sabato, ottobre 31, 2009

PER LA PRIMA VOLTA IL CIBO ALLEGATO AI LIBRI Cibo Libro: Libri da gustare cibi da leggere

Domenica 01 Novembre 2009 dalle ore 13,00 alle ore 14,00A LIBRIDINE TUTTANTICO Fiera di Genova nello spazio BerioCafè Live in Fiera Antonello Cassan editore di Liberodiscrivere® propone un nuovo progetto editoriale: La collana Cibo Libro® - Libri da gustare cibi da leggere. Liberodiscrivere®, con la collana “Cibo Libro®” - Libri da gustare cibi da leggere, unisce, al sapore della lettura, un alimento di qualità, sicuramente biologico e di elevato contenuto culturale.Il lettore degustatore potrà scegliere diversi abbinamenti. Libri per adulti o per bambini abbinati a vasetti di marmellata (350 gr. 70% frutta biologica) di lamponi, ribes, mirtilli , more, fragole. Prodotti biologici, particolarmente raffinati ad alta valorizzazione del territorio, saranno abbinati ai libri degli autori di Liberodiscrivere®.Il territorio di riferimento, in questa prima proposta, è Ponte in Valtellina Sondrio, il produttore delle marmellate è MielErini e sede di Area Liberodiscrivere Valtellina direttore Claudio Franchetti.Il costo di ciascuna confezione, marmellata più libro, è di 10 euro. Questa collana, per avere un basso prezzo di vendita privo di costi di marketing e distribuzione, non è soggetta a passaggi commerciali ed è reperibile esclusivamente presso l’editore, presso il produttore dell’alimento abbinato o su www.Liberodiscrivere.it I cibi libri possono essere acquistati anche nella libreria virtuale dell’editore www. Liberodiscrivere.it Questo esordio della collana anticipa una delle importanti operazioni culturali a livello nazionale che Liberodiscrivere®, realizzerà per festeggiare i 10 anni nel 2010. Ricordiamo inoltre che Liberodiscrivere®, nel rispetto dell’ambiente edita i libri su carta ecologica dal 2000.

Emergenza rifiuti: Sanremo come Napoli?

GIOVEDI 5 NOVEMBRE 2009 alle ORE 21:00 presso la FEDERAZIONE OPERAIA SANREMESE VIA CORRADI 47 SANREMO si svolgerà l'incontro su: EMERGENZA RIFIUTI:
SANREMO COME NAPOLI O COME NOVARA?
Interverranno Ing. Paolo Pepe, Presidente ATO Rifiuti Novarese :"Novara, 105.000 abitanti, 72% di raccolta differenziata" Ing. Fabio Tomei (C.A.R.P.): "chiudere il ciclo senza incenerimento: l'esperienza di Vedelago". Per chi non crede che possiamo raggiungere alti livelli di raccolta differenziata, perchè è costoso, perchè siamo una grande città, perchè è impossibile.
Novara : 105.000 abitanti.
72% di raccolta differenziata.
riduzione dei rifiuti prodotti
riduzione della tassa rifiuti
aumento dell'occupazione
come hanno fatto??
GIOVEDI 5 NOVEMBRE 2009 CE LO VERRANNO A SPIEGARE.

RN MEDITERRANEA IMPERIA, UNA VITTORIA CON IL CUORE

Emozioni a raffica alla Cascione di Imperia dove la Rari Nantes Mediterranea, nella terza giornata della A1 femminile, si impone per 10-9 sulla Yamamay Varese al termine di una partita non bellissima esteticamente ma giocata con grande cuore e determinazione.Davanti alle lombarde le imperiesi partono bene, portandosi due volte in vantaggio (Risivi e Pomeri) ma venendo sempre riagguantate dalle avversarie. Dalla metà del primo periodo una serie di errori (incluso un rigore fallito dalla Risivi) ed alcune ingenuità difensive permettono alle lombarde di andare in fuga, fino al 2-5 con il quale si va alla prima pausa. La rimonta della Mediterranea inizia nel secondo quarto nel quale, al botta e risposta tra Pomeri e Rambaldi e dopo aver fallito un altro rigore con la Stieber, la Rari Nantes grazie a Carrega e Risivi, mette a segno un parziale di 3-1 che la riporta ad una sola lunghezza dalle varesine. Il black out più preoccupante avviene al rientro in vasca dopo l’intervallo lungo. La Yamamay va in gol tre volte e la Risivi esce per raggiunto limite di falli. Sotto nel punteggio per 5-9, con la giocatrice romana fuori causa e Giulia Emmolo costretta in tribuna per un turno di squalifica, la Mediterranea si riorganizza e si trasforma. Giulia Gorlero blinda la sua porta e l’attacco inizia a girare a mille. Segnano Bencardino, Pomeri, Drocco e Gloria Gorlero e il tempo si chiude con il parziale di 4-3 che vale il pareggio prima degli ultimi 8’ di gioco.Su entrambi i fronti il quarto conclusivo è dominato dalla tensione, dalla fatica, dal desiderio di vincere e dalla paura di perdere. Ne nasce uno scontro equilibratissimo nel quale ogni errore può costare carissimo. La rete decisiva arriva a 1’54 dalla sirena finale. Francesca Pomeri si incarica di tirare il terzo rigore assegnato all’Imperia. Dopo i due precedenti errori delle sue compagne la giovanissima marchigiana non si fa condizionare e trasforma l’opportunità in gol, quel gol preservato fino alla conclusione e alla conquista di tre punti che, dopo il sudatissimo successo, valgono alla Rari Nantes un significativo balzo in classifica.La Rari Nantes Mediterranea tornerà in acqua alla Cascione mercoledì prossimo 4 novembre alle 19,30 per il quarto turno di campionato. Ospite sarà la Diavolina Nervi.
Questo il tabellino dell’incontro.
RN MEDITERRANEA IMPERIA-YAMAMAY VARESE 10-9 (2-5, 3-1, 4-3, 1-0)
RN Mediterranea Imperia: Giulia Gorlero, Amoretti, Borriello, Gloria Gorlero 1, Stieber, Carrega 1, Maggio, Russo, Risivi 2, Bencardino 1, Drocco 1, Pomeri 4 (1 rig.), Solaini n.e. All. Marco Capanna.Yamamay Varese: Van der Mejden, Perego, Roberta Motta, Verde, Vettorello 1, Repetto, Fantasia 4, Cantone, Vitale, Rambaldi 1, Mendoza 1, Favini, Silvia Motta 2 (1 rig.). All. Jacopo Bologna Arbitro: Luca Bianco Note: superiorità numeriche: Imperia 6 su 11 (più un rigore realizzato e due falliti), Varese 3 su 10 (più un rigore realizzato). Uscite per limite di falli: Risivi a 2’52” del 3° t., Vettorello a 0’18” del 3° t. Repetto a 2’42” del 4°t. Espulso l’allenatore della Yamamay Jacopo Bologna a 0’01” del 3°t. Spettatori circa 400.

LA RARI NANTES CARIGE IMPERIA VINCE LA SUA PRIMA PARTITA IN A1 Storico successo per 12-8 nella vasca di Sori

È bastato attendere la seconda partita della stagione, dopo la sconfitta con la Pro Recco e il rinvio dell’incontro con il Brixia, perché la Rari Nantes Carige potesse assaporare la gioia dei primi tre punti in A1. A Sori la Rari Nantes ha giocato un’ottima partita, dominando il primo quarto, soffrendo ma contenendo la rimonta nei due tempi centrale e poi fuggendo via nell’ultima frazione di gioco.L’approccio è stato ottimo, con la Carige capace di portarsi già avanti di tre gol dopo 2 minuti e mezzo dal fischio d’inizio e di confezionare un 5-1 iniziale che ha costretto il Sori a spendere tutte le sue energie nel tentativo di rimontare. Sono così arrivati i due parziali centrali, conclusisi con i parziali di-21 e 3-1 per i padroni di casa, che hanno riportato il Sori al -1 (6-7) con il quale si è andati all’ultimo quarto. Notevole il turn over in acqua adottato da Stefano Piccardo, in modo da avere tutti i giocatori ancora pieni di energie per il quarto tempo, rivelatosi poi quello decisivo.Negli ultimi 8’ l’Imperia è ripartita alla grande e, dopo un botta e risposta nei primi minuti, le tre reti firmate da Washburn, Carrega e Nossek, hanno nuovamente scavato un margine di tutta sicurezza, conservato nel finale fino a chiudere su un netto 5-2 l’ultimo quarto e con un significativo ed incoraggiante 12-8 l’intero incontro“Abbiamo difeso bene in inferiorità numerica – ha affermato Piccardo – ed attaccato con efficacia ad uomo in più. Abbiamo commesso qualche errore di troppo e su quello dovremo lavorare. È una vittoria importante che ci carica in vista dei prossimi incontri e dell’intero campionato. Abbiamo ancora alcuni giocatori alla ricerca della forma ottimale e questo miglioramento potrebbe permetterci di crescere ancora”.La Rari Nantes Carige Imperia tornerà in acqua sabato prossimo, 7 novembre, alla Cascione contro il Nervi.
Questo il tabellino dell’incontro.
RN SORI-RN CARIGE IMPERIA 8-12 (1-5, 2-1, 3-1, 2-5)
RN Sori: Vio, Ravina, Cotella, Van Der Meer 2, Ercolano, Luongo, Giorgi 2, Marziali 2, Herceg, Basic 1, Nora 1, Parisi, Gola. All. Marco RissoRN Carige Imperia: Antona, Washburn 1, Strafforello, Capanna, Emmolo, Powers 3, Nossek 2, Carrega 1, Barillari 3, Parodi, Rocchi, Cesini 1, Amelio 1. All. Stefano PiccardoArbitri: Monnis e PinatoNote: superiorità numeriche: Sori 2 su 9 (più 1 rigore sbagliato), Imperia 4 su 6; nessuno uscito per limite di falli. Nel secondo tempo ammonito Risso (all.Sori) per proteste. Nel terzo tempo annullato gol su rigore a Herceg (Sori) per movimento irregolare. giovedì. Spettatori 400.

Alassio: al via la stagione teatrale

Dal 3 novembre, ad Alassio si apriranno le prevendite per la stagione teatrale 2009/2010, promossa dall’Assessorato al Turismo e alla Cultura del Comune di Alassio.
“Alassio” dice l’Assessore al Turismo e alla Cultura, Monica Zioni “si affaccia alla nuova stagione con una novità: la lirica. Accanto a tre commedie e ad uno spettacolo di danza la stagione alassina propone tre opere prodotte dal Teatro dell’Opera di Milano. Si conferma, anche quest’anno, come è ormai tradizione, una particolare attenzione per i giovani che potranno usufruire di uno speciale biglietto ridotto a 10 euro e potranno richiedere il credito formativo. Inoltre, sono stati confermati i prezzi ridotti per i residenti ad Alassio e per quelli i tutti i Comuni dell’ex Comunità Montana Ingauna.”
A dare il via alla rassegna sarà la commedia musicale Michelina (2 dicembre) con protagonisti Maria Amelia Monti e Giampiero Ingrassia. (foto) Lo spettacolo, che possiede un impianto drammaturgico di intelligente fattura e felici intuizioni, presenta un “sapore d’epoca” ben congegnato, con canzoni che regalano ai personaggi un commento narrativo di grande efficacia.
La lirica farà il suo ingresso con una delle più amate opere di Giuseppe Verdi: la Traviata (5 dicembre). Sul palco, nella produzione diretta da Mario Riccardo Migliara, salirà la Corale Lirica Ambrosiana diretta da Roberto Ardigò e l’Orchestra Filarmonica di Milano diretta da Vito Lo Re.

INFLUENZA A: RITARDI NELLA FORNITURA DI VACCINI IN ALCUNE REGIONI IL CODACONS: SI INDAGHI PER TURBATIVA DI PUBBLICO SERVIZIO

Il Codacons interviene sui ritardi nella fornitura di vaccini contro l'influenza A che stanno caratterizzando alcune regioni italiane."Il Ministero della salute deve fornire chiarimenti e rassicurare i cittadini circa la copertura di vaccini in Italia - afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi - Il livello di preoccupazione degli utenti sta crescendo e si rischia una vera e propria psicosi. Vogliamo sapere con certezza quante dosi di vaccino siano disponibili in ciascuna regione italiana e i reali motivi dei ritardi nella fornitura".Il Codacons annuncia infine un esposto alla Procura della Repubblica di Roma in cui si chiederà di accertare i ritardi alla luce delle possibili ipotesi di turbativa di pubblico servizio, omissioni di atti dovuti e inadempimento di pubbliche forniture'. (Fonte Codacons)

Guardia Costiera di Sanremo: i dettagli dell'Operazione Xiphias


Nell’ambito di un’operazione di polizia in materia di pesca marittima organizzata a livello nazionale dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto e coordinata – a livello regionale – dal 1^ Centro Controllo Area Pesca presso la Direzione Marittima di Genova, gli uomini della Guardia Costiera di Sanremo hanno effettuato nei giorni dal 26 al 29 ottobre scorsi una serie di verifiche lungo le diverse fasi di pesca e commercializzazione dei prodotti ittici nel territorio di giurisdizione. Nel corso dell’attività, in particolare sono state effettuati controlli presso una rivendita di prodotti di origine asiatica presente in Sanremo che hanno permesso di accertare la violazione della vigente normativa in materia di corretta conservazione dei prodotti ittici destinati alla vendita. Numerosi esemplari ittici, infatti, venivano conservati in cartoni non idonei, in assenza delle previste condizioni igienico/sanitarie, in attesa di essere venduti. Per tale motivo, dopo approfondimenti esperiti in collaborazione con personale del Servizio Sanitario della locale ASL, il prodotto in questione è stato posto sotto sequestro ed il titolare del negozio deferito alla Procura della Repubblica.Nella stessa rivendita, inoltre, sono stati accertati numerosi illeciti amministrativi in materia di tracciabilità dei prodotti, in quanto sulle relative confezioni sono risultati mancanti alcune informazioni previste dalla legge indispensabili per risalire alla provenienza e “legalità” dei prodotti stessi. Le indagini al riguardo proseguiranno anche nei confronti dei fornitori del negozio, aventi sede in altre regioni del Nord Italia, già destinatari di alcune sanzioni amministrative.Per ciascuna infrazione accertata (n. 7) è stata comminata una sanzione amministrativa pari a circa 1166/00 euro. Durante le ispezioni compiute allo sbarco del pescato nel porto Vecchio è stato invece accertato l’utilizzo, da parte di un peschereccio a strascico locale, di una rete aventi maglie con dimensioni irregolari. Mentre la vigente normativa comunitaria prevede infatti che la maglia delle parte terminale della rete (cd “sacco”) non possa essere inferiore a 40 mm. , dalle misurazioni effettuate dal personale militare in banchina la misura media è invece risultata pari a 30 mm. L’intera rete (circa 40 metri) ed il pescato sono stati posti sotto sequestro ed al pescatore è stata contestata una sanzione pari a 2.000/00 euro.I controlli in banchina, inoltre, hanno permesso di appurare la presenza di un esemplare di circa 2,5 Kg di “pinna nobilis” – il più grande bivalve presente nel Mar Mediterraneo – specie protetta. Il mollusco, ancora vitale, era stato probabilmente abbandonato alla vista dei militari impegnati nell’attività di polizia ed è stato immediatamente da quest’ultimi rigettato in mare. Nel corso dei controlli esperiti presso un supermercato di Arma di Taggia, inoltre, è stato elevato un verbale amministrativo – per un importo pari sempre a 1166/00 euro – per errate informazioni fornite nella vendita di esemplari di pesce spada, nome latino “xiphias gladius”, da cui il nome dell’intera operazione.Particolare attenzione, infatti, è stata posta nelle verifiche riguardanti detta tipologia di prodotto ittico in quanto è tuttora in corso – e terminerà il 30 novembre p.v. – il fermo pesca assoluto del pesce spada in tutto il Mar Mediterraneo. Rimane sempre alto il livello di attenzione riservato dalla Guardia Costiera di Sanremo nell’attività di polizia circa il rispetto della normativa in materia di pesca marittima in quanto condotte illecite quali quelle accertate durante le recenti verifiche producono danni irreparabili alla tutela delle risorse ittiche (come nel caso delle reti irregolari) nonché serie compromissioni al diritto di informazione che deve sempre essere garantito al consumatore finale in merito alle caratteristiche fisiche e di provenienza del prodotto, elementi preziosi per garantire la sicurezza alimentare nel settore.

venerdì, ottobre 30, 2009

FILATELIA, NEL 2010 UN FRANCOBOLLO DEDICATO A VILLA HANBURY DI VENTIMIGLIA

Un francobollo dedicato a Villa Hanbury di Ventimiglia. Nel 2010, nell’ambito delle emissioni postali di alto spessore culturale, decise dal Ministero dello Sviluppo Economico, e in prima persona dal Ministro Claudio Scajola, la scelta per quanto riguarda la serie ordinaria tematica “Parchi, giardini e orti botanici d’Italia” è ricaduta sulla prestigiosa villa e sul suo magnifico giardino botanico a pochi chilometri dal confine italo-francese.
Il Presidente Gianni Giuliano commenta: "Sono onorato della scelta del Ministro Claudio Scajola: il francobollo, che aprirà la serie di emissioni postali di alto spessore culturale decise in vista delle celebrazioni del 150° anniversario in programma nel 2011, sarà un’importante “vetrina” per la promozione del nostro territorio provinciale. Villa Hanbury è un’autentica perla del nostro patrimonio artistico e botanico, e la scelta operata dal Ministro Scajola non può che essere applaudita e condivisa".

La zucca di Halloween



Ecco come intagliarsi da soli la propria zucca e decorare la propria casa con tante Jack-o'-Lantern, cioè le famose zucche svuotate, con i buchi che disegnano la faccia di un mostro e una candela o una luce all'interno. Materiale occorrente:1 bella zucca, rotonda e levigata (più liscia è più facile è intagliarla)1 coltello da cucina per intagliare1 pennarello nero1 candela (esistono in commercio anche i kit da intaglio appositamente per Halloween!) Fatevi aiutare da un adulto quando usate il coltello. Chi volesse può preparare il disegno della faccia del mostro su un foglio di carta prima di intagliare direttamente la zucca, in modo tale da fare diverse prove e riuscire a realizzare il modello più spaventoso che si voglia avere per la notte di Halloween! In genere si procede levando la calotta superiore della zucca, facendo attenzione a non ritagliare un coperchio troppo grande, che toglierebbe spazio alle sopracciglia da disegnare. Tenete da parte il coperchio e continuate con la vostra zucca, togliendo i semi e la polpa interna (che potete tenere da parte per cucinare qualche ricetta squisita per la festa di Halloween!).Se avete deciso di preparare prima un disegno, prendete il foglio e appoggiatelo sulla zucca, cercando di farlo aderire meglio che potete alla superficie. Con uno spillo o un oggetto appuntito ricalcate il disegno del volto sulla zucca: occhi, naso e bocca. Ora con il coltello tagliate delicatamente i contorni, rifinendoli eventualmente dopo: spingeteli piano i pezzetti di zucca degli occhi, naso e bocca dentro la zucca, e toglieteli prendendoli dalla parte superiore.Col pennarello nero disegnate le sopracciglia, incurvandole all'ingiù per accentuare l'espressione cattiva e spaventosa della zucca. Appoggiate una candela (non troppo alta, che non tocchi il coperchio della zucca) all'interno, fissandola con un pò di cera calda. Chiudete con il coperchio e quando sarà la sera di Halloween... accendete la vostra zucca, e buon terrore a tutti! (fonte www.bresciaonline.it )

Gianni Priano presenta il libro “Dove andiamo papà” di Franca Paganetto

Sabato 31 ottobre 2009, alle ore 18 presso la Porto Antico Libri - Area Porto Antico, Palazzo Millo a Genova, Gianni Priano presenta il libro “Dove andiamo papà” di Franca Paganetto, pubblicato da Liberodiscrivere® edizioni. Volti, storie, racconti si intrecciano a una straordinaria testimonianza. Galleria delle Grazie, 23 ottobre 1942: 354 morti nella ressa, dopo la sirena d’allarme, per cominciare a dirci della vita durante e dopo la guerra. Sarà presente l’autrice. Franca Paganetto è nata a Genova, dove vive tuttora, nel 1935. È sopravvissuta alla tragedia della Galleria delle Grazie, dove nel 1942 morirono, insieme ad altre 352 persone, sua madre e sua sorella. Questo è il suo primo libro.

San Bartolomeo al Mare: nasce la rete civica per promuovere l’offerta turistica

Si è tenuto ieri a San Bartolomeo al Mare un importante incontro sul turismo, che ha visto riuniti da una parte l’Amministrazione comunale, rappresentata dall’Assessore al commercio Ornella Arimondo e i Consiglieri delegati Leonardo Ceresi (commercio e manifestazioni) ed Enzo La Gamba (sport), e dall’altra gli operatori turistici della città insieme ai rappresentanti zonali delle associazioni di categoria (Asshotel e Federalberghi). Nel corso della riunione è stato tracciato il bilancio sull’andamento delle presenze turistiche in città durante l’ultimo anno ed è stato presentato il programma delle manifestazioni per il periodo dicembre 2009 – maggio 2010. Il punto di partenza, ed anche lo spunto per le riflessioni successive, è stato offerto dalla lettura dei dati relativi alle presenze dei primi otto mesi del 2009, che hanno evidenziato una flessione del 3% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Tale flessione, seppur leggera e ampiamente giustificata dalla congiuntura economica internazionale, ha fatto emergere la necessità di intensificare la collaborazione tra l’ente pubblico e gli operatori turistici, rivolgendo particolare attenzione alle iniziative proposte dalle associazioni sportive cittadine. Nel corso della riunione si è deciso di fare leva sul gioco di squadra puntando in modo particolare sul marchio del Golfo, che dovrà assumere grande visibilità per dare un’identificazione forte a tutto il territorio. Da segnalare anche l’iniziativa del Consigliere Ceresi, che ha invitato gli operatori turistici a partecipare alla prima uscita del progetto di collegamento mare-territorio chiamato “Zaino in Spalla”: una proposta simbolica, ma anche pratica, intesa a coinvolgere gli addetti ai lavori del settore ricettivo nella promozione dell’offerta turistica vista nel suo insieme.Presentato anche il calendario delle manifestazioni per il prossimo semestre, che inizierà l’8 dicembre e proseguirà fino al mese di maggio del 2010. “Si tratta di un calendario completo all’80% – fanno sapere dal Comune di San Bartolomeo al Mare – perché manca ancora il contributo importante di alcune associazioni, ma rappresenta già una buona base di lavoro”.

Prima selezione Sanremo Lab

SI E’ CHIUSA IERI SERA LA PRIMA FASE DELLE SELEZIONI DI “SANREMOLAB, ACCADEMIA DELLA CANZONE DI SANREMO”, L’UNICO CONCORSO CHE PORTA I GIOVANI AL FESTIVAL DELLA CANZONE ITALIANA.I NOMI DEI GIOVANI CHIAMATI AL TURNO SUCCESSIVO SARANNO RESI NOTI ENTRO VENERDI 6 NOVEMBRE.

giovedì, ottobre 29, 2009

Halloween e la sua storia

Halloween è tra i più antichi riti celebrativi la cui origine risale alla notte dei tempi. La sua crescente popolarità anche in Europa, deriva dalla tradizione Americana nella quale la notte di Halloween è la notte dei travestimenti e del famoso "Trick or Treat" (scherzetto o dolcetto). La parola Halloween ha origini cattoliche. Nella tradizione Cattolica, infatti, a molti Santi viene dedicato un giorno particolare del calendario Cattolico, ma il 1°novembre è il giorno nel quale vengono festeggiati tutti i Santi. Il giorno dedicato ad "Ogni Santi" (in inglese All Saints'Day) aveva una denominazione antica: All Hallows'Day.Presso i popoli dell'antichità la celebrazione di "Ogni Santi" iniziava al tramonto del 31 ottobre e pertanto la sera precedente al 1° Novembre era chiamata "All Hallows' Eve"(Even significa sera) che venne abbreviato in Hallows'Even, poi in Hallow-e'en ed infine in Halloween.
La celebrazione di Halloween tuttavia ha origini pagane molto più remote e pone le sue radici nella civiltà Celtica. Infatti gli antichi Celti che abitavano in Gran Bretagna, Irlanda e Francia festeggiano l'inizio del Nuovo Anno il 1°Novembre: giorno in cui si celebrava la fine della "stagione calda" e l'inizio della "stagione delle tenebre e del freddo".
La notte tra il 31 ottobre e il 1° Novembre era il momento più solenne di tutto l'anno druidico e rappresentava per i Celti la più importante celebrazione del loro calendario ed era chiamata la notte notte di Samhain. Tutte le leggende più importanti in cui si narrano cicli epici, antiche saghe, grandi battaglie e si racconta di re e eroi, si svolgevano nella notte di Samhain. Molte di queste leggende riguardavano la fertilità della Terra e il superamento cosmico, terrore e panico l'inizio del regno semestrale del Dio delle Tenebre: Samhain (Samain, Samhuin). In verità non esistono testimonianze archeologiche o letterarie per poter affermare esattamente se Samhain indicasse solamente un periodo dell'anno o fosse una divinità. Per i Celti, che erano un popolo dedito all'agricoltura e alla pastorizia, la riccorenza che segnava la fine dei raccolti e l'inizio dell'inverno assumeva una rilevanza particolare in quanto la vita cambiava radicalmente: i greggi venivano riportati giù dai verdi pascoli estivi, e le persone si chiudevano nelle loro case per trascorrere al caldo le lunghe e fredde notti invernali passando il tempo a raccontare storie e a fare lavori di artigianato.
I Celti credevano che alla vigilia di ogni nuovo anno (31 Ottobre) Samhain, Signore della Morte, Principe delle Tenebre, chiamasse a sè tutti gli SPIRITI DEI MORTI e temevano che in tale giorno tutte le leggi dello spazio e del tempo fossero sospese, permettendo al mondo degli spiriti di unirsi al mondo dei viventi. I Celti infatti credevano che i morti resiedessero in una landa di eterna giovinezza e felictà chiamata Tir nan Oge e ritenevano che a volte i morti potessero soggiornare assieme al Popolo delle Fate nelle collinette di cui il territorio scozzese ed irlandese è contornato. ......

La Liguria esempio di tutela delle persone lgbt: Approvata dal Consiglio la legge regionale antidiscriminazioni

Il Consiglio regionale della Liguria ha approvato oggi con 20 voti a favore e 8 contrari la Legge “Norme contro le discriminazioni determinate dall’orientamento sessuale e dall’identità di genere”.
“Siamo soddisfatti di questo importante passo che rende più sicuri i cittadini lgbt liguri in un momento di recrudescenza delle violenze e degli atti di odio verso i diversi orientamenti sessuali e identità di genere” – dichiara il presidente di Arcigay Genova Valerio Barbini – “In questa legge sono normati diritti importanti come quello di assistenza al partner in ospedale, anche se purtroppo il tavolo di monitoraggio del governo aveva bocciato la proposta di inserire nella legge i trattamenti ormonali gratuiti per persone transessuali. Questa resta una nostra richiesta irrinunciabile e in aprile quando la regione tornerà ad avere autonomia economica, saremo pronti a fare valere la nostra istanza.”
“Vogliamo ringraziare la prima firmataria Cristina Morelli che ha lavorato assiduamente, assieme alle associazioni lgbt per costruire buona legge, e tutto il centrosinistra che la ha votata” – dichiara Lilia Mulas di ArciLesbica – “questa è una giornata importante, nonostante gli episodi di vergognosa omofobia di cui si sono resi responsabili i consiglieri di PDL e UDC che non hanno votato la legge.”
Durante il dibattito, il consigliere PDL Plinio ha difeso le antiscientifiche teorie di Nicolosi, affermando che le persone omosessuali vivono un disagio che può essere curato solo con una terapia. Saso, sempre del PDL, ha rivendicato di essere assolutamente omofobico e il suo diritto diritto a distinguere tra diversità e anormalità delle persone gay. Il capogruppo UDC Monteleone è intervenuto leggendo la pregiudiziale di incostituzionalità che ha affossato la Legge Concia alla Camera e che contiene volgari e falsi paragoni tra l’omosessualità e zoofilia, pedofilia e incesto. In quel momento i rappresentanti delle Associazioni LGBT presenti sono usciti dall’aula.
“Il clima culturale che il nostro paese sta vivendo non risparmia alcuna area geografica. Una certa politica ignorante e retrogada, di cui il nostro parlamento nazionale ne è stato esempio, legittima i comportamenti di odio e disprezzo di cui sono vittime le persone lgbt in Italia” – dichiara il presidente nazionale Arcigay Aurelio Mancuso – “auspichiamo che adesso il caso ligure possa risvegliare le coscienze.”

L’85a Giornata Mondiale del Risparmio celebrata a Pontedassio. Poste Italiane incontra i ragazzi della locale Scuola Elementare



Il direttore della Filiale di Poste Italiane di Imperia, Eleonora Pirozzi ha incontrato oggi gli alunni delle scuole dell’obbligo in occasione dell’ 85a Giornata Mondiale del Risparmio, istituita nell'ottobre del 1924 al 1° Congresso Internazionale del Risparmio, svoltosi a Milano.
L’evento si è svolto presso l’ufficio postale di Pontedassio, in via Torino 150 ed ha coinvolto gli alunni della classe Seconda della scuola primaria accompagnati dall’insegnante Marilena Ramoino.
L’iniziativa assunta da Poste Italiane intende contribuire a diffondere fra i giovani la cultura del risparmio, orientandoli ad assumere atteggiamenti responsabili nella gestione della propria vita e del proprio futuro. La presenza di Poste Italiane, da sempre punto di riferimento e di certezza per il risparmio delle famiglie italiane, ha consentito ai giovani invitati a partecipare all’evento la possibilità di conoscere più da vicino il mondo del risparmio, le sue dinamiche, la sua storia, gli orientamenti attuali.
Ai ragazzi presenti alla giornata sono stati consegnati omaggi e giochi didattici da parte della Filiale di Imperia di Poste Italiane. Alla classe è stato fatto dono un simpatico salvadanaio di Poste Italiane a forma di buca delle lettere, in cui far confluire i risparmi collettivi finalizzati a progetti didattici o di solidarietà.
Un dono volto a sensibilizzare i giovani al valore etico del risparmio: educare a risparmiare vuol dire infatti insegnare ad utilizzare al meglio le risorse disponibili e pensare al proprio futuro.
Fin dalla nascita, Poste Italiane ha educato e stimolato gli italiani a credere nel valore del risparmio mettendo da subito a disposizione dei cittadini strumenti sicuri e affidabili. Primo fra tutti il libretto di risparmio, nato nel lontano 1875, che oggi ha raggiunto il numero di oltre 25 milioni. I primi buoni postali furono invece emessi nel 1925. In tutta Italia la dimensione della raccolta effettuata tramite Buoni, conti correnti e Libretti di risparmio, fa di Poste Italiane una delle maggiori istituzioni finanziarie del Paese. La raccolta di risorse è per l’economia nazionale è una grande leva per favorire gli investimenti e lo sviluppo economico e sociale, un elemento di stabilità che dimostra una fondamentale importanza per la tenuta del sistema economico.

40° anniversario del 5° Gruppo elicotteri

Il 30 ottobre nella stazione elicotteri di Maristaeli Luni di Sarzana (SP) si svolgono le celebrazioni per il quarantesimo anniversario della costituzione del Quinto Gruppo Elicotteri della Marina Militare, alla presenza del Comandante in Capo della Squadra Navale, Ammiraglio di Squadra Luigi Binelli Mantelli, di autorità militari e civili e dirigenti dell’industria che operano nel settore Difesa.
Il 5° Gruppo nasce il 1° novembre 1969 con il compito di fornire il supporto tecnico agli elicotteri imbarcati sulle navi della base navale di La Spezia. I primi velivoli assegnati al Gruppo furono due AB-47J cui seguirono ulteriori due AB-47G, sette AB-47J3 e sei SH-34J. Dal 1971 entrò il linea l’AB-204 mentre a partire dal 1976 i primi AB-212 sostituirono completamente gli elicotteri precedenti.Fin dalla sua costituzione il Gruppo è stato impegnato in ruoli di primaria importanza come il contrasto ai sommergibili, la sorveglianza marittima, le missioni in Golfo Persico, Somalia, Iugoslavia, Albania, Libano, Afghanistan, supporto alle operazioni dei corpi speciali (Raggruppamento Incursori, Reggimento San Marco, Forze Speciali interforze) e innumerevoli interventi a favore della Protezione Civile (antincendio boschivo, soccorso alpino, ricerca di dispersi, trasporti medici d’emergenza, supporto alle popolazioni colpite da calamità naturali etc.). Tra le attività reali più recenti gli impegni nelle operazioni di contrasto alla pirateria effettuate da bordo delle navi che operano in Oceano Indiano e gli interventi in Abruzzo nelle zone colpite dal sisma con l’Operazione Gran Sasso.
Il 31 ottobre la Stazione Elicotteri di Luni è aperta al pubblico dalle 09:00 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 17:00 con una mostra sulle attività del Quinto Gruppo e sarà possibile vedere gli elicotteri AB 212, EH 101, SH-3D, il nuovo NH 90 di prossima assegnazione alle linee volo della Marina Militare e anche il velivolo Harrier AV8B. (Fonte Marina Militare)

ASSOCIAZIONE VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE E ANTINCENDIO TIONE DEGLI ABRUZZI

L'ASSOCIAZIONE VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE E ANTINCENDIO TIONE DEGLI ABRUZZI INFORMA CHE IL GIORNO 3 NOVEMBRE ALLE ORE 12 PRESSO LA SEDE COMUNALE DI TIONE DEGLI ABRUZZI E’ PREVISTA LA CONSEGNA DI UN MEZZO DI PROTEZIONE CIVILE DA PARTE DEL COMUNE DI AMEGLIA (LA SPEZIA).LA POPOLAZIONE E I VOLONTARI TUTTI SONO INVITATI A PARTECIPARE PER ACCOGLIERE LA DELEGAZIONE AMEGLIESE PER RINGRAZIARLA DI QUESTO DONO, FRUTTO DELLA SOLIDERIETA’ DI QUELLA COMUNITA’ PER LA POPOLAZIONE TIONESE E DELL'AMICIZIA CHE DA QUEL TRISTE 6 APRILE 2009 CI LEGA SEMPRE DI PIU. INFO:http://www.facebook.com/event.php?eid=188111312802

Approvata la nuova Legge regionale sulla Pesca

Approvata oggi dal Consiglio Regionale la nuova Legge Regionale “Disposizioni Regionali per la modernizzazione del settore pesca e acquacoltura”.
Si tratta della Legge Regionale organica del settore, che prevede per la prima volta una vera e propria riorganizzazione dell’intero comparto, ed è orientata a sostenere le micro e piccole imprese, nell’ottica di uno sviluppo sostenibile ed ecocompatibile del comparto della pesca e dell’acquacoltura ligure.
La Legge, che nella sua stesura ha trovato larga condivisione con gli operatori del settore e le loro organizzazioni professionali ed il mondo della cooperazione, recepisce le normative comunitarie coniugandole con le specificità della realtà della pesca Ligure.
L’obiettivo prioritario della nuova Legge regionale - ci spiega l’Assessore alla Pesca della Regione Giancarlo Cassini, estensore del disegno di Legge - è quello di avviare il processo di modernizzazione del settore della pesca e dell’acquacoltura e a tale scopo individua gli strumenti ed i mezzi per realizzarlo.
In particolare - continua Cassini - attua la “Programmazione regionale di settore”, che rappresenta lo strumento di riferimento per la politica regionale della pesca, e indica i metodi per la sua applicazione sul territorio; semplifica le procedure per la concessione degli aiuti al settore, introduce nuovi aiuti per la multifunzionalità degli operatori, in particolare per il pescaturismo e l’ittiturismo; promuove la ricerca scientifica e le misure di conservazione e gestione delle risorse ittiche; sostiene la cooperazione e l’associazionismo .
Questa Legge, supportata dalle Linee guida regionali per la pesca e l’acquacoltura adottate nel 2007 e rafforzata dai Piani di gestione per le pesche speciali di recente approvazione, avvia ad un vero e proprio processo di ammodernamento e riorganizzazione del settore, in grado non solo di rispondere alle attuali esigenze di modernizzazione delle realtà produttive locali, ma di fornire le basi per la nascita di nuove realtà imprenditoriali per le future generazioni.

STATI GENERALI PER LE VIDEO LOTTERY

Lunedì 9 Novembre alle ore 10.00 nella “Sala 500 del Casinò di Sanremo si svolgerà l’incontro, organizzato dal presidente del Casinò Donato Di Ponziano e da Federgioco per affrontare con tutti i soggetti interessati il problema delle Video Lottery.
Le nuove slot machines che verranno installate sul territorio italiano hanno prestazioni e vincite anche sino a mezzo milione di euro che le pongono in diretta concorrenza con le case da gioco municipali.
“In piena sinergia con Federgioco, abbiamo chiesto, a livello istituzionale, attraverso i rappresentanti parlamentari del nostro territorio”- sottolinea il presidente del Casinò di Sanremo, Donato Di Ponziano-“ che venga istituita una fascia protetta intorno alle case da gioco interdetta alle Vlt, ma anche di poter gestire direttamente i nuovi apparecchi. Con l’apporto dei rappresentanti di tutti i casinò municipali e delle rispettive proprietà, abbiamo, quindi, organizzato questa riunione per fare partecipi tutti i soggetti direttamente interessati delle nuove problematiche del settore, delle possibili soluzioni e dell’importanza di portare avanti un’azione corale. Per questo incontreremo e metteremo in contatto sindaci, operatori economici, rappresentanti dei quattro casinò e delle rispettive proprietà per riaffermare, con la forza che viene dai numeri, la necessità di una forma di tutela giuridica che salvaguardi le aziende casinò, il loro indotto e le ricadute positive in termini occupazionali ed economici sui rispettivi territori.”
Sono stati investiti del problema ed invitati, oltre ai casini municipali, i sindaci dei comuni dell’imperiese e del savonese che beneficiano direttamente dei fondi turistici della casa da gioco, le associazioni degli albergatori, dei commercianti, i rappresentanti di Confindustria, le rappresentanze sindacali e già da mesi i referenti istituzionali della provincia di Imperia.
“Siamo perfettamente in grado”- continua il presidente Di Ponziano-“di aprire nuove sale di videolottery come di gestire o co-gestire nuove case da gioco. Abbiamo un bagaglio di esperienze e professionalità che viene da lontano e che ha saputo soprattutto negli ultimi anni adeguarsi anche alle novità e alle sfide del mercato. Abbiamo solo necessità di tutele e di strumenti normativi che ci permettano di contenere la concorrenza del mercato. Ringrazio il consiglio provinciale di Imperia nella persona del presidente avv. Gianni Giuliano e del presidente del consiglio Massimo Donzella per aver licenziato l’ordine del giorno a sostegno delle nostre richieste. Questa sera sarà la volta del consiglio comunale di Sanremo, che apprezziamo per la vicinanza rappresentata dal sindaco Maurizio Zoccarato e dal presidente del consiglio Marco Lupi e dai consiglieri tutti, di maggioranza e di opposizione. Sono documenti normativi che non hanno solo un valore simbolico ma che attestano l’importanza del problema e la vicinanza delle istituzioni. “

L’agenzia libanese Spirit partner di Orchextra in Medio Oriente....

Sarà Spirit, agenzia indipendente libanese con sedi a Beirut e Dubai, il partner di Orchextra in Medio Oriente. Nei giorni scorsi, il CEO di Spirit Hani Haddad e il Consigliere Delegato di Orchextra Federico Crespi (Foto) hanno raggiunto un accordo di principio che prevede una reciproca collaborazione per la gestione delle problematiche di comunicazione dei rispettivi clienti.
Grazie a questo accordo si amplia ulteriormente il ventaglio di contatti con l'estero delle agenzie e del network Orchextra. “Stavamo lavorando da tempo alla ricerca di un partner importante, ma staccato dai grandi network internazionali - dichiara Marco Cecilia, Presidente di Orchextra - eravamo alla ricerca di un punto di appoggio per affrontare le problematiche di comunicazione dei nostri clienti in Medio Oriente. L'accordo con Spirit si aggiunge alla nostra partecipazione ad Eurada, network europeo di agenzie di comunicazione, e conferma Orchextra come network innovativo e propositivo”.
Orchextra è un consorzio di agenzie di comunicazione a copertura nazionale, con sedi a Torino (Creativa Impresa di Comunicazione), Forlì (Integra Solutions), Sanremo (Federico Crespi & Associati), Roma (Mc Graphis) e Catania (Signorelli & Partners):

GLI INCONTRI POMERIDIANI E LE MOSTRE DEL TENCO 2009

Saranno come sempre dense le mattinate e i pomeriggi del Premio Tenco, in programma dal 12 al 14 novembre al Teatro Ariston di Sanremo.
Tutti i giorni la “Rassegna della canzone d’autore” (organizzata dal Club Tenco con i contributi del Comune di Sanremo, della Regione Liguria e della Siae) sarà aperta alle 12 dal consueto “Song Drink”, l’aperitivo d’incontro con gli artisti che si esibiranno in serata. Si svolgerà al Roof del Teatro Ariston ad ingresso libero, così come i vari appuntamenti previsti nei tre pomeriggi.
Giovedì 12, alle 15.30, si comincerà parlando del libro-dvd L’infermeria. 20 anni… un lungo incontro, con Cristiano Angelini, Luciano Barbieri e Walter Vacchino, con proiezioni. Alle 16 sarà la volta della presentazione del doppio cd del Club Tenco Luigi Tenco, inediti, a cura di Enrico de Angelis, e del cd Genova Jazz ‘50, con Gabriella Airaldi, Fabrizio De Ferrari e Mario Dentone, con proiezioni. Alle 17 si potrà assistere al film di Wayne Scott Cose del Tenco, realizzato in occasione della Rassegna dello scorso anno.
Venerdì 13, alle 15.30, Giordano Sangiorgi presenterà il Mei 2009, mentre alle 16 si parlerà del volume Il sogno e l’avventura di Riccardo Mannerini, con il curatore Francesco De Nicola, Vittorio De Scalzi, Mauro Macario, Ugo Mannerini e Marco Ongaro, con letture e canzoni. Alle 17 Tango al Tenco, spazio dedicato al tango argentino, con la partecipazione di Marco Castellani, un incontro con Daniel Melingo e la presentazione del libro di Horacio Ferrer Loca ella y loco yo, con Claudio Pozzani.
Sabato 14 si inizierà alle 15 con un appuntamento particolare, Chi non la canta la conta. Sei personaggi in cerca di cantautore, condotto da Sergio Ferrentino e con il sottofondo musicale di Maurizio Camardi. Parteciperanno Massimo Carlotto, don Andrea Gallo, Carlo Petrini, Sergio Staino, Gabriele Vacis e Patrizia Valduga. Alle 17 don Andrea Gallo e Pepi Morgia presenteranno il libro di Claudio Porchia I fiori di Faber, mentre alle 17.30 verrà ricordata il Premio Tenco Fernanda Pivano con un’anticipazione dello spettacolo La canzone di Nanda, presenti Giulio Casale e Gabriele Vacis, e la proiezione del film di Ottavio Rosati Generazioni d’amore, le quattro Americhe di Fernanda Pivano, introdotto da Tito Schipa.
Il Premio Tenco da sempre ha anche uno spazio dedicato alle mostre. Quest’anno a partire dal 12 novembre nella sala incontri del Teatro Ariston sarà possibile visitare (dalle 11 alle 21) “Il primo disco non si scorda mai”, a cura di Franco Settimo, con le copertine dei dischi d’esordio di moltissimi cantautori, e “Photoshow”, una mostra-laboratorio di Fabrizio Fenucci che rielaborerà artisticamente le fotografie che scatterà durante la Rassegna e le esporrà subito dopo.

Il ringraziamento del Coordinatore del Comitato Marino-Pasero provinciale Gianni Oggiana

Il Comitato Provinciale Imperia Marino-Pasero, nel ringraziare tutti gli elettori che hanno contribuito allo straordinario successo di queste Primarie, esprime viva soddisfazione per il lusinghiero risultato che la mozione Marino ha raggiunto nella nostra provincia con una percentuale complessiva di quasi il 19%, nettamente superiore alla media regionale e nazionale.
Tale risultato premia l’impegno e la passione che tutti i volontari hanno profuso generosamente in questi mesi e permette la presenza di 10 delegati regionali per il collegio Imperia-Savona, tra cui ben cinque giovani sotto i 29 anni- unico caso tra le tre mozioni . Ciò sta a testimoniare sia che i principi della mozione rappresentano degli elementi di assoluta modernità nel mondo politico italiano che una particolare attenzione per il mondo giovanile da parte dei Comitati territoriali pro Marino. Siamo assolutamente convinti che le Primarie rappresentino un importante strumento di partecipazione democratica alla vita di un partito permettendo alla politica di
radicarsi nel territorio. Auguriamo buon lavoro al neo-segretario Bersani, certi che con il suo impegno ed il sostegno di tutti riuscirà a creare le basi per un Partito democratico aperto e plurale, capace di raccogliere sempre più vasti consensi.

mercoledì, ottobre 28, 2009

Infanzia, il capo dipartimento presso la presidenza del consiglio, Marino in visita ai servizi prima infanzia....

Giovedì 29 ottobre giornata ligure per il capo Dipartimento per le politiche della famiglia presso la presidenza del Consiglio dei Ministri Giovanni Marino che, accompagnato dal vicepresidente della Giunta regionale Massimiliano Costa, visiterà alcuni servizi per la prima infanzia e parteciperà ad un convegno sull'affido familiare patrocinato dalla Regione Liguria.La giornata inizierà ad Apricale (Via Angeli) alle 9.30 con la visita al servizio di mamma accogliente ed educatrice familiare "La casina accogliente".A seguire, alle 11 a San Bartolomeo al Mare (via Aurelia 139), avrà luogo l'inaugurazione del nido d'infanzia del Comune "Abbracciaperte", che accoglie 24 bambini.Infine, nel pomeriggio, il dottor Marino parteciperà alle 14.30 presso la Sala Auditorium dell'Istituto nautico S. Giorgio in Calata Darsena a Genova, al seminario "Servizi, affido e autorità giudiziaria" organizzato nell'ambito del progetto nazionale di promozione dell'affidamento familiare voluto dal Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali insieme al Coordinamento nazionale Servizi affido."Siamo molto onorati - dichiara Costa - che la più alta carica del dipartimento nazionale per le politiche familiari visiti i servizi per la prima infanzia che abbiamo recentemente attivato nella nostra regione. Credo che sia un segno tangibile che stiamo lavorando bene per ampliare i servizi alle famiglie venendo incontro alle loro esigenze".I servizi di "mamma accogliente" e "educatrice familiare" fanno parte di una gamma di soluzioni messe in campo dalla Regione Liguria per rispondere alla richiesta di accoglienza ed educazione per i bambini di età compresa tra 0 e 36 mesi."Lo scorso anno abbiamo implementato questi servizi finanziando 5 mamme accoglienti e 15 tra educatrici familiari e domiciliari, offrendo 122 posti complessivi; a questi - spiega il vicepresidente - si aggiungono gli 856 posti nei nidi creati nel 2008 e i 326 che si aggiungeranno nei prossimi mesi".Il servizio di "mamma accogliente" è svolto da una mamma con figli di età compresa tra i tre mesi e i tre anni che accoglie presso la propria abitazione un numero massimo di quattro bambini (da tre mesi a 3 anni) inclusi i propri figli.L'"educatrice domiciliare" accoglie presso la propria abitazione o altri locali messi a disposizione da istituzioni scolastiche, religioso o enti locali, un numero massimo di quattro bambini di età compresa tra tre mesi e i tre anni.A differenza di quella domiciliare, l'"educatrice familiare" opera presso l'abitazione di uno dei bambini e si prende cura sempre di quattro bambini di età compresa tra tre mesi e tre anni.Per l'attivazione di questi servizi, la Regione Liguria ha stanziato nel 2008 450.000 euro.

Alla "Bottega D'Arte Sanremo" la mostra di Fabio Bobbio

Si inaugura sabato 31 ottobre alle 18.30 presso la “Bottega d'Arte” di via Canessa a Sanremo la mostra personale di Fabio Bobbio dal titolo “Visioni D'ordine”L'artista nato a Genova vive ed opera a Sanremo ove per la prima volta espone le sue opere. E' una pittura che sgorga dal cuore e che si evolve in un vissuto di rara sensibilità e creatività dimostrando un notevole impegno e ricchezza d'animo. Tramite le sue composizioni altamente simboliche e surrealiste l'artista interpreta la sua profonda meditazione personale. La Mostra terminerà il 12 novembre. Orari: tutti i giorni tranne la Domenica e il lunedì mattina dalle 10 alle 12 e dalle 16.30 alle 19 con ingresso libero. (foto la nota gallerista Maria Gioseffi)

I nuovi corsi per diventare bagnino

La Direzione della Società Nazionale di Salvamento Sezione di Sanremo “Ponente Ligure” informa che sono aperte le iscrizioni ai nuovi corsi professionali per bagnino di salvataggio e Istruttori di Nuoto. Il brevetto, riconosciuto in tutti i paesi della Cee, abilita ambosessi dai 16 ai 55 anni per l'esercizio della professione presso il litorale Marittimo e Acque Interne (Piscine Fiumi e Laghi). Per info si può telefonare al lunedì dalle 10 alle 12 allo 0184 577379. (Foto Presidente Società Nazionale Salvamento Vincenzo Buscaglia)

Guido Seborga cento anni dopo



Mercoledì 4 novembre 2009, alle ore 17.00, nella Sala dei Chierici della Biblioteca Berio (Via del Seminario 16, Genova) Laura Hess, Massimo Novelli, Claudio Bertieri e Leo Lecci rileggono l’attività narrativa, critica e artistica dell’Autore. La manifestazione prende spunto dal centenario della nascita di Guido Hess (meglio noto come “Seborga”, 1909-1990), intellettuale torinese ma con patria d’elezione nel Ponente ligure, a Bordighera. Autore di romanzi quali L’uomo di Camporosso e Il figlio di Caino, pubblicati da Mondadori e accolti alla fine degli anni Quaranta del Novecento come opere innovative e importanti del realismo italiano, è stato anche poeta, pittore, giornalista, agguerrito polemista.Graphot Editrice-Spoon River ha ripubblicato, appunto nel 2009, i suoi romanzi Morte d’Europa (prima edizione 1959, con il titolo Amori capitali) e Ergastolo (prima edizione 1963). Il primo è un romanzo che, affrontando tematiche sociali e politiche (l’immigrazione, i conflitti che ne conseguono, la crisi dei valori democratici e resistenziali), si rivela sempre vivo e attuale. Anche in Ergastolo le rivolte sociali, le proteste operaie, le agitazioni dei lavoratori del porto di Genova confortano e sottolineano la tematica prediletta dall’Autore. Vicende di contrabbando e di criminalità organizzata completano la fotografia storica del periodo. Laura Hess, figlia di Guido Seborga, organizzatrice dell’archivio paterno, ha curato, insieme a Massimo Novelli, scrittore e giornalista de la Repubblica, l’edizione di Guido Seborga – Scritti, immagini, lettere (Graphot, 2009). Claudio Bertieri, critico dello spettacolo, approfondisce l’attività giornalistica di Seborga, analizzando i suoi scritti sul cinema e sul teatro attraverso le corrispondenze inviate da Parigi a vari giornali italiani nei primi anni del dopoguerra. Leo Lecci, studioso di arte contemporanea e ricercatore dell’Ateneo genovese, esamina la singolarissima produzione grafica e pittorica alla quale Seborga si è dedicato, specialmente nella seconda parte della sua vita. La Fondazione Novaro ha dedicato a Seborga, nel 2004, un quaderno monografico di La Riviera Ligure (n. 43/44).

“MURI A SECCO” DI GIPO ANFOSSO: NUOVO APPUNTAMENTO CULTURALE AL MUSEO CIVICO

Verrà presentato martedì 3 novembre, alle ore 17, presso la sala conferenze del Museo Civico di Palazzo Borea d’Olmo, Via Matteotti 143 - Sanremo, il libro “Muri a secco” di Gipo Anfosso – Edizioni Ennepilibri.
Racconti come pietre di un muro a secco, pietre separate ma unite in una struttura armonica e funzionale. Vi si respira un’aria comune, un senso della vita ricco di memoria, di radici. I racconti parlano di Liguria e ne conservano forte i profumi.
Illustreranno l’opera Luigi Navello e Nanni Perotto. Introdurrà Roberto Faraldi, Presidente Associazione Turistica Pro-Triora.
Alla presentazione sarà presente l’autore.
Ingresso libero.

Domani: 85a Giornata Mondiale del Risparmio

Domani giovedì 29 ottobre, alle ore 11, nella sede dell’ufficio postale di PONTEDASSIO (Via Torino, 1504), il direttore della Filiale di Poste Italiane di Imperia, Eleonora Pirozzi (foto) accoglierà alcune classi della locale scuola elementare in occasione della 85a Giornata Mondiale del Risparmio.L’incontro con insegnanti ed allievi costituisce un momento di riflessione ed approfondimento sul risparmio e sui suoi significati. Ai partecipanti saranno offerti gadget e giochi didattici.

IL CONSIGLIO COMUNALE RENDE OMAGGIO A CARLO DAPPORTO

Giovedì 29 ottobre, alle ore 20.30, prima dell’inizio della seduta consiliare, nella stessa sala delle riunioni, avrà luogo una breve commemorazione del concittadino Carlo Dapporto in occasione del ventennale della scomparsa, a cui Sanremo anni fa intitolò il Piazzale dove confluisce il Lungomare I. Calvino.
Alla cerimonia sarà presente il figlio Massimo, (Foto)anch’egli attore, che sarà ricevuto a Palazzo Bellevue dal Sindaco Maurizio Zoccarato e dal Presidente del Consiglio Comunale Marco Lupi.
Nella sala consiliare, in cui sarà presente per l’occasione anche una delegazione della Famija Sanremasca e della Compagnia Stabile Città di Sanremo, verrà proiettato un filmato dal titolo «Carlo Dapporto racconta la sua Sanremo», con protagonista lo stesso attore. Al termine, Gio Batta “Ninetto” Silvano, noto attore della Compagnia Stabile Città di Sanremo, a nome del Consiglio Comunale, leggerà una poesia, in dialetto sanremasco, scritta dallo stesso Dapporto. La targa commemorativa in argento, incisa rigorosamente in dialetto sanremasco, verrà consegnata al figlio Massimo dal Presidente Lupi. Il testo, firmato dal Sindaco e dal Presidente del Consiglio Comunale, ideato da Franco D’Imporzano, scrittore e attore dialettale di Sanremo, su una frase dell’attore stesso, è il seguente:
«Il Consiglio Comunale di Sanremo – nel mese di ottobre dell’anno 2009 – ricorda con immutato affetto il suo illustre concittadino

INCONTRO PUBBLICO “IL TRASPORTO FERROVIARIO NEL PONENTE LIGURE – RITARDI, DISAGI E POSSIBILI SOLUZIONI”

L’Amministrazione Comunale di Taggia, in collaborazione con i Comuni di Santo Stefano al Mare, Riva Ligure ed i Comuni appartenenti alla Comunità Montana Argentina-Armea, organizza un incontro pubblico dal titolo: "IL TRASPORTO FERROVIARIO NEL PONENTE LIGURE. Ritardi, disagi e possibili soluzioni" che si terrà Venerdì 30 ottobre 2009 alle ore 21,00 nel salone di Villa Boselli ad Arma di Taggia.
Durante l’incontro saranno trattati i gravi disagi e le problematiche che, soprattutto in questi ultimi tempi, hanno peggiorato notevolmente il servizio ferroviario ed i collegamenti con il Ponente Ligure. Sarà possibile confrontarsi sulle iniziative da intraprendere al fine di giungere ad una soluzione definitiva della situazione.
Interverranno all’incontro:
- Giovanni Enrico VESCO, Assessore ai Trasporti della Regione Liguria;
- Vincenzo GENDUSO, Sindaco del Comune di Taggia;
- Domenico GAROFALO, Assessore ai Servizi alla Persona del Comune di Taggia.
I cittadini dei Comuni interessati, i pendolari e tutti coloro che intendono approfondire i problemi e la tematica inerente il trasporto ferroviario sono cordialmente invitati a partecipare.

Via libera alle 22 Zone Franche Urbane

Via libera dal Governo Berlusconi alle 22 “Zone Franche Urbane” per favorire lo sviluppo economico e sociale dei quartieri urbani più deboli, con potenzialità di espansione inespressa, e per la creazione di nuovi posti di lavoro.
Dal prossimo gennaio per le aree disagiate saranno operative agevolazioni fiscali e contributive per la creazione di nuove attività economiche nelle micro e piccole imprese, con una dotazione finanziaria iniziale di 100 milioni di euro. Con l'autorizzazione della Commissione Europea, infatti, sono stati sbloccati i fondi necessari all'avvio del progetto. L'iniziativa è stata annunciata dal Ministro dello Sviluppo Economico, Claudio Scajola, in occasione della cerimonia di sottoscrizione dei contratti da parte dei 23 Sindaci interessati. I rapporti tra il Ministero e ciascuna delle città beneficiarie sono infatti regolati dalla stipula di un apposito "Contratto di Zona Franca Urbana", che sancisce l'assegnazione delle risorse e gli impegni reciproci assunti dalle parti.
"Con la consegna al Paese delle Zone Franche Urbane si irrobustisce ulteriormente l'impalcatura del Piano straordinario per il Sud, voluto dal Governo Berlusconi", ha precisato il ministro Claudio Scajola, cui è affidato il coordinamento del Piano.
"Per la prima volta in Italia", ha continuato Scajola, "prevediamo per i quartieri più piccoli e degradati d'Italia un sostanzioso pacchetto di agevolazioni per incentivare la nascita di nuove imprese fino a 50 addetti, per aumentare l'occupazione e rivitalizzare aree degradate. Già dalle prossime settimane una task force del Ministero metterà a disposizione degli imprenditori delle 22 zone interessate le istruzioni necessarie per beneficiare delle diverse agevolazioni. Il rigore e la trasparenza adottata per l'individuazione dei quartieri svantaggiati con la collaborazione delle Regioni", ha concluso il ministro, "ha già permesso di notificare e di ottenere, in tempi molto rapidi, l'autorizzazione della Commissione Europea. Due risultati importanti e nient'affatto scontati, ottenuti grazie all'azione svolta da questo ministero nella corrente legislatura".
Le agevolazioni al momento riguardano 22 aree urbane, localizzate in 23 Comuni (la zona franca di Massa e Carrara è a cavallo tra i due Comuni). Inoltre, per sostenere la ripresa economica e occupazionale nelle aree colpite dal sisma, il decreto Abruzzo ha stanziato ad oggi 45 milioni di euro che andranno a finanziarie uno specifico progetto di Zona Franca Urbana per l'Abruzzo.
Nel dettaglio, le piccole imprese beneficeranno di esenzioni fiscali e contributive (Ires, Irap, Ici e previdenza) sino a 14 annualità. La Legge Sviluppo incrementa la dotazione annuale per il potenziamento delle Zone Franche Urbane di ulteriori 50 milioni di euro annuali, anche per consentire l'individuazione di altre aree svantaggiate.
Le 22 Zone Franche Urbane, selezionate tra 64 proposte sulla base di una serie di indicatori di disagio socio economico, sono le seguenti: Catania, Gela ed Erice in Sicilia; Crotone, Rossano e Lamezia Terme in Calabria; Matera in Basilicata; Taranto, Lecce, Andria in Puglia; Napoli, Torre Annunziata e Mondragone in Campania; Campobasso in Molise; Cagliari, Iglesias e Quartu Sant'Elena in Sardegna; Velletri e Sora in Lazio; Pescara in Abruzzo; Massa e Carrara in Toscana e Ventimiglia in Liguria. (foto il Sindaco di Ventimiglia Gaetano Scullino)

Prezzi e quantità ancora elevate per i crisantemi

Si avvicina la ricorrenza del 2 novembre e, a Sanremo, tocca ai floricoltori rispondere al picco di richieste di crisantemi, caratteristico di questo periodo dell’anno. Secondo UcFlor/Mercato dei Fiori di Sanremo la produzione totale di crisantemi, che in provincia di Imperia è di circa 2 milioni e 500 mila steli, è giunta quest’anno in leggero ritardo per via della siccità e della calura estiva. Gli esperti, comunque, assicurano che sarà una produzione di ottima qualità e che, alla fine, non vi saranno grandi difficoltà a rispondere a tutti gli ordini.
Per dare un’idea di quanto sia importante la ricorrenza del 2 novembre, non solo per i crisantemi ma per tutti i fiori che vengono commercializzati in questa occasione, è sufficiente pensare che il 2 novembre concentra, da solo, il 30% del commercio floricolo totale italiano. Diverso il discorso per quanto riguarda il distretto di Sanremo che, grazie al peso delle esportazioni, attenua l’effetto di questo e altri picchi diluendolo su tutto l’arco dell’anno.
Notizie sicuramente buone arrivano dalle quotazioni dei crisantemi che, nonostante la crisi, restano in linea con quelle dello scorso anno: tra 0,65 e 0,74 euro a stelo i prezzi medi all’ingrosso delle varietà Anastasia, Avignon, Dalia, Dylana, Eleonora, Pin Pon, Resolute, Sheena, Snow Down, Spider e Veneri. Fa eccezione la varietà Turner, quotata da 3 a 3,50 euro a stelo. Per quanto riguarda la commercializzazione, le grosse partite vengono acquistate prevalentemente “sul campo”, offrendo un prezzo totale per tutta la produzione e concordando la consegna nei giorni stabiliti.
Buone anche le vendite di altri fiori, in particolare lilium, orchidee, anemoni e ranuncoli.

martedì, ottobre 27, 2009

INIZIATA LA CAMPAGNA DI VACCINAZIONE PER L'INFLUENZA A/H1N1 "

E' iniziata ieri la campagna di vaccinazione antinfluenzale di tipo A/H1N1. La Regione Liguria, a seguito delle indicazioni pervenute dal Ministero della Salute, ha disposto l’avvio, da lunedì 26 ottobre, della campagna di vaccinazione per l’influenza A/H1N1, la cosiddetta influenza suina. La prima fase di vaccinazione riguarderà esclusivamente gli operatori sanitari e socio-sanitari pubblici (previa esibizione di un documento attestante tale condizione) e in particolare:
Personale sanitario degli ospedali e dei servizi territoriali ASL, compresi anche gli operatori dei servizi di supporto (es. addetti alle attività di pulizia, di cucina, ecc.)
Medici di Medicina Generale, Pediatri di libera Scelta, medici continuità assistenziale e dell’emergenza territoriale (118)
Volontari o operatori della Croce Rossa e delle pubbliche assistenze
Personale delle strutture residenziali socio sanitarie per anziani (RP/RSA)
Personale che opera nei servizi residenziali e semiresidenziali per minori, disabili, tos-sicodipendenti, malati psichici, malati di aids
Personale delle strutture sanitarie ambulatoriali accreditate
FarmacistiPersonale dipendente presso Stabilimenti Ospedalieri
Ospedale Bordighera: Martedì e Giovedì - Dalle ore 06,00 alle ore 15,00
Ospedale Sanremo: Martedì, Mercoledì e Venerdì - Dalle ore 06,00 alle ore 15,00
Ospedale Imperia: Lunedì, Mercoledì e Sabato - Dalle ore 06,00 alle ore 15,00MMG, PLS, personale Case di Cura convenzionate e non, personale Farmacie
Servizio Igiene Ventimiglia Via Basso, 2 - Giovedì Dalle ore 13.00 alle ore 20.00
Servizio Igiene Sanremo Via Fiume, 33 - Lunedì e Mercoledì Dalle ore 13.00 alle ore 20.00
Servizio Igiene Imperia Via Nizza - Mercoledì e Giovedì Dalle ore 13.00 alle ore 20.00
Moduli scaricabili
Dal 2 novembre inizierà in tutta la Regione e pertanto anche nella ASL 1 l'offerta della vaccinazione anche agli assistiti, di età compresa tra 6 mesi e 64 anni compiuti, che rientrano nelle seguenti categorie a rischio di complicanze:
malattie croniche a carico dell’apparato respiratorio, inclusa asma, displasia broncopolmonare, fibrosi cistica e BPCO;
gravi malattie dell’apparato cardiocircolatorio, comprese le cardiopatie congenite ed acquisite;
diabete mellito e altre malattie metaboliche;
malattie renali con insufficienza renale;
gravi epatopatie e cirrosi epatica;
malattie degli organi emopoietici ed emoglobinopatie;
neoplasie;
malattie congenite ed acquisite che comportino carente produzione di anticorpi;
immunosoppressione indotta da farmaci o da HIV;
malattie infiammatorie croniche e sindromi da malassorbimento intestinale;
patologie associate ad un aumentato rischio di aspirazione delle secrezioni respiratorie, ad esempio malattie neuromuscolari;
obesità con Indice di massa corporea (BMI) > 30 e gravi patologie concomitanti;
condizione di familiare o di contatto stretto di soggetti ad alto rischio che, per controindica-zioni temporanee o permanenti, non possono essere vaccinati.Sono inoltre considerati soggetti in condizione di rischio:
Gravide 2° e 3° trimestre
Bambini e ragazzi 6 mesi-17 aa con patologie croniche
Bambini tra 6 e 24 mesi nati pretermine
Dalla stessa data potranno vaccinarsi anche i donatori abituali di sangue (previa presentazione dell’apposito tesserino che li identifichi). Gli assistiti che rientrano in tali categorie potranno recarsi presso i centri vaccinali della ASL, di seguito riportati, e dovranno presentare o il libretto di esenzione per patologia o una certificazione del proprio medico curante che attesti la presenza della patologia o condizione sopra evidenziata.Sempre dalla stessa data potrà iniziare a rivolgersi ai centri vaccinali il personale delle forze dell'ordine (salvo diverse disposizioni dei relativi comandi): Polizia di Stato, Carabinieri, Guardie carcerarie, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco, Polizia urbana.
Servizio Igiene Ventimiglia Via Basso, 2 - Giovedì, Dalle ore 13.00 alle ore 20.00
Servizio Igiene Sanremo Via Fiume, 33 - Lunedì e Mercoledì, Dalle ore 13.00 alle ore 20.00
Servizio Igiene Imperia Via Nizza - Mercoledì e Giovedì Dalle ore 13.00 alle ore 20.00
Verranno successivamente comunicate le date di inizio della campagna vaccinale per le altre categorie di assistiti previsti dalle disposizioni ministeriali (servizi pubblici essenziali).Si ricorda che potranno essere vaccinate, sino a diverse disposizioni ministeriali, solo le persone che rientrano nelle categorie su indicate e che il vaccino non sarà disponibile presso le farmacie convenzionate. Per eventuali ulteriori informazioni il cittadino può rivolgersi al proprio medico curante o telefonare all’Ufficio Relazioni con il Pubblico della ASL al numero 0184 536644-656 (email urp@asl1.liguria.it). Continua, infine, la campagna di vaccinazione per l’influenza stagionale, iniziata lo scorso 5 ottobre, e che interessa prevalentemente i cittadini di età superiore ai 64 anni. L’ASL 1, a rinforzo della campagna di comunicazione predisposta dal Ministero, ha deciso di stampare 100.000 "segnalibri", che riportano alcune esenziali informazioni e consigli per la prevenzione della diffusione del virus influenzale.

AMBIENTE: IL COMUNE DI TAGGIA PREMIATO DALLA REGIONE LIGURIA

Il Comune di Taggia è stato premiato dalla Regione Liguria come uno dei trenta comuni liguri più virtuosi in materia di raccolta differenziata dei rifiuti.
E’ stato possibile conseguire il premio in quanto il Comune di Taggia ha ottenuto nell’anno 2008 un risultato di raccolta differenziata compreso fra il 30 ed il 35% con un incremento rispetto all’anno 2007 di almeno 3 punti percentuali.
Il premio ricevuto consiste in un contributo economico a favore del Comune di Taggia di Euro 41.495,00 per la realizzazione di programmi in campo ambientale.
Il Comune di Taggia è l’unico comune oltre i 5.000 abitanti ad avere ottenuto questo riconoscimento in Provincia di Imperia.
“L’assegnazione del premio è uno strumento di riconoscimento ed incentivazione nello sviluppo di buone pratiche nella raccolta differenziata e nella gestione dei rifiuti urbani” – afferma il Vice Sindaco e Assessore all’Ambiente Ivan Lombardi – “Il merito del conseguimento di questo premio va dato ai cittadini e ai titolari di attività commerciali che hanno accolto favorevolmente le iniziative messe in campo dall’Amministrazione Comunale, attuando il programma della raccolta differenziata dei rifiuti raggiungendo livelli significativi”. (Foto Vincenzo Genduso Sindaco di Taggia)

Casinò: "Martedì Letterari" con Carnimeo ed il suo ultimo libro sui pirati

video

L'ultimo appuntamento del mese di ottobre dei "Martedì Letterari", si è svolto alle ore 16.30, nel Teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo con la presentazione del libro di Nicolò Carnimeo, intitolato ”Nei mari dei pirati. I nuovi predoni degli oceani”. Per l'occasione oltre all'autore sono intervenuti: il Colonello dei Carabinieri, Vincenzo Costantini, che comandò il contingente dei Carabinieri in Bosnia -Erzegowina; il Capitanto di Vascello Massimo Annati, esperto di cooperazione internazionale; tra i maggiori esperti di tattiche per difendersi dai pirati. Tutti introdotti dal curatore della rassegna Culturale ito Ruscigni. "Lo dimostrano le cronache più recenti: i pirati sono sempre esistiti e sono ancora fra noi, ma questa volta non siamo in un romanzo d'avventura, e men che meno al cinema. La pirateria - dice il Prof. Carnimeo - è una guerra silenziosa: si stima che negli ultimi venticinque anni nelle sole acque del Sud est asiatico siano state attaccate più di diciassettemila navi, con una media di settecento all'anno. Tutto ciò ha costi economici e sociali altissimi. I nuovi predoni del mare dispongono di armi sofisticate e tecnologia satellitare, prosperano nelle acque di quelle nazioni in cui vi è forte instabilità causata da guerre e carestie, come in Somalia, oppure dove i governi sono deboli e corrotti, come in Nigeria e Indonesia, ma tutti i mari del mondo ne sono infestati e chiunque può diventarne vittima, magari durante una crociera nel mar Rosso o ai Caraibi oppure nell'incantevole soggiorno low cost di un villaggio turistico in Borneo. Nel seguire le tracce della pirateria moderna, dal sequestro del veliero da crociera francese Ponant, a quello della gigantesca petroliera Sirius Star, alle "navi fantasma" depredate dalle mafie orientali del mar della Cina, questo appassionante reportage, scritto da un esperto di "cose di mare", porta in luoghi lontani ed esotici, fa conoscere i nuovi spietati bucanieri e chi ogni giorno li combatte. La guerra ai pirati del terzo millennio è appena iniziata e nessuno può sentirsi al sicuro: oggi anche una tranquilla vacanza in barca a vela può diventare un incubo.La presenza di autorevoli esponenti della Marina Italiana sottolinea come le nostre Forze Armate svolgono un importante ruolo per rendere sicure le rotte commerciali e turistiche più determinanti.

“Nel leggere la straordinaria inchiesta di Nicolò Carnimeo sui pirati moderni non si può fare a meno di chiedersi se in futuro questi predoni del mare entreranno nella leggenda accanto a Roberts, barbanera, Morgan e altri temibili capitani dell’epoca d’oro della pirateria.” Bjorn Larsson. 
Nel video le immagini dell'incontro di oggi con l'autore e gli ospiti)

La Polizia al “Festival della Scienza”

Anche quest'anno la polizia scientifica partecipa al "Festival della Scienza" dal 23 ottobre al 1° novembre con due argomenti di grande interesse. Teatro di questa importante manifestazione è la città di Genova che mette a disposizione diversi luoghi e edifici dove per 10 giorni si alterneranno mostre e convegni.
ll tema di questa edizione è il "Il Futuro", inteso come ragione d'essere della ricerca scientifica, artistica e letteraria. Il futuro, un luogo immaginario da costruire con la fantasia, la passione, il calcolo e l'impegno; ovvero tutto ciò che è ritenuto impossibile da realizzare può un giorno diventare realtà.
"Blood in F(ea)uture, il senso comune del sangue attraverso il tempo" è il tema del primo evento presentato dalla polizia dove il sangue è protagonista nei diversi aspetti: scientifico, antropologico e criminale. Nell'ex chiesa di Sant'Agostino in piazza Renato Negri, in uno stand illustrativo, tutti i giorni dalle 9 alle 18 e nei giorni festivi dalle 10 alle 19, gli esperti della polizia scientifica, insieme agli operatori del "Centro nazionale sangue" del ministero della Salute, guideranno i visitatori alla comprensione di questo importante "testimone silenzioso".
La lettura e la conoscenza dei messaggi che lasciano le tracce ematiche, le tecniche di riconoscimento, le analisi del sangue, la morfologia e l'interpretazione della posizione assunta nella scena del crimine, sono gli argomenti principali trattati dagli operatori nel corso della rappresentazione. In più nella giornata del 30 ottobre sarà tenuta da un biologo della polizia scientifica una conferenza dal titolo "Blood in Stain, un'indagine in rosso" alla quale il pubblico potrà partecipare attivamente ponendo domande.
Il secondo evento consiste in un percorso illustrativo dal titolo: Guarda che fibra! "Fibre naturali tra passato e futuro". All'interno dei Magazzini dell'Abbondanza in via del Molo 4, la polizia scientifica mostra la sua attività d'indagine svolta su fibre e tessuti. All'interno dello stand è possibile visitare attraverso percorsi illustrati, fotografie, pannelli, oggetti e materiali di natura prevalentemente vegetale ma anche animale, che raccontano delitti attraverso le tracce che portano alla scoperta del colpevole. (fonte Polizia di Stato)

Il Ministro Scajola domani varerà le prime 22 Zone Franche Urbane

Il Ministro dello Sviluppo Economico, Claudio Scajola, alla prevista presenza del Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, darà il via libera, mercoledì 28 ottobre alle ore 11.30, alle “Zone Franche Urbane” firmando i relativi contratti con i sindaci dei 22 Comuni interessati.
L'iniziativa, che si inserisce nell'ambito del piano straordinario del Governo per il Sud, è volta a rilanciare quartieri caratterizzati da degrado socio-economico stimolando la nascita di piccole e microimprese attraverso esenzioni fiscali e previdenziali per vari anni, favorendo così la formazione di migliaia di posti di lavoro.
Le zone franche, selezionate sulla base di una serie di indicatori, sorgeranno a :
Catania, Gela, Erice Sicilia; Crotone, Rossano e Lamezia Terme Calabria; Matera Basilicata; Taranto, Lecce, Andria Puglia; Napoli, Torre Annunziata e Mondragone Campania; Campobasso Molise; Cagliari, Iglesias e Quartu Sant'Elena Sardegna; Velletri e Sora Lazio; Pescara Abruzzo; Massa Carrara Toscana; Ventimiglia Liguria.
La diretta online della cerimonia sarà inoltre visibile nel sito del Ministero dello Sviluppo Economico (http://www.sviluppoeconomico.gov.it/)

I Runners Loano il primo novembre 2009 parteciperanno alla 40° edizione ING New York City Marathon

“I Runners Loano,” annuncia Giacomo Bollorino, segretario del sodalizio loanese “il primo novembre 2009 parteciperanno alla 40° edizione ING New York City Marathon™, la tradizionale Maratona nella metropoli americana che prevede un percorso di 42,195 km.”
Presenti da dieci anni all’importante manifestazione sportiva, quest’anno l’Associazione loanese sarà rappresentata, oltre che dal segretario Giacomo Bollorino, anche da Nicoletta Vigo e Gianvittorio Leoncini.
Giacomo Bollorino parteciperà all’evento per la terza volta consecutiva tentando di eguagliare il tempo di 3h e 10m che lo scorso anno gli ha permesso di essere il migliore dei liguri nella grande mela.
Leoncini, invece,dopo una programmata preparazione correrà per la seconda volta consecutiva nelle strade dei cinque quartieri newyorkesi con l’obbiettivo di battere il suo record personale. Nicoletta la più combattiva ed energica del gruppo femminile vorrà arrivare sulla linea del traguardo per sfoggiare la sua maglietta con i colori italiani.
“Dal 13 settembre del 1970, data della prima edizione, ad oggi, la maratona di New York è cresciuta diventando uno dei più prestigiosi appuntamenti internazionali sportivi .” Dice Remo Zaccaria, Assessore allo Sport del Comune di Loano. “Siamo grati ai Runners Loano per la loro partecipazione a questo grande evento, che consentirà di portare il nome della città di Loano oltre oceano.”

Il set della fiction “Ufficio oggetti smarriti”



Sopra le immagini scattate questa mattina, a Loano, in piazza Italia, dove è stato allestito il set della fiction “Ufficio oggetti smarriti”, che vede protagonista Roberto Farnesi. Dietro la macchina da presa c’è il regista loanese Giorgio Molteni, che torna a lavorare in Liguria, dove nel 1987 ha girato il suo primo film “Aurelia” e nel 2000 “Terrarossa”.

Marco Columbro: incontro con il pubblico

Giovedì 29 ottobre a partire dalle ore 21, Marco Columbro incontra il pubblico per presentare alla Ex Chiesa Anglicana di Alassio “Il mio Tibet”. Durante la serata sarà proiettato il suo film girato in Tibet, alla scoperta dei nove più importanti monasteri della regione, la culla di una cultura millenaria che dal 1959 è condannata ad una occupazione violenta contro la quale si schiera il noto presentatore e attore.
Oggi Marco Columbro ama definire se stesso come un “libero ricercatore della spiritualità”. Da diversi anni scrive libri dedicati alle religioni, alla spiritualità e all’autoguarigione.
Organizzato dall’Ex Chiesa Anglicana di Alassio per conto dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo di Alassio, questo incontro a cura del critico e filosofo Nicola Davide Angerame si pone nell’ambito della programmazione culturale dell’Anglicana rivolta agli incontri tra le diverse arti e discipline.
Il pubblico potrà vedere il film realizzato in Tibet da Marco Columbro e porgli le domande sul suo mondo fatto di incontro tra le religioni.
L’ingresso è libero, fino a esaurimento posti.

lunedì, ottobre 26, 2009

Festival della Scienza, domani visita alla mostra laboratorio di Arpal "AAA cercasi futuro" presso il Galata Museo del Mare

Alieni nei nostri mari: zanzare tigre, meduse, alghe, barracuda, gamberi invasori dall'America e tanti altri animali estranei all'ambito mediterraneo a causa di comportamenti poco sostenibili. In occasione del Festival della Scienza di Genova Arpal, l'agenzia regionale di protezione ambientale, presenta una mostra laboratorio sulle specie aliene che stanno colonizzando le nostre latitudini, un mondo che cambia anche in conseguenza dei cambiamenti climatici. Martedì 27 ottobre alle 12 presso il Galata Museo del Mare nella sala Galea è prevista una visita della mostra laboratorio a cui parteciperanno la Regione Liguria con il dipartimento Ambiente, l'assessore all'ambiente della Provincia di Genova, Renata Briano, il direttore generale di Arpal, Bruno Soracco. La mostra si completa con il panorama delle conoscenze e delle strumentazioni sui modelli di clima e delle previsioni climatiche. Inoltre i previsori che tutte le mattine presentano il meteo all'interno di Buongiorno Regione, su RAI 3, ogni giorno fino al 1 novembre, incontreranno il pubblico e illustreranno la loro strumentazione e i modelli utilizzati per le previsioni. (Fonte Regione Liguria)

KARINA HARRAS SI AGGIUDICA AL CEZANNE DISCO DI GENOVA FOCE IL TITOLO DI MISS “I MIEI PRIMI 40 ANNI”

In un affollatissimo Cezanne Disco di Via Cecchi (www.cezannedisco.it ) si e’ svolta la combattuta finale di Miss “I Miei primi 40 anni” coordinata da Beppe Cantatore. La Giuria presieduta da Lucia Aliverti (foto) , Miss in carica del Concorso nazionale “Over” e composta , fra gli altri anche da Simona Romano, Campionessa del Mondo di Body Building e dal Prof. Dott. Franco Rongioletti , luminare di Dermatologia ha consegnato lo scettro di vincitrice alla bellissima Karina Harras. I titoli a contorno sono stati cosi’ distribuiti : Miss Sex Appeal a Elsa Pappola, a Tilde Di Pietro la fascia di Miss Fashion . Patrizia Gaiano invece sara’ Lady Glamour per la stagione 2009/2010. Un braccialetto d’oro per tutte e tre le vincitrici ed un collana d’oro alla Miss assoluta.

PRIMA EDIZIONE DEL TROFEO DI WINDSURF “TRAMONTATA SLALOM CUP”

Si è conclusa ieri pomeriggio, nel tratto di mare antistante la spiaggia di Voltri (nella zona di Via Don Giovanni Verità), la prima edizione del trofeo di Windsurf “Tramontana Slalom Cup”, manifestazione amatoriale organizzata dal gruppo Tramontana Voltri Surf (Tel. 010 6136506; Internet: www.tramontanavoltrisurf.it). La regata era aperta a tutti, appassionati e semplici curiosi. Dopo due giorni di gare, gli organizzatori hanno premiato i primi tre classificati nelle rispettive categorie: Regatanti Professionisti, Amatori e Femminile.
Ecco il quadro dei premiati. Regatanti Professionisti: 1° Matteo Iacchino; 2° Francesco Orsi; 3° Massimiliano Brunetti.
Amatori: 1° Ennio Patrone; 2° Alberto Pellero; 3° Francesco De Simone.
Femminile: 1° Louise Milne; 2° Lorenza Rattazzi; 3° Silvia Damiani.
Soddisfatti per la buona riuscita della kermesse Max Brunetti e Mirko Castiglia, rispettivamente presidente e vicepresidente di Tramontana Voltri Surf, come anche tutti gli altri soci, che hanno accolto i colleghi delle altre società liguri. Per giudicare i migliori concorrenti è stata formata una giuria di esperti, che è stata collocata a bordo di appositi gommoni. Il montepremi della gara consisteva in abbigliamento e attrezzature specifiche, messe a disposizione dai due sponsor Roberto Ricci Designs (Internet: www.robertoriccidesigns.com) e il negozio di abbigliamento di Milano N-Joy (Internet: www.njoysurf.com). Oltre alle gare, la “Tramontana Slalom Cup” ha vissuto un bel momento di festa Sabato sera, presso l’adiacente locale “Da Erasmo”: sono stati proiettati filmati dedicati al Windsurf, mentre la parte musicale è stata affidata al Dj Alex “Cresta”, surfista e “maestro del suono” specializzato in ritmi da spiaggia.

Vino: quattro le etichette liguri premiate

Cosa si intende oggi per “vino quotidiano”? Un vino a prezzo ragionevole la cui caratteristica imprescindibile è la qualità. Guida al Vino Quotidiano 2010. I migliori vini d’Italia a meno di 10 euro in cantina di Slow Food Editore punta l’attenzione su questo segmento del mercato, guidando i consumatori a bere bene salvaguardando il portafoglio. Secondo Ismea, le vendite al dettaglio di vino sono calate nel primo semestre del 2009 del 5.5%, con previsioni ancora peggiori per il quadro annuale (-6.3%) mentre i volumi dei doc e docg sono in crescita del 2%; c’è quindi una predisposizione degli italiani, in un contesto di crisi, a puntare su vini di maggiore qualità.Dall’altra parte della filiera, i prezzi all'origine del vino quest’anno sono calati sensibilmente – i bianchi (doc e docg) del 20%, i rossi (doc e docg) del 35% – ma difficilmente i prezzi delle bottiglie sullo scaffale seguiranno lo stesso andamento. Il rischio è allora quello di trovarsi di fronte a una forte asimmetria tra remunerazione del produttore e prezzo al dettaglio. La Guida invita quindi il lettore a cercare i propri vini direttamente dai produttori: un’occasione per spendere al meglio i propri soldi visitando le aziende. «Le cantine segnalate, di cui si raccontano la storia e lo stile di produzione, sono 1700 e per ognuna di queste sono indicati fino a tre vini con un rapporto molto favorevole qualità/prezzo – raccontano i curatori Giancarlo Gariglio e Fabio Giavedoni – Tra queste 4000 etichette, 300 si sono aggiudicate il nostro massimo riconoscimento, mentre i restanti vini sono segnalati con una o due stelle a seconda del punteggio raggiunto nelle nostre degustazioni alla cieca». In questo viaggio in Italia attraverso terroir meno celebrati, in compagnia di vitigni autoctoni dai nomi forse un po’ esotici e particolari e di vini dal fortissimo timbro territoriale, la regione che ha ottenuto il maggior numero di etichette, cioè il massimo riconoscimento, è il Piemonte, con 59 vini segnalati per l’ottimo rapporto qualità/prezzo; seguono Toscana (51), Veneto (25), Friuli Venezia Giulia (21), Marche (17), Sicilia (16), Emilia Romagna e Alto Adige (13), Lombardia (12), Puglia (11) Campania (10), Abruzzo, Lazio e Sardegna (8); chiudono Trentino e Basilicata (6), Umbria (5), Valle d’Aosta e Liguria (4), Calabria (2) e Molise (1).I vini liguri che hanno ricevuto l’etichetta sono: Riviera Ligure di Ponente Pigato Le Russeghine 2008 – BrunaRossese di Dolceacqua Beragna 2008 – Ka’ Manciné Colli di Luni Vermentino 2008 – La Felce Riviera Ligure di Ponente Vermentino 2008 – Maria Donata Bianchi