giovedì, settembre 30, 2010

Si conclude sabato 2 ottobre alle 17,oo - nel chiostro della Chiesa di Sant'Agostino a Ventimiglia - la 4^ edizione di Settembre Philobiblon

Si conclude sabato 2 ottobre alle 17,oo - nel chiostro della Chiesa di Sant'Agostino a Ventimiglia - la 4^ edizione di Settembre Philobiblon, rassegna di incontri d'autore organizzata dalla casa editrice ventimigliese, sotto il patrocinio del Comune di Ventimiglia, con il coordinamento di Diego Marangon ed il supporto logistico della libreria Casella.
Protagonista dell'ultimo, interessante incontro sarà Freddy Colt, (foto) curatore della prima edizione annotata de "Il capitano Spaventa" di Giosuè Borsi, romanzo giovanile
dell'autore livornese, tragicamente scomparso in giovane età durante la Prima Guerra Mondiale.
Libro scritto e illustrato tra i quattordici e i diciannove anni, a puntate settimanali, che il giovane Borsi inviava al fratello Gino, studente del collegio Cicognini di Prato, per attenuargli il dolore della distanza da casa. Il romanzo fu pubblicato postumo, dopo la morte dell'autore da Bemporad nel 1917.
"Il capitano Spaventa" conserva ancora oggi, in maniera incredibile, tutta la sua freschezza. E' un romanzo divertente, pieno di ritmo ed il suo fascino consiste nell'amalgama perfetto tra lo stile comico e quello epico, sfociando spesso in trovate esilaranti. Chiara ed evidente l'ispirazione al modello de "I tre moschettieri" di Dumas, seppur trattata in chiave spesso parodistica. I protagonisti sono due ragazzi, personaggi del tutto antitetici, uno coraggioso e intraprendente, l'altro timido e pusillanime. Il capitano Spaventa è descritto come abile spadaccino, ma borioso e prepotente, in grado tuttavia, dopo un duello con il ragazzo coraggioso, di apprezzarne le doti di schermitore. Convintolo facilmente a seguirlo, lo trascinerà, suo malgrado e dopo varie peripezie, con sé a Parigi, verso una vita piena di gloria e di avventure, sull'esempio del suo eroe-modello, il prode D'Artagnan.
Assolutamente singolare ed unica la figura di Giosué Borsi (1888-1915) che fu scrittore e giornalista. Diresse il "Nuovo Giornale" di Firenze. Partecipò al primo conflitto mondiale e cadde in combattimento. Lasciò scritti di diversa natura: studi critici su Dante, novelle, racconti per bambini, lettere e opere di saggistica morale.
A parlare dell'autore e della su aopera l'eccentrico ed originale personaggio dei giorni nostri Freddy Colt, musicista, conferenziere, ideatore di progetti artistici e organizzatore di spettacoli teatrali e musicali, oltre che coordinatore e curatore delle iniziative della Piccola Biblioteca della Pigna di Sanremo. Tra le altre sue numerose e poliedriche attività, da ricordare anche la attività in campo editoriale e discografico. Con Philobiblon ha pubblicato nel 2004 "Perché Sanremo è Sanremo - storia di una vocazione musicale".

Conferenza dei Consiglieri Giuridici della NATO

Si è conclusa questa sera a Sanremo la Conferenza dei Consiglieri Giuridici della NATO organizzata presso l’Istituto Internazionale di Diritto Umanitario.
Nel corso dell’incontro, 120 esperti giuridici provenienti dai Paesi Membri dell’Alleanza Atlantica hanno discusso delle implicazioni giuridiche dell’intervento di pace in Afghanistan in un quadro del tutto informale, approfondendo delicate problematiche quali quelle della protezione dei civili, del ruolo delle Organizzazioni Internazionali e della detenzione dei prigionieri. Ai lavori hanno partecipato personalità italiane e straniere tra cui il Vice Segretario Generale della NATO Martin Howard, il Ministro Giorgio Marrapodi, Capo del Contenzioso Diplomatico della Farnesina, l’Ammiraglio Franco Paoli, Comandante in Capo del Dipartimento Militare Marittimo dell’Alto Tirreno (in rappresentanza del Capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Vincenzo Camporini), il Vice Presidente dell’Istituto Internazionale di Diritto Umanitario Professor Fausto Pocar, Giudice del Tribunale Internazionale per l’Ex-Jugoslavia dell'Aja, l’Ambasciatore Harold Hongju Koh, Consigliere Giuridico della Signora Clinton al Dipartimento di Stato Americano.
Tutti i partecipanti hanno espresso al Presidente dell’Istituto Internazionale di Diritto Umanitario Ambasciatore Maurizio Moreno, viva riconoscenza per l’accoglienza loro riservata dall’Istituto stesso, dalle Autorità militari e civili e dalla città di Sanremo.

CASINO' INCONTRI SINDACALI

Casinò Spa precisa che nei giorni scorsi è stato comunicato alle Organizzazioni sindacali la data del prossimo incontro congiunto come stabilito nell’accordo del 23 agosto scorso.
Tale incontro è stato fissato per giovedì 7 ottobre 2010.

AREA SANREMO REGISTRA IN DUE ANNI UN AUMENTO DEL 50% DI ISCRIZIONI



Record di adesioni all’edizione 2010 di “AREA SANREMO”, l’unico concorso che permette ai giovani di partecipare al Festival della Canzone Italiana, con un totale di 374 iscrizioni (tra singoli, duo e gruppi).
463 giovani artisti arriveranno nella città dei Fiori per frequentare i corsi di formazione: sabato 2 e domenica 3 ottobre la registrazione e da lunedì 4 ottobre inizieranno le lezioni.
“L’incremento delle domande di iscrizione – dice GIORGIO GIUFFRA, Amministratore Unico di Sanremo Promotion S.p.A. - è per me motivo di grande soddisfazione e dimostrazione circa la bontà del progetto e delle novità che quest’anno sono state apportate. In due anni registriamo un aumento del 50% che denota sempre il forte interesse nei confronti del Festival della Canzone Italiana e della città di Sanremo. Questi dati a livello di presenze turistiche significano ancora di più anche solo per il fatto che quest’anno i cinquanta finalisti torneranno nella nostra città per altri tre giorni”.
“Sono soddisfatto - afferma GIUSEPPE DI MECO, assessore al turismo del Comune di Sanremo – in quanto il numero dei partecipanti è in costante crescita e questo denota la validità del progetto e l’impegno con cui viene portato avanti. E’ importante ricordare che questa manifestazione porta a Sanremo, in mesi come ottobre e novembre, periodo comunemente definito di bassa stagione, numerose presenze turistiche. Concludo augurando buon lavoro a tutti i partecipanti”. “AREA SANREMO” quest’anno comprende due sezioni: SanremoLab (dedicata a brani inediti in lingua italiana) e SanremoDoc (dedicata a brani inediti in lingua dialettale italiana). Il Presidente della sezione SanremoLab è PAOLO LIMITI insieme a ELEONOIRE CASALEGNO e MARIO VENUTI; il Presidente della sezione SanremoDoc è MAURIZIO CORUZZI in arte PLATINETTE insieme a DAVIDE VAN DE SFROOS e GIORDANO SANGIORGI.
Il progetto è coordinato dal Comitato Artistico presieduto da RINGO insieme a BRUNO SANTORI delegato ai corsi e PAOLO GIORDANO delegato alle selezioni.
"È il momento dei primi bilanci concreti di Area Sanremo – afferma PAOLO GIORDANO membro del comitato artistico - E i dati sono ottimi, a conferma che anche il nuovo corso ha suscitato l'entusiasmo dei ragazzi. In due anni le adesioni al concorso sono cresciute in modo netto e incontrovertibile, con percentuali addirittura inattese. E questo, unitamente alla qualità del percorso formativo e delle selezioni, è il segno inequivocabile di un grande successo".
Per entrambe le sezioni è previsto un percorso di studi con alcuni tra i migliori professionisti del mondo della musica e dello spettacolo a cui seguiranno le fasi di selezione davanti alle due Commissioni di Valutazione, una per ciascuna sezione. Inoltre Area Sanremo ospiterà personaggi d’eccellenza del mondo dello spettacolo che incontreranno i ragazzi per raccontare la loro esperienza, al momento sono confermati: Gaetano Curreri, Francesco Renga, Niccolò Agliardi, Beppe Carletti, Antonio Azzalini, Claudio Coccoluto e Syria.
AREA SANREMO, affidata dal Comune di Sanremo a Sanremo Promotion S.p.A., è il concorso dedicato ai giovani dai 16 ai 36 anni che desiderano partecipare al Festival di Sanremo. A conclusione delle selezioni le Commissioni di Area Sanremo proclameranno i Vincitori che sosterranno una audizione davanti alla Commissione RAI che sceglierà gli artisti che parteciperanno al Festival della Canzone Italiana.
Il sito di Area Sanremo (www.area-sanremo.it) è stato raggiunto da: 15.292 visitatori, 23.563 visite, 95.287 pagine visitate, segno di forte interesse nei confronti di questa manifestazione.

IN PIAZZA PER L’ORCHIDEA UNICEF IL 2/3 OTTOBRE-“COSI’ PREZIOSA CHE PUO’ SALVARE LA VITA A UN BAMBINO”

-“L’Orchidea UNICEF: così preziosa che può salvare la vita a un bambino”. Questo è lo slogan scelto per il lancio di una grande iniziativa di sensibilizzazione e raccolta fondi che l’UNICEF propone in Italia il 2 e il 3 ottobre.
Oltre 15.000 volontari, presenti in 2.500 piazze offriranno a fronte di una donazione minima di 15 euro, una pianta di orchidea phalaenopsis, unica pianta fiorita in questo periodo dell’anno e che simbolicamente rappresenta la speranza di un futuro pieno di colori per tanti bambini. Quest’anno l’iniziativa sarà legata alla Festa dei nonni, che si celebra il 2 ottobre: testimonial d’eccezione sono infatti due popolarissimi nonni: Lino Banfi, (foto) storico ambasciatore UNICEF e Rita Savagnone dei “Cesaroni”.
“I fondi raccolti con le orchidee – ha detto il Presidente dell’UNICEF Italia Vincenzo Spadafora - sosterranno interventi salva-vita per i bambini in 8 paesi dell’Africa centrale e occidentale*. Verrà così finanziata la "Strategia accelerata per la sopravvivenza e lo sviluppo della prima infanzia”, che prevede un pacchetto integrato di interventi, con alimenti, vaccinazioni, vitamina A, zanzariere e altri strumenti essenziali per la sopravvivenza dei bambini. Il programma si prefigge, entro il 2011, di salvare la vita di 240.000 bambini sotto i 5 anni, beneficiari diretti degli interventi finanziati dall’UNICEF Italia”.
L’iniziativa viene realizzata in collaborazione con il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.
Per informazioni sulle piazze dove trovare l’Orchidea UNICEF:
Sito: www.unicef.it/orchidea
Numero verde: 800745000
Piazze orchidea nella provincia di Imperia
1. Ventimiglia : i vigili del fuoco saranno in Piazza della Cattedrale a Ventimiglia alta
2. Caporosso : l’Associazione pensionati Camporosso, a Bigauda alla festa dei nonni ( sabato) , davanti alla Chiesa di Caporosso Centro (domenica) ,ai Giardini di Piazza d’Armi di Caporosso-mare
3. Diano Marina : la volontaria Elisa Mendini nella Via dietro la Piazza della Chiesa ( via Nizza ang.via Genova )
4. Imperia Oneglia : la volontaria Ilaria Del Soldato ,in Via 25 aprile c/o il negozio Il Rocchetto
5. Imperia Oneglia : gli Scout Agisci zona Imperia , in via San Giovanni
6. Imperia Porto Maurizio : il Nucleo Protezione Civile Confr. SS: Trinità , in piazza Serra angolo Via Cascione
7. Ospedaletti : Comitato Organizzatore Memorial Gavino ( Gaetano Fornito ) , in Piazza Europa
8. San Bartolomeo al Mare : la volontaria Linda Berio e l’assessore Maria Giacinta Neglia , nella piazza Principale
9. Sanremo : Carmelo Cucinotta , presidente Cyclopes , in Piazza Colombo
10. Arma di Taggia : la volontaria Giovanna Siclari ; dalle 12 alle 14 di venerdì 1 davanti alla scuola materna di Arma , dalle 16 alle 18 di venerdì 1 in via delle Palme davanti all’Istituto Comprensivo di Arma
11. Vallecrosia : il professor F. Mulè ( Presidente ass. Smile ), in via Giovanni XXIII c/o sede Smile
12. Vallecrosia :signor Agate Giuseppe :PA Croce Azzurra , Solettone
13. Bordighera : Comitato Unicef Imperia , spazio davanti al Palazzo del Parco.

Ciclismo: in Liguria la World Uci Convention 2012

Successo della delegazione Ligure a Melbourne coordinata dall'assessore allo Sport della Regione Gabriele Cascino e composta da Vittorio Adorni, presidente Pro-Tour UCI (Unione Ciclistica Mondiale), Igor Lanzoni, expert advisor e da Tarcisio Persegona, membro comitato Genoa 2013. La Liguria ha ottenuto l’organizzazione della World UCI Convention 2012 con SportAccord che raggruppa tutte le Federazioni Sportive Mondiali in seno al Comitato Olimpico Mondiale, con annessa prova UCI di coppa del mondo Cross Country e dimostrazione Olimpica UCI 2012 BMX. Saranno due anni di duro lavoro che porteranno la Liguria e Genova alla vetta del mondo sportivo, dopo anni di tentativi e azioni per arrivare a ottenere la candidatura.
L’evento mondiale è di altissimo livello e riconosce alla Liguria un meritato successo per "una eccellente candidatura presentata", ha detto il presidente della Federazione Mondiale di Ciclismo Patrick Mc Quaid.

CABARET DI DANIELE RACO SHAKERANDO I RACCONTI DEL LIBRO "PENNELLATE DI VITA" DI SUAVECITO VERDERIO

Avete provato l’iCuscin?
Vi siete mai ingurgitati un vasetto di yogurt, senza pensare solo al vostro intestino?
Cosa può passarvi nella mente, davanti a una pattuglia della polizia e con in corpo 3 Margarita?
Vi è capitato di scoprire, solo la mattina dopo, chi era lo sconosciuto/a con cui avete passato una notte d’amore?
C’è un unico modo di saperlo leggere "PENNELLATE DI VITA" DI SUAVECITO VERDERIO EDITO DA LIBERODISCRIVERE®
Suavecito Verderio nasce ad Albenga il 3/2/76 in seguito a parto podalico (primo colpo di culo della sua vita). Seguendo il lavoro dei genitori gira tutta la Liguria,seguendone la passione a dieci anni ha già visitato gran parte delle terre emerse. Vive una fantastica adolescenza e poi prova a dedicarsi allo studio, si iscrive a scienze politiche, poi a storia. Entrambi i tentavi naufragano a causa di storie d´amore. Decide di dedicarsi ai cocktail e al vino con successo, prima che il padre lo diseredi.Nel 2002 sposa Barbara, con la clausola che prima o poi si sarebbe laureato... Oggi vive a Santa Margherita, dorme a Rapallo e continua a versare barbaresco e moijti, nell´attesa di laurearsi...

Daniele Raco, savonese per nascita (ma da genitori calabresi) e genovese per residenza (l'emigrazione più corta della storia). Daniele Raco ama definirsi stand up comedian, vorrebbe essere Bernie Mac, ma è americano come Nando Moriconi. Comunque definirlo con una sola parola è sicuramente riduttivo: qualcuno dice che è grasso e lui si affretta a precisare che prima lo era molto di più, altri lo vogliono pigro e lui dice riflessivo, all'accusa di non saper vestire risponde di non riconoscersi nella moda, la verità è che Daniele è geniale, Daniele ha spesso lo stomaco in cattivo arnese, Daniele è pieno di terrori, odia i vocabolari, le monache, le monete, gli autobus, le chiese, le panchine del parco, i ragni, le mosche, le pulci, i depravati. Daniele è giovane e vecchio al medesimo tempo, Daniele forse non ha mai fatto volare un aquilone; molti si sentono indignati e offesi dal suo spettacolo ma la volta dopo sono ancora lì ad ascoltarlo, spesso la TV non lo ha voluto, lui un pò ci ha patito ma poi se ne è fregato, da vero comedian di razza sa che il piccolo palco del club o del localino di periferia sono la sua vera dimensione e quando parte è davvero difficile da contenere.

Da domani il Festival del Tango Lezioni di ballo, film e Milonga de Bienvenida

Prenderà il via domani (venerdì 1° ottobre) la seconda edizione del “Festival del Tango”, la grande kermesse di musica, spettacolo ed eventi organizzata da Edu.Re con la collaborazione di Nyala Wonder Travel in occasione del bicentenario dell’indipendenza dell’Argentina.
Un appuntamento imperdibile, che interessa tutto il week-end, e che coinvolge location di prestigio come il Teatro Ariston ed il Casinò di Sanremo.
A quest’edizione prende parte un cast d’eccezione composto dai maestri Diego Riemer “el Pajaro” e Mariana Dragone, Alejandro Larenas e Marisol Morales, Mamiè Sancy e Pipe Zarzar, nonché da grandi artisti che sapranno incantare il pubblico.
Il programma di domani prevede lezioni di tango (ore 17.30/19, Nyala Suite Hotel), Milonga de la tarde a cura di Imperia Tango con dj Maurizio Lavagna “Hugo” e Céline Dévèze (ore 19 /22, teatrino della Società Operaia); anteprima del film “Ad occhi chiusi” (ore 20.30, Cinema Ariston) e Milonga de Bienvenida con ronda dei maestri e con dj La Ros (ore 22.30/04, Roof del Teatro Ariston).
In particolare, il film documentario sul tango “Ad occhi chiusi” (regia di Simonetta Rossi) verrà proiettato in anteprima per il Nord Ovest (costo 7 euro). Il film spiega come nasce la passione per il tango e cosa rappresenta per tutti coloro che non solo lo danzano ma lo vivono. La stessa sera, inoltre, durante la milonga presso il Roof del Teatro Ariston, tutti i fotografi appassionati potranno partecipare al concorso fotografico “Tango, perché…”. In palio, la pubblicazione di un volume edito dalla casa editrice Liberodiscrivere con le migliori fotografie scattate nel corso della serata. Il “Festival del Tango” ha il patrocinio del Comune di Sanremo, della Regione Liguria e del Consolato Generale della Repubblica Argentina a Milano.

Festa della birra, ad Alassio, per una nuova serata di "Alassio venerdi' di Blu Party"

Festa della birra, ad Alassio, per una nuova serata di “Alassio venerdì di Blu Party” promossa da una rete di esercenti alassini con il patrocinio dell’Assessorato al Turismo e alla Cultura del Comune di Alassio.
Il primo Venerdì di ottobre sarà dedicato alle migliori birre dell’Oktoberfest, che si potranno gustare nei tanti locali affacciati sul lungomare di Alassio.
Musica dal vivo e dj-set animeranno la serata di divertimento che inizierà sul lungomare alle ore 21.00 e proseguirà alla discoteca Alporto.
Dalle ore 21.30, sul Pontile Bestoso si terrà la sfida turisti VS residenti sul toro meccanico. Chi resterà in sella più a lungo potrà vincere i premi in palio offerti dall’Agenzia Pinguino Viaggi e dall’Associazione Albergatori.
“Ad Alassio, un nuovo week end all’insegna del divertimento con i “Venerdì di Blu Party”. Visto il successo dell’iniziativa proseguono le serate dipinte di “blu”.” Dice l’Assessore Monica Zioni “Ogni venerdì sarà dedicato ad un tema. Questa settimana protagonista della movida alassina sarà la birra. Le migliori marche presenti all'Oktoberfest di Monaco saranno proposte in riva al mare”. Numerosi sono i locali che hanno aderito all’iniziativa con tante proposte. Ed ecco alcuni dettagli del programma. Musica dal vivo al Bar Romano con la band torinese Back To The Best che presenterà uno show R’n’B, Funky e Groove.
Musica live anche nei locali Liquid, Solponente e Whynot dove si potrà gustare una serata all’insegna del Funky con il gruppo musicali Mama Funk e Alpari. DJ SET ai Tremori, al Barlume, al Dejavu' e all’ U'Brecche, mentre la Pizzeria Italia ospita Giannino Live. Edc ancora musica dal vivo al Sangiuccu, al Tokay, al Bar Riviera, al Ristorante Galeon e Mozart.

Assessori regionali all’agricoltura, respinte le linee guida di coesistenza

La votazione all’unanimità degli Assessori regionali all’agricoltura riuniti oggi per pronunciarsi sulle linee guida di coesistenza tra colture convenzionali, biologiche e geneticamente modificate sancisce senza ombra di dubbio che l’Italia è e deve rimanere un Paese libero da Ogm. Roberto Burdese, Presidente di Slow Food Italia, commenta: «L’esito della Conferenza Stato-Regioni è una notizia positiva per gli agricoltori e i consumatori italiani. La strada che gli Assessori hanno intrapreso oggi non lascia ombra di dubbio. Slow Food si mette a disposizione per collaborare con istituzioni, enti, organizzazioni e società civile per un’Italia libera da Ogm».

La Spezia: passaggio di consegne al Comando delle Forze Contromisure Mine e delle Forze Ausiliarie

Il 28 settembre si è svolta a La Spezia alla presenza del Comandante in Capo della Squadra Navale, Ammiraglio di Squadra Luigi Binelli Mantelli, la cerimonia di avvicendamento del Comando delle Forze di Contromisure Mine e delle Forze Ausiliarie (Comfordrag - Comforaus) tra il Contrammiraglio Guido Rando (cedente) e il Capitano di Vascello Francesco Sollitto (accettante).
La cerimonia si è svolta nella caserma Piomarta dell’Arsenale di La Spezia ed hanno partecipato le Autorità civili e militari della sede e le rappresentanze degli equipaggi delle unità navali dipendenti.
Il Comfordrag ha alle sue dipendenze 12 navi (4 cacciamine 1^ serie classe Lerici e 8 cacciamine 2^ serie classe Gaeta) per un totale di circa 830 uomini tra staff e personale imbarcato mentre Comforaus ha alle sue dipendenze parte del naviglio ausiliario (3 navi idrografiche, la nave scuola Palinuro, la nave per ricerca Leonardo e i pattugliatori costieri classe Vedetta) per un totale di circa 300 uomini imbarcati.
Il Contrammiraglio Rando ha lasciato il Comando di Comfordrag e Comforaus dopo circa 2 anni per assumere l’incarico di DCOS dell’Operazione ATALANTA di cintrato alla pirateria marittima. Il Capitano di Vascello Sollitto proviene dal Comando in Capo del Dipartimento Militare Marittimo dello Ionio e del Canale d'Otranto di Taranto dove ha ricoperto l’incarico di Capo di Stato Maggiore. (fonte Marina Militare)

INIZIATIVA “OTTOBRE PIOVONO LIBRI”

Con l’inizio di ottobre, si apre presso la Biblioteca Civica il ciclo di incontri previsti nell’ambito dell’iniziativa “Ottobre piovono libri. I luoghi della lettura”, il progetto di promozione della lettura sostenuto dal Ministero dei Beni Culturali al quale l’Assessorato alla Cultura del Comune di Sanremo ha aderito con un ampio programma di presentazioni in Biblioteca, al Museo e presso la Piccola Biblioteca della Pigna.
Il 1° ottobre, Gian Paolo Lanteri e Paolo Veziano presenteranno il volume “Le radici di un percorso: l’associazionismo agricolo nella provincia di Imperia” (AMES ed Editrice Ligure Agricola) con il quale gli autori Mario Genari e Maria Pia Viale, presenti all’incontro, ricostruiscono la storia dell’associazionismo e della cooperazione agricola nell’Imperiese, attraverso il racconto di vicende e situazioni che hanno favorito il ruolo guida della provincia di Imperia in campo agricolo.
Il 4 ottobre Elena Accati presenterà il proprio libro “Avventure nel bosco. 20 storie con radici” (Lineadaria Edizioni), una serie di racconti in cui l’esperienza dell’autrice, studiosa e docente di botanica dell’Università di Torino, emerge nel rigore scientifico dei contenuti, sebbene scritti con il linguaggio accattivante e divertente che usa un nonno con il nipotino. L’incontro sarà animato da letture teatralizzate degli attori del Teatro dell’Albero.
Entrambe le presentazioni avranno luogo alle ore 17 presso la Sala Ragazzi “A.Rubino” della Biblioteca Civica, in via Carli 1. Per informazioni: 0184531632.

Camminata di solidarietà



"Il Club Alpino Italiano di Sanremo, da sempre sensibile al problema della solidarietà e del volontariato, continua la sua collaborazione con l’Unione Italiana Ciechi di Imperia ed anche quest’anno, ha organizzato all’interno del “Progetto Solidarietà” 2 giornate, Sabato e Domenica 25 e 26 Settembre 2010, nelle Alpi Liguri al Sentiero degli Alpini e al Balcone di Marta.
15 non vedenti provenienti da Bologna, Brescia, Livorno, Arezzo, Torino, Milano, Genova, Savona, Imperia e Vallecrosia sono stati accompagnati da 15 volontari del CAI, ed hanno trascorso due magnifiche giornate aiutate dal tempo favorevole.
Sabato mattina visita guidata al Borgo Medioevale di Triora famosa per la stregoneria, nel pomeriggio camminata di circa 2 ore che collega il paese di Carpasio al paese di Glori.
Pernottamento al Rifugio Allavena (m. 1545) al Colle della Melosa.
La domenica mattina due donne non vedenti di Brescia e Bologna hanno percorso tutto il sentiero degli Alpini partendo dal Rifugio Allavena in sole 6 ore. L’emozionante e impegnativo sentiero ad anello compie numerosi tornanti sul contrafforte meridionale del Monte Pietravecchia e Toraggio, con percorso molto ardito scavato nella roccia con esposizioni vertiginose che hanno reso necessario la posa in opera di cavi metallici. La loro gioia per noi – dicono gli oraganizzatori - è stata un immensa soddisfazione.
Con gli altri non vedenti partendo dal Rifugio Allavena, prima lungo un sentiero e dopo seguendo la strada militare, in circa 3 ore sono arrivati al Balcone di Marta. Qui accompagnati da un socio CAI del gruppo Speleo hanno effettuato la visita dei Forti. I Forti sono stati realizzati tra il 1938 e 1940, sono il più vasto complesso fortificato in caverna del Vallo Alpino Occidentale, costituito da tre opere sotterranee collegate fra loro. Il complesso fortificato si sviluppa orizzontalmente su una lunghezza di circa 550 m. e su un dislivello complessivo di ben 135 m. (corrispondente ad un palazzo di 45 piani!).
La giornata si è conclusa al Rifugio Allavena con una abbondante merenda sinoira. Due giornate intense che hanno creato nuove amicizie. Salutandoci ci siamo dati appuntamento al prossimo anno."

“TANGO E FICHES” AL CASINO DANZE, MUSICA, MODA E SPETTACOLO DUE GIORNI DI CULTURA ARGENTINA

Il Festival del Tango approda nella casa da gioco con momenti intensi che sapranno incantare gli appassionati, attesi numerosissimi a Sanremo per questo evento cultural-musicale, giunto alla seconda edizione.
Sabato a partire dalle 19.00 e per tutta la notte “Tango e Fiches” distribuzione a tutti i tangueros che parteciperanno all’Aperitango e alla “Milonga de gala” del buono di gioco gratuito del valore di € 10,00. Sempre alle ore 19.00 nella sala Biribissi Giacomo Bombonato esegue Milonga de la tarde, di seguito nella splendida cornice della Sala Jo Ponti verrà presentata Milonga de gala con esibizione dei maestri di tango e un momento dedicato alla moda con una sfilata di capi che anticipano la prossima stagione.
I ritmi caldi della cultura musicale argentina uniti ad una delle danze più intense saranno alla base del concerto del maestro Miguel Angel Barcors con la voce di Ana Karina Rossi in programma domenica 3 ottobre.
Lo spettacolo avrà inizio alle ore 17.30. A seguire il pubblico potrà saper “Tutto quello che avreste voluto sapere sul tango ma non avete mai osato chiedere” ovvero divertissement con Alessandro Bergallo, Pasquale Bloise e Marcella Oppezzi.
Il concerto e il recital concludono la tre giorni dedicata a questa danza che ha radici profonde nella cultura sudamericana.
Miguel Angel Barcos da moltissimi anni è portavoce della cultura argentina del tango nel mondo; è infatti tra i musicisti più apprezzati in Argentina. Barcos è Membro Accademico della Academia Nacional del Tango diretta dal poeta Horacio Ferrer.
Giacomo Bombonato -
Da più di 10 anni, il tango argentino fa parte della sua vita. All´attività dell´insegnamento, nel 2006 affianca la sua carriera di musicalizador, facendosi apprezzare nelle più importanti milonghe torinesi e come dj resident presso il “Du Parc”. Nell’ultimo anno partecipa al 1° Festival di Asti, al 10° Tango Turin Festival e al 1° European Tango Championship. La musica è organizzata in tandas y cortinas, il suo stile si può definire classico, con un´attenzione particolare nel creare un´atmosfera carica di energia e senza mai perdere di vista la pista e la comunicazione con i ballerini.
Alessandro Bergallo, attore comico e autore, inizia ad esibirsi come sedicente quindicenne imitatore, nelle feste di paese e nel teatrino della scuola, frequentata un corso di perfezionamento in arte scenica a Milano, diversi stage col clown Jango Edwards fino ad intraprendere la carriera di cabarettista nei locali dell’underground genovese . Ha fatto parte dei Cavalli Marci dal loro esordio fino al 1998 quando con la collaborazione di Alessandro Barbini fonda il gruppo dei “Quellili” meglio noti come i Valleluja, quelli di “Grazie Signore Grazie”. Alterna tutt’oggi all’attività col gruppo quella di solista .
Pasquale Bloise
Pasquale muove i primi passi sotto la guida di alcuni maestri argentini presenti in Italia. Lo studio specifico ed approfondito lo svolge, per scelta, con Osvaldo Zotto. Trascorre un periodo di tempo a Buenos Aires, compiendo un duro lavoro di perfezionamento, curando l’eleganza dei movimenti e dedicando una particolare attenzione alla postura, al senso del ritmo e alla musica. Proprio a Buenos Aires, a stretto contatto con i più grandi (affinando il suo stile a partire dal 2000 con maestri del calibro di Pablo Veron, Osvaldo Zotto e Lorena Ermocida, Gustavo Naveira e Giselle Anne), ha avuto modo di ballare con le migliori ballerine argentine ed europee. Una volta tornato in Europa non ha mai smesso di frequentare tutte le capitali del tango: Parigi, Amburgo, Torino, Madrid, Milano…. Da parecchi anni Pasquale tiene corsi, lezioni, e stage in cui avvicina al Tango nuovi giovanissimi appassionati, cercando di comunicare non solo la tecnica e lo stile del ballo ma anche la passione per la musica e la cultura argentina.
Marcella Oppezzi
L’incontro con il tango avviene dapprima nel 1999, attraverso le immagini e le musiche del film “Tango” di Carlos Saura, da cui rimane subito profondamente affascinata. Il Tango nella sua forma danzata le appare immediatamente la maniera più congeniale per esprimere la propria parte creativa che cosente di armonizzare opposti come “ il pensare e il sentire, la luce e l’ombra, l’odio e l’amore, la gioia e la melanconia.

mercoledì, settembre 29, 2010

Concessione in uso gratuito del complesso ex conventuale della Chiesa di S. Maria della Misericordia a Taggia

E' stato firmato questa mattina, presso il Palazzo del Governo dal Prefetto di Imperia dott. Francescopaolo Di Menna e dal Vescovo di Ventimiglia-Sanremo Mons. Alberto Maria Careggio, l'atto di concessione relativo alla Chiesa di S. Maria della Misericordia e degli annessi locali di rettoria connessi all'ex complesso conventuale di San Domenico di Taggia, di proprietà del patrimonio del FEC (Fondo Edifici di Culto - Ministero dell'interno), che passa in uso alla Diocesi di Ventimiglia-Sanremo a tempo indeterminato.
Il Prefetto ha così simbolicamente consegnato all'Ordinario Diocesano il sacro edificio, in rappresentanza del Ministero dell'Interno, ponendo fine ad un periodo di incertezza, seguito all'abbandono dell'ex convento da parte dei Padri Domenicani agli inizi del 2008.
Nell'occasione è stata sottolineata l'importanza dell'evento, che consentirà finalmente di porre mano a urgenti lavori di restauro e di conservazione del complesso in questione e consentirne il recupero dell'originale bellezza.

Cessata emergenza incendi boschivi anche nelle province di Imperia e Savona

È cessato lo stato di grave pericolosità di incendi boschivi in Liguria, in vigore nella regione, dal 2 agosto scorso, anche nelle province di Imperia e Savona, dopo l’annullamento in quelle di Genova e La Spezia, deciso una settimana fa.
Lo stabilisce un decreto del responsabile del Centro Operativo Regionale del Corpo Forestale dello Stato Alfredo Milazzo firmato sulla base delle attuali condizioni climatiche non più favorevoli allo sviluppo di incendi nei boschi delle due province liguri.

”Accordo per tutelare la salute dei minori in carcere”

Procedure agevolate per tutelare la salute dei minori in carcere o privati della libertà personale e massima collaborazione tra le ASL e il dipartimento giustizia minorile del Ministero della Giustizia per garantire campagne di prevenzione e informazione e per tutti gli interventi a favore della salute dei minori.
Sono questi i punti principali del protocollo d’intesa siglato questa mattina tra l’assessore alla salute della Regione Liguria, Claudio Montaldo e Antonio Pappalardo in rappresentanza del centro giustizia minorile del Ministero della Giustizia per garantire il diritto alla salute dei minori in carcere. In base all’intesa le strutture del Ministero garantiranno i locali idonei, concordati e verificati con il personale sanitario, per l’erogazione delle prestazioni sanitarie. Il personale sanitario avrà un accesso garantito alle strutture che ospitano i minori e il Ministero adotterà tutte le procedure necessarie perché non ci siamo rallentamenti o complicazioni burocratiche.
Verrà inoltre assicurata anche l’assistenza di natura psicologica, importante per un giovane che si trova a vivere un’esperienza come quella del carcere o della limitazione della libertà nella fase di crescita e che porterà a progetti personalizzati.
Analogamente, un percorso sanitario condiviso tra ASL e Ministero si occuperà di minori e giovani-adulti con particolari criticità sanitarie, così come è prevista la garanzia della massima continuità di cura possibile, cercando quindi di limitare i trasferimenti di sede.

Ogm e Italia, tra luci e ombre

Per la questione Ogm, quella in corso è una settimana cruciale che evidenzia come la situazione sia in rapida evoluzione tra luci e ombre, mentre diventa sempre più indispensabile assumere posizioni chiare.
Ieri è successo un fatto importante: tra le luci, il tribunale di Pordenone ha condannato, con decreto penale, l’agricoltore Giorgio Fidenato per aver messo a coltura tre ettari di mais Ogm. Il tribunale ha comminato una sanzione di 25mila euro per Fidenato e impone la confisca del campo e la distruzione delle piante. Secondo Slow Food è un provvedimento giusto che ripristina la legalità, ma arriva tardivamente. In caso di opposizione di Fidenato al decreto penale di condanna, Slow Food si costituirà parte civile.
Due giorni fa il Ministro delle Politiche Agricole Giancarlo Galan ha preso una posizione molto discutibile: delegare all’Unione Europea le decisioni sulla coltivazione degli organismi geneticamente modificati. E’ ben diversa la posizione di chi come la Francia e la Germania si appella a una decisione Europea, avendo però già in passato scelto il no alla coltivazione del mais transgenico con l’attivazione della clausola di salvaguardia (venendo a creare una moratoria di fatto), clausola da Galan mai presa in considerazione.
Domani si riunirà la Conferenza Stato Regioni degli Assessori regionali all’agricoltura che ha come oggetto la discussione e le eventuali delibere conseguenti in materia di linee linee guida di coesistenza tra colture convenzionali, biologiche e geneticamente modificate. Dalle dichiarazioni rilasciate dalla maggior parte degli Assessori in più occasioni, sembrerebbe compatto il fronte contrario all’introduzione di Ogm in Italia, ma i meccanismi di funzionamento di quella conferenza sono tali per cui basterebbe il si' di 3 Assessori regionali per introdurre di fatto gli Ogm in tutto il Paese.
Intanto è attesa per oggi, da parte del Vicepresidente della commissione agricoltura del parlamento europeo José Bové la diffusione di un dossier in cui vengono provati casi di conflitto di interesse, denunciati in passato da molte organizzazioni tra cui anche da Slow Food, tra il board dell’Efsa (l’Agenzia europea per la sicurezza alimentare con sede a Parma) e alcune multinazionali dell’agribusiness. La denuncia appare ancor più grave considerata la posizione che Bové riveste nel Parlamento europeo e considerato che l’Efsa è l’organo che dovrebbe garantire per la sicurezza alimentare dei cittadini europei.
«In questo quadro, Slow Food ritiene che un’Italia libera da Ogm sia la scelta migliore: sul piano economico, ambientale, scientifico e delle garanzie sulla sicurezza alimentare» dichiara il Presidente di Slow Food Italia, Roberto Burdese «Chi deve valutare gli Ogm prima che ne sia autorizzata la coltivazione o commercializzazione è in conflitto di interessi; un’Europa allargata a 27 Stati dove convivono modelli agricoli radicalmente diversi per caratteristiche e storia non è in grado di prendere decisioni condivise; la maggioranza degli agricoltori e dei consumatori (italiani ed europei) non vuole gli Ogm; gli stessi Assessori all’Agricoltura italiani in larga maggioranza hanno ormai maturato una posizione contraria all’introduzione degli Ogm nel Paese. Senza nemmeno entrare nel merito dei dubbi di natura scientifica (che pure ci sono e sono tanti, come dimostrano molte ricerche italiane e internazionali), crediamo che sia assolutamente necessario lasciare libertà di scelta su questa materia a ogni singolo Stato membro della Ue. E crediamo che l’Italia debba confermare la sua vocazione per un’agricoltura libera da Ogm».

IV Edizione della tre giorni della Danza Orientale dedicata alla danza ed alla cultura araba e medio orientale

Venerdì 12 , Sabato 13 e Domenica 14 Novembre 2010 a Genova la IV Edizione della tre giorni della Danza Orientale dedicata alla danza ed alla cultura araba e medio orientale organizzata e promossa da Amar al Rakisa.
Venerdì 12 Novembre 2010 : 18.00 - 20.00 presso il Centro Ametista di Salita San Matteo, 19/16 laboratorio coreografico sulla Spada a cura di Amar al Rakisa
Sabato 13 Novembre 2010 : 10.00 - 12.00 presso il Centro Ametista di Salita San Matteo, 19/16 Yoga per danzatori con Chiara Corte. E poi :
12.30 - 14.30 percussioni dal vivo , tecnica e sequenze, con Amar al Rakis e Walid Husein
15.00 - 17.00 folkore con melaya con Dalila Al -Qamar
Domenica 14 Novembre 2010 : 11.00 - 13.00 presso l’ Ateneo della Danza in Lungo Bisagno Istria, 16 Umm Kulthum, coreografia, con Dalila Al- Qamar.


14.00-17.00 Bollywood , tecnica e coreografia con Siham Hasim.

Venerdì sera presso il Centro Ametista conferenza su temi relativi alle danze orientali a cura di Anna Goldstein cui seguirà , in una sede ancora da definire, una performance con le artiste e la compagnia Nejemt e la compagnia Abbad el Shams.

Festa delle Cascine 10 e 24 ottobre "Dalla Terra al Cielo"

Festa delle Cascine “Dalla Terra al Cielo”, che si terrà nelle date del 10 e 24 ottobre 2010, coincidenti al periodo storico della raccolta del riso.
L’iniziativa promossa dall’Assessorato Turismo Marketing Territoriale Identità del Comune di Milano si svolgerà presso le Cascine Gaggioli, Battivacco, Campazzo, Basmetto, tutte quante situate all’interno del Parco Agricolo Sud Milano nel territorio di pertinenza del Comune di Milano e tuttora in attività agricola.
La Festa vuole essere un momento di grande comunicazione tra il territorio, le attività locali delle Cascine e la città di Milano, sede della prossima edizione dell’ Expo, che ha posto tra gli obiettivi primari quello dell’alimentazione e dell’ambiente
L’intento è quello di creare un momento di festa che possa avvicinare tutti i cittadini milanesi (famiglie, bambini, adulti) alla vita agricola tuttora in esercizio nel nostro territorio. A piedi oppure in bicicletta alla scoperta della risaie da una parte e diversi momenti di animazione, incontri e spettacoli dall’altra, costituiranno i vari appuntamenti offerti alla cittadinanza allo scopo di sensibilizzare la comunicazione tra l’ambiente cittadino e quello agricolo che ancora opera nel territorio milanese. Per conoscere le attività e i prodotti alimentari, come il latte, il pane, il riso, il mais, i diversi animali, come cavalli e mucche, che si possono ancora scoprire presso alcune delle Cascine di Milano distanti solo 3 chilometri dal Duomo, dal centro cittadino.

Venerdì 1 e Venerdì 8 Ottobre 2010 Improvvisazione Teatrale al Teatro Carignano di Genova a cura dell’ Associazione Culturale Rubik Teatro

Una nuova rassegna d’improvvisazione teatrale arriva a sconvolgere l’autunno genovese. La neonata associazione culturale RUBIK TEATRO porta sul palco del Teatro Carignano due spettacoli completamente diversi, al limite estremo della sperimentazione teatrale comico/drammatica e improvvisativa: il CATCH e l’HAROLD.
Venerdì 1 ottobre, ore 21.30, il pubblico di Genova assisterà al CATCH d’improvvisazione teatrale, lo scontro brutale all’ultima battuta: violento, sboccato, “clandestino”; una lotta all’ultimo sangue fra due coppie di giocattori che non assomiglia a niente di quanto abbiate mai visto in uno spettacolo. Un format arrivato dalla Francia, dalla fantasia di Inédit Théâtre: due attori contro due, un master crudele che propone giochi di improvvisazione oltre ogni limite, con la complicità del pubblico. Lo scenario è quello del Wrestling: scenografia postatomica e presentazioni ad hoc, stacchi musicali carichi di energia, sfide esasperate, tensione altissima: il duello più incalzante e agguerrito del momento. La squadra di Marcel & Morsò sfiderà i temibili Ninja Nuraghe.
Venerdì 8 ottobre, ore 21.00, andrà in scena uno spettacolo completamente diverso dal precedente e considerato a livello mondiale il format “principe” dell’improvvisazione teatrale: l’HAROLD, da una parola, infiniti mondi. Comico, drammatico… solo “Harold” può sapere cosa accadrà. Nato una ventina d’anni fa a Chicago, inizia con un suggerimento del pubblico, solitamente una frase o una parola: da qui nascono più storie che si inseguono e si intesecano fondendo in sé tutti i linguaggi teatrali dell’improvvisazione, dal comico al drammatico all’onirico, il cantato… Cosa ne uscirà fuori? Noi non lo sappiamo! Solo Harold lo sa.

Si e' aperto a Loano, l'anno accademico della Scuola Civica di Danza



Si è aperto a Loano, l’anno accademico della Scuola Civica di Danza, promosso dall’Assessorato al Turismo e alla Cultura del Comune di Loano con il patrocinio della FIDS.
A dirigere la scuola è Lorella Brondo, insegnante diplomata nella “Formation Pédagogique” al “Centre de Danse International Rosella Hightower” di Cannes. La sua formazione si è completata in Composizione Coreografica all’“Università della Danza Susanna Egri” di Torino. Tra i titoli acquisiti negli anni c’è quello di tecnico qualificato, specializzato in danza contemporanea (Regione Toscana) e Tecnico Federale membro della giuria FIDS-CONI.
Anche quest’anno la scuola propone corsi di educazione alla danza (propedeutico e preparatorio elementare) e corsi di formazione e avviamento professionale (danza classica, repertorio, contemporaneo, preparazione per concorsi e audizioni).
“La nostra” dice Lorella Brondo, “è una piccola realtà, ma il lavoro che svolgiamo produce ogni anno esiti significativi per gli allievi.
Attiva sul territorio da 23 anni la scuola ha come obbiettivo principale quello di "educare alla danza"e di "educare con la danza".
La proposta formativa si propone di trasmettere competenze tecniche specifiche della danza, ma anche di insegnare il rispetto di sé e del gruppo, accettando le diversità individuali.
Lo scorso anno ci ha regalato molti momenti di soddisfazione. Mario Bakillari, 10 anni, è stato ammesso all'Accademia di Tirana (Albania), che da Settembre ha iniziato a frequentare e
Alice Calcagno, 17 anni, è stata ammessa al Corso estivo della Scuola di Balletto Teatro alla Scala, che ha frequentato con ottimi risultati.
Inoltre, in primavera, le piccolissime hanno danzato nella rassegna "Stella Danzante" a Genova, a maggio, le interpreti del balletto "Peter Pan" si sono classificate III° al Campionato Regionale Amatoriale FIDS/CONI.
Giulia Lovetere si è classificata IV° al "Concorso Festival dei Giovani"FIDS/CONI” a Genova.
Con la coreografia "MAMMA MIA", quattordici allieve della scuola, in età compresa tra i 10 e i 12 anni, hanno partecipato al Concorso "AGON 2010" presso la Fondazione Teatro Nuovo per la Danza di Torino, vincendo14 borse di studio per il prestigioso Vignale Danza 2010”.

Festa del pensionato CISL 2010 - Camporosso sabato 2 ottobre 2010

Anche quest’anno, abbiamo organizzato la Festa del Pensionato Cisl della Provincia di Imperia, giunta ormai alla decima edizione.
La manifestazione, che negli anni passati si teneva in Sanremo, quest’anno si svolge a Camporosso, nel Palatenda concesso gentilmente dal Comune.
Vista l’adesione degli anni scorsi, siamo convinti, anche per le numerose prenotazioni, che quest’anno ripeteremo le presenze avute in passato.
Il programma della giornata inizierà con il raduno dei partecipanti e la Santa Messa nella struttuta ospitante che come ogni anno verrà officiata in memoria dei nostri cari pensionati che purtroppo ci hanno lasciato.
In seguito, ci sarà il saluto di benvenuto ed una breve introduzione di Enzo Grisolia FNP-Imperia ed a seguire gli interventi degli amici Claudio Bosio Cisl-Imperia, Ugo Paglia FNP-Liguria, Sergio Migliorini Cisl-Liguria e Pierangelo Raineri Fisascat-Nazionale, che parteciperanno alla tavola rotonda sul “ Ruolo della FNP in sessanta anni di Cisl”.
Le conclusioni sono affidate a Mario Menditto Segretario Nazionale FNP.
Nel pomeriggio la festa continua allietata dall’orchestra Mariella Group e con la premiazione dei partecipanti ai corsi gratuiti di informatica di Sanremo ed Imperia.

27° CAMPIONATO INVERNALE WEST LIGURIA TROFEO GRAND HOTEL DEL MARE

Anche se manca ancora più di un mese, inizia il countdown per l’apertura del ventisettesimo Campionato Invernale West Liguria - Trofeo Grand Hotel del Mare, che quest’anno è giunto alla sua ventisettesima edizione.
La partenza del campionato è fissata per il 13 novembre, a Sanremo, con il briefing degli Armatori, mentre la flotta scenderà in acqua per il primo scontro il 14 novembre, alle 10.55. Tante le novità di quest’edizione, che come di consueto si rinnova, per cercare sempre più di migliorare la formula e di adeguarsi alle innovazioni dei regolamenti nazionali ed internazionali.
Il main sponsor dell’edizione 2010 – 2011 sarà il “Grand Hotel del Mare” di Bordighera.
“La nostra struttura, che si distingue per il giardino mediterraneo, le opere d’arte che arredano i saloni e il panorama impareggiabile, ha cercato un nome altrettanto prestigioso per realizzare un’operazione di sostegno del turismo di livello nella Riviera dei Fiori, e la risposta è stata lo Yacht Club Sanremo con il suo storico Campionato Invernale West Liguria – spiega Francesco Polzoni, General Manager del Grand Hotel del Mare -”.
Tutte le novità del 27° Campionato Invernale West Liguria – Trofeo Grand Hotel del Mare, saranno presentate in conferenza stampa, al Salone Nautico di Genova, martedì 5 ottobre, alle ore 11.00, al Teatro del Mare, di fronte allo stand FIV.

NASTRO ROSA 2010: 12 CITTA' COINVOLTE IN PROVINCIA DI IMPERIA

Per ricordare ogni anno l’importante appuntamento con la prevenzione, diversi comuni della
provincia accenderanno luci rosa su alcuni monumenti-simbolo. Si illumineranno in rosa in provincia di Imperia i monumenti di 12 città. L’amministrazione di Ventimiglia ha scelto di illuminare il monumento dedicato a Thomas Hanbury, sito di fronte alla Chiesa di Sant’Agostino; Bordighera invece, ha tinto di rosa il chiosco di Peynet collocato nei giardini di Palazzo del Parco e la Fontana delle Sirene in Corso Europa. Ospedaletti ha sposato l’iniziativaconcedendol’illuminazione della Fontana dei Delfini, posta all’entrata della città per chi proviene da Ventimiglia, e la Fontana del Piccadilly. Sanremo illumina il simbolo per eccellenza della femminilità, la Primavera (statua di Corso Imperatrice), il Palafiori di Corso Garibaldi e lo “Zampillo”. Arma di Taggia, Santo Stefano al Mare e San Lorenzo al Mare, infine, hanno “stretto il Nastro Rosa” rispettivamente con l’illuminazione dell’olivo della rotonda antistante il Palazzo del Comune, la torre comunale nel caso di Santo Stefano e il giardino di fronte al vecchio comune l’ultimo. Riva Ligure renderà rosa il monumento dedicato al mare e ai naviganti in fondo al lungomare, Imperia il Teatro Cavour in Via Cascione, San Bartolomeo al Mare la Torre Saracena Santa Maria e Cervo il Castello Clavesana. Infine Diano Marina, tingerà di rosa il Mappamondo sulla passeggiata a mare e il Monumento alla resistenza davanti al Comune.
ESAMI STRUMENTALI GRATUITI PER LE DONNE OVER 40
Nell’ambito della campagna Nastro Rosa il Centro di Diagnostica Senologica della ASL1 Imperiese in collaborazione con la sezione provinciale di Imperia-Sanremo della LILT effettuerà esami strumentali gratuiti. Tutte le donne oltre i 40 anni di età e che non abbiano mai eseguito una mammografia e un’ecografia al seno (o l’abbiano fatta da più di 3 anni) potranno accedere gratuitamente a questi esami strumentali, senza impegnativa medica e con referto immediato, nei giorni di mercoledì 6, mercoledì 20 e mercoledì 27 ottobre. Per prenotazioni chiamare la Segreteria del Centro di Senologia dal
lunedì al venerdì, dalle ore 10.00 alle 14.00 al numero di telefono 0184/53.64.12 oppure allo 0184/53.60.28.
“DIAGNOSTICA SENOLOGICA: CASISTICA RAGIONATA”
APPUNTAMENTO A VILLA NOBEL

Villa Nobel a Sanremo accoglierà venerdì 8 ottobre il seminario “Diagnostica senologica: casistica
ragionata”. Il corso è organizzato dalla Scuola Italiana di Senologia, associazione senza fini di lucro fondata nel 1984 dal prof. Umberto Veronesi per contribuire a migliorare in Italia la qualità delle
diagnosi e delle cure dei tumori della mammella, in collaborazione con la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, sezione provinciale di Imperia. Il seminario, rivolto a medici radiologi e tecnici di radiologia, è atto a fornire un'interpretazione dei principali segni radiologici e ecografici basata su un'analisi degli aspetti morfologici, sulla frequenza di riscontro nella pratica clinica e sul loro valore predittivo positivo per neoplasia. Il seminario si rivolge agli specialisti che si occupano di senologia come un'occasione per un confronto e una puntualizzazione sulle strategie diagnostiche delle lesioni mammarie, basato prevalentemente sulla discussione interattiva di casi clinici. Docenti: Alfonso Frigerio (Torino) Mara Tonegutti (Peschiera del Garda) Stefano Ciatto (Firenze) Stefania Russo (Sanremo). Coordinatori: Stefano Ciatto (Firenze) e Nicoletta Gandolfo (Sanremo). Le domande di iscrizione vanno indirizzate alla Direzione della Scuola Italiana di Senologia (http://www.senologia.it/). Durante il seminario saranno presenti due volontarie LILT.
MEMORIAL VERONICA GRILLO “UNA NOTA PER AMICA
La Delegazione LILT di Bordighera organizza la VIa Edizione del Concorso Nazionale Artistico
Musicale – Memorial Veronica Grillo “Una Nota per Amica”. La manifestazione si svolgerà presso il Teatro del Palazzo del Parco di Bordighera nei giorni 1 e 2 ottobre, con inizio alle ore 20.30. Il ricavato delle serate sarà destinato al proseguimento della campagna contro il melanoma e a tutte le altre attività di prevenzione della LILT.
“PINK THINGS” AD ARMA DI TAGGIA
Mostra in rosa presso Villa Boselli ad Arma di Taggia. L’inaugurazione di “Pink Things” avrà luogo sabato 9 ottobre alle ore 11.00, con un goloso rinfresco “rosa”. Il total pink è il filo conduttore di tutti gli oggetti esposti, dai prodotti industriali ai manufatti ma anche libri e tante curiosità. Orari: sabato 9 apertura al pubblico dalle ore 15.00 alle 17.30; domenica 10, lunedì 11 e martedì 12 ottobre dalle ore 10.00 alle ore 12.30 e dalle ore 15.00 alle ore 17.30.
SETTIMANA DELLA PREVENZIONE A TRIORA
Il Comune di Triora, in collaborazione con la LILT, organizza una settimana di prevenzione oncologica da lunedì 11 a lunedì 18 ottobre. I medici specialisti volontari della LILT effettueranno visite di prevenzione di neoplasie intestinali, dei polmoni, neoplasie del seno, pap-test, controllo gola e cavo orale, controllo dei nei. Le visite si svolgeranno all’ambulatorio medico presso il comune di Triora. Per informazioni e prenotazioni telefonare allo 0184/57.00.30 dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00.
“LE DODICI DONNE” DI PINO RIOTTO PER LA LILT (foto)
Giovedì 14 ottobre importante appuntamento nell’ambito del mese della prevenzione. Sul palco del Teatro Ariston alle ore 21.15 spettacolo voluto e ideato appositamente per l’occasione dal presidente della Allarts International Cultural Associations Pino Riotto, e realizzato grazie anche grazie alla grande sensibilità di Walter Vacchino. Il ritorno in teatro di Pino Riotto, autore e regista di “Le dodici donne”, vedrà in scena altrettante interpreti. Tema dello spettacolo, tutto femminile, è il disagio e la ribellione. I biglietti, al costo di 15 euro, potranno essere prenotati telefonando alla sede LILT al numero 0184/57.00.30, dalle ore 9.00 alle ore 12.00 dal lunedì al venerdì. I biglietti saranno disponibili al botteghino del Teatro Ariston la sera dello spettacolo.
L’intero incasso sarà devoluto a favore della sezione provinciale LILT.
LA LILT ALLA FESTA DELLA CASTAGNA IL 24 OTTOBRE A CERIANA
In occasione della tradizionale "Festa de e Rustìe", la festa delle caldarroste, che si tiene ogni anno a Ceriana la quarta domenica di ottobre, sarà presente un punto LILT con la distribuzione di materiale informativo sulle molteplici attività della sezione provinciale LILT.
LOUISIANA DI SOLIDARIETA’ AL CIRCOLO GOLF DEGLI ULIVI
Domenica 24 ottobre il Circolo Golf degli Ulivi di Sanremo organizzerà unitamente ai Lions Club Sanremo Host una “gara di solidarietà Louisiana”. L’iscrizione è aperta a tutti e il ricavato sarà interamente devoluto alla LILT sezione provinciale di Imperia-Sanremo. Lions Club Sanremo Host provvederà anche quest’anno all’acquisto dei premi messi in palio. Saranno presenti alcune volontarie per ladistribuzione di materiale informativo.
LE VETRINE DI VENTIMIGLIA SI TINGONO DI ROSA
Vetrine in rosa nella città di confine grazie alla disponibilità di Confcommercio di Ventimiglia che,
insieme ai suoi aderenti, prenderà parte attivamente al mese della prevenzione. Le vetrine dei negozi saranno allestite con un total pink, dal 24 al 31 ottobre. Tutto declinato nel colore più femminile, tanti nastri rosa e locandine LILT. Sarà senz’altro un bel colpo d’occhio!
I PUNTI INFORMATIVI
Anche la GDO, confermando la consueta sensibilità, partecipa al mese rosa. Nel mese di ottobre saranno presenti sul territorio, in diverse date, quattro punti informativi dove i volontari LILT promuoveranno le iniziative di ottobre e distribuiranno materiali informativi e nastri rosa:
 sabato 2 ad Arma di Taggia presso il ipermercato Leclerc-Conad;
 sabato 9 presso il supermercato Coop di Sanremo;
 sabato 16 presso il supermercato Carrefour di Bussana;
 sabato 30 presso il supermercato Coop di Imperia.
LA PREVENZIONE NELLE FARMACIE DEL CONSORZIO “RIVIERA DEI FIORI”
La Lega Tumori sarà presente presso le 18 farmacie del Consorzio "Riviera dei Fiori" della Provincia di Imperia che si sono rese disponibili a ospitare le volontarie che distribuiranno materiale e daranno informazioni sulle attività di prevenzione che la LILT svolge nei suoi ambulatori sul territorio imperiese.
*LE ATTIVITA’ DELLA LILT La sede della LILT di via Roma 128 a Sanremo ospita diversi ambulatori che offrono servizi per la prevenzione oncologica, ma la LILT è attiva anche nel campo dell’assistenza domiciliare e del sostegno psicologico. È presente anche un gruppo di auto aiuto per donne operate al seno e viene inoltre fornita un’importante attività di counseling (assistenza per le problematiche burocratiche legate al tumore). Nella sede della Sezione
provinciale della LILT è possibile eseguire controlli periodici della salute per la prevenzione di neoplasie gastrointestinali, del seno (con insegnamento dell’autopalpazione), pap-test, controllo della prostata e testicoli, dell’apparato respiratorio, della gola, del cavo orale, controllo dei nei, hemoccult (ricerca sangue occulto nelle feci) e si possono anche seguire corsi per smettere di fumare e avere consulenza oncologica sul rischio generico e genetico.
Per informazioni e per appuntamenti telefonare dal lunedì al venerdì al numero 0184/57.00.30, dalle ore 9.00 alle ore 12.00. Presso la Delegazione di Bordighera di via Roma 5, è possibile ricevere informazioni e prenotare visite di prevenzione che si terranno presso gli ambulatori di Sanremo. La Delegazione di Bordighera è aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 ed è contattabile al numero 0184/26.40.03.
Inoltre presso il Comune di Ventimiglia, sez. Servizi sociali, è aperto un infopoint il giovedì dalle ore 15.00 alle 17.00

LILT: tutte le iniziative del mese rosa della prevenzione in provincia di Imperia

In tutto il mondo occidentale, il tumore al seno è il primo tumore femminile per numero di casi e la sua incidenza è in costante aumento, tanto da essere considerato alla stregua di una vera e propria malattia sociale. In Italia si calcola che nel 2010 i nuovi casi di tumore alla mammella saranno circa 42mila. Sconfiggere la malattia è possibile, nella stragrande maggioranza dei casi, grazie soprattutto alla prevenzione e all’anticipazione diagnostica.
Nel mese di ottobre torna la Campagna Nastro Rosa per la prevenzione del tumore al seno, promossa dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori in collaborazione con Estée Lauder. L'Italia intera tingerà di rosa i suoi monumenti più significativi, così come le principali città della provincia di Imperia. Lo scopo è quello di ricordare alle donne l’importanza di contrastare il tumore al seno con la diagnosi precoce.
Dodici città della Provincia hanno aderito e illumineranno di rosa i propri monumenti. Presso la sede LILT di Via Roma 128 a Sanremo si potranno prenotare visite di prevenzione senologica. Inoltre, presso l'ASL1 Imperiese saranno offerti esami strumentali gratuiti per donne over 40. In calendario anche lo spettacolo tutto al femminile “Le dodici donne”, un importante seminario organizzato dalla Scuola Italiana di Senologia, il concorso musicale “Una Nota per Amica”, la settimana della prevenzione a Triora, una gara di solidarietà al Circolo Golf degli Ulivi di Sanremo, numerosi appuntamenti total pink tra cui molti negozi di Ventimiglia con vetrine "in rosa", una mostra a Villa Boselli ad Arma di Taggia, molti punti informativi presso farmacie del Consorzio Riviera dei Fiori e in diversi ipermercati della provincia e...tanto altro.
L'idea di una campagna dedicata interamente al tumore del seno è nata nel 1989 in America grazie alla felice iniziativa di Evelyn Esteé Lauder, presidente della nota multinazionale Esteé Lauder. Da allora il nastro rosa è simbolo del mese della prevenzione.

PROGETTO IDENTIFICAZIONI CANI CON MICROCHIP ED ISCRIZIONE ALL'ANAGRAFE CANINA

Il Servizio Qualità Ambientale del Comune di Sanremo in collaborazione con l'ASL 1 Imperiese ha dato il via ad un progetto per incentivare l'iscrizione dei cani all'anagrafe canina regionale, obbligatoria per legge, tramite microchip.
L'iniziativa nasce allo scopo di combattere il randagismo, ritrovare il cane smarrito ed evitare una spiacevole sanzione amministrativa.
La campagna è promossa attraverso l'affissione di manifesti in cui viene spiegato come prenotare il microchip e i costi di tale operazione e a cui si rimanda per tutti i dettagli dell'iniziativa.

martedì, settembre 28, 2010

CONCERTO CHOPIN di Zofia Lalak ad Alassio

Si tiene giovedì 30 settembre alle ore 21,15 presso la Ex Chiesa Anglicana di Alassio, il concerto per pianoforte del talento polacco Zofia Lalak. Organizzato dall’Ex Chiesa Anglicana per conto dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo di Alassio.
Morto a soli 39 anni per una tubercolosi che ne minava la salute fin dall’adolescenza, Frèdèric Chopin, come usava farsi chiamare dopo aver abbandonato per sempre l’amata Polonia oppressa dal giogo zarista, trovò già bambino nel pianoforte il migliore mezzo di espressione dei propri sentimenti. Sentimenti destinati a diventare, proprio grazie alle sue composizioni, l’atmosfera emotiva e sentimentale di una intera generazione di europei ormaibattezzati Romantici. Artisti, letterati e filosofi hanno trovato in Chopin una bandiera musicale. Da sempre dedito principalmente al pianoforte, Chopin non scrive quasi che per questo strumento soltanto.
Il concerto della giovane pluripremiata pianista polacca Zofia Lalak propone un programma di brani di grande significato simbolico nella vita di Chopin, passando dalle atmosfere squisitamente romantiche di uno dei suoi Notturni più celebri, l’op. 48 no 1, per giungere a quella Sonata n. 2 op. 35 la cui celebre “Marcia funebre” fu scelta dallo steso autore per essere eseguita assieme ad altre composizioni in occasione del suo funerale, prima della tumulazione al Pere Lachais di Parigi e prima che il suo cuore fosse trasportato a Varsavia, nella Chiesa di Santa Croce dove sta dal 17 ottobre del 1849.
“Il concerto della giovane pianista polacca – spiega Monica Zioni, Assessore alla Cultura e al Turismo di Alassio – porta Alassio al centro di un evento di caratura mondiale come la celebrazione dei duecento anni dalla nascita del grande compositore definito il poeta del pianoforte”. “Zofia Lalak porta nella sua musica i toni e gli accenti appassionati, lirici e drammatici del connazionale Chopin - spiega il critico Nicola Davide Angerame – creando un concerto che attraversa l’universo prospettico delel composizioni del più importante interprete del panismo romantico”.
In effetti, la Polacca op. 53 è considerate come l’Eroica di Chopin, dove il genere della danza nazionale polacca d’origine popolare viene reinterpetato come un’appassionata trasfigurazione cavalleresca con l’aggiunta di un’inclinazione nostalgica, quella nei confronti della patria perduta che sarà sempre presente in Chopin, pur essendo Parigi la sua città adottiva, là dove trova affermazione e successo e dove spende abbondante denaro fino a rimanere povero. Nella metropoli del XIX secolo, Chopin stringe amicizia con Eugene Delacroix, che lo ritrae in un dipinto ora conservato al Louvre. Ascolta e ammira Vincenzo Bellini, frequenta i teatri d’opera, lui che non scriverà mai un melodramma in vita sua. Eppure sarà colui che attraverso il pianoforte tradurrà meglio di chiunque altro la modernità in arrivo, accompagnata da quella tempesta interiore, appassionata e disperata, che diverrà il tratto distintivo dell’uomo moderno, come spiegano bene i brani i programma nel concerto di Zofia Lalak e che il poeta maledetto Charles Baudelaire non esiterà a definire come: “Musica leggera e appassionata che somiglia a un brillante uccello volteggiante sugli orrori dell'abisso”.
Una vita complessa, controversa, quella di Chopin, in lui avremmo visto un uomo apparentemente debole, timido, riservato, fragile, magrissimo, occhi pallidi. Meno di un metro e sessanta di statura, quarantacinque chili di peso. Un uomo complesso quanto intimamente malinconico, un uomo che scelse la musica, e il piano come forma di espressione dei suoi sentimenti. Musicista "romantico" per eccellenza, elegge la malinconia a sentimento creativo assoluto, per definire una musica che anticipa le armonie di Wagner e le delicatezze di Debussy, che alterna le luci lugubri di una esistenza da apolide in preda ad innamoramenti finiti male come quello con la contessa Maria Wodzinska prima e poi con la scrittrice femminista e socialista Gorge Sand, dal cui abbandono non si riavrà più.

La 37a edizione della prestigiosa Berlin Marathon,ha visto ai nastri di partenza una nutrita rappresentanza della Società sportiva Runners Loano

La 37a edizione della prestigiosa Berlin Marathon, che si è svolta nel passatofine settimana, ha visto ai nastri di partenza una nutrita rappresentanza della Società sportiva Runners Loano. Per le strade della capitale tedesca gli atleti loanesi hanno dato battaglia contendendo posizioni di prestigio ai tanti specialisti accorsi da ogni parte del mondo.
I migliori tempi sono stati ottenuti dal segretario del sodalizio loanese Giacomo Bollorino (3h 11' 40''), da Roberto Maurizio (3h 13' 33'') e da Maurizio Poggi (3h 14' 46'').
Prosegue così la tradizione che vuole i Runners presenti alle maggiori corse podistiche internazionali con l'obiettivo, tra l'altro, di portare il nome di Loano in giro per il mondo.

Papi & Papy arte espositiva

Sabato 2 ottobre alle ore 16.00 si inaugura nel Borgo di Calcata la nuova stagione espositiva dello spazio espositivo “l’arte è …” con una mostra assai singolare: “Papi & Papy”.
Luigi Ballarin, Gerardo Di Salvatore e Lughia, presentano lavori dedicati ai sei papi che hanno accompagnato la loro generazione insieme a opere che raffigurano quello che, nella stessa Italia dei Papi, è il massimo rappresentante del potere mediatico, propagatore della nuova fede del consumo.
Dopo “Noi diversi” e “Sopraffactions”, questo è il terzo progetto che, a cura di Giuseppe Salerno, vede i tre artisti insieme.
I poteri spirituale e temporale, finalizzati nelle società democratiche a far evolvere il pensiero e indirizzare i comportamenti nel nome del bene individuale e dell’interesse collettivo, sono stati custodi, nel passato, di quei valori comportamentali e morali lungamente ritenuti sani e duraturi.
Quanti però sono nati nella seconda metà del secolo scorso hanno sin qui attraversato decenni caratterizzati da trasformazioni senza fine, dove tutto sempre più è votato all’impermanenza. Venendo a mancare in questo incessante divenire ogni punto fermo del passato, decadono i valori ad essi relativi e mentre la famiglia, il partito, lo Stato e altre aggregazioni si sfaldano, avanzano unioni fluide, occasionali, determinate dagli andamenti del momento. Come mai sarebbe accaduto prima, la stessa Chiesa, per l’allungarsi della vita umana e per il capillare diffondersi dei mezzi radiotelevisivi, si è mostrata in modo continuativo e ravvicinato agli occhi della medesima generazione attraverso un succedersi di papi che nella loro profonda diversità hanno sottratto l’immagine del sommo rappresentante della fede all’idea astratta ed immutabile che l’aveva accompagnata nei secoli, restituendola alle umane fragilità.
In questo venir meno di solidità è il potere mediatico a porsi al di sopra d’ogni cosa, ad ammantare l’esistente e a farsi paladino della nuova dilagante religione planetaria: il consumismo, il cui messaggio muove innumerevoli schiere di adepti nei centri commerciali, “cattedrali” del terzo millennio
A questo mondo in divenire rivolgono la loro attenzione Luigi Ballarin, Gerardo Di Salvatore e Lughia che, nell’interpretare le figure dei sei papi che ne hanno accompagnato l’esistenza, non tralasciano di rappresentare la figura oggi massimamente emblematica, nella stessa terra dei Papi, di quel potere mediatico propagatore della nuova fede.
Giuseppe Salerno

25 E 26 SETTEMBRE SUPER 9 DI CASTIGLIONE DEL LAGO

Un altro fine settimana molto positivo, quello appena trascorso per il Master Sanremo, formazione di Calcio Tavolo (l’evoluzione del Subbuteo) al torneo ‘Super 9’ di Castiglione del Lago (in provincia di Perugia). Nel torneo a squadre c’è stato l’esordio in maglia biancoazzurra per il romano Gigi Barone, sui tavoli insieme a Gianfranco Calonico, Carlo Alessi, Alessandro Arca, Claudio Dogali e Gianfranco Mastrantuono). In un girone a 4 squadre i matuziani hanno passato il turno con il secondo posto, battendo Ferrara e CCT Roma B. La sconfitta contro i padroni di casa di Rieti ha portato i matuziani al quarto di finale contro la squadra che ha poi vinto il torneo, Perugia (Campione d’Italia in carica). Buona la partita dei sanremesi, che hanno venduto cara la pelle, ma si sono dovuti arrendere.
Alla domenica il Master conquista nuovamente ottimi risultati. Nel torneo ‘Open’ Gianfranco Calonico ha sfiorato l’impresa di battere il perugino Massimiliano Nastasi, azzurro ed uno dei fuoriclasse nazionali. Dopo essere approdato ai quarti di finale, il miglior giocatore di tutta la Liguria, era in vantaggio a pochi secondi dal termine. E’ stato raggiunto nel finale e poi battuto ai supplementari. Davvero una prestazione straordinaria ma sfortunata. Nel torneo ‘Veteran’, Carlo Alessi coglie la sua seconda vittoria in un torneo ‘Super 9’ (dopo quello di Ferrara dello scorso anno). Un vero e proprio ‘filotto’ di vittorie, 5 in altrettanti incontri. Nello stesso torneo, Claudio Dogali si ferma in semifinale solo ai tiri piazzati contro Santanicchia, poi battuto da Alessi all’ultimo atto (2-1). Buona prestazione di Gianfranco Mastrantuono: dopo un inizio titubante supera il turno ma viene fermato ai quarti dal compagni Dogali (1-2). Più sfortunata la prestazione di Alessandro Arca che, dopo l’eliminazione nel girone di qualificazione, si toglie però la soddisfazione di vincere il torneo di ‘Consolazione’.

Sanremo capitale del Tango. Dall’1 al 3 ottobre la seconda edizione del “Festival del Tango” 2

PROGRAMMA
E’ disponibile sul sito www.festivaldeltango.it dove è possibile trovare anche pacchetti e convenzioni per l’ospitalità.
Nel dettaglio:
Venerdì 1° ottobre
- Ore 17.30/19, Lezioni di tango nelle sale del Nyala Suite Hotel
- Ore 19, /22, Milonga de la tarde a cura di Imperia Tango presso il teatrino della Società Operaia. Dj Maurizio Lavagna “Hugo” e Céline Dévèze
- Ore 20.30, Anteprima del film “Ad occhi chiusi” presso il Cinema Ariston
- Ore 22.30/04, Milonga de Bienvenida con ronda dei maestri e con dj La Ros presso il Roof del Teatro Ariston.
Sabato 2 ottobre
- Ore 12/13.30, Seminario di Chacarera a cura di Noemi Wolfsdorf e Emilio Cornejo nelle sale del Nyala Suite Hotel
- Ore 14/19.30, Lezioni di tango nelle sale del Nyala Suite Hotel
- Ore 19/22, Milonga de la tarde con dj Giacomo Bombonato presso la sala Biribissi del Casinò di Sanremo
- Ore 22.30/04, Milonga de Gala con esibizione dei maestri e dj Damian Boggio presso le sale del Casinò di Sanremo. Durante la serata sfilata di moda a cura di Scrabble by Noemi.
Domenica 3 ottobre
- Ore 14/19.30, Lezioni di tango nelle sale del Nyala Suite Hotel
- Ore 17.30/18.30, Concerto del pianista e compositore Miguel Angel Barcos presso il Teatro del Casinò
- Ore 18.30/19.30, Divertissement: "Tutto quello che avreste sempre voluto sapere sul Tango e non avete mai osato chiedere". Dedicato agli uomini ma aperto anche alle donne.
Con Alessandro Bergallo, Pasquale Bloise e con la partecipazione di Dolores Custo, presso il Teatro del Casinò
- Ore 19.30/24, Aperitango de Despedida con dj Alfredo Petruzzelli presso il ristorante Asmara del Nyala Suite Hotel
“Il programma della seconda edizione del Festival è ricco e adatto proprio a tutti – conclude Stefania Bertini - anche ai cittadini e ai turisti di Sanremo che si accostano con curiosità a questo mondo e che auspichiamo partecipino numerosi. Grazie ai moltissimi eventi collaterali aperti al pubblico, l’intera città si calerà in un’atmosfera magica”.
EVENTI COLLATERALI
L’evento collaterale di spicco, pensato anche per chi non balla ma ama le suggestioni musicali e teatrali del tango, è l’attesissimo appuntamento di domenica 3 ottobre presso il Teatro del Casinò: dalle 17.30 si svolgeranno due ore di intrattenimento con due spettacoli, uno di seguito all’altro (costo 12 euro).
Poesia e musica sono i contenuti di un concerto in cui il pianista e compositore Miguel Angel Barcos e la straordinaria cantante Ana Karina Rossi racconteranno, tra note e parole, la poetica del tango, la storia, le curiosità. A seguire, un inedito e irriverente divertissement sul tango con Alessandro Bergallo accompagnato dalla coppia di ballerini Pasquale Bloise e Marcella Oppezzi. Dubbi, riflessioni, spunti ironici e nuove scoperte sul tango viste da chi tenta di approcciarsi a questo mondo ma ancora lo guarda da fuori, contaminato dalle paure che lo accompagnano nella vita quotidiana.
E ancora venerdì 1° ottobre, alle ore 20.30, presso il Cinema Ariston, proiezione in anteprima per il Nord Ovest del film documentario sul tango “Ad occhi chiusi”, una produzione italiana con la Regia di Simonetta Rossi (costo 7 euro). Il film vuole spiegare come nasce la passione per il tango e cosa rappresenta per tutti coloro che non solo il tango lo danzano ma lo vivono. La stessa sera, inoltre, durante la milonga presso il Roof del Teatro Ariston, tutti i fotografi appassionati potranno partecipare al concorso fotografico “Tango, perché…”. In palio, la pubblicazione di un volume edito dalla casa editrice Liberodiscrivere con le migliori fotografie scattate nel corso della serata.
Sabato sera (2 ottobre), la meravigliosa sala Giò Ponti del Casinò sarà teatro di un’imperdibile serata di gala con esibizioni dei grandi maestri argentini ospiti al Festival. Si svolgerà anche la sfilata di moda di abiti da tango realizzati da Scrabble by Noemi che presenterà in anteprima la sua collezione “Mariposita”.
Inoltre, nelle Sale d’Arte del Nyala Suite Hotel, sarà allestita "Milonga Brava", un’esposizione di fotografie realizzate da Giampiero Corbellini (“Libero di scrivere” ha pubblicato anche l’omonimo libro).
Gian Piero Corbellini, nato nel 1957, fotografa dal 1977 e dal 1981 condivide la sua passione con gli amici del circolo fotografico 36° Fotogramma. Ha esposto in mostre personali e collettive, ha pubblicato su “Photo”, sul catalogo Nikon Photo Contest International 1998/99, sul libro ABB “Life around ABB”, sul libro “A Ritmo di Jazz”. Alcune sue immagini sono state pubblicate sulla copertina del CD “Naked” del gruppo jazz Naked Quartet. Da sempre legato fotograficamente al mondo della danza, ha seguito la compagnia Arbalete e il gruppo Alyat Danza e si è accostato al mondo del tango nel 2003. Questo lavoro è stato selezionato ed esposto nel 2006 ai Rencontres Internationales de la Photographie (Arles). Negli ultimi tempi la sua ricerca fotografica si è indirizzata verso il paesaggio urbano ed il mondo del Jazz, collabora inoltre con il Festival Internazionale di Poesia e con l’associazione Jazzlighthouse.
Infine, il Festival del Tango prevede la presentazione del progetto “La Rosa del Tango di Sanremo” in collaborazione con A.N.G.A (Associazione Italiana Giovani Agricoltori di Sanremo) e UCFlor. I floricoltori di Sanremo e, in particolare l’A.N.G.A. (Associazione Nazionale Giovani Agricoltori di Sanremo), aderiscono alla manifestazione con allestimenti speciali che valorizzano le rose di Sanremo nell’ottica di sviluppare con Edu.Re e le istituzioni locali un progetto volto a promuovere anche in questa importante nicchia di mercato, tipicamente culturale, la produzione dei fiori del territorio e della rosa, fiore simbolo del tango.

Sanremo capitale del Tango. Dall’1 al 3 ottobre la seconda edizione del “Festival del Tango”

Dopo il successo dello scorso anno, dall’1 al 3 ottobre torna a Sanremo il Festival del Tango, la grande kermesse di musica, spettacolo ed eventi che offre al pubblico dei “tanghero” – ma non solo! - un viaggio indimenticabile tra danza, cinema, concerti, fotografie e libri.
Organizzato in occasione del bicentenario dell’indipendenza dell’Argentina da Edu.Re con la collaborazione di Nyala Wonder Travel, il Festival del Tango ha il patrocinio del Comune di Sanremo, della Regione Liguria e del Consolato Generale della Repubblica Argentina a Milano.
“Quest’edizione - dichiara l’ingegnere (foto) Igor Varnero (Nyala Wonder Travel) - registra molte prenotazioni e richieste di informazioni provenienti persino da paesi stranieri, primo fra tutti il Giappone. Seguono Francia, Svizzera, Australia, Ucraina e Olanda. Siamo molto soddisfatti di questo interesse, perché è un chiaro segnale di come il Festival del Tango rappresenti un’occasione di promozione davvero unica per la nostra città”.
La seconda edizione del Festival si svolgerà in location di grande impatto e fascino che fanno grande la tradizione di Sanremo: il Roof del Teatro Ariston, noto in tutto il mondo per il “Festival della Canzone Italiana” e la Sala Giò Ponti del Casinò (qui si terrà la festa di gala per tutti gli iscritti alla manifestazione), luogo ideale per ricreare un’atmosfera simile a quella della famosa Confiteria Idéal di Buenos Aires in cui si esibiscono i più grandi maestri di tango.
“Quest’edizione - dichiara Stefania Bertini, (foto) organizzatrice e direttrice artistica del Festival –vanta un cast d’eccezione, grande tecnica, forza espressiva e competenza musicale, capaci di riunire tradizione e caratterizzazione. Artisti affermati in tutto il mondo e talenti contemporanei offriranno ad un pubblico nazionale ed internazionale una visione d’insieme dell’immagine più reale di Buenos Aires e del “fenomeno tango” così come si propone ai nostri giorni”.
I maestri di tango che partecipano a quest’edizione sono Diego Riemer “el Pajaro” e Mariana Dragone, Alejandro Larenas e Marisol Morales, Mamiè Sancy e Pipe Zarzar.

Premio Mario Novaro a Boris Biancheri

Il 1 ottobre 2010 alle 18 a Ventimiglia presso Villa Hanbury, cerimonia di consegna del Premio Mario Novaro per la Cultura Ligure a Boris Biancheri. (nella foto con la giornalista E.Barbarotto)
Padrini della cerimonia il Prof. Mauro Giorgio Mariotti Direttore dei Giardini Botanici Hanbury, il Prof. Giorgio Bertone, docente di letteratura italiana all’Università di Genova, l’Ambasciatore Maurizio Moreno, Presidente dell’ International Institute of Humanitarian Law.
Boris Biancheri è nato a Roma il 3 novembre 1930, da famiglia ligure per parte di padre e russa per parte di madre. Ha avuto un’infanzia romanzesca passata a Roma tra gli esuli russi amici della madre. Ha studiato nella capitale, dove si è laureato in Giurisprudenza nel 1953.
Nel 1956 è entrato nella carriera diplomatica, dapprima nel Gabinetto del Ministro Gaetano Martino, poi in Grecia e in Francia. È stato Ambasciatore italiano a Tokyo, a Londra e a Washington.
Come Direttore generale degli affari politici del Ministero Affari Esteri è stato negoziatore italiano del Trattato di Cooperazione Politica europea in vista della stesura del Trattato di Maastricht.
Terminata la carriera diplomatica, dal 1997 è stato presidente dell’ANSA e dal 2004 al 2008 Presidente FIEG. È editorialista del quotidiano «La Stampa» e membro della Fondazione Italia USA. Attualmente è Presidente dell’Istituto di Studio di Politica Internazionale (ISPI) di Milano.
Autore di narrativa con L’ambra del Baltico: carteggio immaginario con Giuseppe Tomasi di Lampedusa (Feltrinelli 1994), Il ritorno a Stomersee: tre racconti consolari (Feltrinelli 2002), Il quinto esilio (Feltrinelli 2006), e di saggistica con Accordare il mondo-La diplomazia nell’età globale (Laterza 1999), Il nuovo disordine globale. Dopo l’11 settembre (Università Bocconi Editore, 2002). Boris Biancheri è sposato con Flavia Arzeni e ha due figli. È un appassionato lettore, i suoi autori preferiti sono, come ama dire, esuli: Nabokov e Brodsky; è scrittore, cultore di musica e pianista jazz.
Con la Liguria, dove torna volentieri, ha un legame profondo, è testimone della sua trasformazione ma non nostalgico “laudator temporis acti”; ne ha osservato il passaggio da terra di ulivi a terra di intensa floricoltura, a meta di turismo. Non ha rimpianto per il passato, infatti dice “con 21 traslochi alle spalle essere nostalgico sarebbe una tragedia”.
Una rondine in ceramica, modellata da Umberto Piombino, a riproduzione del logo della Fondazione e montata su una base di olivo è il Premio che l’architetto Maria Novaro, Presidente della Fondazione Novaro, consegnerà a Boris Biancheri nella suggestiva cornice dei giardini Hanbury con questa motivazione:
“A ricordo dei molteplici interessi del personaggio a cui è intitolato, il Premio Mario Novaro è destinato ogni anno, dal 1991, a una personalità, nata o attiva in Liguria, che con la sua opera abbia esaltato i valori della cultura in qualsivoglia forma o linguaggio espressivo.
La scelta di assegnare il Premio, per il 2010, a Boris Biancheri prende in considerazione le varie attività nelle quali il personaggio si è distinto: la diplomazia, il giornalismo, la scrittura, portando nella società una cultura viva e attuale sotto differenti aspetti e angolazioni, un’eredità che discende dalle sue origini nell’estremo Ponente ligure. Va infatti ricordato che Boris Biancheri, ancorché romano di nascita, è stato ed è tuttora molto legato alla terra da cui proviene la sua famiglia.
Terra che ha infatti dato i natali ad un suo illustre antenato, Giuseppe Biancheri, che, dopo aver ricoperto altri prestigiosi incarichi, fu presidente della Camera dei Deputati al tempo del neonato Regno d’Italia.
Non per caso «La Riviera Ligure» (allora «di Ponente»), edita dai Novaro per la Ditta Sasso, riservava nel 1896 alla figura di Biancheri un dettagliato articolo accompagnandolo con l’immagine della casa di famiglia a Ventimiglia: «una casa modesta che non ricorda certo il fasto di dubbia origine di cui si circonda più d’un uomo politico famoso»”.
Il Premio Mario Novaro per la Cultura Ligure giunge oggi alla XX edizione. Dalla sua istituzione lo hanno ricevuto: Ligustro (Giovanni Berio, 2009), Giuliana Traverso (2008), Umberto Albini e Vico Faggi (2007), Eugenio Carmi (2006), Massimiliano Damerini (2005), Lucio Luzzatto (2004), Giuliano Montaldo (2003), Edoardo Sanguineti (2002), Enzo Maiolino (2001), Elena Bono (2000), Ivo Chiesa (1999), Vittorio Gassman (1998), Francesco Biamonti (1997), Renzo Piano (1996), Teatro della Tosse (1995), Luciano Berio (1994), Beatrice Solinas Donghi (1993), Alessandro Fersen (1992), Emanuele Luzzati (1991).
La Fondazione Mario Novaro, è un ente riconosciuto dal Ministero per i Beni e le Attività culturali e dalla Regione Liguria, nato, per la volontà degli eredi e di un gruppo di docenti dell'Università genovese, allo scopo di valorizzare il lascito intellettuale dell'imprenditore onegliese Mario Novaro, direttore della rivista «La Riviera Ligure», e di proseguirne le iniziative a favore della cultura ligure del Novecento.
La Fondazione attua il proprio compito istituzionale attraverso la realizzazione di incontri, mostre, convegni e l'edizione di testi. Nello svolgimento dell'attività ha occasione di collaborare con Enti locali, Atenei e varie istituzioni nazionali ed internazionali. Di questo mutevole lavoro culturale, la Fondazione dà rendiconto attraverso i "notiziari" regolarmente pubblicati in appendice ai quaderni quadrimestrali, che hanno ripreso la vecchia testata novariana.
www.fondazionenovaro.it

Giovedì 30 settembre, Loano non solo mare

Giovedì 30 settembre, Loano non solo mare, il programma di escursioni curato dalla Sezione Loanese del C.A.I. con il contributo e il patrocinio del Comune di Loano, propone una passeggiata sulla panoramica cima posta sul crinale che unisce il Monte Carmo alla rocca dell'Abbazia di S. Pietro. La partenza dell’itinerario a piedi è dal giogo di Toirano (mt 810). Da qui si raggiungerà la fontana del Curnà, e proseguendo per antichi e dimenticati sentieri, si risalirà dapprima alla diroccata Ca du Fò (Casa del Faggio) e poi alla cima del Monte Ravinet. Infine, per tracce di sentiero, si scenderà all'Abbazia di San Pietro ed alla successiva mulattiera che ricondurrà al Giogo di Toirano.
La partenza è alle ore 8 e per percorrere l’intero itinerario saranno necessarie circa quattro ore.
Il punto di ritrovo è il lato mare della Via Aurelia nei pressi del passaggio a livello della Torre Pentagonale.
I partecipanti alle passeggiate si troveranno senza che sia necessario alcun preavviso nei giorni indicati nel programma, possibilmente con auto propria all’ora indicata.
Le passeggiate guidate sono totalmente gratuite e sono praticabili da tutti, a qualunque età. È obbligatoria l’assicurazione infortuni che per chi non è socio C. A. I. è di euro 3,00.
E’ invece obbligatoria l’iscrizione per l’escursione di Giovedì 7 Ottobre p.v. (partenza ore 8,30). La passeggiata nella Val Neva, prevede la sosta a Cerisola, dove si potrà gustare la cucina tipica, presso il locale Circolo Acli.
Le prenotazioni sono aperte fino al 6 ottobre al numero tel. 019 673 115 - cell. 347 411 4958.
Descrizione dell’itinerario a cura di Beppe Peretti, accompagnatore di escursionismo del CAI di Loano

Assemblea ordinaria di apertura del Lions Club Sanremo Host


Giovedì 23 settembre, si è svolta l'assemblea ordinaria di apertura del Lions Club Sanremo Host, sotto la presidenza di Vincenzo Benza. Numerosi i soci che hanno partecipato alla serata, organizzata nell'accogliente e rinomato ristorante G & G Da Gianni & Gianna, situato nel centro di
Sanremo,di fronte all'ex stazione di Sanremo. Il Cerimoniere del Club avv.Luca Spada, dopo aver salutato tutti soci presenti e fatto aprire ufficialmente la serata dal Presidente del Lions Club Sanremo con un colpo di Campana, ha invitato il neo socio Emanuele Ghirighelli a leggere il codice dell'Etica Lionistica. Il Cerimoniere ha quindi presentato le autorità lionistiche presenti al tavolo d'onore, Vincenzo Benza (Presidente del L.C.Sanremo Host, Piero Orso Past-president, Mario Berardi 1° Vicepresidente e presidente designato 2011-2012, Piero Semeria tesoriere del Club e Piero Pieroni presidente del Comitato soci. L'assemblea ordinaria di apertura, è una delle serate più importanti per i soci del club, in quanto il Presidente illustra programma e il calendario che sarà organizzato durante il suo anno sociale, e il tesoriere comunica il bilancio consuntivo dell'anno trascorso, presentando anche quello provvisorio di competenza per l'anno sociale 2010-2011. Nonostante fosse una serata di lavoro, la sig.ra Gianna chef e titolare con il marito Gianni del ristorante G&G, hanno fatto apprezzare e gustare ai soci del Lions, non solo un'ottimo e ricco antipasto di pesce, ma anche una sana genuina cordialità e disponibilità nell'accogliere e riservare la sala ristorante per la prima riunione del Lions Club Sanremo Host. Al termine della cena, il presidente Vincenzo Benza, dopo aver salutato il consiglio direttivo e tutti i soci presenti, ha ricordato la bella " Serata d'Estate", organizzata al ristorante del Circolo del Golf il 17 luglio scorso, dove era stato presentato il DVD con la registrazione dello spettacolo "La Corrida", organizzato da Oriana Ragazzo e da alcuni soci a favore del service benefico per Marzia(ndr la ragazza sanremese che ha subito un tragico incidente a Santorini in Grecia), ha quindi presentato il calendario e le attività che saranno programmate sotto la sua presidenza nel 2010 e nel 2011:
- giovedì 21 ottobre incontro con Don Andrea Gallo; venerdì 29 ottobre Intermeeting con il L.C.Matutia con gli ospiti Matteo Marzotto e Eugenio Magnani; giovedì 18 novembre relazione del socio dott. Walter Vacchino(dal 1960 gli spettacoli dell'Ariston a Sanremo); venerdì 3 dicembre serata dedicata alla Charter del Club(55°anniversario di fondazione del Club 1955-2010); 20 gennaio 2011 il socio Luca Fucini presenterà la relazione "1861/2011 Sanremo nell'Unità d'Italia personaggi ed eventi"; giovedì 10 marzo visita del Governatore Carlo Calenda; sabato 26 marzo Intermeeting con il L.C. San Miniato dove sarà proiettato "La storia del Corso Fiorito" un documentario di Roberto Pecchinino; giovedì 7 aprile, il club avrà come ospite il regista e documentarista di Geo&Geo Piero Farina; venerdì 6 maggio incontro con Daniela Rossi Psicologa/scrittrice dove presenterà "Relazione genitori e figli nell'età dell'adolescenza"; venerdì 20 maggio Meeting con i Leo; domenica 5 o 12 giugno, il comitato dei Lions Motociclisti, organizzeranno un motoraduno a cui parteciperanno numerosi centauri Lions provenienti da molte regioni d'Italia, sono previste delle visite guidate a Notte Dame de Fontaines, a Villa Grock con cena sociale all'Hotel Corallo di Imperia; giovedì 23 giugno il consueto passaggio delle consegne. Apprezzato con un grande applauso per l'impegno del Presidente Benza nel preparare il ricco calendario dell'attività sociale del Club. Il Presidente ha quindi dato la parola al tesoriere Piero Semeria che con l'ausilio di elaborati grafici, ha illustrato il bilancio consuntivo e
comunicato quello provvisorio. Prima di concludere la serata, il presidente Vincenzo Benza, ha invitato i soci a dare il loro contributo, non importa quanto grande sia, perché anche una piccola collaborazione, riuscirà a realizzare grandi cose, e chiudendo la serata ha ricordato le parole di Madre Teresa di Calcutta - "Quello che Noi facciamo è solo una piccola goccia nell'oceano, Ma se non lo facessimo l'oceano avrebbe una goccia in meno"
Roberto Pecchinino