini della Liguria, con il patrocinio del Comune di San Bartolomeo al Mare, in collaborazione con il Collegio Nazionale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici laureati di Imperia, grazie a relatori particolarmente esperti ha toccato argomenti scientifici e tecnici fondamentali per un corretto approccio alla problematica.
In particolare il dott. Claudio Littardi del Centro Studi e Ricerche per le palme di Sanremo ha trattato con una presentazione di grande effetto la biologia, diffusione e lotta al Rhynchophorus ferrugineus; il dott. Gian Luigi Nario della C.I.A. di Albenga ha posto l’attenzione sulle tecniche di lotta impiegabili; l’Agronomo Valerio Arena del Servizio Fitosanitario Regione Liguria ha trattato in modo esauriente e puntuale il Piano d'azione nazionale per contrastare l'introduzione e la diffusione del Punteruolo rosso soffermandosi in modo specifico sugli adempimenti obbligatori a carico dei proprietari di palme infette e dei vivaisti; il dott. Luca Mirto, del Servizio Giardini del Comune di San Bartolomeo al Mare ha illustrato come è stato affrontato il primo focolaio d'infestazione a San Bartolomeo al Mare e la conseguente gestione dell’emergenza; infine l’Agronomo Giovanni Valenzano Presidente del Collegio Provinciale Agrotecnici di Imperia ha illustrato i problemi fitosanitari derivati dall'introduzione di nuove specie ed ha acceso un interessante dibattito sull’opportunità di una diversa riflessione nella scelta delle specie vegetali da impiegare in fase di progettazione di nuove aree verdi.
All’incontro ha partecipato il Vice Sindaco, nonché Assessore all’ambiente Valerio Urso che ha illustrato le attività intraprese dall’Amministrazione Comunale di San Bartolomeo al Mare e le intenzioni future che verranno attivate per fronteggiare questa grave minaccia, a tutela del patrimonio palmicolo comunale. In particolar modo verranno seguiti i progetti di ricerca e le sperimentazioni effettuate da enti ufficiali con disponibilità di collaborazioni e relazioni. L’Assessore inoltre ha auspicato un coinvolgimento anche delle Amministrazioni limitrofe, per far fronte comune contro questo famigerato coleottero per una maggiore garanzia di successo nell’attività di controllo della diffusione