sabato, ottobre 30, 2010

Ora solare: lancette indietro di 60 minuti


Arriva l'ora solare: infatti, l'ora legale va in letargo proprio questa notte e tornerà il 27 marzo del 2011. Questa notte le lancette dell'orologio andranno spostate indietro di un'ora, dalle 3 alle 2, e potremo recuperare i 60 minuti di sonno persi a marzo scorso.

LETTERA APERTA DEL VICE-COORDINATORE METROPOLITANO DEL PDL DONATELLA MASCÌA SUL TEMA DELLA TUTELA DEGLI ANIMALI: “GARANTIRE IL FUTURO DEI CUCCIOLI....

Sul tema sempre più attuale della Tutela degli animali interviene con una lettera aperta la Prof. Ing. Donatella Mascìa, vice-coordinatore metropolitano del Popolo della Libertà. Ecco la sua riflessione. Possiamo finalmente rallegrarci con il Ministro Michela Vittoria Brambilla per la presa di posizione a tutela degli animali e per le sue iniziative in tal senso. Fa parte di una società civile ed evoluta affrontare con coraggio e determinazione i problemi degli animali, della caccia, del randagismo, che in alcune regioni più arretrate costituisce una vera e propria piaga sociale. In questo il ruolo del Governo è fondamentale, guardiamo quindi al Ministro Brambilla con grande fiducia e speranza. Un aspetto della questione, in cui la nostra attenzione si rivolge ad un problema soprattutto più umano che animale, è quello relativo ai molti anziani che sarebbero soli al mondo se non avessero un cucciolo di compagnia. Quale quindi il loro maggior cruccio? Chi penserà al loro cucciolo in futuro, chi garantirà la sua sopravvivenza? Un lontano nipote che si materializzerà solo al momento di ereditare? Questo pensiero ossessivo e... senza soluzione si aggiunge alle angustie quotidiane di una vita al crepuscolo.
Ebbene, a queste circostanze si può rimediare suggerendo una soluzione concreta. La soluzione, già sponsorizzata con un manifesto dal Rotary Club Golfo di Genova in favore dell’Associazione Gattofili Genovesi, indica le azioni da compiere per garantire il futuro del proprio cucciolo. Sono iniziative abbastanza semplici, ma occorre una capillare diffusione di informazioni e un’assistenza a chi, vecchio e solo, si sente abbandonato e vede in ogni semplice cosa una difficoltà insormontabile. Ecco il manifesto (nell’immagine allegata). Un aiuto a propagandarne il contenuto, con la disponibilità dell’associazione a supportare chi ne ha bisogno”.

Horror Night di Halloween

Un grande tenebroso vascello che punta a rotte lontane e imperscrutabili. Così si presenterà il Morgana Victory domani nella serata di Halloween, appuntamento da sempre molto sentito dalla rotonda sul mare sanremese. Vele, corde ed altri orpelli in chiave marinaresca saranno la coreografia molto speciale di una “Horror Night” caratteristica e speciale.
Già l’incipit è di quelli che colpiscono: agli ospiti si "apre" la possibilità di una cena (pardon di un simposio catacombale) caratterizzata da un fitto alternarsi di pietanze dalla descrizione volutamente "sinistra” concepite per l'occasione e copiosamente innaffiate da vino di qualità. Non appena terminate le libagioni il Morgana si "riscopre" nella sua versione “disco party” da mezzanotte all’alba con le selezioni dei dj Davide Penna, del resident Marco Astegiano con le improvvisazioni al sax di Maurizio Ditozzi. Un allestimento audio-luci potenziato ed una animazione in tema completano il quadro di una serata unica che vi può accompagnare dalla cena a notte fonda in un fitto alternarsi di situazioni e di opportunità, tutte da scoprire...

TENCO 2010, IL CALENDARIO DELLE SERATE E TUTTI I PREMI

Dopo le Targhe Tenco ai migliori dischi dell'annata, il Club Tenco può annunciare i vincitori dei vari Premi assegnati direttamente dal Club e che saranno consegnati durante la 35a edizione del Premio Tenco, la “Rassegna della canzone d'autore” prevista dall'11 al 13 novembre al Teatro Ariston di Sanremo.
Per il Premio Tenco al cantautore è stato scelto l'irlandese Paul Brady, storico esponente di primissimo piano della scena musicale europea, già nei celebri Planxty e con all'attivo pregevoli album solistici sino al recentissimo “Hooba Dooba”. Due i Premio Tenco all'operatore culturale: al cantante e chitarrista spagnolo Amancio Prada, che ha saputo mettere in musica tutti i più grandi poeti spagnoli; e al “nostro” Roberto Freak Antoni, leader degli Skiantos e innovatore del linguaggio e della scena rock italiana, che sarà sul palco dell'Ariston anche in veste di “tappabuchi” durante le tre serate. Il Premio “I Suoni della canzone” - riservato a musicisti che hanno valorizzato la canzone d'autore - va a Fausto Mesolella, chitarrista e arrangiatore degli Avion Travel e di molti altri artisti. Il calabrese Brunori Sas, alias Dario Brunori, uno dei talenti più interessanti della nuova scena cantautorale, è invece il vincitore del “Premio Siae/Club Tenco” per l'autore emergente.
Ecco il calendario delle serate, con gli artisti già annunciati, elencati in ordine alfabetico:
Giovedi 11: Amor Fou, Renzo Arbore, Carlot-ta, Mimmo Epifani, Morgan, Nada, Giancarlo Onorato.
Venerdì 12: Avion Travel, Samuele Bersani, Brunori Sas, Carmen Consoli, Mirco Menna, Peppe Voltarelli, Zibba.
Sabato 13: Paul Brady, Vinicio Capossela, Enzo Del Re, Marco Fabi, Amancio Prada, Piero Sidoti, Skiantos.
Prossimamente verranno comunicate le mostre ed i numerosi appuntamenti pomeridiani del “Tenco” 2010.
Alla cassa del Teatro Ariston (tel. 0184-506060, orario 16-22) è possibile acquistare o prenotare telefonicamente l’abbonamento per l’intera rassegna (poltronissima € 81,00, poltrona € 63,00, galleria 1ª fila € 63,00) ed i singoli biglietti (poltronissima € 40,00, poltrona € 31,00, galleria 1ª fila € 31,00, galleria € 20,00)
Per maggiori informazioni: www.clubtenco.it - info@clubtenco.it

Pepi Morgia sarà il direttore creativo di Radio 103

E’ Pepi Morgia, regista e light designer di fama internazionale, il direttore creativo di Radio 103, l’emittente radiofonica che ieri sera (venerdì 29 settembre), all’Internet Cafè di piazza Colombo, ha presentato il nuovo palinsesto.
Radio 103, che vanta tra le sue caratteristiche sia quella di radio locale che quelle più tipiche dei grandi network, fa parte di un gruppo radiofonico diffuso su Liguria e Piemonte e ora avrà una marcia in più: l’apporto creativo di Pepi.
Presentato dall’editore di Radio 103, l’arch. Massimo Cremieux, dal direttore responsabile Mario Piccioni e dal direttore artistico Marco Jorio, Morgia ha raccontato come intende concretizzare il suo lavoro, ponendo grande attenzione alle realtà musicali e artistiche presenti su tutto il territorio nazionale, con un occhio rivolto anche ad eventi diversi ed originali.
“Desidero ideare progetti speciali – ha detto Pepi- che abbiano grande interesse e risonanza. Eventi esclusivi, che spazino dalla musica, allo spettacolo, ai viaggi, all’amore per gli animali. Insomma, programmi di qualità che sappiano interessare tutti gli ascoltatori di Radio 103”.
E aggiunge: “Il primo grande progetto, riguarda la presenza, in diretta, di Radio 103 al Premio Tenco che si svolgerà dall’11 al 13 novembre al Teatro Ariston. La radio avrà una postazione dove io intervisterò, in diretta, gli artisti ospiti della rassegna. Il secondo grande appuntamento è previsto in occasione del Festival”.
E un “assaggio” di questi progetti si può già gustare ogni giovedì mattina, dalle ore 11 alle 12, in Backstage, una rubrica ideata proprio da Pepi Morgia in cui vengono ospitati grandissimi personaggi della musica italiana e dello spettacolo e dove Pepi racconta, stimolato da Giusy di Martino, anche curiosità e gossip.
In Backstage, che si trova all’interno del programma “Una splendida giornata”, sono già intervenuti Vittorio De Scalzi (New Trolls), Francesco Baccini, Alberto Fortis, Denny Mendez, Filippo Graziani, Massimo Cotto, Matia Bazar e Monia Russo.
E ieri sera, Pepi ha voluto fare un regalo a tutti i presenti alla festa di Radio 103, invitando proprio Monia Russo ad esibirsi.
Grandi applausi, dunque, e grande musica per una radio che ora potrà contare su un professionista della musica e dello spettacolo quale Pepi Morgia.

TORNEO NAZIONALE CITTA’ DI SANREMO DÌ BURRACO

Il 5 e 6 novembre le sale del Casinò ospiteranno il primo Torneo nazionale di Burraco “Città di Sanremo.”
L’organizzazione è dell’associazione Bridge Club Sanremo con il suo attivo presidente la prof.sa Dania Maglione, che ha dato nuovo impulso al sodalizio.
Per due giorni i nomi più prestigiosi del Burraco italiano si sfideranno in una serie di confronti, che vedono la partecipazione di 550 giocatori, suddivisi in piu di 130 tavoli.
Per giocare a Sanremo arriveranno da Sicilia, Puglia, Abruzzo, Piemonte, Toscana, Lombardia e dalle quattro provincie liguri.
“ Non poteva mancare nei nostri tornei” - dice il presidente Dania Maglione- “un incontro proprio nel Casinò di Sanremo, conosciuto in tutto il mondo. Abbiamo avuto tante adesioni e ci aspettiamo un torneo di alto livello. Ringraziamo la casa da gioco, il suo presidente Donato Di Ponziano, il Comune e tutti coloro che hanno collaborato concretamente alla realizzazione del torneo.”
La sfida nazionale di Burraco porterà a Sanremo più di mille presenze turistiche in due giorni, con piena soddisfazione da parte di molti albergatori che hanno aderito alla manifestazione.
“Il Casinò è sinonimo di gioco e quindi pensiamo che sia giusto essere aperti e partecipi a tanti modi di interpretare il momento ludico”.- dice il presidente del Casinò Donato Di Ponziano – “Soprattutto quando si tratta di giocatori che apprezzano le diverse forme di intrattenimento e tutto ciò che la città e il comprensorio possono offrire. Diamo il bentornato ai tornei di Burraco che ospiteremo anche il prossimo anno.”

venerdì, ottobre 29, 2010

Presto in libreria il nuovo libro di MATILDE CALAMAI : "Storie sexy di ragazze perbene"

Matilde Calamai (foto) ha lavorato come modella e ha presentato molte tramissioni televisive. Oggi conduce programmi in tv dedicati alla salute, alla bellezza ed il benessere.
All’inizio del 2010 ha pubblicato il suo primo libro “La bellezza parte da dentro”, finalista del premio letterario internazionale IDA BARUZZI BERTOZZI 14° edizione del MARENGO D’ORO. Il romanzo ha ottenuto un largo consenso di pubblico e di critica. La scrittura l’ha appassionata e presto sarà nelle librerie la sua ultima fatica letteraria “Storie sexy di ragazze perbene”.
Alcune stuzzicanti anticipazioni su: http://www.storiesexydiragazzeperbene.com/
http://www.youtube.com/watch?v=oEacS_ZYHuc

JUSTINE MATTERA E FABRIZIO IMAS: CHI TROVA UN AMICO TROVA UN TESORO. Da questo loro rapporto speciale vedrà presto la luce ... un libro

Lei è la splendida JUSTINE MATTERA, lui è l’attore internazionale FABRIZIO IMAS. Che cosa hanno in comune? Qualcosa di veramente speciale: UNA GRANDE AMICIZIA.
E’ risaputo che chi trova un amico trova un tesoro e loro sono fra i pochi che possono testimoniare la veridicità di questo detto.
Si conoscono da vent'anni, e l’amore di Fabrizio Imas per gli Stati Uniti è nato sicuramente per colpa dell’esuberante Justine.
Il bellissimo Fabrizio è con un brivido di emozione che ci racconta il suo primo viaggio con la bionda show-girl: “ La nostra prima vacanza a NYC risale al 99' . Visitare la Grande Mela con lei, che è nata e cresciuta li, e conosce ogni angolo della città, è stato come essere travolti dall'uragano NYC! Abbiamo visitato ogni punto d'interesse culturale e turistico della città, senza farci mancare feste e ristoranti... dormendo credo due ore a notte ...finendo con il pranzo a casa dei nonni la domenica....insomma un anno dopo esatto ovvero nel giugno del 2000 vivevo e lavoravo già li , con tanto di permesso di soggiorno”.
Ci sono tante altre storie su quella vacanza, come su tante altre che abbiamo fatto. Da non trascurare quella volta che abbiamo perso l’ aereo di ritorno...ma con una prova d 'attore, da parte di tutti e due, al check in siamo riusciti a salire su un altro subito dopo!!!!!!!!
Quando posso faccio il baby-sitter ai suoi splendidi figli e stiamo pensando di scrivere un libro sui mille divertenti aneddoti che ci hanno visti protagonisti e per dimostrare che la vera amicizia fra uomo e donna è la cosa più naturale del mondo.
Molti si chiederanno se fra questi due bei personaggi ci sia mai stato un feeling amoroso: niente di tutto questo, solo una grande e meravigliosa AMICIZIA.

Premio Tenco 2010, ok al sostegno della Regione

La Regione Liguria conferma il sostegno economico al Premio Tenco 2010, in programma al Teatro Ariston di Sanremo da venerdì 12 a domenica 14 novembre. Nell’ambito dei contributi ai grandi eventi, la giunta Burlando, su proposta dell’assessore al Turismo, Cultura e Spettacoli (foto) Angelo Berlangieri, ha assegnato oggi al Club Tenco di Sanremo un finanziamento di 110 mila euro.
“La Regione Liguria, a luglio, aveva rappresentato agli organizzatori del Premio Tenco la disponibilità a venire incontro ai problemi ,anche per quanto riguardava un adeguato sostegno economico, che erano emersi per lo svolgimento dell’edizione 2010 della grande rassegna della canzone d’autore e oggi abbiamo onorato gli impegni, contribuendo a far rimanere la manifestazione nella sede storica di Sanremo”, ha affermato Berlangieri.

Protesta dei lavoratori edili

Nella giornata odierna il comparto edile di questa provincia ha organizzato una manifestazione con cortei formati da circa 150 mezzi pesanti lungo le arterie stradali, da Ventimiglia a Cervo.
Alla protesta, che ha determinato la chiusura dei cantieri pubblici e privati in tutta la provincia ed ha assunto, quale simbolo, un manifesto con il segnale «Lavori in corso» sbarrato da una croce hanno aderito la sezione edili di Confindustria, Cna, e Confartigianato.
Obiettivo dell'iniziativa è richiamare l'attenzione sulla profonda crisi che il settore sta attraversando, ormai da diverso tempo, a causa, in particolare, dei ritardati pagamenti da parte delle stazioni appaltanti e del ricorso a procedure negoziate per l'affidamento dei lavori pubblici alle quali, sovente, le imprese locali non vengono invitate a partecipare.
In mattinata una delegazione di imprenditori e associazioni di categoria, nel corso di un incontro con lo scrivente ha consegnato l'allegato comunicato-stampa, nel quale vengono evidenziate le motivazioni della manifestazione, chiedendo di sensibilizzare, nei prossimi giorni, le maggiori stazioni appaltanti, al fine di cercare di individuare soluzioni per le problematiche rappresentate, che penalizzano fortemente l'intero comparto, mettendo a rischio i livelli occupazionali nel settore.

Commemorazione dei Caduti e del 92° anniversario della Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate

In data odierna, presso il Palazzo del Governo, presieduta dal Prefetto, dr. Francescopaolo di Menna, si è svolta una riunione volta a esaminare le iniziative che verranno attuate in occasione della Commemorazione dei Caduti, il 2 novembre, e del 92° anniversario della Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate, cui hanno partecipato, oltre alle Forze dell'Ordine, rappresentanti della Capitaneria di Porto, dell'Ufficio Scolastico Provinciale, del comune di Imperia e delle Associazioni combattentistiche.
In particolare, il 2 novembre verranno deposte corone di alloro sulla lapide del Sacrario ai Caduti e al Mausoleo alla Resistenza nel Cimitero di Oneglia e al Monumento ai Caduti di Viale Matteotti a Porto Maurizio; inoltre, verrà effettuata una visita presso i Cimiteri di Porto Maurizio - ove sono state restaurate alcune lapidi del sacrario degli anni '20 del secolo scorso - di Torrazza e di Costa d'Oneglia. La cerimonia del 4 novembre si svolgerà in piazza della Vittoria o, in caso di maltempo, presso la Sala Consiliare del Comune di Imperia.
Inizierà alle ore 10,00 con gli Onori ai Gonfaloni del Comune e della Provincia e proseguirà con gli Onori alle Autorità, la cerimonia dell'Alzabandiera, l'Inno Nazionale, la deposizione e la benedizione della corona di alloro con gli Onori ai Caduti di tutte le Guerre e la lettura del "Bollettino della Vittoria" e della "Motivazione della Medaglia d'Oro al Milite Ignoto" a cura di due studenti delle scuole medie superiori.
La manifestazione terminerà con il saluto del Sindaco e una breve orazione ufficiale tenuta dal Comandante Guido Ferraro, Presidente del locale Gruppo dell'A.N.M.I..
Alle celebrazioni assisterà anche una consistente rappresentanza degli studenti delle scuole di Imperia e, nell'ottica di mantenere viva l'importanza che la data del 4 novembre ha rivestito e riveste per l'unità nazionale, al termine delle cerimonie ufficiali il Comando Provinciale dei Carabinieri di Imperia organizzerà una conferenza sul tema delle Forze Armate presso l'Aula Magna dell'Istituto Vieusseux, alla quale assisteranno le classi quarte e quinte dell'Istituto Tecnico Ruffini e dei licei classico e scientifico di Imperia.

ALASSIO INAUGURAZIONE UNI3

Sabato 30 ottobre , alle ore 16, presso l’Auditorium “Roberto Baldassarre” della Biblioteca Civica, l’UNITRE (Università delle Tre Età) di Alassio inizia il suo 29° anno di attività, con una conferenza tenuta dalla prof.ssa Gabriella Airaldi, docente di Storia Medievale all’Università di Genova, sul tema: “Europa tra Oriente ed Occidente”.
“Organismo fondato sull’associazionismo e sul volontariato, l’Unitre rappresenta un giacimento di ricchezza culturale che passa attraverso un numero sempre crescente di corsi e laboratori” dichiara l’Assessore alla Cultura, Dott.ssa Monica Zioni, “quest’anno nella sede alassina saranno infatti attivati ben 23 corsi e 11 laboratori. Oggi l'Unitre incarna una delle realtà culturali e sociali più apprezzabili, insieme alle istituzioni cittadine che si occupano di cultura, al fine non soltanto di diffondere e sostenere nozioni e sapere, ma anche di offrire un puro e semplice intrattenimento durante il tempo libero”.

AURORA SECONDA DI CLASSE IRC E ORC 4 ALLA MIDDLE SEA RACE

Nuovo successo per Aurora, il Canard 41 di Roberto Bruno e Paolo Bonomo, che con la bandiera dello Yacht Club Sanremo conquista un bellissimo secondo posto in IRC 4 e ORC 4 all’impegnativa Rolex Middle Sea Race, affrontata con l’equipaggio formato da Roberto Bruno, Paolo Bonomo, Roberto Codoni, Giuliana Marten, Mario Taddei, Dario Di Natale, Giovanni e Giuseppe Calandrino, Gianluca Caboni. Ottimo anche il risultato in classifica generale, dove si piazza al decimo posto in classe ORC.
Partiti il 23 ottobre, da Valletta, hanno affrontato la lunga prova con condizioni meteo sempre impegnative.
“La regata è stata tatticamente perfetta – commenta Roberto Bruno – purtroppo non abbiamo avuto un appoggio meteo e per questo motivo, all’altezza di Strombolicchio siamo rimasti sotto costa, perdendo la prima posizione, che altrimenti era assolutamente un obiettivo realizzabile. All’altezza di Palermo abbia incrociato un groppo importante, con pioggia, grandine e raffiche di 50 nodi, ma siamo riusciti a sfruttarlo bene, recuperando molto di quanto avevamo precedentemente perso. Poi da Favignana a Lampedusa siamo riusciti a trovare uno splendido vento da Ovest, che ci ha permesso di fare una media di 10 nodi al traverso, arrivando a tagliare il traguardo in buona posizione in classifica generale e piazzandoci al secondo posto di classe”.
Aurora ha tagliato il traguardo della Rolex Middle Sea Race il mercoledì 27 ottobre, dopo quattro giorni, quattordici ore e ventinove minuti dalla partenza.

RINVIATO AL 20 E 21 NOVEMBRE IL TROFEO BERTRAND

Il Trofeo Jean Bertand è stato rinviato al 20 e 21 novembre a causa delle condizioni meteo previste per questo fine settimana, che rendevano impossibile la realizzazione delle prove in programma.
Sempre aperta alle classi 420, i 470, gli Snipe e i Dinghy 12’ sarà organizzata in questa data, con il consueto programma.


La Grande Festa di Halloween

Domenica 31 ottobre, ad Alassio, in Palalassio L. Ravizza, si svolgerà la Grande Festa di Halloween.
A partire dalle ore 15.30, I Senzatetto accenderanno la musica che farà da colonna sonora alla divertente baby dance.
Il trucca bimbi e le sculture di palloncini aiuteranno i bambini ad immergesi nella festa.
La Compagnia Deca2 allestirà alcuni divertenti laboratori: ci sarà la scuola di magia, il laboratorio di pozioni, l’officina per creare la bacchetta magica e la sartoria magica.
A disposizione dei bambini ci saranno anche tre gonfiabili che faranno da scenografia alla festa.
Non mancheranno “Dolcetti e scherzetti” per tutti i bambini che saranno presenti.

Interpellanza dei consiglieri del PD su situazione igienica a Sanremo

L’attuale situazione di igiene della città presenta molti punti critici che vengono indicati e lamentati dai cittadini e che vorremmo qui sottolineare.
Premesso
-Che stiamo assistendo ad una vera e propria invasione di insetti, specie moscerini e zanzare, su Corso Garibaldi e che gli abitanti della zona hanno le case invase da una moltitudine di sgradite bestiole. Tale situazione coinvolge anche altre zone della città, creando problemi di non poca entità di tipo igienico –sanitario. Le strade della città sono inoltre invase anche da topi. Evidentemente la disinfestazione e la derattizzazione che sono effettuate sono sicuramente inadeguate o comunque insufficienti.
- Inoltre la città è visibilmente sporca, anche nelle strade del centro che dovrebbero rappresentare il nostro biglietto da visita per i turisti, compresa l’isola pedonale del primo tratto di via Matteotti. Spazzamento e lavaggio delle strade sono visibilmente carenti.
Per quanto riguarda lo scottante problema che si è verificato a metà ottobre e che ha visto Sanremo invasa dai rifiuti che traboccavano dai cassonetti,siamo consapevoli che tale incresciosa situazione non sia dipesa da questo Comune, ma sia il frutto di una politica scellerata delle Giunte Provinciali degli ultimi 10 anni in materia di smaltimento dei rifiuti. A tal proposito va sottolineato il positivo e concreto atteggiamento del nostro Assessore Fera, che ha saputo evidenziare e sottolineare i punti critici di tutta la situazione nella nostra provincia che attualmente è costretta a conferire i rifiuti in provincia di Savona. Speriamo che tale situazione sia solo transitoria visto che ciò determinerà giocoforza un aggravio di tasse per i cittadini, in particolare della tassa sui rifiuti con incrementi sensibili.
- Anche la situazione dei bagni pubblici a Sanremo è veramente critica. Le toilettes pubbliche sono pochissime e tenute in condizioni precarie con una pulizia praticamente inesistente. Ad esempio, i bagni dell’Imperatrice non sono funzionanti, mentre quelli antistanti la vecchia stazione hanno addirittura le porte mancanti e sono in stato di abbandono. Possiamo capire che i gestori dei bar abbiano giustamente protestato nel passato per la presenza di persone che utilizzavano la toilette del loro locale senza consumare. Hanno protestato e avevano ragione, ma la situazione nasce evidentemente dal disagio e dalle necessità di turisti e cittadini, spesso anziani, che non hanno a disposizione bagni pubblici decenti. Mi rendo conto che questo può essere considerato un aspetto marginale, ma una città turistica deve essere fornita di bagni pubblici adeguati, in numero sufficiente e tenuti in condizioni di pulizia e decoro. Anche questo è un biglietto da visita di una città che vuole essere turistica.
Chiediamo
- Quale sia il piano di disinfestazione e derattizzazione periodica della città , le cadenze temporali di queste attività e se vengano effettuati dei controlli su tali operazioni.
- Che siano urgentemente individuate con la ditta preposta a tale servizio nuove modalità di lavoro e di turnistica adeguati per lo spazzamento ed il lavaggio stradale.
- La creazione di nuovi bagni pubblici e la contemporanea ristrutturazione di quelli già esistenti in modo urgente ed improcrastinabile.
I Consiglieri del PD Sanremo


L’UNIVERSO FANTASTICO DI RUBINO IN ESPOSIZIONE AL MUSEO CIVICO

Sanremo celebra i 130 anni dalla nascita di Antonio Rubino (Sanremo 1880 –Bajardo 1964), disegnatore, pittore, illustratore e poeta.
Sabato 30 ottobre il Museo Civico ospita l’esposizione “L'UNIVERSO FANTASTICO DI ANTONIO RUBINO nella collezione di Antonietta Rubino Rutini e nelle collezioni civiche", a cura di Leo Lecci (Università di Genova) e Loretta Marchi (Comune di Sanremo), nell’ambito del progetto “Ottobre piovono libri” e delle celebrazioni del Santo Patrono (San Romolo).
In una delle due sale dedicate all’artista saranno esposte tele, anche di grandi dimensioni, tra cui “La moda”, proprietà del Comune e fresco di restauro, che è stato per anni a Palazzo Bellevue; La faunetta (1926) realizzato per il Morgana, lo stabilimento balneare d’epoca liberty a cui lo stesso Rubino aveva dato il nome e per il quale aveva creato opere decorative al suo interno.
L’altra sala sarà dedicata ai ragazzi, con una produzione ampia che va dalle riviste illustrate “Corriere dei Piccoli”, “Mondo Fanciullo”, “Mondo Bambino” (quest’ultima distribuita dalla Rinascente), ai disegni animati: “Il paese dei ranocchi” (1942, premiato alla Mostra del Cinema di Venezia), “Crescendo rossiniano” (del 1943, che rimane solo allo stadio progettuale a causa degli eventi bellici) e “I sette colori” (1955), e poi ancora libri, dai suoi esordi alla fine della carriera.
Saranno esposti circa 200 pezzi in totale, provenienti dalla collezione della nipote, Antonietta Rubino Cutini, e dal fondo della Biblioteca civica di Sanremo, un patrimonio che comprende tutti i numeri originali del “Corriere dei piccoli”, del “Gazzettone”, “Viperetta”, ecc, manifesti, bozzetti, tavole originali, libri e perfino un gioco da tavolo realizzato da Rubino.
Nell’ambito della mostra, sono previste visite guidate e laboratori didattici al Museo sull’opera dell’artista.

«Questa esposizione – spiega l’Assessore alla Cultura Giuseppe Di Meco - celebra l’anniversario di Rubino e costituisce l’anteprima della costituzione di una Sala permanente che sarà dedicata all’artista al Museo Civico. E’ un obiettivo che intendiamo portare a termine il prossimo anno, con l’acquisizione, da parte del Comune, di alcune opere appartenenti alla collezione Rubino Cutini, da oggi visibili al pubblico. Auspico che questa iniziativa possa attirare a Sanremo numerosi visitatori e studiosi dell’enorme patrimonio di Rubino e ad una maggiore conoscenza di questo poliedrico artistica. Anche da parte dei sanremesi».

«La Biblioteca civica di Sanremo - spiega la curatrice dott.ssa Marchi - è una delle poche in Italia a possedere la collezione originale completa del Corriere dei Piccoli, rivista di cui Rubino fu uno dei fondatori e dei più prolifici collaboratori. La novità di questa esposizione rispetto ad iniziative precedenti del Comune è che le opere oggi esposte costituiranno il nucleo di una sezione permanente “Antonio Rubino”. La collaborazione che abbiamo instaurato con l’Università di Genova è una garanzia ulteriore dell’alto valore di questa iniziativa».
«L’esposizione che si apre domani – aggiunge il prof. Lecci - è un’operazione di alto profilo culturale ed è significativo che sia stata voluta dal Comune. Come tutti gli eventi culturali, anche questo ha un’importanza sotto il profilo turistico: tutte le città lo sanno e lavorano affinché il bene culturale si trasformi in bene economico. Rubino è un artista che ha bisogno di più attenzioni e di essere riportato in auge come merita. Ed è importante che Sanremo, sua città natale, sia di stimolo a questa sua riscoperta».
L’esposizione, che verrà ufficialmente inaugurata il prossimo 20 novembre, rimarrà aperta al pubblico fino a 30 aprile 2011.

LILT Vent’anni del Centro Cure Palliative domiciliari, iscrizioni entro il 5 novembre

Mercoledì 17 novembre la sezione provinciale LILT di Imperia farà il punto della situazione sull’argomento cure palliative. Il convegno, dal titolo “Quando vien la sera…” rappresenterà un momento di riflessione sul ventennale del Centro Cure Palliative domiciliari della LILT, con momenti di studio e altri di arte.
Appuntamento al Teatro del Casinò di Sanremo alle ore 14.45. Il convegno è aperto al pubblico con ingresso libero e iscrizione obbligatoria per E.C.M. (per la scheda di partecipazione rivolgersi a segreteria LILT entro il 5 novembre).
Il pomeriggio vedrà l’apertura coi saluti del Presidente provinciale LILT Dr. Claudio Battaglia (foto) e subito dopo uno spettacolo teatrale, progetto di teatro civile clownesco di Giuliana Musso, dal titolo “Tanti saluti” La morte è un’occasione per riflettere sulla vita. Regia di Massimo Somaglino, produzione La Corte Ospitale. Alle ore 16.45 intervento “Le cure palliative nella provincia di Imperia: storia nostra, storia di tutti”, con relatore il Dr. Giorgio Tubere, Responsabile ssd cp e Hospice, cattedra di cure palliative e Psicooncologia alla Facoltà Psicologia Università di Chieti-Pescara.
Alle ore 17.15 il Dr. Massimo Costantini, Direttore S.C. “Coordinamento Regionale Cure Palliative” Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro di Genova parlerà de “La rete ligure di cure palliative”, intervento a cui seguirà, alle ore 17.45, quello di d.d.s.i. Fabrizio Moggia capo area infermieristica Hospice Gigi Ghirotti e dell’infermiere Francesco Motta, il coordinatore area infermieristica C.C.P. Lilt sull’argomento “L’infermiere nelle cure palliative domiciliari”.
L’ultimo intervento, dal titolo “Preferenze di fine vita”, è previsto alle ore 18.15. Relatore la D.ssa Claudia Borreani, Responsabile SS di Psicologia Clinica Fondazione IRCCS Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori di Milano.
Il convegno è aperto al pubblico con ingresso libero. Iscrizione obbligatoria per E.C.M. – medici n. 8932-10038103- infermieri n. 8932-10039655. Quota di iscrizione per medici e infermieri 10,00 €.

Operazione Mediterraneo. Controlli sulla filiera della pesca da parte della Guardia Costiera di Sanremo, sotto la direzione......



Nell’ambito dell’operazione di polizia in materia di pesca marittima denominata “Operazione MEDITERRANEO – 1^ fase TALASSO” organizzata a livello nazionale dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto e coordinata – a livello regionale – dal 1^ Centro Controllo Area Pesca presso la Direzione Marittima di Genova, gli uomini della Guardia Costiera di Sanremo, sotto la direzione della Capitaneria di Porto di Imperia, hanno effettuato nella settimana dal 18 al 24 ottobre una serie di verifiche lungo le diverse fasi di pesca e commercializzazione dei prodotti ittici nel territorio di giurisdizione.
L’attività, che si poneva quale obiettivo primario le verifiche finalizzate alla esatta applicazione delle novità normative introdotte in materia dal Regolamento comunitario 1967/2006, ha visto il coinvolgimento anche del personale degli Uffici Marittimi di Ventimiglia, Bordighera ed Arma di Taggia e si è sviluppata su numerosi punti vendita di prodotti ittici all’ingrosso e al dettaglio nonché direttamente a bordo dei motopesca di stanza nei porti locali.

Di seguito i risultati dell’attività:

1. Nel corso dei controlli esperiti presso un punto vendita al dettaglio di prodotti ittici congelati presente nella città di Sanremo è stata accertata una fattispecie di grave inottemperanza alla vigente normativa in tema di tracciabilità dei prodotti della pesca. La quasi totalità della merce in vendita, infatti, è risultata priva della documentazione necessaria a comprovarne esatta natura e provenienza, venendo meno, in tal modo, alcuna garanzia in merito alla piena “legittimità” del prodotto ma, soprattutto, venendo a mancare la possibilità di fornire corrette e veritiere informazioni ai consumatori finali al momento della vendita.
A carico della titolare è stato elevato apposito verbale di contravvenzione per un importo pari a Euro 1166.67 e l’intera partita di prodotto risultante privo delle previste informazioni (specie varie tra cui polpo, nasello, platessa, seppie, gamberi, etc…) è stato posto sotto sequestro amministrativo, per un peso complessivo pari a Kg. 94,014 (novantaquattro, 014).
2. Analoga violazione è stata appurata durante le verifiche presso i magazzini di un grossista operante nella zona all’interno dei quali è stata appurata la presenza di una partita di pesce spada in tranci congelato totalmente privo di alcuna documentazione di accompagnamento.
La corretta applicazione della normativa riguardante il pesce spada, peraltro, risultava uno tra i primari obiettivi dell’operazione in quanto è attualmente in corso il periodo di fermo dell’attività di pesca nelle acque del Mediterraneo, finalizzato a garantire una maggior tutela di questa specie, da anni oggetto di un eccessivo sfruttamento.
A carico del titolare è stato elevato un verbale sempre per un importo pari a Euro 1166.67 e l’intera partita di prodotto risultante privo delle previste informazioni è stato posto sotto sequestro amministrativo, per un peso complessivo pari a Kg. 640 (seicentoquaranta).
Presso lo stesso rivenditore, inoltre, è stata appurata la presenza di un grosso quantitativo di merce in cattivo stato di conservazione che, a seguito di apposite verifiche effettuate da medici veterinari ed ispettori della ASL 1 Imperiese chiamati appositamente ad intervenire in loco, è risultato non idoneo al consumo umano.
Le approfondire verifiche hanno confermato che, nell’occasione, non avendo trovata tempestiva applicazione le procedure interne alla ditta - cd. di “autocontrollo” - previste per separare il prodotto in vendita da quello non idoneo, la merce in cattivo stato di conservazione e potenzialmente pericolosa per la salute umana avrebbe potuto essere immessa nel circuito commerciale locale.
Pertanto il titolare è stato deferito alla competente Autorità Giudiziaria per violazione degli artt. 444 c.p. e 5, comma 1, lett. b, legge 283/62, e il prodotto ittico è stato posto sotto sequestro probatorio penale, per un peso di seguito indicato:
Kg. 1280 (milleduecentottanta) di sardine;
Kg. 695 (seicentonovantacinque) di sgombri.
Per un totale pari a Kg. 1975 (millenovecentosettantacinque).
3. Anche nel corso delle verifiche effettuate presso alcuni supermercati cittadini sono emerse irregolarità sull’applicazione della normativa in materia di corrette informazioni al consumatore finale. Sono stati infatti elevati n. 2 processi verbali di contravvenzione per la violazione della vigente normativa in materia di etichettatura del prodotti ittici nella vendita al dettaglio per un importo pari a Euro 1166.67 ciascuno.
4. Nel corso dell’operazione è stata infine effettuata una campagna mirata di verifiche sulle attrezzature da pesca dei motopesca a strascico presenti nel porto di Sanremo, finalizzata specificamente al controllo sulla regolarità della dimensione minima delle maglie all’indomani dell’entrata in vigore, a partire dal mese di giugno u.s., dei parametri comunitari che hanno aumentato detta dimensione dai precedenti 40 mm della maglia romboidale del sacco agli attuali 50 mm.
Le operazioni di misurazione, effettuate direttamente al momento dell’arrivo delle unità in banchina e svolte con la collaborazione dei militari della locale Compagnia Carabinieri, sono state effettuate con l’ausilio del nuovo misuratore elettronico “OMEGA” che, secondo la nuova disciplina comunitaria, rappresenta l’unico strumento per legge omologato per tale tipologia di verifiche.
Su 10 unità da pesca sottoposte a verifica, 2 sono risultate in possesso di attrezzatura non regolamentare.
I Comandanti delle unità sono stati sanzionati con verbali per un ammontare pari a Euro 2.000/00 ciascuno e le reti irregolari (per una lunghezza pari a mt. 200 circa) sono state poste sotto sequestro amministrativo in vista della futura confisca ai sensi di legge.
Si riportano in sintesi i numeri complessivi dell’operazione:
· Numero totale dei controlli: 43
· Numero violazioni accertate: 7
· Totale specie ittiche sequestrate: 2 tonnellate e 710 chilogrammi.
· Attrezzature sequestrate: mt. 200 di reti a strascico.
· Ammontare complessivo sanzioni elevate: Euro 8.664/00.
Rimane sempre alto il livello di attenzione riservato dalla Guardia Costiera di Sanremo nell’attività di polizia circa il rispetto della normativa in materia di pesca marittima nell’area di giurisdizione in quanto condotte illecite quali quelle accertate durante le recenti verifiche producono danni irreparabili alla tutela delle risorse ittiche (come nel caso delle reti irregolari) nonché serie compromissioni alla salvaguardia della salute ed al diritto di informazione che devono sempre essere garantiti al consumatore finale in merito alle caratteristiche fisiche e di provenienza del prodotto, elementi preziosi per garantire la sicurezza alimentare nel settore.
Nel contempo la Capitaneria di Porto di Sanremo conferma la piena e costante disponibilità a fornire a tutti gli operatori di settore qualsivoglia informazione riguardante la conoscenza, l’interpretazione e l’applicazione della vigente, complessa, normativa che disciplina la materia al fine di alimentare un canale di costante dialogo tra utenza ed istituzioni in vista del perseguimento di obiettivi senz’altro comuni, quali la tutela e lo sviluppo delle risorse ittiche e la salvaguardia del consumatore finale.

STUDENTI DELLA MATURITA’ SI CIMENTANO PER IL PREMIO “CITTA’ DI SANREMO”

Domani, sabato 30 ottobre, a partire dalle ore 8.30, al Palafiori, avrà luogo la prova scritta del “Premio Città di Sanremo – Protagonisti di domani”, giunto alla 13ª edizione, riservato agli studenti che, nell’anno scolastico 2009/2010, hanno superato l’esame di maturità in uno degli istituti superiori cittadini con una votazione compresa tra i 90 e i 100/100.
Organizzato dal Servizio Gabinetto del Sindaco, il concorso, tradizione ormai consolidata, anche per quest’edizione ha registrato un buona adesione di studenti meritevoli.
Il “Premio” costituisce una concreta opportunità per i giovani di documentarsi e di arricchire la conoscenza sulla propria città. La prova, infatti, consisterà nello svolgimento di un tema legato alla città di Sanremo, alla sua storia, al suo sviluppo, ai suoi personaggi famosi, con particolare riferimento, quest’anno, al tema dell’Unità d’Italia, considerato che nel 2011 ricorrerà il 150º anniversario.
Una Commissione giudicatrice, presieduta dall’Assessore alla Cultura Giuseppe Di Meco, e composta da tre professori di lingua e letteratura italiana, premierà i tre migliori elaborati.
Ai vincitori verranno assegnati premi in denaro: 2.500,00 euro per il 1° classificato; 1.500,00 per il 2° e 1.000,00 per il 3°.
L’edizione 2010 del concorso è stata possibile grazie al contributo di alcuni soggetti pubblici, privati ed associazioni, interessati a promuovere la propria immagine attraverso il collegamento con un’iniziativa rivolta a premiare le “eccellenze” in campo scolastico. Un investimento, quindi, sul futuro della nostra città a cui tanti hanno aderito dimostrando sensibilità e generosità.
Gli sponsor sono: “Abate gioielleria”, “Ariston Sanremo”, “Big Ben Pub”, “Casabianca Grafica”, “Centro Latte Faraldi”, “Confartigianato Imperia”, “Confindustria Imperia”, “Consorzio Il Cammino”, “Dolciaria Sanremese s.r.l.”, “Giò Costruzioni s.r.l.”, “Hotel Nazionale–Best Western”, “Miramare s.r.l.”, “Morgana s.r.l.”, “SPS di Maurizio Calissi–Studi professionali software”, “Portosole–Club Nautico Internazionale Sanremo s.p.a.”, “Replay”, “Royal Hotel Sanremo” con “Casinò SpA” e “Sanremo Promotion SpA”.

giovedì, ottobre 28, 2010

L’86a Giornata Mondiale del Risparmio celebrata a Riva Ligure;



Il direttore della Filiale di Poste Italiane di Imperia, Eleonora Pirozzi ha incontrato oggi una rappresentanza di alunni delle scuole dell’obbligo in occasione dell’ 86a Giornata Mondiale del Risparmio, istituita nell'ottobre del 1924 al 1° Congresso Internazionale del Risparmio, svoltosi a Milano.
L’evento si è svolto presso l’ufficio postale di Riva Ligure, in Via Aurelia, 19 ed ha coinvolto allievi della classe III della Scuola Primaria di via Villaregia di Riva Ligure accompagnati dalle insegnanti Graziella Pozzatello e Romina Romagnoli.
L’iniziativa assunta da Poste Italiane intende contribuire a diffondere fra i giovani la cultura del risparmio, orientandoli ad assumere atteggiamenti responsabili nella gestione della propria vita e del proprio futuro. La presenza di Poste Italiane, da sempre punto di riferimento e di certezza per il risparmio delle famiglie italiane, ha consentito ai giovani invitati a partecipare all’evento la possibilità di conoscere più da vicino il mondo del risparmio, le sue dinamiche, la sua storia, gli orientamenti attuali.
Ai ragazzi presenti alla giornata l’omaggio di gadget e giochi didattici da parte della Filiale di Imperia di Poste Italiane. Alla classe il dono di un simpatico salvadanaio di Poste Italiane a forma di buca delle lettere, in cui dovranno confluire i risparmi collettivi finalizzati a piccoli progetti didattici o di solidarietà.
Un dono volto a sensibilizzare i più giovani al valore etico del risparmio: educare a risparmiare vuol dire infatti insegnare ad utilizzare al meglio le risorse disponibili e pensare al proprio futuro.
Fin dalla nascita, Poste Italiane ha educato e stimolato gli italiani a credere nel valore del risparmio mettendo da subito a disposizione dei cittadini strumenti sicuri e affidabili. Primo fra tutti il libretto di risparmio, nato nel lontano 1875, che oggi ha raggiunto il numero di oltre 25 milioni. I primi buoni postali furono invece emessi nel 1925. In tutta Italia le dimensioni della raccolta effettuata tramite Buoni, conti correnti e Libretti di risparmio, fanno di Poste Italiane una delle maggiori istituzioni finanziarie del Paese.
Da sempre Poste Italiane offre ai cittadini strumenti sicuri e affidabili come i Libretti e i Buoni Fruttiferi Postali con i quali custodire i propri risparmi. I libretti di risparmio postale e i buoni fruttiferi piacciono molto agli italiani per la loro semplicità, trasparenza e convenienza. Un gradimento dimostrato dai numeri visto che ad oggi sono oltre ventisei milioni i libretti di risparmio in circolazione.
La raccolta di risorse è per l’economia nazionale una grande leva per favorire gli investimenti e lo sviluppo economico e sociale, un elemento di stabilità che dimostra una fondamentale importanza per la tenuta del sistema economico.

LE PROPOSTE DEI LOCALI DI GENOVA E PROVINCIA PER LA FESTA DI HALLOWEEEN DI DOMENICA

Halloween tra brividi e sorprese, nei locali di Genova e della provincia. Con tanti appuntamenti rivolti sia agli adulti che ai bambini. La notte di domenica 31 ottobre vivrà uno dei suoi clou al Crazy Bull Caffè di Sampierdarena, con il gruppo teatrale genovese Unconventional Cast che riproporrà in maniera rigorosamente live il film cult The Rocky Horror Picture Show. A seguire, grande festa in maschera con la consolle nelle mani del Dj Danilo Quaranta. Musica e Halloween Party anche al Cezanne di via Cecchi alla Foce, con il dj Carlo Scaramuzzino alla consolle e con l’animazione delle cubiste in formato “Streghe”. Un pizzico di trasgressione al Fellini di via XII Ottobre: il Gruppo Passion e Thisisgenova presenteranno un sound set con Dj Roby J e con la “biondina tutta pepe” ElleNbeat. A Santa Margherita Ligure, al Covo di Nord Est, spazio al Dj Stefano Pain e a una festa di Halloween con cena e abiti a tema. Selezione musicale anche a cura dei resident Fabrizio Cignetti, Alex B. e Marco Franciosa. Per chi ama il latino-americano, l’offerta ghiotta è al Caribe Club di Punta Vagno: la notte di Halloween sarà organizzata negli “orrorifici dettagli” e promossa con il negozio “La Strana Casa”; ecco il “redivivo” Dj Erickson Valverde e il “sempreverde” Dj Cubanito. Infine, un regalo eccezionale del locale: direttamente da Los Angeles Daniel Hernandez, che ballerà sul tema di “Lare Lare”, brano di salsa di Tito Puente, con Valeria Femia di Sabor Colombiano. Per i bambini, da non perdere l’Halloween del Circolo Arci La Bellezza di largo Gozzano a Sampierdarena: dalle 15,30 in poi, distribuzione gratuita di caramelle e dolcetti a tutti i piccoli. E, tornando agli adulti, chi preferisce situazioni più “tranquille”, potrà scegliere per una simpatica cenetta... con “scherzetto”. Al ristorante Bellavita di Quarto, cena a tema e musica con il crooner genovese Andrea Bonanno. Gran finale con il rarissimo dolce Fave dei Morti, confezionate dal pasticciere Massimo Migliaro. Zucchette di zucchero in omaggio ai bimbi alla trattoria Ai 2 G di Sampierdarena, in più le note suonate dal vivo dal cantante Francesco Vino. Infine, Halloween messicano al nuovissimo Si Señor di via Giovanni Torti: dalle 20, la “Fiesta de los Muertitos” con piatti tradizionali e con l’animazione dal vivo a cura del gruppo Mariachi Chabala.

VERIFICA DELLA GUARDIA DI FINANZA IN CASINO SPA

Nell’ambito di una verifica nazionale sul gioco on line la Guardia di Finanza ha svolto nella giornata di ieri una serie di accertamenti nella sede di Casinò Spa in via Nino Bixio.
Gli uomini delle Fiamme Gialle hanno effettuato controlli accurati ed approfonditi per analizzare la regolarità delle procedure attuate da Casinò Spa. Al termine della verifica non sono stati contestati rilievi.
“I controlli sono positivi e servono a mantenere alta l’attenzione rispetto ai settore più critici dell’attività.”- sottolinea il presidente del Casinò di Sanremo ( foto) Donato Di Ponziano- “L’azienda è gestita secondo principi di correttezza, trasparenza e legalità: ogni verifica viene accolta ed agevolata con serenità e grande collaborazione. Ringrazio da parte del Cda il management che in azienda ha dimostrato attenzione e ben operato.”

Campionato Nazionale Pallanuoto Femminile Serie A1 terza giornata

La terza di campionato vede le ragazze della MEDITERRANEA IMPERIA impegnate nel difficile specchio acqueo della piscina di Ortigia, Mister Capanna ha chiesto alle proprie atlete massimo impegno essendo l’Ortigia una squadra esperta avendo nelle proprie fila atlete di assoluto valore come la Valkaj, l’Ayale, la Vitaliti. In settimana Gorlero e compagne si sono allenate con il Nervi di Ferretti e oggi pomeriggio alla Cascione arriverà il Nizza a testare lo stato di forma della Mediterranea. Per la trasferta, organizzata nei minimi particolari da Mauro Siri, si prevede la partenza, dall’aereoporto di Caselle per venerdi in mattinata. Arbitro dell’incontro designato dalla Federazione, il sig. Rotondano.

Parco Antola:manifestazioni-eventi 1-15 novembre

Martedì 2 novembre, a Montebruno Fiera a carattere provinciale "Dei funghi"; Domenica 7 novembre, Val Vobbia "Panorami sull'Alta Via dell'Antola".
Dalla Cappella di S.Fermo, che sorge in posizione panoramica a 1176 m. di quota, si percorre un piacevole percorso che conduce alla vetta del M.Buio (1400 m.) lungo la cosiddetta Alta Via dell' Antola. La sua ampia cima erbosa domina le valli Vobbia, Brevenna e Borbera e, dalla croce che si erge sulla sommità, la vista spazia dal mare all'arco alpino.
Rientro lungo un percorso ad anello (tempo di percorrenza complessivo 2h e 30' circa, con un dislivello in salita di 230 m.) e possibilità di fermarsi per il pranzo (al sacco) presso l'area di sosta di S.Fermo.
La durata dell'iniziativa è di mezza giornata (fino all'ora di pranzo)
Il ritrovo è previsto al Valico di S. Fermo (in Alta Val Vobbia)
Per ulteriori informazioni e per la prenotazione (obbligatoria) contattare la sede del Parco al numero 010.944175.
Domenica 28 novembre, Torriglia "Mieli dei Parchi della Liguria".
Concorso "Mieli dei Parchi della Liguria". Convegno finale e premiazione degli apicoltori partecipanti.

Serie A1 – terza giornata Sabato 30 ottobre ore 14,55 Piscina Felice Cascione Imperia

Archiviata la sconfitta di Savona, l’allenatore Enrico Gerbò con tutta la squadra è già proiettato alla terza di campionato che vede CARIGE OLIO CARLI IMPERIA ospitare il neo promosso RN CAMOGLI, una squadra molto ambiziosa che si è rinforzata notevolmente, su tutti il giovane talento Stefano Luongo attaccante della nazionale di Campagna, il portiere Ferrari, due stranieri di valore come Martin e Tyrrel, gli esperti Temellini, Avallone, Caliogna oltre al centro Sasha Sadovy, che ha militato nelle nostre fila nella stagione 2006 contribuendo alla vittoria del titolo italiano juniores nonché alla promozione in A2. La Carige Olio Carli deve fare a meno di Capanna impegnato in trasferta con le femmine ad Ortigia, molto probabilmente Gerbò darà di nuovo fiducia all’esordiente Andrea Somà. Gli arbitri designati dalla Federazione sono Ceccarelli e Fusco con il delegato Salino.

Assegnata Targa al Campione Italiano Federico Marchi

Stamani in Comune l'Assessore allo Sport Alessandro Il Grande ha consegnato un riconoscimento all'atleta Federico Marchi, campione italiano categoria seniores specialità 6 ore di corsa in pista per la società "Sanremo Runners", in forza a Palazzo Bellevue con numerosi atleti.
L'Assessore si è complimentato per la medaglia d'oro conquistata da Marchi e ha ringraziato la Società per i brillanti risultati ottenuti anche con gli altri atleti del team che portano il nome di "Sanremo" in tutta Italia. Per Il Grande è stata anche l'occasione per esprimere la propria soddisfazione per l'attività di tutte le società sportive che operano nel territorio e per gli atleti che si mettono in luce con le loro performances.
A questo proposito, ha anticipato che il prossimo anno il Comune avrebbe intenzione di riproporre la Festa dello Sport, per assegnare un riconoscimento alle numerose realtà sportive che, spesso con difficoltà, operano a Sanremo anche con significativi risultati a livello internazionale.
Federico Marchi ha espresso soddisfazione per il riconoscimento, frutto di sacrifici e di duri allenamenti, che gli è arrivato inaspettato e che vuole essere di sprone ai più giovani che tendono ad allontanarsi dalle discipline sportive che richiedono impegno e rinunce.

mercoledì, ottobre 27, 2010

CONTINUA LA BATTAGLIA PER L’ACQUA ....

Si è svolta ieri pomeriggio una riunione presso gli uffici della Provincia per approfondire alcuni aspetti tecnici e normativi della bozza di delibera che la Presidenza dell’AATO Idrico intende proporre all’assemblea dei Sindaci di tutta la provincia di Imperia. Alla riunione, richiesta al Presidente Sappa dal Sindaco di Taggia Vincenzo Genduso, ha partecipato l’Assessore provinciale delegato Leuzzi, l’Ing. Balestra, funzionario dell’AATO, il Prof. Fontana, consulente della Provincia, ed i sindaci di Badalucco (Bestagno), Terzorio (Ferrari), S. Stefano al Mare (Pallini), Pieve di Teco (Alessandri) e Taggia (Genduso).
Ringraziamo l’ assessore Leuzzi, il Prof. Fontana e l’Ing. Balestra per la disponibilità dimostrata nel fornire tutte le spiegazioni che nel corso dell’incontro sono state richieste dai sindaci presenti.
Registriamo favorevolmente che sia stata redatta una nuova bozza di delibera nella quale è modificato il punto relativo alla salvaguardia dei Comuni sotto i 1000 abitanti che ci trova in linea di massima d’ accordo.
Ciononostante, dopo aver approfondito le motivazioni che stanno alla base degli altri punti di deliberazione, restiamo fortemente contrari al costrutto generale del provvedimento che riteniamo debba essere ritirato e non portato alla votazione dell’assemblea dei sindaci. In particolare:
Non condividiamo la necessità e l’urgenza con le quali l’AATO (che avrà potere deliberativo fino al 31/12/2010) viene chiamato a decidere di avviare le procedure di gara per il gestore unico provinciale. Questo a fronte di un quadro normativo complesso, contradditorio e in evoluzione. Occorre attendere infatti l’imminente promulgazione della Legge Regionale che si esprimerà in materia e soprattutto l’esito del referendum per la gestione pubblica dell’ acqua che ha ottenuto un grande consenso popolare: in caso di successo il quadro normativo di riferimento cambierà radicalmente.
Continuiamo a non comprendere e a non condividere la necessità e la solerzia con la quale l’AATO viene chiamato a deliberare (anche solo con una presa d’atto) la cosiddetta salvaguardia a 3 società partecipate pubblico/private (Acquedotto di Savona, Amat e Aiga) che operano sul territorio imperiese. La legge in vigore già stabilisce, a fronte di determinati requisiti, che queste società possano operare in regime transitorio fino a scadenza dei loro contratti di servizio e non richiede un pronunciamento dell’ATO in tal senso. Ci sembra un atto inopportuno e anche ‘rischioso’ dal punto di vista della legittimità normativa, che viene proposto alla responsabilità dell’Assemblea dei Sindaci.
Anche la ‘salvaguardia’ ai piccoli comuni delle Comunità Montane nel quadro generale della delibera appare un’ operazione schiettamente demagogica piuttosto che un sostanziale e reale riconoscimento di autonomia gestionale. Ricordiamo che, stante la normativa attuale, pochissimi comuni ancorchè salvaguardati formalmente, rispetterebbero i requisiti richiesti non potendo di fatto beneficiarne e rientrando quindi nella gestione unica provinciale.
Un'altra forte contrarietà riguarda il destino degli acquedotti di tutti gli altri comuni che non rientrano nelle salvaguardie previste dalla delibera. Parliamo di Sanremo, Taggia, Bordighera, Diano Marina, Ospedaletti, San Bartolomeo al Mare, Riva Ligure, Santo Stefano al Mare, Diano Castello, Dolcedo, Pieve di Teco, San Lorenzo al Mare, Cipressa, Ceriana, Badalucco, Castellaro e Cervo, che da questo provvedimento non vengono affatto tutelati nelle loro autonomie gestionali pur offrendo un servizio di qualità e a basso costo ai propri cittadini. Con questa delibera si rischia che tutti gli acquedotti di questi Comuni verranno messi a gara per essere affidati alla gestione di società private con un aggravio di costi per i cittadini ed un peggioramento della qualità e della manutenzione degli impianti. Parliamo di oltre 113.000 cittadini, la metà di tutta la Provincia.
In definitiva l’unico obiettivo di questo provvedimento sembra essere quello di voler tutelare alcuni grandi Comuni soci delle partecipate (Imperia, Ventimiglia) ed alcune società di capitali tra cui l’ onnipresente Iride. Tutto a fronte dello ‘specchietto per le allodole’ per i piccoli comuni che ottengono la ‘salvaguardia’ formale, ma avranno difficoltà ad ottenerla nella realtà.
Affermiamo con forza che questa delibera non debba essere portata in votazione all’assemblea AATO e chiediamo che il Presidente della Provincia Sappa decida di rinviare questi provvedimenti in attesa che il quadro normativo si definisca.
Nei prossimi giorni chiederemo al riguardo un incontro con il Presidente della Regione Burlando; verranno organizzati incontri con tutti gli altri Sindaci che condividono queste preoccupazioni e queste posizioni e a breve verrà organizzato un convegno sull’acqua pubblica con ospiti di rilievo.
Il Sindaco di Taggia Vincenzo Genduso (foto)
Il Sindaco di Badalucco Walter Bestagno
Il Sindaco di Terzorio Giacomo Ferrari

La portaerei Cavour si prepara a ricevere il velivolo F35B

Dal 18 al 22 ottobre a bordo della portaerei Cavour si è svolta una riunione denominata Site Specific Activation Plan Midterm Meeting (SSAP), parte del programma Joint Strike Fighter (JSF) che prevede l’acquisizione per la Marina Militare di 22 velivoli F35B a decollo corto e appontaggio verticale (STOVL) nel periodo compreso tra il 2014 ed il 2021.
Alla riunione hanno partecipato rappresentati di agenzie governative americane e italiane (SEGREDIFESA, MARISTAT, NAVARM, UTNAV Genova, GRUPAER) e rappresentanti delle ditte Lockheed Martin, Fincantieri e Selex Sistemi Integrati. Lavorando con il personale di bordo sono state ricercate le soluzioni tecniche più idonee per consentire di imbarcare sul Cavour il primo aeromobile di nuova generazione a partire dal 2016. (fonte Marina Militare)

Ad Alassio, si svolgerà il "Festival della Scienza"

Dal 3 al 7 novembre ad Alassio, si svolgerà il “Festival della Scienza”, promosso dall’Assessorato al Turismo e alla Cultura del Comune di Alassio in collaborazione con il Laboratorio dell’IS (Immaginario Scientifico) di Trieste e il GAVI (Gruppo Astrofili Volontari Ingauni). “Per cinque giorni l’ex Chiesa Anglicana si trasformerà in uno spazio interattivo per conoscere la scienza con bolle di sapone giganti, vortici d’acqua, circuiti elettrici, liquidi a confronto ed un grande planetario”, dice l’Assessore Monica Zioni “allestiremo nell’ex Chiesa Anglicana una mostra-laboratorio per i bambini ed i ragazzi con l’obiettivo di raccontare la scienza in modo innovativo e coinvolgente, con momenti interattivi. Sarà il gioco lo strumento utilizzato per stimolare la curiosità dei più giovani e per avvicinarli ai fenomeni fisici e naturali. Il programma prevede proposte per gli alunni delle scuole e iniziative aperte alle famiglie. Dalle ore 21.00 di venerdì 5 novembre verrà inoltre aperto al pubblico lo Startlab, il Planetario gonfiabile, un vero e proprio universo mobile in grado di condurre i visitatori in un divertente viaggio attraverso i fenomeni del cielo, mentre nel giardino si potranno osservare le stelle con i telescopi”.
Il programma di iniziative che si terranno nello spazio della Ex Chiesa Anglicana prevede una prima parte dedicata interamente alle scuole (da mercoledì 3 a venerdì 5) ed una seconda aperta al pubblico (da venerdì 5 a domenica 7 novembre p.v.).
I bambini della Scuola per l’Infanzia saranno coinvolti “Nel paese delle bolle” e nelle “Pozioni e reazioni”. La prima attività didattica propone un viaggio nel fantastico mondo delle bolle, non solo di sapone: bolle incredibilmente colorate, bolle super resistenti, bolle che durano e volteggiano a lungo nell’aria. Il secondo laboratorio coinvolgerà i bambini in divertenti esperimenti di chimica per rispondere ad alcune domande: come gonfiare un palloncino senza soffiare? Cosa succede se mescoliamo aceto e bicarbonato?
Gli alunni della Scuola Primaria e Secondaria di I grado potranno scegliere tra Laboratori di chimica e fisica:
Per intraprendere i primi passi nella chimica sarà allestito percorso didattico "immaginario": un camino fluorescente, un semaforo liquido, la magia del blu che diventa trasparente.
Ed inoltre, sarà proposto un incontro con le mille forme dell'acqua. Attraverso facili esperimenti i bambini potranno indagarne sulla natura e sulle caratteristiche dell’acqua, senza dimenticare quanto sia preziosa.
Il viaggio per avvicinare la fisica avverrà attraverso scintille, scosse e liquidi a confronto.
Semplici dimostrazioni sulla conduzione e su alcuni elementari circuiti elettrici aiuteranno a capire come funzionano gli elettrodomestici di casa, perché si bruciano le lampadine o perché si prende la scossa.
Giocando con la densità dei liquidi si potrà invece conoscere il loro comportamento e le loro caratteristiche e si potrà rispondere a domande come: perché le navi galleggiano mentre i sassi affondano? Cosa succede se mescoliamo liquidi diversi?
Dalle ore 21.00 di venerdì 5 novembre verrà aperto al pubblico, all’interno della Ex Chiesa Anglicana, lo Startlab, il Planetario gonfiabile, ideato dal Science Centre “Immaginario Scientifico” di Trieste: si tratta di un vero e proprio universo mobile in grado di condurre i visitatori in un divertente viaggio attraverso i fenomeni del cielo, con affascinanti visite guidate alla volta celeste, condotte da un giovane astrofisico che illustrerà alcuni dei principali temi della geografia astronomica, con la proiezione dei movimenti del Sole, dei pianeti del Sistema solare e delle stelle nelle diverse stagioni e alle diverse latitudini. Nel giardino, invece, si procederà con l’osservazione delle stelle attraverso i telescopi, con la collaborazione del “Gruppo Astrofili Volontari Ingauni”
Il programma di Sabato 6 novembre prevede dalle ore 15.00 alle ore 19.00 la visita al Planetario Starlab e il laboratorio didattico per bambini “Stella filante”: acqua, aceto e bicarbonato sono i protagonisti di questo divertente laboratorio in cui, grazie alla reazione ottenuta mescolando i tre “ingredienti”, è possibile lanciare verso l’alto tappi di sughero colorati e decorati che si trasformano in giocose stelle filanti; il laboratorio è anche un’occasione per spiegare ai piccoli partecipanti che cos’è una reazione chimica e quali possono essere le sue conseguenze.
Dalle ore 21.00, poi, saranno nuovamente aperte le visite al Planetario Starlab e l’osservazione delle stelle attraverso i telescopi e a professionalità del “Gruppo Astrofili Volontari Ingauni”.
L’ultima giornata del “Festival della Scienza” si articolerà in questo modo: domenica mattina dalle ore 10.00 alle ore 12.00 visita al Planetario Starlab e laboratorio didattico per bambini “Paracadute”: con nylon, spago e pongo si costruirà un artigianale paracadute che, lanciato in aria dai piccoli partecipanti, si apre e fluttua in aria a dimostrare i principi fisici del volo.
Nel pomeriggio, dalle ore 15.00 alle ore 19.00, laboratorio “Macchina a molla”: i complessi principi della meccanica e della dinamica spiegati in modo semplice e giocoso attraverso la creazione di un originalissimo prototipo.
La partecipazione ai laboratori è gratuita, fino ad esaurimento posti. E’ gradita la prenotazione presso l’Ufficio Turismo del Comune di Alassio, Piazza Paccini 28, tel. 0182/602.253, turismo@comune.alassio.sv.it.

L’ARTE DI HALLOWEEN ARRIVA IN ITALIA!!

Pur avendo radici Europee, Halloween e` una festa nord Americana; anche se negli ultimi anni, si sta diffondendo in altri paesi. Per via dell interesse crescente di Halloween in Italia, MF Gallery ha deciso quest’anno di portare la mostra nella sede Genovese, MF Gallery Genova.
Halloween ha le origini nell’antica festa Celtica di Samhain. Nel periodo tra la meta` “chiara” dell’anno (l’estate) e la meta` “scura”, (l’inverno) si credeva che lo spazio tra questo mondo e l’altro si rimpicciolisse e che gli spiriti potessero facilmente passare da questa parte. Per questo motivo, divento` tradizione mettersi maschere e costumi spaventosi per scacciare gli spiriti malvagi.
Coll’evolversi della festa di Halloween, vengono aggiunti simboli e tradizioni del periodo del raccolto e del Giorno dei Santi da altre culture. Le zucche e altre verdure vengono scolpite con faccie simpatiche o paurose per ricordare le anime in purgatorio e per spaventare gli spettri. La tradizione dei bambini di “Trick or Treat” (“Dolcetto o Scherzetto”) - andare da porta a porta a raccogliere molti tipi diversi di caramelle- nasce da l’antica tradizione Europea di chiedere il cibo da porta a porta in cambio di preghiere per i morti.
Tutti i simboli tradizionali di Halloween, compresi le maschere, gli spettri, le zucche e le caramelle hanno sempre avuto un certo fascino per i propietari di MF Gallery, Martina e Frank. Molti degli artisti di MF Gallery condividono questa passione per Halloween, e sono sempre contenti di creare delle opere a tema per questa mostra annuale.
Streghe, demoni, mostri e scheletri sono sempre in mostra a MF Gallery in questo periodo del anno. Da 8 anni, “The Halloween Art Show” e` un evento molto atteso, presentando i quadri dei migliori artisti nel mondo Pop Underground.
Quest’anno la mostra verra` tenuta nella sede Genovese di MF Gallery, a scopo di portare avanti la tradizione di Halloween nella cultura Italiana. Saranno esposte le opere a tema Halloween di: Dave Brockie, Mark Elliot, Moses Jaen, Matthew Kirscht, Lance Laurie, Enrico Macchiavello, Drew Maillard, Morg, Bianca Panzram, Frank Russo, Martina Secondo Russo, Chad Savage, Joe Simko, Joe Vaux, Heather Watts e altri.
L’inaugurazione, domenica 31 ottobre, sara` una festa in maschera. Gli ospiti che verranno in costume di Halloween saranno premiati con dolcetti e bevande gratis! L’ingresso e` gratuito e aperto a tutte l’eta`.
MF Gallery Genova- Vico dietro il coro della Maddalena 26A.
La mostra sara` aperta dal lunedi` al venerdi (h. 12,30/15,00 e 19,30/22,00) e al sabato. (h. 19,30/22,00) fino a Natale. I pezzi possono anche essere visti e acquistati in internet su:www.MFgallery.net

Workshop su “Targeting” e diritto umanitario a Villa Ormond



Le questioni cruciali relative al “targeting” e le sue implicazioni sul diritto umanitario e sui diritti umani nelle attuali operazioni internazionali sono al centro del seminario di esperti che si svolge in questi giorni presso la Villa Ormond.
Un gruppo di esperti giuridici civili e militari, consiglieri giuridici delle forze armate e funzionari governativi e di Organizzazioni Internazionali, in provenienza dalle diverse aree geografiche del mondo, sono riuniti a Villa Ormond per approfondire la recente evoluzione del “targeting”, ovvero della procedura che permette, in un contesto di conflitto armato, di individuare e selezionare oggetti ed installazioni che possono essere oggetto di attacchi militari.
Il seminario, organizzato dall’Istituto Internazionale di Diritto Umanitario, prende in considerazione, anche attraverso lo studio di casi pratici e l’intervento di esperti militari e accademici di prestigio internazionale, la complessità del concetto di “targeting” e le rilevanti implicazioni giuridiche che esso determina negli attuali scenari internazionali con particolare riferimento alla problematica della protezione della popolazione civile ed agli “effetti collaterali” degli attacchi militari.

420, 470, DINGHY 12’ E SNIPE IN REGATA CON IL TROFEO BERTRAND

Saranno le derive le protagoniste del prossimo week end di regata organizzato dallo Yacht Club Sanremo e precisamente i 420, i 470, gli Snipe e i Dinghy 12’.
Il Trofeo Jean Bertand, antica regata che negli ultimi anni è stata riproposta dal sodalizio matuziano, da sempre ospita con grande successo queste classi, che sabato, a mezzogiorno, avranno la partenza della prima prova.
Per i Dinghy 12’ il Trofeo Jean Bertrand è valido per il Campionato Ligure, mentre per i 420, per la giornata del 31 ottobre, sarà una prova valida per la ranking list.
Come ogni anno il Challenge sarà dedicato a Classe Snipe. Si tratta di un’opera dell’artigiano orafo Alessandro Rossetti, realizzata a mano su una lastra sbalzata d’argento negli anni ’50.
La premiazione si svolgerà allo Yacht Club Sanremo domenica al termine delle regate.

Il Consorzio di Tutela dell'Olio DOP Riviera Ligure approva il nuovo Patto di Filiera

Come per le precedenti tre campagne, a conclusione di un'approfondita consultazione i rappresentanti della filiera che compongono il Consiglio di Amministrazione del Consorzio di Tutela dell’olio DOP Riviera Ligure hanno deliberato il Patto di Filiera per la prossima campagna olivicola 2010/2011.
Nella riunione di ieri, martedì 26 ottobre, il Consiglio di amministrazione ha deliberato i punti destinati a sostenere le imprese che desiderino facoltativamente aderire al patto di filiera, introducendo alcuni aspetti innovativi rispetto ai precedenti patti di filiera, riguardanti come sempre solo ed unicamente l’acquisto di olive destinate all’olio DOP Riviera Ligure.
In particolare, vengono introdotti tre nuovi parametri, il rispetto dei quali consentirà alle imprese che lo desiderano di ottenere uno sconto del 60% sul costo del contrassegno numerato rilasciato dal Consorzio ad avvenuta certificazione dell’olio DOP Riviera Ligure.
La tracciabilità dei pagamenti delle fatture di acquisto delle olive, verificata dal Consorzio attraverso bonifici bancari o assegni;
La tempistica di invio di due documenti previsti dal Piano di Controllo Riviera Ligure (registri di molitura - FR1 e comunicazione di chiusura delle operazioni di confezionamento – C5) al Consorzio entro i 7 giorni;
La presentazione delle fatture di acquisto delle olive destinate all’olio DOP Riviera Ligure con un prezzo uguale o maggiore di € 16,00 (IVA compresa) alla quarta di olive (resa al 20%) destinate all’olio Riviera Ligure DOP per acquisti dal 1° novembre 2010.
Viene inoltre definito il prezzo minimo per le transazioni di olive destinate all’olio Riviera Ligure DOP fissato in:
€ 13,00 (IVA compresa) alla quarta di olive per acquisti di olive destinate all’olio DOP Riviera Ligure avvenuti entro il 30 novembre 2010;
€ 14,00 (IVA compresa) alla quarta di olive per acquisti di olive destinate all’olio DOP Riviera Ligure avvenuti dopo il 1° dicembre 2010.
Al di sotto di tali prezzi il Consorzio potrà esercitare approfondimenti e la vigilanza che gli compete per legge, e potrà effettuare segnalazioni per le conseguenti verifiche ispettive alle autorità competenti.
La dichiarazione di Carlo Siffredi, presidente del Consorzio di tutela, indica gli obiettivi del patto e le strategie di posizionamento del prodotto Olio DOP Riviera Ligure sui mercati: “Il Consorzio intende con questo strumento, unico nel panorama nazionale, tracciare la strada per un comportamento sempre più virtuoso da parte delle aziende della filiera dell’olio DOP Riviera Ligure: la strada di un miglioramento qualitativo delle produzioni di olive strettamente legato ad una adeguata remunerazione della loro attività. In un mercato in cui l’olio di qualità non è purtroppo ancora molto conosciuto sensorialmente ed apprezzato per le sue caratteristiche distintive ma scelto troppo spesso unicamente in base al prezzo dobbiamo distinguere la nostra produzione e qualificarla. Il Consorzio di tutela dell’olio DOP Riviera Ligure propone il miglioramento continuo qualità del prodotto e quindi la specializzazione delle aziende di produzione, che tuttavia devono essere in grado di poter contare su un’adeguata remunerazione per il prodotto offerto.”

Venerdì 29 ottobre simposio sulla Tossicologia clinica e forense

Il giorno 29 ottobre dalle ore 14.30 alle ore 17.15, presso l’Aula Magna dell’ASL, si terrà il simposio “Aggiornamenti di tossicologia clinica e forense: la tossicologia incontra le Istituzioni e le Forze dell’Ordine”.
La giornata rappresenta una importante occasione informativa e didattica rivolta alle Forze dell’Ordine ed alle Istituzioni presenti sul territorio, sulle attività tossicologiche, relative alle droghe d'abuso correlate soprattutto al Codice della Strada, che il Laboratorio di Sanremo può svolgere e con quali mezzi tecnologici ed analitici.
La Regione Liguria ha individuato L'ASL 1 Imperiese come Polo del Ponente per la Tossicologia di secondo livello (test di conferma) ed il Laboratorio Analisi dell'Ospedale di Sanremo è il centro che dal 2009 svolge tale attività Tossicologica sia Clinica che Forense, relativamente alle droghe d'abuso.
L’evento formativo, a cui è stato riconosciuto il patrocinio della Regione Liguria, della Provincia di Imperia, del Comune di Sanremo e dell’Ordine Medici della Provincia di Imperia, mira a stabilire un livello di collaborazione sempre più stretto ed ottimale con Istituzioni e Forze dell'Ordine nell'interesse della collettività.

Alla luce della luna... vampiri al Castello!

Nella splendida cornice del Parco dell'Antola questa affascinante iniziativa ci mostra il Castello della Pietra al crepuscolo, quando le ombre prendono forma...
Le porte del maniero si apriranno agli ignari e temerari visitatori.
La Cooperativa Castello della Pietra organizza, appunto, per sabato 30 ottobre un'apertura serale straordinaria del Castello della Pietra di Vobbia: visita guidata in compagnia dei vampiri...
Il programma si apre alle ore 19.30 in un ristorante della zona mentre alle ore 21,30 al Castello si svolgerà la visita tematica.
Si raccomandano i visitatori di presentarsi muniti di torcia e con vestiti e scarpe adeguati.
Per ulteriori informazione per la necessaria partecipazione contattare la Cooperativa al numero 338.7010021.

San Bartolomeo al Mare è Bandiera Verde per l'Agricoltura

Il Comune di San Bartolomeo al Mare è stato insignito da parte della C.I.A. - Confederazione Italiana Agricoltori del riconoscimento Bandiera Verde Agricoltura, destinato a enti pubblici ed aziende agricole “che si sono particolarmente distinti nelle politiche di tutela dell’ambiente e del paesaggio anche a fini turistici, nell’uso razionale del suolo, nella valorizzazione dei prodotti tipici legati al territorio, nell’azione finalizzata a migliorare le condizioni di vita ed economiche degli operatori agricoli e più in generale dei cittadini”.
Il premio sarà consegnato il prossimo 11 novembre al sindaco di San Bartolomeo al Mare Adriano Ragni dal presidente nazionale della C.I.A. Giuseppe Politi, durante la cerimonia di premiazione che si terrà a Roma al Campidoglio. Il riconoscimento a San Bartolomeo al Mare è motivato dalle capacità produttive e dalle azioni a difesa del territorio. La Bandiera Verde a San Bartolomeo al Mare, il primo Comune a ricevere il riconoscimento in provincia di Imperia, si aggiunge alle altre due Bandiere Verdi liguri di Ne (GE) e Varese Ligure (SP). Il Comune potrà d'ora in poi usare il marchio Bandiera Verde Agricoltura per la promozione e valorizzazione del territorio.
Molto soddisfatto il sindaco Adriano Ragni: “Questo è per noi un riconoscimento quanto mai gradito” – afferma il primo cittadino di San Bartolomeo. “Sono grato a chi, in questi anni caratterizzati da tendenze ben diverse, ha continuato la propria attività agricola mantenendo vivi i prodotti e i sapori tradizionali. Nostra intenzione è rafforzare il turismo inteso non solo come scoperta delle bellezze naturalistiche ma anche di quelle alimentari. Per questo cercheremo di inserire nel prossimo PUC norme che favoriscano l'insediamento, a fianco delle attività turistiche, delle attività agricole, in particolare olearie e ortofrutticole. Pensiamo in particolare ai giovani residenti a San Bartolomeo al Mare e in tutto il Golfo Dianese. Sono convinto che potrebbero aprirsi anche nuove opportunità di lavoro”.
Negli ultimi anni, il Comune di San Bartolomeo al Mare ha posto in essere molte iniziative di promozione e valorizzazione: è stato istituito il marchio DE.CO per i prodotti locali. Ha organizzato, in collaborazione con l'Ufficio Turismo IAT, diversi eventi fieristici per promuovere i prodotti delle aziende del territorio come Pane & Olio e Made in Italy. Importante anche l'impegno nel rilancio della Fiera della Candelora, fiera-mercato con più di 300 anni di storia alle spalle e punto di riferimento per l'agricoltura, l'allevamento e la zootecnia nel ponente ligure. Durante la Fiera della Candelora 2008 il Comune di San Bartolomeo al Mare ha organizzato un corso, patrocinato dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, per operatori turistici someggiati, che hanno ricevuto un patentino per accompagnare i turisti a dorso d'asino.
Altre iniziative di rilievo riguardano l'educazione alimentare organizzata dalle scuole cittadine, le visite in azienda con il trenino turistico dell'entroterra e la riscoperta della natura e delle aziende agricole durante le uscite organizzate dall'Ufficio Turismo IAT con “Zaino in Spalla”.

martedì, ottobre 26, 2010

Riconoscimento all'atleta Federico Marchi

E' in programma per giovedì 28 ottobre 2010 alle ore 11:00 presso la Sala Giunta di Palazzo Bellevue (Municipio; corso Cavallotti) a Sanremo la cerimonia di conferimento di un riconoscimento pubblico all'atleta Federico MARCHI da parte del sindaco Maurizio ZOCCARATO e dell'Assessore Alessandro IL GRANDE. Il giornalista-podista ricordiamo che ha ricevuto la medaglia d’oro e il titolo di “Campione Italiano di categoria.

Polizia di Stato: sono 28 i super latitanti arrestati dal 2008

Sono 28 ed erano tutti pericolosissimi. Sono i latitanti inseriti nell'elenco dei 30 ricercati di "massima pericolosità" che dall'agosto 2008 ad oggi sono stati arrestati dalle forze dell'ordine.
L'ultimo, Girlandino Messina, è stato bloccato il 23 ottobre a Favara (vicino ad Agrigento).
Ma come un latitante entra nell'elenco speciale dei ricercati del Dipartimento della pubblica sicurezza? chi decide chi e quando un latitante diventa pericoloso?
È il "Gruppo integrato interforze per la ricerca dei latitanti più pericolosi" (Giirl) presso la Criminalpol, un team composto da appartenenti a Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, Servizi antidroga, Dia e servizi segreti che gestisce le problematiche legate ai latitanti.
Il gruppo di lavoro, istituito nel 1994, è presieduto dal vice capo della Polizia che regge la Direzione centrale della polizia criminale.
Periodicamente il gruppo si riunisce e aggiorna due distinti elenchi, quello dei "30 latitanti di massima pericolosità" e quello dei "100 latitanti più pericolosi".
Si tratta di due contenitori, non necessariamente collegati tra loro, dove gli investigatori e gli esperti di intelligence inseriscono, quando è necessario, i ricercati in base ad una serie di condizioni stabilite:
· il perdurare dello stato di latitanza;
· la gravità dei reati;
· appartenenza ad un'organizzazione criminale importante o aver commesso particolari tipi di reato che confermino la pericolosità della persona.
Il criminale arrestato viene immediatamente eliminato dall'elenco ma non è necessariamente sostituito da un altro latitante.
Nel corso delle riunioni periodiche ogni componente del Giirl comunica i nominativi dei ricercati che, per il profilo e in base alle indagini svolte dall'istituzione di appartenenza, potrebbero essere inseriti in uno dei due gruppi in continuo aggiornamento.
Dal momento in cui il gruppo decide, i volti e i dati dei latitanti di "massima pericolosità" vengono pubblicati sul sito del ministero dell'Interno, affinché anche i cittadini possano contribuire alla ricerca di questi criminali.
Attualmente, nell'elenco dei 30, sono 16 i ricercati ritenuti pericolosissimi dalle forze dell'ordine. (Fonte Polizia di Stato)

Piero Ostellino al Casinò di Sanremo ha presentato la sua ultima fatica letteraria

Presso il Teatro dell’Opera del casinò di Sanremo, (foto) Piero Ostellino, introdotto da Ito Ruscigni, ha presentato la sua ultima fatica letteraria “Lo Stato canaglia. Come la cattiva politica continua a soffocare l’Italia”.
Il nuovo libro di Piero Ostellino è ricco di scandalosi esempi che rendono appassionante la lettura ma è soprattutto la denuncia di un liberale contro l'ideologia e la pratica della cultura assistenziale che pervade la sinistra come la destra e rappresenta un freno per la crescita del nostro Paese. Non è certo alla moda oggi, con il forte revival di statalismo dovuto alla crisi economica, sostenere con coerenza il punto di vista liberale. Ostellino, classe 1935, fondatore nel 1963 del centro Einaudi, dal 1973 al 1978 corrispondente da Mosca e poi da Pechino ('79-'80) per il "Corriere della sera", giornale che ha diretto dall'84 all'87, direttore dell'Ispi dal '90 al '95, ci ha abituati a questo anticonformismo. Titolare della rubrica "Il dubbio" e editorialista del quotidiano di via Solferino, è autore tra l'altro di "Vivere in Russia", "Vivere in Cina", "Cose viste e pensate", "Intervista a Roy Medvedev sul dissenso in Urss" e della conversazione con Letizia Moratti, "La nostra scuola". Ostellino è un intellettuale formatosi alla scuola torinese di Alessandro Passerin d'Entrèves e Norberto Bobbio che ha il gusto della presa diretta, dell'analisi dei fatti d'attualità come della polemica politico-culturale. E questa doppia anima si avverte anche in questo nuovo saggio. La sua analisi parte da un giudizio severo della nostra Costituzione. "I costituenti - sostiene Ostellino - non hanno scritto una Costituzione procedurale ... ma un insieme di astrazioni collettive... L'ordinamento giuridico non si fonda sulle libertà dell'individuo, bensì sul lavoro (art. 1), l'iniziativa economica privata è libera , ma 'non può svolgersi in contrasto con l'utilità sociale' (art. 41) così come 'la proprietà privata è riconosciuta e garantita dalla legge che ...ne determina i limiti allo scopo di assicurarne la funzione sociale' (art. 42)". Non a caso, sottolinea Ostellino, la nostra carta fondamentale fu giudicata "verbosa" e "vaga" da un cattolico liberale come Arturo Carlo Jemolo e con diffidenza dai grandi liberali Francesco Saverio Nitti, Vittorio Emanuele Orlando, Benedetto Croce, Luigi Einaudi.
I giovani sono per il saggista i più colpiti dalle politiche vincenti in questo Paese dove il sindacato - è ormai quasi un luogo comune dirlo - rappresenta soprattutto gli interessi delle categorie più forti e garantite. Perché la laurea in una scuola italiana è anticamera della disoccupazione mentre negli Stati Uniti l'accesso all'università è percepito come un investimento lordo che produce la promessa di un impiego remunerato rispetto ai non laureati?
Tra i temi affrontati, il fiume di danaro al Sud che non ha prodotto sviluppo, le contrattazioni di lavoro nazionali (per Ostellino da sostituire con contratti a livello locale che tengano conto delle diverse realtà sociali ed economiche), l'eccessivo livello di tassazione.
Piero Ostellino (Venezia, 1935) è un giornalista italiano.
Laureato in Scienze politiche presso l'Università di Torino, si è specializzato in sistemi politici dei paesi comunisti.
Dal 1970 è giornalista del Corriere della Sera, giornale del quale è stato anche direttore nel periodo 1984-1987. Dal 1973 al 1978 è stato corrispondente da Mosca, e ha raccolto i risultati di questo lavoro nel volume "Vivere in Russia" (Premio Campione d'Italia 1978). Attualmente è uno degli editorialisti del quotidiano.
È stato quindi fino al 1980 corrispondente da Pechino e, per i suoi servizi, ha ricevuto il Premio Saint-Vincent.
È anche membro del comitato scientifico di Società Libera, aggregazione fondata da esponenti del mondo accademico ed imprenditoriale.

OPEN DI BERGAMO MASTER FINALISTA, PRESTAZIONE MAIUSCOLA DI DOGALI

Master Sanremo nuovamente protagonista, nell’ultimo fine settimana, al torneo ‘Open’ di Bergamo. Nel torneo a squadre i matuziani del Subbuteo hanno raggiunto nuovamente la finale (come lo scorso anno), fermandosi ancora di fronte allo ‘scoglio’ dello Stella Artois Milano, formazione che milita in Serie A. Due le squadre schierate dai biancoazzurri sanremesi, anche se la seconda si è dovuta limitare a tre soli giocatori, per una defezione dell’ultimo momento. La squadra A (Calonico, Lampugnani, Gianfranco Mastrantuono e Alessi) ha sperato il primo turno senza problemi, battendo Alfieri Torino e Acs Bergamo. Passaggio del turno anche nei quarti di finale (2-1 su Brescia) ed in semifinale (ai tempi supplementari contro Biella). In finale sconfitta onorevole (0-2) contro i milanesi. Buona prestazione anche per la seconda squadra (Bonfante, Bacchin e Manuel Mastrantuono) che, eliminata nel girone iniziale, si è tolta la soddisfazione di approdare alla finale del torneo di consolazione, persa dal Brescia B.
Alla domenica il Master si presenta con 7 giocatori nei tornei individuali. Nell’Open Claudio Dogali sfiora l’impresa: supera agevolmente il turno eliminatorio ed inanella una serie di vittorie che lo proiettano in finale contro il favorito del torneo, il milanese Efrem Intra. Passa in vantaggio e viene superato solo a due minuti dal termine, sfiorando il pareggio a tempo quasi scaduto. Gianfranco Calonico si è invece fermato ai quarti di finale: splendida prestazione contro il forte torinese Finardi negli ottavi ma, nel turno successivo ‘stop’ di fronte al vincitore del torneo, Intra. Altri 4 giocatori hanno invece partecipato al torneo ‘Veteran’.: la migliore prestazione è andata a Carlo Alessi che, dopo aver agevolmente passato il girone eliminatorio, ha superato anche i quarti di finale, fermandosi ad un passo dall’ultimo atto contro Galeazzi (Milano, 2-3). Purtroppo fermati al girone di qualificazione gli altri tre: Gianfranco Mastrantuono, Piero Bonfante e Stefano Bacchin. Quest’ultimo ha sfiorato la vittoria nel torneo di consolazione, perdendo in finale. Nel torneo Under 19 ottima prestazione del giovane Manuel Mastrantuono, che arriva terzo assoluto, mettendo a segno ottimi risultati che fanno notare i miglioramenti progressivi.