mercoledì, settembre 30, 2009

La Punto Evo su Nave Cavour

Il 29 settembre a bordo della portaerei Cavour e alla presenza del Sottosegretario alla Difesa Guido Crosetto, del Capo di Stato Maggiore della Marina, Ammiraglio di Squadra Paolo La Rosa, dei vertici della FIAT e di esponenti del mondo imprenditoriale italiano è stata ufficialmente presentata alla stampa nazionale e internazionale l’autovettura Punto Evo.
L’hangar aeromobili e il ponte di volo della nave ammiraglia della nostra Marina Militare al comando del Capitano di Vascello Gianluigi Reversi hanno costituito la scenografia d’eccezione per il debutto del nuovo modello della casa automobilistica torinese che, come fa intendere il nome, rappresenta l’evoluzione della tradizione Fiat nel segmento delle compatte e che sarà messa in commercio a partire dal prossimo ottobre. (Fonte Marina Militare)

Il futuro dell'Agnesi

A seguito della riunione del 25 u.s. fra il gruppo Colussi e le Organizzazioni Sindacali possiamo dire che lo scenario sul futuro dell’Agnesi non è più così fosco come si temeva. Infatti, finalmente, possiamo di nuovo parlare di Agnesi che, pur facendo parte del gruppo Colussi, ne diventa il marchio strategico per lo sviluppo del polo pasta, a livello mondiale. L’amministratore Delegato del gruppo Colussi, Niccolò Ghelfi ha annunciato di voler concentrare l’attenzione verso un prodotto di qualità, su un unico marchio e non più standardizzare gli attuali 10 che gestisce il gruppo. Anche la produzione conto terzi, pur mantenendo una importanza vitale per il gruppo, diventa tattica, con l’unico obiettivo di saturare gli impianti. La marginalità, il profitto, sarà data da pochi marchi di qualità, curati sia nella fase di produzione che nella fase di commercializzazione con la dovuta attenzione. E per la pasta, si parla di Agnesi.
Una pasta che può essere prodotta solo ad Imperia: il mare, il clima, le professionalità, la storia fanno di questo marchio qualcosa di più rispetto a chi produce altrove.
Bene ha fatto il Sindaco di Imperia ad ammonire chi, pur non avendo tempo da perdere a seguire i problemi degli operai, ritiene di dover dire la sua, magari solo per spirito di pseudo – protagonismo. Ci hanno sconcertato le affermazioni negative rilasciate da un Sindacato che non era presente al tavolo di confronto del 25 u.s. causa la non rappresentatività in Azienda. Siamo rimasti, anche stupiti nel leggere dichiarazioni di persone che, non essendo informate sulle opportunità e sulle potenzialità dello stabilimento (che c’entrano i 7 piani?), hanno ritenuto di fare asserzioni sulla sua chiusura!
Altrettanto siamo rimasti amareggiati nel leggere le parole, di pochi giorni or sono, dell’ Assessore alle attività produttive di Imperia: questo incarico imporrebbe alla persona in questione, un obbligo di informazione sull’andamento della principale azienda industriale del capoluogo.
Crediamo che sia giunto il momento, come afferma anche il Sindaco di Imperia, che gli uomini di buona volontà lavorino per agevolare quello che, finalmente, rappresenta un cambio di strategia del gruppo Colussi. Da più di 10 anni la CISL denuncia l’assenza di investimenti sugli impianti produttivi ed una scarsa attenzione ai prodotti Agnesi: oggi finalmente vi è un’inversione di rotta.
Per cogliere appieno questa opportunità chiediamo al Sindaco di Imperia di farsi promotore di un tavolo di concertazione (come è avvenuto con la precedente Amministrazione), fra tutti i soggetti interessati allo sviluppo dell’Agnesi e del polo agro - alimentare ad Imperia, fra questi, sicuramente: Comune, Confindustria, Colussi, Organizzazioni Sindacali. Per quest’ultime, riteniamo utile e democratico che la partecipazione sia limitata alle Organizzazioni effettivamente rappresentative in Azienda. Un tavolo che dovrà ridare all’alimentazione mediterranea, e al relativo dormiente Distretto industriale dell’ agro-alimentare, quell’attenzione che, negli ultimi tempi, sembra essere scemata.

Il tema dell’immigrazione nell’agenda dell’Istituto Internazionale di Diritto Umanitario

Il tema inerente gli aspetti giuridici del fenomeno dell’immigrazione trovano sempre più spazio nell’agenda dell’Istituto Internazionale di Diritto Umanitario di Sanremo.
L’Istituto di Sanremo svolge, in stretta collaborazione con l’Organizzazione Internazionale delle Migrazioni (OIM), un’intensa attività di formazione e diffusione dei principi e delle norme internazionali che disciplinano i flussi migratori.
Ha preso avvio lunedì scorso, presso la sede dell’Istituto di Villa Ormond, il 5° corso sul diritto internazionale delle migrazioni. All’iniziativa, realizzata in sinergia con l’OIM, partecipano circa 60 esperti, funzionari di governi e di organizzazioni internazionali provenienti da 50 paesi in rappresentanza di tutti i continenti.
Presso l’Istituto funziona un’unità che si occupa dei programmi di formazione sul diritto dei rifugiati e delle migrazioni. Responsabile è la Dott.ssa Marie Helene Cholin, di nazionalità francese, con diverse esperienze in Africa, con l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati, e in Asia con l’Organizzazione Non Governativa IRC (International Rescue Committee). La collaborazione dell’Istituto con l’Organizzazione Internazionale delle Migrazioni - organizzazione internazionale con sede a Ginevra – sul tema dell’immigrazione, si rivela sempre più fruttuosa e costruttiva. Recentemente è stato pubblicato il volume contenente i lavori della Tavola Rotonda svoltasi a Sanremo il 15 e 16 dicembre 2008 sul tema “Diritto e Politiche delle Migrazioni nel Mediterraneo”. Al suo interno diversi contributi di esperti anche in lingua italiana.

Monica Zioni, incontrera', giovedi' 1 ottobre, le categorie economiche di Alassio al fine di avviare l'attivita' di programmazione per il natale 2009

“Ho convocato i presidenti delle Associazioni di categoria Pasquale Balzola (Pres. Prov. Confcommercio), Ernesto Schivo (Pres. Bagni Marini Alassio), Egidio Mantellassi (Pres. Ass. Albergatori) e un rappresentante di Alassio Donna,” dice l’Assessore, Monica Zioni “al fine di avviare l’attività di programmazione per il natale 2009. Chiederò loro di raccogliere proposte e suggerimenti da parte dei loro associati. L’intento è quello di coinvolgere le categorie economiche nella fase di progettazione del calendario. Gli operatori che hanno il contato più diretto con i turisti possono essere una preziosa fonte di informazioni sul gradimento degli eventi e possono quindi contribuire in maniera determinante sulle scelte di programmazione.
Le manifestazioni, infatti, rappresentano un tassello importante del turismo alassino. Non solo arricchiscono e completano l’offerta turistica della città, ma sono molto spesso anche occasione di promozione per il nostro territorio.
E’ accaduto quest’anno con la Festa di San Valentino che ha trovato spazio all’interno del programma pomeridiano di RAI 1, “Effetto Sabato”, su RAI 2 nella rubrica “TG storie” e sulla rivista settimanale Donna Moderna (tiratura media 618.000 copie), che ha segnalato l’evento. Ed ancora, con i Castelli di sabbia che sono stati oggetto di servizi dei telegiornali delle reti Mediaset (Studio Aperto, Tg5) e delle reti rai (Tg1 e Tg2) e con Miss Muretto e Miss Maglietta Bagnata. Passaggi televisivi hanno guadagnato anche altri eventi ospitati da Alassio quali ad esempio “Parcheggio Superfortunato” con SISAL, che ha visto quali madrine Maddalena Corvaglia e Alessia Ventura.
Grande visibilità è poi arrivata dalle due partecipazioni di una delegazione della città di Alassio alla trasmissione televisiva “Chi vuol esser Milionario” (24 marzo e 21 settembre) condotta da Gerry Scotti, su Canale 5.
Eventi come i Alassio Cento Libri – Un autore e Un Editore per l’Europa, Alassio Jazz, la mostra di Dario Ballantini hanno, infine, raccolto l’attenzione di quotidiani e periodici nazionali, che hanno segnalato gli eventi.”

Nell’incontro con gli operatori si parlerà anche di promozione. Il 2009 ha visto la pubblicazione del nuovo depliant della città, che è stato distribuito in occasione delle tante fiere ed eventi che hanno visto impegnato l’Assessorato al Turismo e alla Cultura (BIT a Milano, Salone Internazionale del Libro a Torino, Children’s Tour a Modena, “Mascotte sugli sci” ad Artesina).

“Anche quest’anno” aggiunge l’Assessore Zioni “abbiamo investito sulla promozione realizzando numerose inserzioni pubblicitarie: l’inserzione gratuita su Adesso 2009 - agenda annuale del Club Papillon diffusa in tutta Italia e stampata in 15.000 copie – con pagina del 14 Febbraio dedicata interamente ad Alassio, inserzione sulla Guida On The Road (Riviera delle Palme Savona e Provincia – Langhe e Roero), pagina promozionale “Alassio Città degli innamorati” sulla Guida monografica Gran Tour Liguria realizzata dall’Istituto Geografico De Agostini - diffusione 70.000 copie in edicole e librerie nazionali -, pagina pubblicitaria nell’ambito della monografia turistica dedicata alla Liguria edita dalla Mondadori e distribuita con i mensili Travel e Donna Moderna, pagina pubblicitaria intera nell’ambito della pubblicazione “Manuale del Socio Touring Pacco Soci 2010” realizzato da Touring Club Italiano.”
Sempre nell’ambito della promozione del territorio, Alassio ha ospitato una delle tappe del Tour Educational “ICMEA in Italy”- International Meeting & Educational Tour” svoltosi in occasione dei festeggiamenti per i vent’anni della rivista D’A e l’Educational "Liguria: l'Italia nascosta - un intero Paese in una Regione", organizzato dall’Agenzia Regionale per il Turismo In Liguria con la presenza di 35 giornalisti delle principali testate italiane ed estere, specializzate in turismo.

VINICIO CAPOSSELA, "CINASKI" E LA TARGA BIBI BARBIERI PER IL GRAN FINALE A BRESCIA DI "DALLO SCIAMANO ALLO SHOWMAN"

Il 4 ottobre si conclude a Brescia una grande edizione di "Dallo sciamano allo showman", il festival della canzone umoristica d’autore che ha toccato varie località della Valle Camonica fra agosto e settembre.
Alle 21 al Teatro Sociale uno degli artisti più importanti della nostra canzone, Vinicio Capossela, porterà in scena "In clandestinità - Mr Pall incontra Mr Mall", un reading tenuto insieme a Vincenzo Costantino "Cinaski" e ispirato all’omonimo volume pubblicato da Feltrinelli. Sul palco saliranno anche Banda Elastica Pellizza, Carlo Pestelli, Martino Consoli, Lele Complici e Franco Boggero, tutti in concorso per la Targa "Bigi Barbieri – la proposta del Festival". Bibi Bertelli, conduttrice di tutto il festival, sarà in quest’occasione affiancata da Antonio Silva, storico presentatore del Premio Tenco di Sanremo.
La Targa "Bigi Barbieri" viene assegnata ad un artista designato tra le cosiddette "Proposte del Festival", una rosa di artisti non ancora affermati presso il grande pubblico. Tra essi verrà scelto il destinatario del premio, intitolato a Renzo "Bigi" Barbieri, indimenticabile animatore per tanti anni del Club Tenco di Sanremo. La giuria è composta da: Bibi Bertelli, Enrico de Angelis, Enrico Deregibus, Nini Giacomelli, Sergio Secondiano Sacchi.
Nel corso della serata verrà anche consegnata la Targa "Cuoco Shomano", che è stata vinta dallo chef Stefano Azzini del ristorante "La storia" di Boario Terme. Tutte le Targhe del Festival sono state realizzate da un grande artista, Mauro Felter, orafo cesellatore le cui opere, esposte in numerose mostre e gallerie d’arte, si ispirano alle incisioni rupestri camune.
"Dallo sciamano allo showman" coniuga l’attenzione per lo sciamanesimo (ispirato ai riti millenari raffigurati nelle celebri incisioni rupestri della zona) con proposte artistiche che fondono umorismo e musica: una proposta unica in Italia che ha portato il Festival a raggiungere un consolidato rilievo nazionale. L’organizzazione e l’ideazione sono del Centro Culturale Teatro Camuno con la direzione artistica di Nini Giacomelli, il patrocinio del Club Tenco di Sanremo, la collaborazione del Teatro Stabile di Brescia ed il sostegno di Fondazione Cariplo, Regione Lombardia (Assessorato alle Culture, Identità e Autonomie), Provincia di Brescia (Assessorato al Turismo), Comunità Montana di Valle Camonica, Consorzio Comuni BIM, Comuni di Bienno, Breno, Esine, Edolo, Sonico.

Consorzio Olio DOP Riviera Ligure in prima fila per la vigilanza e la tutela consumatori

Il Consorzio di Tutela dell’olio RIVIERA LIGURE DOP partecipa al corso di formazione per Agenti Vigilatori che si tiene in questi giorni a Reggio Emilia, insieme ai più importanti Consorzi di Tutela delle DOP, come quella del prosciutto di Parma, Parmigiano Reggiano e Pecorino. Il Consorzio Olio DOP Riviera Ligure è infatti fortemente impegnato nella vigilanza volta alla tutela dei consumatori portando avanti numerose azioni di controllo. Il Direttore del Consorzio di tutela dell’olio RIVIERA LIGURE DOP Giorgio Lazzaretti nel suo ruolo di agente ispettore si occupa anche dell’esame delle etichette del prodotto immesso in commercio e dell’analisi dell’olio DOP Riviera Ligure che il consumatore trova sullo scaffale, grazie anche all’accordo di collaborazione con il Laboratorio dell’Agenzia delle Dogane di Genova per la realizzazione dell’analisi sensoriale e chimico-fisica dell’olio Riviera Ligure prelevato in commercio e presso le aziende confezionatrici.Così come i più importanti prodotti DOP italiani “l’Olio DOP Riviera Ligure è sottoposto a controlli non soltanto prima dell’ottenimento della certificazione DOP Riviera Ligure, ma anche successivamente - riferisce il Presidente Francesco Bruzzo – che il Consorzio realizza in collaborazione con l’Ispettorato Controllo Qualità del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali”. IL CONSORZIO PER LA TUTELA DELL’OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA D.O.P. RIVIERA LIGURE:Costituitosi nel 2001 il Consorzio per la Tutela dell’Olio Extra Vergine di Oliva D.O.P. Riviera Ligure, forte della partecipazione dei soci olivicoltori, frantoiani ed imbottigliatori e grazie al riconoscimento ottenuto dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, ha nei suoi obiettivi la tutela di un prodotto dalle caratteristiche uniche e svolge un’azione di promozione e vigilanza dell’Olio Ligure nelle sue tre menzioni geografiche (Riviera dei Fiori, Riviera del Ponente Savonese, Riviera di Levante) per offrire ai consumatori una qualità d’olio tra le più ricercate dagli intenditori. Per ogni informazione complementare sul Consorzio: www.consorziodoprivieraligure.it Il Consorzio è stato riconosciuto con D.M. 15 Novembre 2007 dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.

Accordo UcFlor, Regione Liguria e Enti territoriali locali:nasce il fondo pubblico per i pagamenti al Mercato dei Fiori

Con l’incontro di questa mattina tra l’UcFlor/Mercato dei Fiori di Sanremo, la Regione Liguria, i rappresentanti degli enti territoriali locali e la Filse – Finanziaria Ligure per lo Sviluppo Economico – è stata sancita la nascita di un fondo pubblico per i pagamenti tra commercianti e produttori all’interno del Mercato dei Fiori. “Il fondo – ha dichiarato il Presidente dell’Ucflor Riccardo Giordano – rappresenta un vero e proprio polmone finanziario, con una capienza misurabile tra i 200 e i 210 mila euro, che garantirà ai produttori pagamenti in tempi rapidi e maggior respiro per i commercianti”. Il fondo, che sarà gestito dalla Filse, sarà sostenuto con risorse pubbliche: il primo contribuente, con circa 100 mila euro, è la Regione Liguria, mentre la restante parte sarà finanziata in maniera proporzionale dagli altri enti territoriali coinvolti. Il meccanismo del fondo è semplice: fino ad oggi il Mercato dei Fiori si poneva già come intermediario tra produttori, che fatturavano ad Ucflor, e commercianti, che provvedevano al pagamento nei confronti del Mercato. Tuttavia, grazie al fondo, i tempi tra fatturazione e pagamento potranno essere più flessibili, perché il compito principale di questo strumento è proprio l’anticipo di cassa e il ripianamento degli interessi passivi con l’istituzione bancaria di riferimento, che sarà quella che offrirà le migliori condizioni di mercato. Soddisfazione da parte di Riccardo Giordano, Presidente UcFlor/Mercato dei Fiori di Sanremo: “Siamo soddisfatti perché non è facile riunire tutti questi enti per parlare delle problematiche del settore, ma questa volta il risultato è stato più che positivo. Tutti quanti si sono resi disponibili a contribuire alla costituzione del fondo. Per questo motivo il Mercato dei Fiori ringrazia tutti i protagonisti dell’accordo e riconosce lo sforzo della Regione Liguria e dell'Assessore Cassini, che consente di dare avvio a questo strumento finanziario indispensabile per il buon funzionamento delle relazioni tra produttori, commercianti ed il Mercato stesso”. Presenti all’incontro, oltre a Riccardo Giordano, Presidente dell’UcFlor/Mercato dei Fiori di Sanremo, l’Assessore all’Agricoltura della Regione Liguria Giancarlo Cassini, i rappresentanti della Filse, il Segretario Generale della Camera di Commercio di Imperia Giorgio Marziano, il Dirigente del settore Programmazione della Provincia di Imperia Tommaso Lamendola, l’Assessore al Bilancio del Comune di Sanremo Diego Maggio, l’Assessore al Bilancio del Comune di Ventimiglia Guglielmo Guglielmi, gli Assessori al commercio e floricoltura del Comune di Ospedaletti Luca Barbagallo e Marco Roverio, l’Assessore al commercio del Comune di Taggia Piero Arietta, gli Assessori Graziano Balbis e Elio Di Placido per i Comuni di Vallecrosia e Santo Stefano al Mare.

Le foto dei lavori di sistemazione delle aree gioco Bussana e Giardini Regina Elena


Il Comune di Sanremo, a fronte delle pressanti richieste di sistemazione delle aree giochi bimbi, attraverso l’Assessorato al Verde Pubblico, ha iniziato una serie di interventi che si inseriscono in un più ampio progetto di rifacimento delle aree attrezzate destinate ai bambini. I lavori, già consegnati, termineranno a novembre. ( foto)
«Si tratta di interventi consistenti - rimarca l’Assessore Gianni Berrino - per un ammontare complessivo di circa € 135.000,00, che permetteranno di ampliare e mettere in sicurezza tre aree: una, storica, del Sud-est, una al parco Regina Elena ed una nella frazione di Bussana. E’ importante che le aree gioco, essenziali per permettere ai bimbi di giocare e divertirsi all’aperto, siano attrezzate con strutture concepite in modo da garantire loro la totale sicurezza».
Verranno eseguite le seguenti opere:
- I LOTTO-LAVORI DI MESSA IN SICUREZZA E AMPLIAMENTO DELL’AREA GIOCO NEI GIARDINI DELLA PASSEGGIATA TRENTO TRIESTE/SALVO D’ACQUISTO (SUD-EST), appaltati all’impresa MEGA S.r.l. (Arma di Taggia) per un importo totale di € 39.980.07.
Il termine dell’ultimazione sarà il 19 novembre 2009.
- II LOTTO–FRAZIONE BUSSANA - LAVORI DI ADEGUAMENTO E MESSA IN SICUREZZA DI UNA PORZIONE DELL’AREA DESTINATA A GIOCO IN VIA GALVANI, appaltati all’impresa SICCARDI MAURIZIO S.a.s. (Bussana di Sanremo) per un importo totale di € 53.066.99.
Il termine dell’ultimazione sarà il 9 novembre 2009.
- III LOTTO-LAVORI DI MESSA IN SICUREZZA E AMPLIAMENTO DELL’AREA DESTINATA A GIOCO NEI GIARDINI REGINA ELENA, appaltati all’impresa SOREM BROKER s.r.l. (San Rufo, SA), per un importo totale di € 33.880.39.
Il termine dell’ultimazione sarà il 30 ottobre 2009.

Il 3 E 4 OTTOBRE ORCHIDEA UNICEF NELLE PIAZZE

L'Orchidea Unicef: cosi' preziosa che puo' salvare la vita a un bambino. Questo e' lo slogan scelto per il lancio di una grande iniziativa di comunicazione e raccolta fondi che l'Unicef proporra' in Italia il 3 e 4 ottobre. Piu' di 10.000 volontari, presenti in oltre 2.000 piazze, offriranno a fronte di una donazione minima di 15 euro, una pianta di orchidea phalaenopsis, unica pianta fiorita in questo periodo dell'anno e che simbolicamente rappresenta la speranza di un futuro pieno di colori per tanti bambini.Tanti i Testimonial di questa iniziativa: Lino Banfi, Roberto Bolle, Alessio Boni, Milly Carlucci, Simona Marchini, Maria Rosaria Omaggio, Daniela Poggi, Mario Porfito, Francesco Prando, Patrizio Rispo, Paola Saluzzi, Amii Stewart, la nave-scuola Amerigo Vespucci, il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e il Piccolo Coro ''Mariele Ventre'' dell'Antoniano.Nell'ambito dell'iniziativa, che verra' realizzata in collaborazione con il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, sara' lanciato un SMS solidale 48545 - attivo fino al 12 ottobre - attraverso il quale sara' possibile donare 2 euro da telefono cellulare e da fisso 2 o 5 euro.'I fondi raccolti con le orchidee e con l'SMS sosterranno interventi salva-vita per i bambini in 6 paesi dell'Africa centrale e occidentale: Benin, Repubblica Democratica del Congo, Ghana, Guinea Bissau,Senegal e Togo.Verra' cosi' finanziata la 'ACSD-Accelerated Child Survival and Development', un progetto che prevede un pacchetto integrato di interventi, con alimenti, vaccinazioni, vitamina A, zanzariere e altri strumenti essenziali per la sopravvivenza dei bambini'. Per pubblicizzare l'evento di piazza e sostenere l'SMS solidale sono stati realizzati uno spot televisivo e uno radiofonico. Le donazioni potranno essere effettuate anche tramite il sito-web www.unicef.it e nelle piazze. (nella foto Colomba Tirari Presidente Provinciale Unicef, e segretario Provinciale Unicef Gaetano Fornito)

Al Convento dei Domenicani presentato il volume prodotto dalla Regione Liguria sul Moscatello di Taggia, vitigno autoctono



L’Assessorato all’ Agricoltura della Regione Liguria è impegnato da tempo nel valorizzare e promuovere i vitigni tipici della Liguria. Uno dei punti di forza della viticoltura ligure è la grande ricchezza del germoplasma viticolo. Sono circa 100 i vitigni autoctoni individuati di cui 29 autorizzati alla coltivazione. Recuperare questi vitigni significa valorizzare la biodiversità e produrre vini originali e di alto livello qualitativo.Non solo ma la scommessa di puntare su vitigni “locali”, testimoni di una specificità territoriale riconoscibile anche dal consumatore, può incoraggiare la crescita di un mercato di questi prodotti per contrastare quello dei vini globalizzati provenienti dai soliti 5 o 6 vitigni utilizzati in tutto il mondo."Ecco perché ci siamo impegnati – ricorda l’Assessore Cassini - ad approfondire la conoscenza di alcuni vitigni con elevate potenzialità enologiche come il Moscatello di Taggia. Prima di esso abbiamo approfondito la conoscenza anche del Barbarossa e anche del “Ruzzese”, pregiato antico vitigno a bacca bianca del levante ligure, di cui abbiamo ottenuto recentemente il riconoscimento con la sua iscrizione al Registro Nazionale delle Varietà di Vite". Queste le ragioni della presentazione del volume “Il Moscatello di Taggia, vitigno autoctono della valle Argentina – Armea”, (foto) avvenuto oggi mercoledì 30 settembre a Taggia, presso il Convento dei Padri Domenicani, Piazza San Cristoforo, alla presenza dell’Assessore all’Agricoltura della Regione Liguria Giancarlo Cassini, che ha concluso l’iniziativa, e la partecipazione, nell’ordine di Piero Arieta – Assessore Agricoltura Comune di Taggia, Eros Mammoliti – tecnico viticoltore, di Alessandro Carassale – storico, Anna Schneider – C.N.R. Torino e Vincenzo Gerbi – Università degli Studi di Torino, senza dimenticare la degustazione con l’enologo Lorenzo Tablino.Il Moscatello, come è emerso dai relatori dell’iniziativa, è un vino dolce, un passito naturale, introdotto fin dal medioevo dal sud della Francia, è coltivato da secoli in provincia di Imperia, in particolare nel comprensorio taggese. Si è pertanto adattato nel tempo all’ambiente e alle condizioni colturali locali, rappresentando lo stretto legame che intercorre tra un vitigno, il territorio e il suo valore storico culturale." La pubblicazione del volume sul Moscatello di Taggia - ha spiegato Cassini - è il frutto di una preziosa e stretta collaborazione tra la Regione Liguria, che ne ha fortemente voluto la stampa, gli Enti di ricerca e gli appassionati viticoltori che hanno creduto in questo vitigno. Il libro riporta le origini, la storia, la diffusione, il recupero, il comportamento agronomico, le caratteristiche organolettiche e tecnologiche del Moscatello di Taggia".
L’intento dell’Assessorato Agricoltura della Regione Liguria è quello di proseguire su questa strada, tramite anche questo agile testo, per contribuire alla valorizzazione dei territori vitivinicoli liguri, alla tipicizzazione delle produzioni e, in ultimo, all’arricchimento della nostra identità attraverso la biodiversità.

LILT sez. provinciale Imperia-Sanremo: scheda attività

I volontari della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori operano negli uffici e negli ambulatori della sede, occupandosi dell’assistenza dei malati in ospedale e a domicilio, anche attraverso la cura di malati terminali con cure palliative, o delle altre attività di prevenzione e promozione.Ogni volontario, che ha un’età compresa tra i 18 e i 65 anni, dopo una prima selezione attitudinale, viene avviato alle nuove attività con uno specifico corso di formazione.
Sede- ambulatori:* 12 medici* 3 ostetriche* 1 tecnico * 30 volontarie * 1 coordinatriceProgetto ‘Coraggiosamente donna’: * psicoterapeuta e psicooncologa coadiuvata da psicologa* coordinatrice* 15 volontarieCentro ‘ Cure Palliative’: * medico responsabile* psicoterapeuta* 50 fra medici, infermieri e volontari* 1 amministrativoCorsi per smettere di fumare:* 1 psicoterapeuta* 2 volontari
Questi numeri hanno consentito quest’anno di far fronte (dal 1° gennaio al 30 settembre 2009) a 1.350 richieste di accesso ad ambulatori di prevenzione, e di assistere nel Centro Cure Palliative, sull’intero territorio provinciale, 190 pazienti. Da fine luglio 2009 con il Progetto Coraggiosamente Donna sono state sostenute 40 pazienti in attesa di operazione per tumore al seno.Sono numerose le attività della LILT nella sede provinciale di via Roma 128 a Sanremo, in cui sono presenti diversi ambulatori che offrono servizi per la prevenzione oncologica. Bisogna però ricordare che oltre che dell’importantissima prevenzione, la LILT offre anche assistenza domiciliare, sostegno psicologico e supporto per soggetti ammalati di tumore. Una risorsa importantissima per tutta la provincia.Per quanto riguarda i servizi ambulatoriali, nella sezione provinciale di Imperia della LILT è possibile eseguire controlli periodici della salute per:- la prevenzione di neoplasie gastro-intestinali, - la prevenzione di neoplasie del seno (con insegnamento dell’autopalpazione), - eseguire consulenza ginecologica con pap-test, - eseguire visite alla prostata e testicoli, - visite all’apparato respiratorio, alla gola, al cavo orale, - controllo dei nei, - hemoccult (ricerca sangue occulto nelle feci), - avere consulenza oncologica sul rischio generico e genetico,- seguire corsi per smettere di fumare,- gruppi di auto aiuto per donne operate al seno.Per accedere agli ambulatori è sufficiente prenotarsi telefonando al numero 0184.57.00.30, dalle ore 9.00 alle ore 12.00 dal lunedì al venerdì. E’ aperta una delegazione LILT a Bordighera in Via Roma 5 (0184.26.40.03), aperto tutte le mattine dalle ore 9.00 alle ore 12.00. Inoltre presso il comune di Ventimiglia-Servizi sociali il mercoledì dalle 15 alle 17 (349.4085658) è aperto un infopoint.

Sanremo fra i 5 centri italiani d’eccellenza per il tumore alla mammella

Ottobre è il mese della campagna di prevenzione del tumore al seno. Ma quest’anno per la Senologia della ASL1 Imperiese rappresenta un momento ancor più significativo. Oltre alle già note tecnologie di diagnosi avanzata del centro radiologico di Sanremo inizierà l’utilizzo di una innovativa tecnologia di biologia molecolare per la diagnosi intraoperatoria del linfonodo sentinella. In sintesi questa nuovissima tecnologia, affiancata a quella della biopsia del linfonodo sentinella, già in uso, consentirà di evitare alla donna un possibile secondo intervento in caso di linfonodo positivo e quindi un’attesa angosciosa del risultato istologico. Questa metodica di biologia molecolare, denominata OSNA, viene per la prima volta utilizzata in Liguria ed è disponibile in soli cinque centri italiani, due a Roma, Milano, Torino, Erba ed ora Sanremo. Si può pertanto affermare con sicurezza che la diagnosi e la cura del tumore alla mammella, nella provincia di Imperia, viene affrontata con i più moderni schemi di cura e le tecnologie maggiormente di avanguardia. Link all'intervista del Dott. Claudio Battaglia.
Resta comunque molto importante la sensibilizzazione del pubblico sull’importanza della diagnosi precoce del tumore alla mammella.
NASTRO ROSA: 12 CITTA’ COINVOLTE IN PROVINCIA DI IMPERIA
La prevenzione, questo l’obiettivo della campagna Nastro Rosa del mese di ottobre, che vedrà illuminare in rosa in provincia di Imperia i monumenti di 12 città (Ventimiglia, Bordighera, Ospedaletti, Sanremo, Arma di Taggia, Santo Stefano al Mare, San Lorenzo al Mare, Riva Ligure, Imperia, San Bartolomeo al Mare, Cervo e Diano Marina). Sono inoltre attivissimi come sempre gli ambulatori LILT di Via Roma 128 a Sanremo, dove è possibile prenotare una visita di prevenzione delle neoplasie del seno (con insegnamento dell’autopalpazione) e eseguire consulenze ginecologiche con pap-test.
INSIEME PER LA DONNA: ESAMI STRUMENTALI GRATUITI PER LE DONNE OVER 40. Nell’ambito della campagna Nastro Rosa il Centro di Diagnostica Senologica della ASL1 Imperiese in collaborazione con la sezione provinciale di Imperia-Sanremo della LILT propone l’iniziativa “Insieme per la donna”. Tutte le donne che abbiano superato i 40 anni di età e non abbiano mai eseguito in precedenza una mammografia e un’ecografia al seno potranno accedere gratuitamente a questi esami strumentali. Previsto un incremento delle visite (fino a 60 in più a settimana), al pomeriggio. Per prenotazioni chiamare la Segreteria del Centro di Senologia dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle 12.00 al numero di telefono 0184/53.64.12 oppure allo 0184/53.60.28.
CORAGGIOSAMENTE DONNA: GRUPPI DI AUTO AIUTO
Le volontarie di Coraggiosamente Donna stanno sostenendo con gruppi di auto aiuto le donne colpite da tumore al seno. Sono già 40 le pazienti della Struttura di Senologia Clinica accolte nel reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale di Sanremo che sono state seguite dalle 8 volontarie di Coraggiosamente Donna per essere supportate e sostenute nel loro percorso. Le donne di Coraggiosamente Donna si mostrano come esempio tangibile di quale possa essere la qualità della vita dopo l’operazione.
MEMORIAL VERONICA GRILLO “UNA NOTA PER AMICA”
La Delegazione LILT di Bordighera organizza la Va Edizione del Concorso Nazionale Artistico Musicale per dilettanti – Memorial Veronica Grillo “Una Nota per Amica”. La manifestazione si svolgerà presso il Teatro del Palazzo del Parco di Bordighera nei giorni 2 e 3 ottobre, con inizio alle ore 20.30. I fondi saranno utilizzati per la campagna contro i melanomi.
PREVENZIONE TUMORE DEL CAVO ORALE
Una Tavola Rotonda per sensibilizzare alla prevenzione del tumore al cavo orale: questo il significato dell’Oral Cancer Day, iniziativa congiunta di ANDI (Associazione Nazionale Dentisti Italiani), ASL1 Imperiese, LILT e OMCeO (Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoriatri) che avrà luogo sabato 3 ottobre presso la Chiesa Anglicana di Bordighera, alle ore 17.00. Nella stessa giornata la Compagnia “Il Teatro dell’Albero” presenterà la pièce teatrale di Luigi Pirandello “L’uomo dal fiore in bocca”.
LA SALUTE VIEN…MANGIANDO: CONVEGNO A OSPEDALETTI
Giovedì 8 ottobre alle ore 17.00 la LILT organizza con il Comune di Ospedaletti un convegno aperto alla cittadinanza sul tema della sana alimentazione. L’appuntamento dal titolo “La salute vien…mangiando” sulla prevenzione oncologica che inizia a tavola, introdotto dal Sindaco Eraldo Crespi, avrà come relatori il Presidente della Sezione Provinciale LILT dott. Claudio Battaglia e l’agronomo dott.ssa Alessandra Enrico della CIA Confagricoltori e si terrà nella Sala del Consiglio Comunale del Palazzo Comunale di Ospedaletti in Via XX Settembre 34.
SETTIMANA DELLA PREVENZIONE A BADALUCCO
Il Comune di Badalucco in collaborazione con la LILT organizza nel paese della Valle Argentina una settimana di prevenzione oncologica da lunedì 12 a martedì 20 ottobre. I medici specialisti volontari della LILT effettueranno visite di prevenzione di neoplasie gastro-intestinali, neoplasie del seno, pap-test, controllo prostata, testicoli, apparato respiratorio, gola, cavo orale, controllo dei nei, oltre a offrire consulenza oncologica sul rischio generico e genetico. Le visite si svolgeranno presso l’ambulatorio infermieristico di Via Rocca 39 a Badalucco.
VETRINA IN ROSA A VENTIMIGLIA
Vetrina in rosa a Ventimiglia grazie alla disponibilità della Pellicceria Flash della Sig.ra Coppo in Via Martiri. Una delle vetrine del negozio sarà allestita con un total pink, con pellicce rosa, nastri rosa e locandine LILT del mese della prevenzione al femminile.
LA LILT SCENDE IN STRADA: I BANCHETTI
Per promuovere le iniziative di ottobre la LILT ha predisposto una serie di banchetti: venerdì 2 a Bordighera a Palazzo del Parco e sabato 3, sempre a Bordighera sia a Palazzo del Parco che presso la Chiesa Anglicana. A Sanremo, presso ambulatorio ASL1 di Via Carli 9 nelle mattine dell’8-15-22-29 ottobre, e presso la Coop di Corso Matuzia la mattina del 24 ottobre. Nella stessa data anche a Ventimiglia, presso la Coop.

Entusiasmo per il Rally Leone Storico che si è svolto nel week end a Ventimiglia

Ha suscitato molta curiosità il “ruggito” del bel gruppo di “storiche ex rally” che si è ritrovato a Ventimiglia, questo fine settimana, per partecipare alla prima edizione del “Leone Storico”, manifestazione turistico culturale dedicata al mondo dei motori.
“Sono stanchissimo ma anche felicissimo” ha commentato a caldo Fabio Tumminelli, presidente della “neonata” XXMiglia Corse, organizzatrice dell’evento; “riuscire a raggiungere l’obbiettivo di portare a Ventimiglia auto così belle fin dalla prima edizione è stata davvero un gran risultato. Lo testimonia il pubblico che ha sempre affollato il lungomare quando le vetture erano esposte e quello che ci ha seguito lungo tutto il percorso. Abbiamo anche ricevuto la visita e l’apprezzamento di appassionati di Mentone e Monaco, per cui credo già fin d’ora di poter dire che l’edizione del prossimo anno sarà ancora più partecipata, anche a livello internazionale”.
Va ancora ricordato che, durante tutta la manifestazione, le vetture si sono mosse per le strade di Ventimiglia secondo le regole del Codice della Strada, scortate dalla polizia municipale e dalle vetture di servizio. Si sono esibite, ma sempre a scopo dimostrativo (cioè senza alcun rilievo cronometrico né classifiche), soltanto nei tratti di strada chiusi al traffico (il piazzale di Roverino e i tratti “S.Antonio”, “Sealza” e “Villatella”), sempre “messi in sicurezza” e presidiati da personale dell’organizzazione e della Protezione Civile di Ventimiglia.
La vettura più ammirata è stata sicuramente la Lancia Stratos Alitalia del genovese Graziano Borra, ma hanno lasciato il pubblico a bocca aperta anche le evoluzioni dell’Opel Kadett GT/E e della BMW M3 degli eporediesi Claudio Ferron e Carlo Michela; come pure quelle della Lancia Delta Martini “ex Biasion” del torinese Nino Catania.
“Al di là degli zero disegnati sull’asfalto” aggiunge Tumminelli “è stato anche bello raccontare la storia di un mondo, quello dei rally, che per Ventimiglia è sempre soltanto transitato, in occasione del Monte-Carlo e del Sanremo. Siamo partiti dalle vetture dell’inizio degli anni ’60, come la bellissima Porsche 356 T5 di Alberto Carrara e l’Alfa Romeo Giulia Sprint di Francesco Moramarco, per arrivare fino alla grintosissima Citroen Saxo Kit Car “ex Dallavilla” di Antonio Cupolino; senza dimenticare le Lancia Fulvia HF (molto bella quella del bresciano Giuseppe Ari), le Fiat 124 Abarth (fra cui quella dell’italo-francese De Pietro) e le applauditissime Fiat 131 Abarth dei locali Melissa e Russo. Voglio però anche citare la Mini Cooper 1300, preparata per l’occasione, con cui hanno debuttato Adriano Tumminelli e Maurizio Aiello [papà e zio di Fabio, n.d.r.] , che nelle settimane precedenti l’evento ha fatto da “specchietto per le allodole” nella vetrina della TF Auto di Ventimiglia!”.
L’evento “Leone Storico”, iniziato sabato con il ricevimento e la sistemazione delle vetture nel piazzale Resentello, sul lungomare di Ventimiglia, è proseguito nel pomeriggio con la seguitissima “prova spettacolo” di Roverino. Quindi la cena e la “Festa del Leone” al Grand Hotel Antiche Terme di Pigna. Il giorno dopo, come già ricordato, le vetture si sono spostate nell’entroterra di Ventimiglia, per affrontare i già ricordati tratti chiusi al traffico (“S. Antonio” “Sealza” e “Villatella”), intervallati da una pausa pranzo al centrale Geppy's Wine di Ventimiglia. Al termine il rientro sul piazzale Resentello, dove si è chiusa la manifestazione.
“Voglio ancora ringraziare tutti coloro che ci hanno permesso di raggiungere un simile risultato” conclude Tumminelli: “in primis il sindaco di Ventimiglia, Gaetano Scullino, sempre disponibilissimo nei nostri confronti, come pure tutta l’amministrazione comunale; poi le forze dell’ordine, la Protezione Civile di Ventimiglia, la Croce Verde e i tanti “volontari” che non hanno davvero lesinato ore e impegno”.

Quinto BancoPosta è il “nuovo” prestito personale di Poste Italiane offerto ai 35.372 pensionati INPS e INPDAP della provincia di Imperia ……...

- Quinto BancoPosta è il “nuovo” prestito personale di Poste Italiane offerto ai 35.372 pensionati INPS e INPDAP della provincia di Imperia che cercano un finanziamento che garantisca la tranquillità e la serenità di un rimborso adeguato alle proprie possibilità.
Il prodotto è offerto da Poste Italiane in collaborazione con Deutsche Bank grazie alla sottoscrizione di specifiche Convenzioni con entrambi gli Enti Previdenziali.
Quinto BancoPosta è il prestito con la pratica formula della trattenuta della rata mensile direttamente sulla pensione e prevede una copertura assicurativa sulla vita obbligatoria per Legge garantita dal Fondo Rischi INPDAP.
La rata può arrivare ad un massimo di un 1/5 della pensione (quota cedibile), come da certificazione dell’Ente Previdenziale. Tutti i pensionati potranno ottenere tale certificazione direttamente negli Uffici Postali abilitati, senza doversi recare nelle proprie sedi INPS/INPDAP.
Il finanziamento può essere rimborsato da 36 a 120 rate mensili e non è necessario essere titolari di un conto corrente, né postale né bancario.
L’importo massimo finanziabile dipende dall’importo della pensione e dalla durata scelta per il rimborso, ed è erogabile in tempi rapidi con accredito su Conto BancoPosta, bonifico su conto corrente bancario o assegno postale vidimato.
Quinto BancoPosta non prevede nessuna spesa di istruttoria della pratica, di incasso rata e per l’invio annuale delle comunicazioni ed è offerto a condizioni convenienti: ad esempio, con una pensione netta mensile di € 1.250, una trattenuta mensile sulla pensione di € 250 e un rimborso in 48 mesi, un pensionato INPS potrà ottenere € 10.083 al TAN del 6,58%, TEG 6,78% e TAEG 9,03%, e un pensionato INPDAP potrà ottenere € 9.909 al TAN del 7,44%, TEG 7,70% e TAEG 10,02%. I TAEG sono comprensivi dei costi assicurativi.
Per conoscere indirizzo e orario di apertura degli uffici postali abilitati e per ricevere maggiori informazioni è possibile chiamare il Call Center al numero gratuito 800.00.33.22

martedì, settembre 29, 2009

Tutto scorre dalla Rubrica "Piume in volo"

Sono assetato di Luce. Voglio pace e armonia. / La sabbia dorata saltella con magica euforia. / Le mie scroscianti risate dissolvono i fardelli. / Il tempo fluisce musicalmente / e nella mia vita il sole fa brillare la gioia. / L'eterna saggezza scorre come un fiume. / Un gattino ride sotto i baffi, / sfogliando un libro di favole. / Intanto io volo al di sopra dei problemi. / E il cuore mio riposa calmo e beato / tra prati in fiore e gente felice.
Daniele Barbarotto su: http://opinionivere.blogspot.com/

Un mare di rifiuti

Incredibile, ma vero, la più grande discarica del mondo si trova in mare, milioni di tonnellate di rifiuti provenienti da ogni parte del mondo che formano un’enorme isola nell’Oceano Pacifico. I rifiuti si sono radunati in una zona situata più o meno tra il Giappone e la costa occidentale degli Stati Uniti, non lontano dalle paradisiache Hawaii, a causa di particolari correnti e ora formano quella che è chiamata la Great Pacific Garbage Patch. Stiamo parlando di un fronte di centinaia di chilometri di immondizia che si allarga sempre più.L’agenzia di stampa Reuters ha dato notizia di una missione di tre settimane di un gruppo di gruppo di biologi marini che a bordo di una nave-laboratorio si propongono di studiare l’impatto che questa immensa poltiglia galleggiante ha e avrà sulla vita marina. (fonte Mare in Italy)

RITORNA LA FESTA DELLA CASTAGNA!!!

Domenica 25 Ottobre, dal mattino fino a tarda notte, l'Associazione Pro CERIANA in collaborazione con il COMUNE promuovono un grande ed originale omaggio alla CASTAGNA, con mercatini tipici lungo i carugi, degustazioni e musica tradizionale, il tutto bagnato dalla profumata birra di castagne. Appuntamento dalle ore 9 di Domenica 25 ottobre con il Mercatino delle produzioni artigiane, Caldarroste in Piazza Marconi dalle ore 15!

Trasporti, Liguria e Piemonte chiedono incremento treni nella tratta Ventimiglia Cuneo

Mercoledì 30 settembre alle 9,30 presso il Comune di Limone Piemonte si svolgerà un incontro tra gli assessori ai Trasporti di Liguria e Piemonte, Enrico Vesco e Daniele Borioli, il sindaco Francesco Revelli e i vertici di Trenitalia delle due regioni per ottenere un incremento del numero dei treni nella tratta Ventimiglia Cuneo.

INCONTRO ALLO YACHT CLUB SANREMO PER LA GIRAGLIA

Lo Yacht Club Sanremo ha organizzato d’intesa con lo Yacht Club Italiano, organizzatore della Giraglia Rolex Cup, una riunione tecnico – esplorativa per valutare la possibilità che l’edizione 2010 della regata ritorni a prevedere l’arrivo a Sanremo, nel solco di un’antica tradizione.
Lo Yacht Club Sanremo si attiverà con tutte le istituzioni cittadine e le forze imprenditoriali per verificare la fattibilità di questo ambizioso progetto, che assume grande rilievo non solo sportivo, ma anche per l’aspetto economico e per l’immagine della città di Sanremo. (foto Bebbe Zaoli)

GIOCHI: DOMANI NOMISMA PRESENTA L'INDAGINE "GIOCO & GIOVANI"

Il 2009 - anno della crisi economica per la quasi totalità dei settori - sembra destinato a chiudersi con un nuovo record positivo per il mercato dei giochi pubblici italiano. Già nel 2008 il comparto ha raggiunto i 47,5 miliardi di euro, dopo una crescita di oltre il 200% in soli cinque anni. Le recenti liberalizzazioni e l'introduzione sul mercato di nuovi segmenti di gioco hanno dato infatti nuovo impulso ai consumi. Nel 2008 sono stati oltre 28 milioni gli italiani che hanno tentato la fortuna almeno una volta. Il gioco è pertanto un vero e proprio fenomeno sociale che riguarda da vicino anche la popolazione di giovani e giovanissimi, una fascia di età particolarmente sensibile al gioco e contemporaneamente vulnerabile. Per tali motivi, Nomisma ha approfondito il tema dell'approccio al gioco degli studenti tra i 16 e i 19 anni tramite un'indagine sulle scuole secondarie di secondo grado che ha coinvolto più di 8.000 ragazzi. Scopo della ricerca è avviare una riflessione sul possibile futuro del mercato del gioco in un'ottica di sviluppo socialmente sostenibile, in cui siano tenuti in considerazione i costi per la collettività, le derive più problematiche, nonché, più in generale, i rischi del settore nel suo complesso. L'indagine verrà presentata domani a Roma presso il Salone d'Onore del Coni, Largo Lauro De Bosis 15, alle ore 10,00.

Spettacoli e musica del Gruppo di Animazione Musicale Latina di Bianconerolatino guidato da Dj Julia

Mercoledi 30 Settembre 09 al Buena Noche di Galleria Martino 11 nero in Via XII Ottobre a Genova Piccapietra serata caraibica con grande tributo alla musica di Marc Anthony . In pre serata Corso principianti e cubano intermedio . Info e prenotazioni dj Julian www.bianconerolatino.it ; www.buenanochecuba.it
Venerdi 2 Ottobre 09 a El Cafè Latino in Via Santa Zita 12r di Genova serata caraibica con le Veline Latine Laura, Gloria, Cleopatra e Samantha che faranno ballare al ritmo di Salsa, Merengue , Bachata e Cha Cha Cha con alla consolle il dj Julian e dj Marlon . Animazione con il gruppo Karisma Latino. Info e Prenotazioni : DJ Julian .
Sabato 3 Settembre 09 Seven Days di via Schiaffino 32 serata latina in pre serata ore 22.00 stage gratuito di bachatango tenuto da Julian istruttore a.n.m.b associazione nazionale maestri di ballo. Alle ore 23 si aprono le danze con dj Julian e dj Marlon .
Domenica 4 Ottobre 09 nella scuola a.s.d. Karisma punto danza di Via Cassanello 4r a Ge-Pegli alle ore 15.00 grande stage di Salsa cubana e Rueda de Casino tenuto da Julian, istruttore a.n.m.b associazione nazionale maestri di ballo. http://www.karismapuntodanza.it/
Da Lunedi 5 Ottobre 09 al Circolo cubano Buena Noche di Galleria Martino 11 n – Via XII Ottobre Ge-Centro e al Karisma Punto Danza di via Cassanello 4 r di Ge Pegli partono le lezioni gratuite dei corsi per principianti di Salsa Merengue Bachata e Balli di Gruppo inizio ore 20 15 in tutte due le sedi staff di istruttori diplomati a.n.m.b associazione nazionale maestri di ballo .
Mercoledi 7 Ottobre 09 al Buena Noche di Galleria Martino 11 nero nella serata caraibica grande tributo alla musica del gruppo La Sonora Carruselas .In pre serata corso principianti e cubano intermedio.
Venerdi 9 Ottobre a El Cafè Latino arriva il Principe della Salsa Johnny Vazquez con il suo show in esclusiva unica data invernale per tutta la liguria in pre serata i corsi di ballo . Alle ore 20.15 i principianti , alle ore 21.15 cubano e salsa mambo con dj Julian e dj Marlon. Animazione curata da Marlon, Ector , Julian, Max e Gino .
Sabato 10 Ottobre 09 al Seven Days di Via Schiaffino 32 Genova. Festa di compleanno , con una torta di tre metri , per dj Julian e dj Marlon . In pre serata ore 22.00 Corso gratuito di bachata tangata tenuto da Julian istruttore a.n.m.b associazione nazionale maestri .
Domenica 11 Ottobre 09 alla scuola a.s.d. Karisma Punto Danza nella via Cassanello 4r Ge Pegli ALLE ore 15.00 grande stage di Salsa in linea o Salsa Mambo tenuto da Julian istruttore a.n.m.b associazione nazionale maestri di ballo.

Prosegue a Lucca la rassegna “Universo in jazz: omaggio a Chet Baker”

Dopo il grande successo dell’Alessia Obino 5et, continuano gli appuntamenti con il grande jazz all’Hotel Universo di Lucca: sabato 3 ottobre alle ore 21.30 sarà la volta di Fabrizio Bosso e Luca Mannutza, che si esibiranno nel salone dell’Hotel nell’ambito della seconda serata della rassegna “Universo in jazz: omaggio a Chet Baker”.
Fabrizio Bosso è considerato uno tra i migliori trombettisti italiani: diplomatosi al conservatorio Giuseppe Verdi di Torino a soli quindici anni, prosegue la sua formazione tra il St. Mary’s College di Washington e la Scuola di Alto Perfezionamento Musicale di Saluzzo. Dotato di grande sensibilità e di una tecnica impeccabile, affianca a una vasta produzione discografica un’altrettanto intensa attività concertistica, sempre nel segno di un linguaggio unico e personale: la sua attenta ricerca stilistica lo porta a spaziare dal be-bop e dall’hard bop degli anni 60 fino a estetiche “contaminate” al confine con la musica leggera, attraverso una costante rielaborazione di timbri, colori e linee melodiche.
Luca Mannutza, avvicinatosi al jazz dopo aver conseguito il diploma in pianoforte presso il Conservatorio di Cagliari, si afferma ben presto sulla scena internazionale e colleziona una serie di collaborazioni con musicisti del calibro di Hector Costita, Andy Gravish e Steve Grossman, nonché con alcuni dei grandi nomi del jazz italiano come Paolo Fresu, Emanuele Cisi, Maurizio Giammarco, Bebo Ferra e Francesco Sotgiu. Talento precoce ed eclettico, è attualmente membro degli High Five, del Roberto Gatto 4et, delle Trombe del Re, del Fabrizio Bosso 4et, dell’ Ada Montellanico 4et e del Max Ionata 4et.
Il concerto di sabato 3 ottobre costituisce la seconda data della rassegna “Universo in jazz: omaggio a Chet Baker”, con la quale l’Universo Jazz Club e l’Hotel Universo celebrano l’ottantesimo anniversario della nascita del grande trombettista americano, che proprio presso l’Hotel Universo soggiornò spesso durante gli anni ’60. La rassegna, alla sua prima edizione, proseguirà con i concerti di Diego Fabretti e Chiara Pancaldi (21 novembre), Tiziano Tancini 4et (19 dicembre), Matteo Raggi e Davide Brillante 4et (30 gennaio 2010).
L’evento è organizzato da Hotel Universo e Universo Jazz Club, con il patrocinio del Comune di Lucca e della Casa del Jazz di Roma. Il costo del biglietto è di 6 euro.

Al via al Casinò di Sanremo la Stagione dei "Martedì letterari"

I Martedì letterari” ancora più interessanti, ancora più originalmente inseriti nei grandi dibattiti culturali a livello internazionale, ancor più innovativi. Questo l’elemento caratterizzante della stagione autunnale di quello che ormai viene considerato un ciclo evento nel panorama del sapere a livello sovranazionale.
“ I “Martedì letterari” sono un dono che il Casinò fa da ventotto anni a tutta la comunità provinciale e gli ospiti della città dei fiori”- sottolinea il Presidente di Casinò Spa, Donato Di Ponziano- “un segno della sua profonda vicinanza al territorio dove opera, segno distintivo di come la cultura sia connaturale alla nostra storia e alle nostre tradizioni e di come continui ad esserlo nonostante le difficoltà finanziarie. E’ un appuntamento a cui non vogliamo mancare e che sicuramente appagherà quelle tante persone che reputano importante poter beneficiare di momenti di crescita e di confronto.”
“ Per l’edizione 2009 della nostra rassegna” dice Ito Ruscigni, (foto) Dirigente dell’Ufficio Stampa, Pubblicità e Cultura, curatore da ventotto anni dei Martedì letterari-“ abbiamo voluto coinvolgere il nostro pubblico in tutta una serie di appuntamenti di approfondimento che potessero stimolare il confronto e l’analisi. I Martedì letterari hanno sempre visto l’iterazione tra spettatori e scrittori, un rapporto che si è cementato con gli anni e che è divenuto l’elemento trainante della rassegna, stimolante ed intensa anche a giudizio non solo del pubblico ma degli stessi artisti invitati. Per l’edizione autunnale 2009 affronteremo alcune tematiche particolarmente originale come l’omaggio a Carlo Michelstaedter, i legami tra i Templari e la Sacra Sindone e lo scottante problema della sicurezza dei mari alla luce delle escursioni dei nuovi pirati. Avremmo nel nostro Teatro il direttore de La Stampa Mario Calabresi, e il direttore di “Libero” Vittorio Feltri, ma anche scrittori come Lorenzo Mondo, Antonia Arslan, Mario Cervi e Giorgio Luzzi, personalità di livello internazionale che costituiscono la variegata offerta culturale che il nostro casinò da più di ventotto anni assicura.”
Il 14 Ottobre, alle ore 16.30 ( il 13 Ottobre si festeggia San Romolo patrono di Sanremo) nel Teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo si terrà un incontro pubblico dedicato a Carlo Michelstaedter, filosofo e poeta goriziano morto nel 1910 all’età di soli 23 anni. L’incontro, che vedrà la partecipazione di Claudio Magris, Roberto Vecchioni, Daniele Del Giudice, Cristina Benussi, Paolo magris, vuole essere un contributo alla rivalutazione di questo straordinario personaggio, ancora sconosciuto al grande pubblico, ma unanimemente considerato una delle figure più importanti del panorama culturale dell’ultimo secolo. Con le sue opere, l’attualità della sua riflessione filosofica e l’eccezionale intensità della sua opera poetica Carlo Michelstaedter rappresenta oggi più che mai, un’avventura umana e intellettuale di ineguagliabile fascino. Coordina l’incontro Ito Ruscigni; verranno letti alcuni brani poetici dall’attrice Elisa Galletta, moglie del giornalista Massimo Gramellini, vicedirettore de “La Stampa”.

Nuovo appuntamento di Loano non solo mare

Giovedì 1 ottobre, a Loano, si potrà partecipare ad un nuovo appuntamento di Loano non solo mare. L’itinerario proposto dalla Sezione Loanese del C.A.I., che organizza l’iniziativa con il contributo e il patrocinio del Comune di Loano, toccherà il Bric Agnellino.
La passeggiata inizierà dal parcheggio del possente Forte del Melonio. Di qui si imboccherà la sterrata (che in questo tratto coincide con l'Alta Via dei Monti Liguri) che si inoltra nella splendida foresta della Barbottina, una delle più belle faggete italiane. Dopo un bel tratto di stradello immerso nel folto del bosco, si prenderà a destra un sentiero che salendo le ultime pendici condurrà alla cima del Bric Agnellino, mt. 1335.
Questa cima boscosa e poco frequentata ha un'altezza di poco inferiore al dirimpettaio e ben più conosciuto Monte Carmo, di cui ci offre una bella vista che spazia dalla vetta alle crestine sottostanti.
Dal Bric Agnellino si ridiscende poi alla località Catalano, e quindi con la comoda sterrata dall'andata si ritorna al Forte del Melonio.
La partenza è alle ore 8.30 e per percorrere l’itinerario andata e ritorno (con possibilità di anello per i più "volenterosi") saranno necessarie circa quattro ore e mezza.
Il punto di ritrovo è il lato mare della Via Aurelia nei pressi del passaggio a livello della Torre Pentagonale. I partecipanti alle passeggiate si troveranno senza che sia necessario alcun preavviso nei giorni indicati nel programma, possibilmente con auto propria all’ora indicata.
Le passeggiate guidate sono totalmente gratuite e sono praticabili da tutti, a qualunque età. È obbligatoria l’assicurazione infortuni che per chi non è socio C. A. I. è di euro 3,00.

Funzionari delle Nazioni Unite e dell’Unione Africana all’Istituto di Diritto Umanitario

La “Responsabilità di proteggere” rappresenta una nuova dimensione della protezione della popolazione civile in situazioni di conflitto armato in particolare per quanto riguarda il crimine di genocidio, i crimini di guerra, la pulizia etnica ed i crimini contro l’umanità.
Essa implica che ogni stato ha la responsabilità di proteggere la propria popolazione civile e la comunità internazionale deve assistere gli stati nell’esercizio di questa responsabilità, sebbene l’effettivo valore giuridico di tale concetto sia ancora dibattuto. L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha organizzato, lo scorso mese di luglio, un’iniziativa volta a promuovere il concetto di “Responsabilità di proteggere” nell’ambito della Comunità Internazionale sottolineando quindi l’importanza di tale concetto nell’attuale scenario internazionale.
In questa prospettiva, l’’Istituto Internazionale di Diritto Umanitario ha organizzato, in collaborazione con lo Staff College delle Nazioni Unite (United Nations System Staff College) di Torino – agenzia di formazione dell’ONU – un corso sulla “Responsabilità di proteggere” nell’ambito delle operazioni di pace, con un focus tematico a quelle in corso nel continente africano.
Al corso, che ha preso avvio ieri, partecipano 26 alti funzionari delle Nazioni Unite e dell’Unione Africana, esperti giuridici e alti ufficiali militari impiegati nelle varie operazioni di pace in diversi paesi dell’Africa: Burundi, Liberia, Repubblica Democratica del Congo, Sierra Leone e Sudan.

lunedì, settembre 28, 2009

Apertura nuovo Poliambulatorio di via Carli Trasferiti gli ambulatori di via Escoffier

Da oggi 28 settembre sarà funzionante e aperto agli utenti il nuovo Poliambulatorio del Distretto di Sanremo nei locali di Via Carli 9. Nella ex sede della “Sestri S.p.A”, completamente ristrutturata ed adeguata secondo quanto previsto dalla normativa in materia di autorizzazioni sanitarie, in locali ampi, luminosi, accoglienti e accessibili, nel pieno centro di Sanremo, troveranno posto tutti gli ambulatori in oggi ubicati al secondo piano della sede ASL di Via Escoffier. Nel dettaglio verranno trasferiti in via Carli gli ambulatori delle seguenti specialità:
Allergologia
Oculistica
Dermatologia
Ecografia
Nutrizione Territoriale
Pediatria consultoriale
ambulatorio Infermieristico.Troveranno posto nella stessa sede gli ambulatori di Logopedia (in oggi ubicati in P.zza Cassini) e la Medicina dello Sport da via Fiume.Al pomeriggio la sede poliambulatoriale sarà dedicata prevalentemente alla attività libero professionale dei medici della ASL. (Foto Direttore Generale Asl Antonio Rossi)
La più importante novità del nuovo Poliambulatorio sarà rappresentata dalla riapertura a Sanremo, dopo alcuni anni, dell’ambulatorio odonstomatologico per il quale è stato attrezzato un locale, secondo le rigorose norme sanitarie previste, e acquistate moderne apparecchiature. L’ambulatorio aprirà a breve, una volta completate le procedure per la selezione del medico incaricato. L’accesso all’attività ambulatoriale da parte dei cittadini resta regolata dal sistema di prenotazione CUP e gli utenti prenotati sono già stati informati della nuova collocazione degli ambulatoriIn via Escoffier rimarranno le seguenti attività:
PRIMO PIANO Centro Prelievi con apertura: - dalle ore 7,30 alle ore 8,30 per l'accettazione campioni- dalle 11,30 alle 12,30 per il ritiro referti e contenitori
TERZO PIANOConsultorio (orari e modalità di accesso invariati)

Principato di Monaco – Nave Palinuro e la Classic Week

Nave Palinuro, al comando del Capitano di Fregata Mario Greco, conclusa la campagna d’istruzione 2009 in Mar Mediterraneo a favore degli allievi della 1^Classe Marescialli di Mariscuola Taranto e aver partecipato a Imperia al 5° Raduno MotorYacht d’epoca, ha partecipato dal 16 al 20 settembre a Montecarlo alla Monaco Classic Week, la manifestazione sportiva del Principato riservata alle vele più belle d’Europa. (Fonte Marina Militare)
Il Principe Alberto di Monaco ha visitato il veliero della nostra Marina Militare insieme all’Ambasciatore d’Italia a Montecarlo Dott. Francesco Mistretta.

Genova – Il sommergibile Nazario Sauro diventa museo

Il 26 settembre alla presenza del Capo di Stato Maggiore della Marina, Ammiraglio di Squadra Paolo La Rosa, e delle autorità della città, della provincia e della regione Liguria si è svolta la cerimonia di consegna al Galata Museo del Mare di Genova del sommergibile Nazario Sauro.
Il sommergibile, opportunamente adattato e restaurato da Fincantieri, è stato accolto da una folla in festa. Ormeggiato nella darsena antistante il museo, diventerà il primo sottomarino-museo galleggiante d'Italia. (Fonte Marina Militare)

E’ PAFFY LA MUCCA PIÙ BELLA DELLA PROVINCIA DI GENOVA

Una grande folla domenica pomeriggio, presso l’Area Expo’ di Rossiglione www.consorzioexpovallestura.com) ha atteso che la Giuria di esperti guidata da Daniele Galbardi (foto) si esprimesse sulle vincitrici della 31^ Esposizione della Razza Bruna promossa e gestita dall’Associazione Provinciale degli Allevatori - APA presieduta da Marco Rizzo e ben presentata dall’ottimo Marco Rizzo, impeccabile nelle vesti del “Carlo Conti delle Mucche”. Ha fatto incetta di premi l’Azienda Agricola di Andrea Cavanna (foto), che con Paffy ha vinto il titolo assoluto fra le Mucche e con Mohicana ha portato a casa il secondo premio e il titolo di migliore Mammella 2009 della 31^ Mostra Provinciale. Al terzo posto Jessica dell’Azienda Agricola di Lorenzo Pesce, un altro allevatore abituato a vincere molto. Numerosi gli altri animali premiati per la felicità degli Allevatori e quella dei tantissimi bambini presenti. L’arrivederci è all’anno prossimo in Val d’Aveto giacché la Mostra si alterna fra Val d’Aveto e Valle Stura. La giornata di domenica è stata arricchita anche dalla presenza di diversi produttori della zona, oltre che dalla cucina tipica delle ormai conosciute e stimate “Contadine”. In particolare, da segnalare la presenza di ben ventuno aziende produttrici di latte della zona (quel latte di primissima qualità utilizzato, tra l’altro, per produrre la Crescenza Picasso, la più richiesta per la Focaccia al Formaggio). E’ stata anche presentata, da alcuni allevatori della zona, l’iniziativa dei “Pacchi Carne”, cioè quella filiera diretta che porta la migliore carne bovina della zona dai produttori direttamente sulla tavola dei consumatori. Sono parecchie le realtà unite sotto l’insegna ““La carne di Genova”. Dal produttore al consumatore, e senza passaggi intermedi. Perché gli allevatori si occupano, personalmente, di raccogliere le prenotazioni dei cosiddetti “pacchi carne” e li consegnano presso le loro cascine. Come funziona lo spiega Vittorio Olivieri, uno dei soci: . Questi contengono fettine, bistecche, arrosto, bollito e spezzatino, per un totale di undici euro al chilogrammo. Il pacco ritorna nelle mani del produttore, che si occupa di venderlo ai suoi clienti direttamente nella sua cascina. . Importante, poi, l’apertura del portale web, che viene sempre aggiornato perché sono indicate a calendario, di volta in volta, le varie aziende che si apprestano a macellare. E’ quindi possibile contattare direttamente il produttore per prenotare e successivamente acquistare il pacco carne.

A Napoli, volontari raccolgono l'olio esausto dalla Rubrica "Piume in volo"

Desidero parlare di una lodevole iniziativa promossa da Ilenia Incoglia, (foto) una giovane e simpatica individua di 25 anni. Ieri, domenica 27 settembre, a Piazza Vanvitelli, in gran forma dialettica, ha illustrato a diverse persone che transitavano di lì, i danni che provoca l'olio di frittura che le famiglie gettano nel lavandino. Quest'olio uccide il mare. Infatti va a formare una sottile pellicola impermeabile che impedisce l'ossigenazione e compromette l'esistenza della flora e della fauna. Insomma, quest'olio causa inquinamenti a largo spettro. Ilenia non è solo disinvolta e intelligentissima, ma possiede pure un'enorme carica di simpatia e di calore umano. Il sole splendeva dolcemente mentre la Nostra illustrava i pregi dell'iniziativa. Trovo lodevolissimo lo sforzo che questa ragazza compie per sensibilizzare l'opinione pubblica. Anche io, ora sono convinto che buttare l'olio nel lavandino è un errore macroscopico. L'olio possiamo e dobbiamo riciclarlo! Possiamo recuperarlo e salvaguardare così l'ambiente. Ogni volta che friggiamo, dovremmo raccogliere l'olio, conservarlo in un contenitore e poi consegnarlo al CONOE (consorzio nazionale oli esausti) che provvederà a riciclarlo. L'importanza di questa nuova abitudine da assumere non sarà sottolineata mai abbastanza. Sono stato testimone oculare del fervore e dell'entusiasmo che Ilenia e i suoi amici mettono in ciò che fanno. Un collaboratore-pilastro è Daniele Lastretti. Quasi con un ritmo da togliere il fiato, lui versava l'olio che la gente consegnava. Sono stati raccolti oltre 150 litri, in poche ore! E' stato un autentico successo: il doppio della volta precedente. Ilenia e i suoi amici costituiscono una squadra affiatata e meritano un grande applauso, perché stanno facendo del loro meglio per rendersi utili alla collettività. Concludo ricordando che Ilenia Incoglia è fondatrice di un apposito Gruppo su Facebook, dove è possibile reperire tante altre utili informazioni e, perché no, iscriversi:
A Napoli amiamo il mare,la natura,la terra e RICICLIAMO PURE L'OLIO ESAUSTO
http://www.facebook.com/group.php?gid=58441060381
Daniele Barbarotto http://opinionivere.blogspot.com/

Salmo 1 messo in poesia dalla Rubrica "Piume in volo"

Il malvagio non ha consolazione: / la sua vita è tutta depressione. / Felice chi non segue l'empio andazzo / e che mai si comporta come un pazzo. / Egli non imita i trasgressori / né passa il tempo con i detrattori. / Beato chi osserva di Dio la Legge / e che con virtù la sua vita regge. / Sereno chi medita giorno e notte: / meglio supererà tutte le botte. / Sarà come un albero rigoglioso: / avrà un successo meraviglioso. / Il Signore la sua condotta approva / e l'aiuta nell'ora della prova.
Daniele Barbarotto
http://opinionivere.blogspot.com/


CICLO DI INCONTRI SUL TEMA: “ANSIA ED ATTACCHI DI PANICO – UN’IMPROVVISA PAURA, MA DI COSA?”

Domani, martedì 29 settembre alle ore 21,15 presso Villa Boselli ad Arma di Taggia avrà inizio il ciclo di incontri organizzato dal Comune di Taggia con lo Psicologo Dr. Alberto Torre sul tema “Ansia ed attacchi di panico – Un’improvvisa paura, ma di cosa?”
I prossimi incontri si terranno presso la stessa sede i giorni 6 e 13 ottobre, sempre alle ore 21,15.
Obiettivo delle tre serate sarà quello di fare chiarezza sui disturbi d’ansia e sugli attacchi di panico, da dove nascono, come si manifestano e come funzionano, ma anche come si gestiscono e risolvono.
Gli incontri sono ad ingresso gratuito ed avranno durata di circa un’ora.
La cittadinanza è cordialmente invitata.

TAGGIA, CONVENTO DEI PADRI DOMENICANI: PRESENTAZIONE DEL VOLUME “IL MOSCATELLO DI TAGGIA

Mercoledì prossimo, 30 settembre 2009, alle ore 11,00 nel Convento dei Padri Domenicani di Taggia si terrà la manifestazione per la presentazione del libro “Il Moscatello di Taggia, vitigno autoctono della Valle Argentina – Armea”.
Il progetto voluto dall’Assessorato all’Agricoltura della Regione Liguria, in collaborazione con il Centro di Agrometeorologia Applicata Regionale e con il Laboratorio Regionale Analisi Terreni e Produzioni Vegetali, è volto ad approfondire la conoscenza del Moscatello di Taggia, vitigno coltivato da secoli in provincia di Imperia, in particolare nel comprensorio taggese, capace di dare grandi soddisfazioni soprattutto se vinificato per produrre un vino dolce, un passito naturale.
Sono previsti gli interventi di:
 Piero Arieta – Assessore all’Agricoltura del Comune di Taggia
 Eros Mammoliti – tecnico viticoltore
 Alessandro Carassale – storico
 Anna Schneider – C.N.R. Torino
 Vincenzo Gerbi – Università degli Studi di Torino
Concluderà i lavori Giancarlo Cassini – Assessore all’Agricoltura Regione Liguria.
Al termine della presentazione è prevista l’illustrazione e l’assaggio del Moscatello di Taggia a cura di Vincenzo Gerbi e dell’enologo Lorenzo Tablino. A seguire aperitivo offerto dal Comune di Taggia.

Sessione di laurea autunnale per 18 studenti del corso triennale in Scienze Gastronomiche

Martedì 29 settembre, a partire dalle ore 9, le aule di Cascina Albertina ospiteranno la cerimonia di laurea di 18 neogastronomi. Si tratta di studenti provenienti dall’Italia (Abruzzo, Campania, Liguria, Lombardia, Piemonte, Puglia, Toscana) e da Austrialia, Austria, Francia, Germania, Kenya, Svizzera.Ecco, regione per regione, i laureandi e le loro tesi. Abruzzo Lorenzo Genovesi, 22 anni da Lanciano (CH), con la tesi “Cristoforo da Messisbugo, banchetti composizioni di vivande e apparecchio generale”, relatore prof.ssa Antonella Campanini, docente di Storia dell'alimentazione e Storia della cucina. Giovanni Angelucci, 23 anni da Lanciano (CH) con la tesi “Ricostruire la tradizione la Festa dei Serpari di Cocullo al tempo del terremoto”, relatore prof. Piercarlo Grimaldi, docente di Antropologia culturale Campania. Claudio Lembo, 22 anni da Napoli con la tesi “Tuberi di uso alimentare nella regione andina”, relatore il prof. Andrea Pieroni, docente di Biologia vetegale e Etnobotanica LiguriaPaolo Passano, 21 anni da Lavagna (GE) con “Il cappello di Montecristi, un patrimonio culturale, storico ed economico dell'Ecuador”, relatore prof. Piercarlo Grimaldi, docente di Antropologia culturale Lombardia. Mattia Oriani, 22 anni da Cusano Milanino (MI), con la tesi “La storia dell’alimentazione militare in epoca antica. Come mangiavano i soldati dell'antichità”, relatore il prof. Massimo Montanari, docente di Storia dell’alimentazione Piemonte Elisa Mereatur, 22 anni da Conzano (AL), con “Progetto di interscambio di ospitalità, cultura e conoscenze tra produttori agricoli internazionali: il territorio del Monferrato come caso-studio”, relatore prof. Giovanni Perri, docente di Turismo enogastronomico e Geografia Alice Nicoletta, 22 anni da Settimo Vittone (TO), con “Il paniere dei prodotti tipici della provincia di Torino”, relatore prof.ssa Danielle Borra, docente di Marketing dei prodotti alimentari di qualità Puglia Gastone Pantaleo, 22 anni da Fasano (BR), con la tesi “Analisi della catena alberghiera "Apuliacollection" sita nel territorio di Fasano”, relatore prof. Giovanni Perri, docente di Turismo enogastronomico e Geografia ToscanaLuca Girolami, 22 anni da Serravalle Pistoiese (PT), con la tesi “Messa a punto della cottura al microonde di prodotti ortofrutticoli come approccio preliminare alla produzione di conserve vegetali”, relatore dott.ssa Luisa Torri, docente di Laboratorio di Misure Gastronomiche AustraliaDavid Prior, 26 anni da Brisbane con la tesi “The taste of place: comunicating and redefining terroir in the pages of a magazine”, relatore il prof. Nicola Perullo, docente di Estetica Austria/FranciaGeorges Francois Rudolf Desrues, 43 anni, francese residente a Vienna, con la tesi “Osterie d’Italia - a reproducible model of a food guide? Study case: Austria”, relatore il prof. Nicola Perullo, docente di Estetica AustriaChristian Mueller-Guttenbrunn, 25 anni da Closterneuburg con la tesi “Urban greening: how city dwellers reconnect with the natural enviroment”, relatore il prof. Nicola Perullo, docente di Estetica GermaniaConstanze Edle Von Hartmann, 24 anni da Monaco con la tesi “The Cuban agrarian reform: promises and reality of the socialist revolution”, relatore il prof. Simone Cinotto, docente di Storia Contemporanea.Anna-Lena Banzhaf, 26 anni da Stuttgart con la tesi “The impact of socialism on the bakery craftmanship in the German democratic republic”, relatore il prof. Simone Cinotto, docente di Storia Contemporanea. Janna Marlen Erika Kuehne, 25 anni da Kirchlinteln con la tesi “Traditional use of cynara cardunculus as a coagulant in cheese making - two case studies and influences of vegetable rennet on sensory properties of ewe's milk cheese”, relatore dott.ssa Luisa Torri, docente di Laboratorio di Misure Gastronomiche.SvizzeraFinnian James Fuhrer, 27 anni da Munsingen con la tesi “Yearing for authenticity": using the example of cheese making in Switzerland and Ireland”, relatore il prof. Nicola Perullo, docente di EsteticaMarcel Luther, 23 anni da Buochs con la tesi “Niche products and their marketing (on the example of farmers in the canton Nidwalden (Switzerland)”, relatore prof.ssa Danielle Borra, docente di Marketing dei prodotti alimentari di qualità KenyaEdward Mukundi Njomo, 33 anni da Kiambu con la tesi “Integrated small scale based irrigation as a means of improving food security in Kenya”, relatore la prof.ssa Paola Migliorini, docente di Produzioni alimentari e Agricoltura sostenibile L’ateneo con sede a Pollenzo (Cuneo) e Colorno (Parma) è nato su iniziativa dall’associazione internazionale Slow Food con la collaborazione delle regioni Piemonte ed Emilia Romagna e si propone di formare una nuova figura professionale, il gastronomo, capace di operare nella produzione, distribuzione, promozione e comunicazione dell’agroalimentare di qualità.

Comuni schierati: l'acqua è un bene comune

E' stata illustrata stamani dai Sindaci di Taggia e Terzorio, Vincenzo Genduso e Giacomo Ferrari, la posizione di alcuni Comuni della Provincia imperiese, rispetto alla gestione delle risorse idriche sul territorio provinciale. In particolare modo sono state esplicitate le disposizioni assunte dalle Amministrazioni Comunali in merito alla tutela e alla salvaguardia dell'acqua come bene pubblico, parimonio comune e risorsa da tutelare attraverso deliberazioni del Consiglio Comunale. Avanzate anche delle soluzioni alternative rispetto a quanto proposto dall'Ato provinciale in merito al futuro della gestione delle risorse idriche, perchè - è stato ribadito più volte - l'acqua è un bene primario, un diritto dell'uomo e non può essere oggetto di guadagno.
Genduso ha anche annunciato che presto, si svolgerà un incontro negli uffici della Provincia una riunione tra i Comuni della Provincia di Imperia per la definizione dello statuto dell'ATO (Ambito Territoriale Ottimale. Una battaglia - quella annunciata da Genduso - a favore dell'acqua: proponendo la creazione di miniconsorzi. I Sindaci chiederanno sub-gestioni territorialmente affini, conseguenti da mini-consorzi tra più comuni come quelli concernenti alla Valle Argentina. (Foto il Sindaco di Taggia Vincenzo Genduso e quello di Terzorio Giacomo Ferrari).

Il Convegno di Millecanali: "Le Tv locali e la svolta digitale”



Nel video le foto del Festival delle TV Locali.
Il convegno di Millecanali “Le Tv locali e la svolta digitale”, organizzato a Bibione (Veneto) sabato 26 settembre in occasione e in concomitanza con la fase finale del concorso 'Tv d'Oro' (nuovo prestigioso appuntamento riservato alle migliori produzioni delle Tv locali italiane) è stata un'occasione di grande rilievo in cui dibattere temi che in queste settimane sono di estrema e persino 'stringente' attualità, ovvero la fase di passaggio alla Tv digitale vista dal punto di vista delle Tv locali. (Moderatore Mauro Roffi Direttore Millecanali) La presenza di Televisioni locali di tutta Italia e delle loro associazioni, che hanno avuto modo di confrontarsi con i rappresentanti delle istituzioni presenti al dibattito e con il viceministro Romani, raggiunto in collegamento telefonico.Ma soprattutto la tematica è stata affrontata proprio nel periodo più 'caldo', ovvero quello che vede, in un vero e proprio 'autunno di fuoco', succedersi switch-off e switch-over al digitale in tutta serie di regioni italiane, anche di grosso rilievo: si tratta, come è noto, di Piemonte, Valle d'Aosta, Lazio, Trentino, Alto Adige, Campania. Le testimonianze di editori locali di queste regioni hanno dato un'idea 'dal vivo' dei problemi e delle tematiche che in questi giorni coinvolgono in particolare le Tv locali, fetta importante dell'editoria televisiva e del mondo dell'informazione italiano.
Millecanali ha istituito, su un'idea promossa da Angelo Costanza e in collaborazione con Gaia ( foto) e Silvia Tortora, figlie del grande Enzo, il "Premio Enzo Tortora". Il riconoscimento è stato conferito a due giornalisti italiani nell'ambito della serata di Gala Tv d'Oro 2009. I vincitori del Premio Enzo Tortora: Fabrizio Gatti e Milena Gabanelli. Premio Speciale TV D'Oro ad Antonello Piroso. Al più importante appuntamento italiano dedicato al mondo delle emittenti locali, organizzato da Millecanali era presente una troupe di Imperia Tv: (foto) Direttore Responsabile Lorella Zunino; giornalista Etta Barbarotto e Regista-Operatore Tv Daniele Cantagallo. La serata di Gala è stata presentata da Daniele Piombi e da Moreno Morello, con la presenza femminile di Angela Artosin. Per lo spettacolo è intervenuto Giancarlo Barbara. (brano che accompagna le foto è: I Guess You're Right)

“I MIEI PRIMI QUARANT’ANNI” IDEATO DA BEPPE CANTATORE"

Si è svolta lo scorso Sabato 26 Settembre 2009, in mezzo a centinaia di persone presenti, la prima serata di selezione del popolare concorso “I miei primi quarant’anni”, manifestazione ideata da Beppe Cantatore e giunta alla sua ventesima edizione. Sei splendide donne si sono sfidate sulla pista del Cezanne di Via Cecchi alla Foce (Tel. 010 541607; Internet: www.cezannedisco.it) presentate dallo stesso Cantatore e accompagnate dal sottofondo musicale del Dj Carlo Scaramuzzino. In tre si sono qualificate direttamente per la finale del concorso. Sono Gloriana Oggiano, artigiana e appassionata di sci e di nuoto; Maria Cappelluccio, igienista dentale e amante della palestra e del teatro; e Adriana Cristaldi, impiegata presso un’impresa di pulizie e appassionata di canto e di ballo. Hanno inoltre partecipato, senza qualificarsi: Rita Arena, professione cuoca; Greta Cellino, baby sitter e grande sportiva; e Liliana Stranieri, bidella e appassionata di canto e di ballo. Le prime tre sono state votate da una giuria composita, presieduta da Gianfranco Gadolla. Presenti anche il dirigente della Sampdoria Daddy Cevasco, gli imprenditori Nicola Bisso e Mauro Brancaleoni, la neo Miss Over nazionale Lucia Aliverti e gli avvocati Veronica Calamarà e Andrea Borsoi.

Alexander: inaugurazioni di ottobre


Due atleti della Sanremo Ruunners alla III International Lake Garda Marathon, domenica 27 settembre 2009 "Juliette SAVINI e Andrea ANSELMI"

Per Juliette SAVINI la settima gara dell’anno ha coinciso con la sua terza corsa stagionale sulla distanza della maratona. Nelle precedenti esperienze sui 42,195 km del 2009, Juliette aveva corso in 3h49:11 in gennaio a Fish Hoek (Sud Africa) e in 3h41:33 in febbraio a Cape Town (Sud Africa); domenica 27 settembre invece il suo impegno è stato rivolto alla terza edizione della Internazional Lake Garda Marathon, partenza da Limone del Garda e arrivo a Malcesine.
Alla partenza oltre 1600 partecipanti provenienti anche da Finlandia, Spagna, Gran Bretagna, Germania, Austria, Slovenia, Repubblica Ceca, Ungheria, Australia, Stati Uniti, Canada e Kenia. All’arrivo sono giunti 1303 uomini e 247 donne
Così le migliori donne: 1. Monica Carlin 2h50:32, 2. Josephine Wangoi-Njoki (Kenia) 2h50:51, 3. Federica Ballerini 2h53:27, 4. Nunez Incarna (Spagna) 2h55:33, 5. Simonetta Lazzaretto 3h09:56, 6. Maria Ilaria Fossati 3h10:29… 69. Juliette Savini (Sanremo Runners) 3h55:36.
Ha detto Juliette SAVINI: “Fino a metà gara ho corso ad un’andatura di 5 minuti al chilometro (1h47:09 il passaggio alla mezza maratona; in linea per ottenere la sua migliore prestazione stagionale). Poi ho accusato problemi allo stomaco ho dovuto rallentare, percorrendo anche diversi chilometri a passo, ma per nulla intimorita, esternando una buona dose di grinta ho concluso la gara in 3h55:36”.
Quindi l’esperienza di Andrea ANSELMI, alla sua seconda esperienza di svolgere l’incarico di pace maker, quello delle 3h00:00. La prima volta nell’incarico per Andrea lo scorso aprile nella maratona di Torino, ora alla Lake Garda Marathon. Lo pace maker è quell’atleta di riferimento, che corre trasportandosi alcuni palloncini colorati, una sorta di podista-faro, che indica ad altri partecipanti che durante la gara detterà il ritmo a quella determinata andatura. Chi desiderava concludere la maratona in 3h00:00, in questo caso, doveva seguire Andrea Anselmi, pettorale 2749, canotta bianco-azzurra. Facile per l’imperiese della Sanremo Runners che sulla distanza ha un primato personale di 2h35:00.
Ha detto Andrea ANSELMI: “Difficile descrivere in poche parole la bellissima esperienza, trascorsa all’insegna dell’amicizia e dello sport, tra atleti amatori e professionisti. La calma del lago alle 9.30 si stava svegliando su una Limone concentrata sulla manifestazione e rendeva il clima della gara ancora più magico. Non e' stato facile mantenere un’andatura regolare come avrei voluto nella metà gara tra pontini, curve, piazze e pavé che non garantivano un passo costante. Ma come da programma pregara mi è stato chiesto di passare alla mezza 1'30'' più forte essendo l'arrivo in salita ed in effetti è quello che ho fatto, portando il gruppo all'arrivo nel tempo stabilito, anzi in… 2h59:40. All'arrivo ho ricevuto una grande ricompensa quando lo speaker ha annunciato il mio arrivo con l’impegno di pace maker delle 3h00:00, specificando che difendo i colori della Sanremo Runners e che lo scorso sabato avevo corso e vinto la 50 km austriaca di Styer, e tutto questo a mia insaputa. Per me è stato un momento di gloria!”.
I migliori uomini all’arrivo: 1. Vincent Kipchirchir (Kenia) 2h18:40, 2. Paolo Battelli 2h24:27, 3. Tommaso Vaccina 2h24:51, 4. Pietro Colnaghi 2h28:18, 5. Philemon Seren-Kipketer (Kenia) 2h28:41, 6. Marco Boffo 2h35:37, 10. Lutz Kuhardt (Germania) 2h46:20,… 45. Andrea Anselmi (Sanremo Runners) 2h59:40.

La Fiera di ottobre per la Festa patronale

Domenica 11 ottobre avrà luogo la tradizionale Fiera di ottobre nell’area di Piazza Eroi Sanremesi e Via Martiri della Libertà con orario di vendita al pubblico dalle ore 8.00 alle ore 19.00.
Il mercato annonario in concomitanza con lo svolgimento della Fiera osserverà l’apertura dalle ore 7.00 alle ore 13.00 per la vendita al pubblico.
La Fiera, ampliamento domenicale del mercato bisettimanale del martedì e sabato, è un’iniziativa ormai consolidata da qualche anno e in programma due volte l’anno: a maggio, nel giorno della festa della mamma, e ad ottobre, la domenica più vicina alla Festa patronale di San Romolo.
E’ una manifestazione che richiama moltissime persone, provenienti anche dalla vicina Francia, che arrivano appositamente nella città dei fiori per curiosare e fare tra le bancarelle.

PD: esprime solidarietà al Frate aggredito da un giovane tunisino



In riferimento al gravissimo episodio di violenza che ha colpito padre Riccardo della Chiesa dei Padri Cappuccini in Sanremo, il Partito Democratico cittadino esprime la più viva solidarietà al religioso gravemente ferito e a tutta la confraternita, oltre lo sconcerto per l’accaduto. Già nel passato la chiesa dei Cappuccini era stata presa di mira con scritte murali ingiuriose, ma stavolta si tratta di un episodio ben più esecrabile ed intollerabile rivolto contro una comunità di religiosi che si dedica alla beneficenza per gli indigenti rappresentando un punto di riferimento per la cristianità della città. Tale episodio, accaduto in pieno centro, dimostra che ancora molta strada c’è da percorrere per risolvere i problemi relativi alla sicurezza dei nostri concittadini.
Partito Democratico di Sanremo
(Nel video di Etta Barbarotto Ben Nasser Ayoub, tunisino di 19 anni, arrestato sabato scorso dagli agenti del Commissariato di Sanremo, dopo l'aggressione a padre Riccardo, il frate cappuccino di Sanremo). Per la cronaca: al tunisino in Tribunale a Ventimiglia è stata confermata la custodia cautelare in carcere.Il processo si celebrerà il prossimo 14 ottobre. Padre Riccardo resta in prognosi riservata. Era stato infatti colpito alla testa, riportando il distacco del cristallino dell’occhio sinistro, la frattura dell’osso periorbitale e diversi i traumi alle gambe.