sabato, gennaio 31, 2009

La Riviera dei Teatri

LA RIVIERA DEI TEATRI - PROVINCIA DI SAVONA
PROGRAMMA DAL 2 ALL'8 FEBBRAIO 2009
ALASSIO
Mercoledì 4 febbraio 2009, ore 21.00
PALALASSIO L. RAVIZZA
I 39 SCALINI di John Buchan
adattamento di Patrick Barlow
con Franco Oppini, Nini Salerno, Barbara Terrinoni
e con Manuel Casella
regia di Maria Aitken
Franco Oppini, Nini Salerno, Barbara Terrinoni saranno gli interpreti di un famoso thriller di John Buchan, alla base di un ancor più famoso film di Alfred Hitchcock del 1935: I 39 scalini. Lo spettacolo possiede tutte le tematiche del thriller di Hitchcock: lo spionaggio, l'innocente accusato di un delitto che non ha commesso, la fuga, ed il protagonista che viene completamente scagionato alla fine.
PIETRA LIGURE
Giovedì 5 febbraio 2009, ore 21,00
CINEMA TEATRO COMUNALE
LA BUONA NOVELLA
di Fabrizio de Andrè
ideato e diretto da David Riondino
in collaborazione con il Teatro degli Illuminati di Città di Castello
con David Riondino voce solista, Chiara Riondino voce solista, Fabio Battistelli clarinetto, Angelo Lazzeri chitarra, Alessandro Giachero pianoforte, Milco Merloni contrabbasso, Mauro Giorgeschi batteria
arrangiamento e orchestrazione per banda di Marco Pontini
direzione musicale di Fabio Battistelli
La Buona Novella è una tra le più significative e importanti raccolte di racconti in versi di Fabrizio De André, uscita nel 1970, rielaborata e interpretata per banda, due voci e coro da David Riondino. Lo spettacolo vedrà la straordinaria partecipazione della Filarmonica Guido Moretti di Pietra Ligure e del Coro Polifonico Pietrese.
Lo spettacolo sara' replicato venerdì 6 febbraio per gli alunni delle classi terze delle Scuole Medie e per i ragazzi delle scuole Superiori.
FINALE LIGURE
Venerdì 6 febbraio 2009, ore 21.00
AUDITORIUM S. CATERINA – Finalborgo
LETTERE DA LONTANO
Parole e musica del distacco
Scrittura scenica e regia Lorenzo Costa
con Federica Ruggero e Lorenzo Costa
e con Alberto De Benedetti voce, Davide Serini chitarra, Danilo Parodi basso
Teatro Garage – Genova
Lettere da lontano - Parole e musica del distacco è un allestimento che unisce diverse forme espressive - parola, musica, immagini – per raccontare dell'emigrazione, con un occhio di riguardo a quella storica ligure, ma anche a quella contemporanea di chi è arrivato e continua ad arrivare in Liguria. Lo spettacolo è scritto, diretto e interpretato da Lorenzo Costa, che sara' in scena con l'attrice Federica Ruggero e i musicisti Alberto De Benedetti, Davide Serini e Danilo Parodi.

Alassio: manifestazioni di febbraio

CALENDARIO MANIFESTAZIONI FEBBRAIO 2009
Mercoledì 4 febbraio 2009
Salone Parrocchiale S.Ambrogio – ore 14.30
GIOCANDO IN AMICIZIA
Palalassio L.Ravizza – ore 21.00
LA RIVIERA DEI TEATRI: "I 39 scalini"
Ingresso a pagamento
Giovedì 5 febbraio 2009
Palalassio L. Ravizza - ore 20.45
DON BOSCO LIFE IN MUSICAL
Sabato 7 febbraio 2009
Asilo Nido "Piccolo principe" – ore 16.15
FIABE E YOGA
Giovedì 12 febbraio 2009
Salone Parrocchiale S.Ambrogio – ore 14.30
GIOCANDO IN AMICIZIA
Sabato 14 febbraio 2009
"Muretto di Alassio" – ore 15.00
FESTA DI SAN VALENTINO: Premiazione del Concorso "La più belle lettere d’amore" e "La più bella lettera a Fabrizio De Andrè"
Presenta Andrea Gallea – le lettere possono essere: imbucate presso la cassetta sul Muretto, spedite via posta a Ufficio Turismo – Comune di Alassio – Piazza Paccini 28 – 17021 Alassio (SV) oppure inviate all’indirizzo e-mail sanvalentino@comune.alassio.sv.it
Domenica 15 febbraio 2009
Ex Chiesa Anglicana – ore 16.00
BOTTEGA DEL RACCONTO: "Storie di topi e di topini" con Chiara Magri
Mercoledì 18 febbraio 2009
Salone Parrocchiale S. Ambrogio – ore 14.30
GIOCANDO IN AMICIZIA
Sabato 21 e Domenica 22 febbraio 2009
Palalassio L.Ravizza
"QUATTRO CANI E GATTI"
Lunedì 23 febbraio 2009
Palazzetto dello Sport – mattino
TEATRO DI CARNEVALE PER LE SCUOLE CITTADINE

Martedì 24 febbraio 2009
Artesina
"MASCOTTE SUGLI SCI"
Salone Parrocchiale S.Ambrogio – ore 14.30
GIOCANDO IN AMICIZIA
Ex Chiesa Anglicana – ore 15.30
CARNIVAL BABY DANCE
Al termine dolce merenda per tutti i bambini

Giovedì 26 febbraio 2009
Biblioteca Civica R.Deaglio – ore 10.30
FAVOLE A COLAZIONE
Palalassio L. Ravizza – ore 21.00
LA RIVIERA DEI TEATRI: "Omaggio a Bejart"
Ingresso a pagamento
Venerdì 27 febbraio 2009
Biblioteca Civica R.Deaglio – ore 16.00
FAVOLE A MERENDA
Sabato 28 febbraio 2009
Asilo Nido "Piccolo principe" – ore 16.15
RECITARE LE FIABE

Autobus atei: a chi danno tanto fastidio? dalla Rubrica "Piume in volo"

Autobus atei: a chi danno tanto fastidio?
Sento dentro di me che non posso esimermi dal dire due parole a difesa della libertà di espressione. Questa sacrosanta libertà deve valere per tutti: cristiani, credenti di altre religioni, agnostici, atei, ecc. Se viene negata questa libertà, finisce sotto i piedi uno dei più elementari diritti umani. Occorre che ci sia per tutti effettiva libertà di parola e di scrittura, affinché la religione dominante non degradi ad uniformità imposta. Premesso questo, è chiaro che a me non danno nessun fastidio gli autobus con messaggi atei. Siamo nel terzo millennio e ancora ci sono dei tipi che respingono sdegnosamente tutto quanto non rientra nello stretto ambito di dogmi polverosi o di pregiudizi più o meno secolari. Costoro quanto più sono di mentalità ottusa tanto più sono aggressivamente intolleranti. I fanatici, com'è risaputo, hanno delle concezioni riduttive e pretendono che tutti le condividano. Essi non sanno discutere, sanno soltanto insultare. A questo punto, faccio una precisazione: pur essendo cristiano (in pectore), il mio pensiero è non denominazionale. Per intenderci meglio, le mie posizioni sono vicine a quelle della New Age. E sono un convinto assertore della tolleranza. Chi vuole imbavagliare atei e agnostici, ovviamente non è tollerante. Io credo in Dio, ma non in quel Dio che solitamente viene predicato dai pulpiti. Per me, esiste il Campo unificato di coscienza (o Spirito Universale, o Energia cosmica, ecc.). Quando parlo o scrivo, espongo le mie reali opinioni in modo rispettoso, senza voler imporre le mie vedute a nessuno. Ascolto tutti e leggo di tutto liberamente, ma l'autorità che riconosco valida per me è la mia coscienza. Io cerco il più possibile di dare retta alla mia voce interiore e di adottare uno stile di vita più conforme a quella che stimo essere la volontà suprema dello Spirito Universale. Contemporaneamente, cerco di allargare la mia visione dell'universo, tenendomi aggiornato sulle diversità culturali, politiche e religiose. La tolleranza attiva ed il rispetto della dignità umana mi permettono di guardare positivamente alla società globale in cui i diversi modi di pensare e di vivere possono coesistere mantenendo intatta la propria identità. Fanatici, settari e dogmatici d'ogni risma si mettano l'anima in pace perché tanto la planetizzazione dell'umanità è in atto e proseguirà. Questo processo di evoluzione spirituale toglie il sonno agli esaltati, ai portatori di paraocchi e agli intolleranti, ma dobbiamo accelerarlo. Senza tolleranza non c'è libertà; senza libertà non c'è evoluzione; senza evoluzione non c'è benessere. Io sono consapevole di scrivere onestamente, e questa certezza mi procura una pace ineffabile. Il mio obiettivo primario è di amare lo Spirito Universale e avere un alto livello etico, onde influire beneficamente e con amore su quanti mi circondano, trasmettendo, pacatamente, ad essi un senso di tolleranza, di autenticità e di unità che li spinga verso una vita più gioiosa, sana e costruttiva.
Daniele BARBAROTTO Su: http://opinionivere.blogspot.com/

Allerta neve in Liguria

Diramato dalla Protezione Civile l'allerta neve di livello 1 in tutta la Regione Liguria a partire dalla mezzanotte di domani domenica fino alle 12 di martedì. Il centro meteoidrologico di protezione civile prevede a partire dalla notte tra domenica e lunedì nevicate da deboli asignificative dai 200-300 metri di quota e più intense sul savonese e sul genovese. La nevicata interesserà la parte orientale della provincia di Imperia. I venti forti da nord est, specie sui crinali e nelle zone più esposte aumentano il rischio di gelate notturne. Domani le nevicate saranno deboli, a quote superiori ai 400-500 metri sui versanti tirrenici. Lunedì sempre precipitazioni deboli diffuse con abbassamento della quota neve sui 200-300 metri con possibile avvicinamento sulla costa. I venti saranno forti da nord est 50-60 chilometri orari e localmente di burrasca.

Festival 2009: novità...

Sarà Michela Rocco, moglie di Enrico Mentana, a condurre i collegamenti in video, con la sala Stampa del Roof, nel Teatro Ariston di Sanremo, nel corso della prossima edizione del Festival della Canzone Italiana che si svolge dal 17 al 21 febbraio prossimi. Presenta Paolo Bonolis con l'inseparabile M° Luca laurenti. Nella foto l'affollata sala stampa del Roof -Ariston.

Genova: apertura anno giudiziario 2009

In Liguria si registra una costante crescita della popolazione carceraria con gravi problemi di sovraffollamento in tutti i penitenziari della regione. E' stato il presidente vicario della Corte d'Appello, Gianfranco Bonetto, a snocciolare i dati. "Si è registrata - ha detto -una momentanea riduzione del numero complessivo dei detenuti ma, smaltito l'effetto del provvedimento, quel numero ha ricominciato a crescere, confermando una linea di tendenza consolidata nel tempo, che misure tampone non valgono ad invertire".
Negli istituti penitenziari sono presenti circa 1.600 persone, ciò comporta gravi problemi di sovraffollamento.
Stando alla relazione presentata sulla criminalità in Liguria, il numero di rapine è complessivamente 1.610 sul territorio del Distretto quello delle estorsioni 330, e dei sequestri di persona 23, di cui solo 2 ad opera di ignoti al pari di quello relativo agli omicidi colposi, per lo più commessi in violazione delle norme sulla circolazione stradale e sulla prevenzione degli infortuni sul lavoro. Segnalati, ma senza variazioni, gli omicidi volontari e sostanzialmente stabili, sotto il profilo quantitativo, sono i reati associativi, in genere legati al traffico organizzato degli stupefacenti e alla massicia presenza sul territorio di immigrati clandestini, diffusi soprattutto nei circondari periferici della Spezia e Imperia. A Sanremo e nel Ventimigliese in particolar modo, dove forte è la presenza meridionali, emergono ancora casi di presunta collusione con organizzazioni mafiose, già all'attenzione della Direzione distrettuale antimafia della Procura della Repubblica di Genova.

Inaugurazione anno giudiziario

Si è svolta a Roma nell'Aula Magna della Corte di Cassazione, la cerimonia di inaugurazione dell'anno giudiziario, alla presenza del capo dello Stato Giorgio Napolitano, del presidente del Senato, Renato Schifani, e quello della Camera, Gianfranco Fini.
L'apertura è avvenuta attraverso la relazione del primo presidente della Cassazione Vincenzo Carbone. Successivamente, a prendere la parola nell'Aula Magna della suprema corte sono stati il vice presidente del Csm, Nicola Mancino, il ministro della Giustizia, Angelino Alfano, (foto) e del procuratore generale della Cassazione Vitaliano Esposito.
Alla cerimonia vi hanno preso parte molti ministri, i vertici militari, esponenti dell'Associazione nazionale dei magistrati e degli avvocati. Lapertura dell'anno giudiziario è stata il volano sul problema "giustizia": denunciata infatti, la giustizia lumaca, i processi - hanno detto- sono più lenti che in Africa. Nel 2008 i ritardi sono costati oltre 32 milioni di euro allo Stato per gli indennizzi ai cittadini. Da limitare - dicono - le proroghe alle intercettazioni. sono un mezzo d’indagine costoso anche se sono essenziali. Dalle relazioni è emerso che l’ Italia è al 156° posto su 181 paesi nella classifica del funzionamento del sistema giudiziario.

Papa: l'auspicio è di superare la crisi economica

Papa Benedetto XVI, ha ricevuto stamani in udienza in Vaticano i Sindacati della Cisl. Il Pontefice ha esortato i presenti ad "affrontare insieme ed uniti le difficoltà che investono ogni ambito della società, in particolare il mondo del lavoro"." Mai come oggi -ha detto- si avverte una tale urgenza". La Cisl è stata rappresentata dal segretario generale, Raffaele Bonanni. "Per superare la crisi economica e sociale che stiamo vivendo - ha ancora proseguito Papa Benedetto XVI- sappiamo che occorre uno sforzo libero e responsabile da parte di tutti. Serve pensare ad un mondo - ha proseguito - dove la concertazione superi la corsa agli interessi particolari, serve una più effettiva e più serrata cooperazione tra le molteplici e diverse componenti della società.

Spettacolo: "Due dozzine di rose scarlatte" con Michel Altieri

Michel Altieri sostituirà Leopoldo Mastelloni nel ruolo di protagonista dello spettacolo Due dozzine di rose scarlatte, in programma, a Loano, Giovedì 12 febbraio, nella stagione teatrale, promossa dall’Assessorato al Turismo e alla Cultura del Comune di Loano, nell’ambito del circuito La Riviera dei Teatri-Provincia di Savona.
Accanto a lui ad interpretare la commedia degli equivoci sentimentali, nella riscrittura di Tato Russo, ci sarà, come da programma, Katia Terlizzi.
Scritta da Aldo De Benedetti nel '36 per Vittorio De Sica e Giuditta Rissone, pur se riportato dall'epoca dei telefoni bianchi a quella dei nostri cellulari, resta ancora vivo quell'umorismo raffinato, quel linguaggio dinamico ed effervescente, quella sensualità discreta e garbata che furono gli ingredienti base di una commedia che riscuote successi fin dal suo felice esordio.
La trama si sviluppa alla maniera della più classica commedia degli equivoci: da un lato un marito che, per sbaglio, invia alla propria moglie un mazzo di rose destinate alla sua amante; dall'altro la moglie che, lusingata dall'ammirazione di questo sconosciuto, nasconde fiori e relativo bigliettino amoroso al marito! In più ci si mette anche l'amico fedele della coppia che, approfittando della situazione, confessa alla donna di essere lui il misterioso spasimante... Ed ecco che il matrimonio inizia inevitabilmente a scricchiolare, la gelosia divampa e uno smanioso desiderio di evasione soffoca la tranquilla realtà quotidiana dei nostri personaggi.
Un testo brillante e divertente ma che dietro la sua leggerezza nasconde quell'infelicità e quell'insoddisfazione che spesso accompagnano l'essere umano costringendolo a una vita claustrofobica e stagnante, in attesa che, prima o poi, arrivi "qualcosa" di nuovo a riaccendere una scintilla di vita, magari... due dozzine di rose scarlatte
Lo spettacolo è annunciato alle ore 21.00. Confermato il servizio gratuito "A teatro in bus a Loano" per tutti coloro che sono in possesso di abbonamento o biglietto della stagione La Riviera dei Teatri – Provincia di Savona e che hanno difficoltà a muoversi con propri automezzi.
Per informazioni, prenotazioni, vendita biglietti: Lollipop Dischi – Via Garibaldi, 64 – Loano – tel. 019.675488. Sono previste prenotazioni telefoniche che dovranno essere confermate entro 3 giorni tramite pagamento.

Un emozionante incontro con Agnese Moro ha aperto Fughe di karta

Buona risposta di pubblico ieri pomeriggio per l'incontro alla Chiesa Anglicana di Bordighera con Agnese Moro, figlia dell'indimenticato statista, apertura del ciclo di incontri letterari "Fughe di Karta" (promosso dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Bordighera). Introdotta da Claudia Claudiano ha presentato il libro "Un uomo così ricordando mio padre". ritratto dell'uomo, del papà affettuoso e tenero, ancor prima che del politico. Ma la conversazione, insieme agli struggenti ricordi familiari, ha consentito di affrontare tematiche come il percorso di un difficile perdono, le esecrabili crudeltà di un certo giornalismo dell'epoca, l'insensibilità della classe politica, dello stesso clero nei giorni della prigionia…Una testimonianza toccante, densa di contenuti e di considerazioni, su un momento cruciale della nostra storia recente che si è chiusa con una frase accolta da incessanti applausi: "Credo che il sacrifico di mia padre non sia stato vano".

La Bottega del racconto

Domenica 1 febbraio, a Finale Ligure, farà tappa la Bottega del racconto, rassegna teatrale rivolta ai più piccini, inserita nel circuito di promozione teatrale La Riviera dei Teatri – Provincia di Savona.
Domenica per merenda … tutta un’altra storia, questo lo slogan che sintetizza l’idea di fondo dell’iniziativa: far crescere l’offerta culturale nell’ambito del teatro rivolto alle nuove generazioni e nel contempo offrire una occasione per aggregare le famiglie. La rassegna, infatti, si propone come spazio e momento per riunire genitori e figli ed offrire una ragione convincente per spegnere la televisione, uscire di casa e vivere in modo diverso una giornata invernale.
Quest’anno, poi, gli spettacoli sono inseriti nel progetto "Vicini e lontani" che riunisce una serie di iniziative organizzate da Nuova Solidarietà, Botteghe del Mondo, Baba Jaga, Compagnia dei Curiosi, Ludoteca "Treni a Vapore", Tracce Società Cooperativa con la collaborazione dell’AGESCI.
Il progetto ha riunito in un unico contenitore un programma di iniziative legate, quest’anno, al tema "Vicini e lontani". Gli incontri (spettacoli teatrali, escursioni, laboratori, ecc.) racconteranno aspetti della cultura vicina e faranno conoscere mondi e culture lontane.
Il primo dei due appuntamenti di Bottega del racconto, organizzati dall’Associazione Compagnia dei Curiosi con il contributo dell’Assessorato alla Cultura e alla Pubblica Istruzione del Comune di Finale Ligure, vedrà protagonista le "Fiabe Italiane" di Italo Calvino.
"Fiabe Selvatiche" è il titolo dello spettacolo con l’attrice Paola Serafini, in programma nel Salone Parrocchiale Angelicum di Finalpia, alle ore 16.00.
Le fiabe si sono tramandate per molto tempo oralmente e si sono arricchite e trasformate nel passaggio di bocca in bocca. Il passaggio è stato ogni volta: bocca, orecchio, immaginazione, ricordo, ragione e affetti e poi nuovamente bocca. Ogni ciclo di questo percorso, che si è ripetuto negli anni attraverso le lunghe stagioni della vita contadina, ha scaldato le storie con l’energia delle persone che le hanno tramandate: per educare, per divertire, per intimidire, per far passare il tempo, per accendere i sogni.A un certo punto quella società ha cominciato a cambiare rapidamente e Italo Calvino ha sentito il bisogno di fissare la memoria di quelle storie e dei loro eterni temi.Paola Serafini a sua volta darà ‘fiato’, oralità e immagini a queste parole.I protagonisti di questa selezione sono topi, volpi, lupi, ochine, galli e galline che vivono le loro avventure nel bosco: da qui il titolo.Questo mondo senza tempo viene evocato da oggetti della vita quotidiana e piccoli strumenti musicali e gli spettatori sono presto immersi nell’atmosfera del bosco.
Il costo del biglietto d’ingresso è di euro 5,00. Per tutti i bambini ci sarà la "Merenda Solidale" in collaborazione con l’Associazione Nuova Solidarietà – Bottega del Mondo di Finale Ligure.
La Bottega del racconto tornerà a Finale Ligure l’8 marzo p.v. con lo spettacolo "La battaglia di Emma".

venerdì, gennaio 30, 2009

La valletta di Bonolis rinuncia a Sanremo

La valletta che doveva affiancare Bonolis al Festival di Sanremo rinuncia... Chiara Baschetti, 21 anni, top model, non sarà la valletta di Paolo Bonolis. Sembra che dietro alla rinuncia ci sarebbero le richieste esose della modella, non solo sul compenso. 'Mi dispiace per Chiara - ha commentato Paolo Bonolis - ma ci sono state tante problematiche con la Rai o forse non era abbastanza motivata per fare il Festival. Fa niente, speravo potesse vivere la cosa con leggerezza e divertimento ma se dev'essere un problema, per carità. Che continui a fare la modella, le auguro ogni fortuna!'. La Baschetti è al suo secondo 'quasi-Sanremo'. Avrebbe infatti dovuto partecipare all'edizione 2005, condotta sempre da Bonolis, almeno secondo Fiorello, che fece più volte il suo nome nel 'toto-valletta' nel suo programma radiofonico. (fonte Ansa)

Piume in volo e "Pensieri elevanti"

La Rubrica "Piume in volo" ha pubblicato un interessante articolo dal titolo: "Pensieri elevanti", a cura del filosofo Daniele Barbarotto, ed è on-line Su: http://opinionivere.blogspot.com/

Smaltimento rifiuti: le decisioni della Regione Liguria

La Giunta Regionale Ligure, nella seduta di oggi, ha deciso il commissariamento della gestione rifiuti in Provincia di Imperia, sancendo in maniera inequivocabile i molti ritardi e le inadempienze dell’Amministrazione Provinciale.
Il PD imperiese già da tempo aveva posto all’attenzione del Consiglio Provinciale e dell’opinione pubblica i pericoli derivanti da tale comportamento.
In conseguenza di ciò, ci auguriamo che, col commissariamento, vengano rispettati i termini del regime provvisorio e nel 2010 la Provincia di Imperia sia finalmente dotata del sistema di smaltimento definitivo.
La situazione, allo stato attuale, è molto delicata; di tutto c’è bisogno fuorché di strumentalizzazioni politiche come appaiono le dichiarazioni rese dal Capogruppo in Regione di Forza Italia Gabriele Saldo.
Il Gruppo Consiliare del Partito Democratico, richiede subito la convocazione urgente del Consiglio Provinciale al fine di discutere sulla grave situazione che si è venuta a determinare in seguito al provvedimento regionale e per accertare le responsabilità che hanno determinato tale eccezionale atto amministrativo.

La Moschea a Genova...

La Federazione Giovanile Comunisti Italiani ritiene l’atteggiamento della Lega riguardo alla costruzione della Moschea assolutamente incomprensibile.
"Ora basta" dichiara Andrea Viola, coordinatore Regionale della FGCI, "sembra che il problema dell’Italia e di Genova siano le moschee", "siamo all’interno di una crisi economica mondiale che mette a rischio milioni di posti di lavoro, che lascia a casa milioni di precari, che crea una crisi sociale di portata immensa, più grave di quella del ’29, e questa gente pensa alla costruzione di una moschea, che tra l’altro non graverà sulle tasche di nessun contribuente, al contrario della chiesa cattolica che ci costa 4 miliardi di euro all’anno, io dico che intanto cominciamo a far pagare l’ICI alla chiesa" "Ripeto, o tutti o nessuno, per noi sarebbe meglio nessuno, ma la Costituzione parla chiaro all’articolo 19, e mi stupisce che dei rappresentati politici non lo conoscano oppure evidentemente non gliene frega niente della carta, prima di manifestare se lo vadano a leggere e poi pensino ai veri problemi della gente, loro che sono al governo e hanno varato un piano anticrisi che fa ridere i ricchi e piangere i poveri. Come al solito questi ultimi non hanno nulla da un governo di destra, ma solo un’ ennesimo schiaffo, come l’accordo sui contratti, una cosa indecente. Così per distogliere lo sguardo dalle schifezze che fanno in Parlamento alimentano lo spauracchio della moschea scuola di formazione di presunti criminali, peccato che le moschee negli scantinati ci siano già e non mi risultano attentati catastrofici a Genova; sono penosi".
Andrea Viola - Coordinatore Regionale FGCI Liguria

L'augurio al mondo della comunicazione del Cardinale Angelo Bagnasco

video

Il Cardinale Angelo Bagnasco, nel corso della presentazione del Premio Penna d'oro, presso il Teatro dell'Opera del Casinò di Sanremo, nel suo intervento ha rivolto il proprio augurio ai giornalisti, operatori Tv e fotografi presenti in Teatro. Nel video di Etta Barbarotto sentiamo una parte del suo discorso.

Fabio Zavattaro premiato da S.E.R Cardinale Angelo Bagnasco

Fabio Zavattaro ha ricevuto il premio "Penna d'Oro 2009"
Inviato speciale del Tg1, ha iniziato la sua attività di giornalista professionista nel 1981, dopo aver frequentato l’Istituto post universitario di scienza e tecnica dell’opinione pubblica (ISOP), presso la Libera Università Internazionale "Pro Deo", oggi LUISS, in Roma.
Al quotidiano Avvenire – dove ha lavorato ininterrottamente dal 1979 al 1991 – si è dapprima occupato di cronaca e politica estera e poi, dal 1983, di informazione vaticana. Nel 1988 è stato nominato vice capo redattore della redazione romana del giornale.
Nel 1991 è entrato in Rai, prima al Giornale radio – Gr2 – e successivamente, dal 1995, al Tg1, occupandosi sempre di informazione vaticana.
Come inviato ha seguito, dal 1983, i viaggi del Papa, in Italia e all’estero.
È autore di diversi video realizzati per la Rai in occasione di avvenimenti vaticani.
Nel 2002 ha realizzato lo speciale "Teresa di Calcutta", in vista della cerimonia di beatificazione di madre Teresa di Calcutta che ha ottenuto la Menzione d’onore al XIX Festival Internazionale Cattolico del Film "Niepokalanow", di Varsavia; ed ha vinto la IX edizione del Premio televisivo Santa Chiara d’Assisi.
Nel 2003 ha realizzato lo speciale "25 anni con Papa Wojtyla", in occasione del Giubileo Pontificale di Giovanni Paolo II.
È inoltre autore e regista del video Benedetto XVI, il primo dvd su Papa Ratzinger, realizzato in 5 lingue e scelto come uno dei video ufficiali della Giornata Mondiale della Gioventù di Colonia.
Con l'Editrice Ancora di Milano ha pubblicato "I santi e Karol" che ripercorre la vita, prima e dopo l’elezione a Papa, di Giovanni Paolo II attraverso i santi e beati proclamati nei quasi 27 anni di Pontificato.

La Divina Commedia al Penna d'Oro 2009

Tre i brani nell’ambito della cerimonia del premio "Penna d’Oro" 2009, sono stati interpretati magnificamente da Stefania Fratepietro (foto) accompagnata al piano dal maestro Gian Luigi Ascheri:
" L’ora che volge al disio di Marco Frisina e Giammario pagano
"Adorazione di Maria" e
"Magnificat" di Marco Frisina.
L’Ora che volge al disio" è tratta dal Il Kolossal musicale, "La divina Commedia. L’Opera" prodotto dalla Nova Ars Musica Arte Cultura, ha avuto il patrocinato dalla Camera dei Deputati, dal Senato della Repubblica, dal Ministero dell'Istruzione e degli Esteri, dalle Regioni Lazio e Toscana, dalle Province di Roma e Firenze, dalla società Dante Alighieri, dal Pontificio Consiglio della Cultura, dalla Conferenza Episcopale Italiana, dal Vicariato di Roma.
Una colonna sonora complessa, che attraversa il rock ed il blues per l'Inferno, che tocca il gregoriano per il Purgatorio ed esplode nella lirica sinfonica per il Paradiso. Il libretto è di Gianmario Pagano, ispirato al testo dantesco.

Premio Penna d'Oro a Zavattaro e Scajola



Il premio penna d’Oro" è stato attribuito al giornalista vaticanista Rai Fabio Zavattaro " per le sue doti morali e spirituali, il suo grande senso di responsabilità e la sua spiccata professionalità."
Il Monastero della Visitazione consegnerà, inoltre, nel Teatro dell’Opera del Casinò anche il premio San Francesco di Sales ad una personalità vicina all’ Ordine della Visitazione e che si è impegnata in maniera determinante a beneficio della città e del territorio. A sorpresa è stato premiato così il ministro Claudio Scajola.
"Siamo felici che gli organizzatori del "Penna d’Oro" abbiamo scelto ancora una volta il nostro teatro"- dice il presidente di Casinò Spa, Donato Di Ponziano- "premiando la nostra centenaria tradizione culturale , permettendo di condividere con loro questo importante evento."
La cerimonia ripresa da Imperia TV verrà trasmessa sabato 31 gennaio alle ore 21.00 oltre a domenica 1 febbraio sempre alle ore 11.00 e alle ore 23.00.
Prima dell’inizio della cerimonia è stata inaugurata la mostra "Il gruppo degli americani" che viene esposta proveniente dalla collezione del comune di Bordighera nella sala hall del Casinò di Sanremo. Si tratta di dieci tele che risalgono ai Anni 50 e che sono state esposte a Palazzo Ducale a Genova. Rappresentano uno dei tanti legami artisti internazionali della Riviera dei Fiori.
Si potranno ammirare le seguenti tele:
"The Battery" di Leif Anderson, "Composizione musicale" di Emanuele Vardi, "Divertimento for two colours" di Patrica Adams, "Il fiume" di Otie Mayr, "Nudo Seduto" di Richard Godfrey , "Scaricatori di legna alla Giudecca" di Paul Resika , "Stairs at Coney Island" di Edward maelcarth, "San Giminiano" Thomas R. George, "La petite rue" di Sally Nichols, "Piccolo nudo" di Pegeen Vail.

Il cardinale Bagnasco ha presieduto la sesta edizione del Penna d'Oro..



Il Cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo metropolita di Genova ha presieduto oggi pomeriggio il Penna d’oro 2009 il premio nazionale assegnato a giornalisti ed operatori della Comunicazione che ha avuto tra i suoi faber S.E. Mons. Alberto Maria Careggio, Vescovo di Ventimiglia - Sanremo e il presidente di giuria Maria Teresa Verda Scajola, aggregata con il marito il Ministro dello Sviluppo Economico, on. Claudio Scajola, all’Ordine della Visitazione.
L’edizione 2009 è stata incentrata su due riflessioni: da una parte la funzione del giornalista nel duplice compito di "Comunicare e interpretare la notizia" di cui ha relazionato il premiato il giornalista Rai Fabio Zavattaro e dall’altra il ricordo di un personaggio molto caro ai sanremesi Mons. Luigi Boccadoro, canonico di San Siro e poi vescovo di Viterbo, la cui opera e figura è stata ampiamente ripercorsa da Mons. Fabio Fabene, officiale alla Congregazione per i vescovi e Sostituto alla Segreteria del Collegio cardinalizio.

Loano: precisazioni sul bilancio

Da palazzo Doria gli assessori comunali intendono fare una precisazione sui dati del bilancio riferiti ai servizi a domanda individuale anche al fine di far comprendere meglio ai cittadini le scelte dell'amministrazione che fondamentalmente vanno ad esclusivo vantaggio delle famiglie loanesi, i cui bisogni vengono posti al centro di ogni scelta politica che coinvolge l'imposizione fiscale.
Spiegano infatti l'assessore ai servizi sociali Luca Lettieri ed il consigliere delegato alla pubblica istruzione Enrica Rocca "Loano ha posto al centro dei suoi obiettivi la famiglia e per tale ragione i campi estivi, i servizi di assistenza scolastica, ma anche la casa di riposo sono a disposizione anche per coloro i quali, a causa della situazione reddituale, sono impossibilitati al pagamento. Un indice ISEE sotto i 4132 euro comporta quindi l'esenzione totale dal pagamento dei servizi con conseguente copertura integrale del costo da parte del Comune di Loano. Quest'anno scolastico abbiamo quindi 122 alunni esenti dal servizio mensa con la necessità di coprire un mancato introito di circa 47.000 euro, n.29 alunni esenti dal servizio scuolabus con un mancato introito di euro 4.000,00 e n.53 famiglie esenti dal campo solare con mancato introito per circa 27.000,00 euro. Ugualmente per la casa di riposo, la scelta di mettere a disposizione una residenza protetta riservata in via preferenziale ai loanesi, anche in condizioni di indigenza, non può certo definirsi una colpa, ma traduce la volontà di effettuare una attenta politica di assistenza soprattutto a favore delle fasce deboli. Per questo motivo il Comune di Loano lo scorso anno ha integrato rette per n.11 cittadini con una spesa di oltre 40.000,00 euro."
Anche l'assessore allo sport Remo Zaccaria osserva che "i costi riferiti alle piscine comunali devono anche tenere in debito conto la necessità di fornire un servizio alla cittadinanza. Lo sport infatti ha anche e soprattutto una funzione sociale, previene la dispersione scolastica e funge da aggregazione per giovani e famiglie.
E' chiaro pertanto che i costi di gestione sono sicuramente ripagati da questi risultati."
Conclude il Sindaco Angelo Vaccarezza (foto) "Bisogna comunque osservare che il Comune di Loano pur avendo scelto di non applicare alcun aumento tariffario e pur svolgendo una politica di aiuto a sostegno dei bisognosi che bene hanno illustrato gli assessori, è riuscito comunque a garantire una maggior copertura del costo dei servizi a domanda individuale rispetto allo scorso anno."

Alassio novità

Alassio, "città degli Innamorati" è entrato a far parte delle iniziative segnalate dal libro-agenda "Adesso 2009 – 365 giorni da vivere con gusto" di Paolo Massobrio.
Alassio, con la leggenda di Adelasia e Aleramo e con il suo muretto, dove ogni anno nella buca posta accanto alla famosa piastrella degli innamorati di Peynet giungono centinaia di lettere di innamorati, è la meta suggerita per il giorno di San Valentino.
Il libro-agenda di Paolo Massobrio, stampato in quindicimila copie, si propone come uno strumento per portare il gusto e la bellezza nelle case degli italiani. Il gusto è inteso non solo come qualcosa che riguarda il cibo e il vino, ma anche il modo di vivere ogni giorno. E quindi nella guida ci sono numerosi suggerimenti in vari campi di interesse.
"Lo scopo di questo libro" scrive nell’introduzione Paolo Massobrio " "è dichiarato: che la vita abbia sale. L’edizione dello scorso anno, in mano a decine di migliaia di persone, ha prodotto il formarsi di una community preziosa, tanto che abbbiamo dovuto aprire un blog."
"…..14 febbraio è la festa degli innamorati … " si legge nell’agenda "…e forse, tra quelle inventate dal commercio più che derivate da una tradizione, rimane la più sentita. Al Santo di Terni ne è stato attribuito il patrocinio, ma nella storia ci sono figure come Aleramo e Adelasia del muretto di Alassio, che impersonano questo sentimento. E spesso gli innamorati scelgono proprio quella metà del Ponente Ligure per un viaggio da innamorati nel giorno di un anniversario………"
Paolo Massobrio, giornalista professionista, è fondatore del Club Papillon ed è autore di rubriche su quotidiani e settimanali, di diversi libri dedicati al gusto, ospite, ma anche autore, di trasmissioni televisive.

Festival: Liguria si conferma sponsor della manifestazione canora

Sarà la Regione Liguria sponsor ufficiale del Festival di Sanremo 2009. La Regione che anche quest'anno vuole essere presente anche con il contributo di uno spot, pagherà 170 mila euro alla Rai. Una parte poi sarà girata al Comune, forse al termine della kermesse. Per le cinque serate del Festival il presentatore Paolo Bonolis, citerà la Regione Liguria e la scritta sarà anche sui titoli di coda di ogni serata.

Prosegue la mostra "La Rosa Bianca"

Prosegue fino a domenica 1° febbraio la mostra "La Rosa Bianca. Volti di un’amicizia", allestita in occasione della Settimana della Memoria dall’associazione "La dimora" presso i locali degli ex magazzini ferroviari.
L’esposizione fa emergere attraverso foto, testimonianze e citazioni, i ritratti dei sei protagonisti più rilevanti del gruppo della "Rosa Bianca" che, in forza di un grande amore per la vita e sostenuti da un’amicizia incontenibile, osarono sfidare con sei volantini il regime nazista denunciandone i crimini contro gli ebrei e contro la dignità umana.
Venerdì 23 gennaio, al Teatro del Casinò, più di trecento studenti delle scuole superiori di Sanremo hanno incontrato la signorina Shoening (curatrice della mostra) e la signora Graf (sorella di Willi Graf), una delle poche persone sopravvissute ad aver conosciuto il gruppo della Rosa Bianca. I ragazzi si sono dimostrati molto interessati e hanno posto diverse domande alla signora Graf.
Venerdì sera l’incontro di presentazione rivolto alla cittadinanza ha visto la partecipazione di oltre duecento persone. Presenti Sua Eccellenza Monsignor Alberto Maria Careggio, il Sub-Commissario del Comune di Sanremo dott.ssa Luciana Lucianò che ha portato un saluto a tutti i presenti, il dirigente alla cultura dott. Renato Bergonzi.
La mostra è stata poi inaugurata sabato 24 gennaio.
E’ visitabile tutti i giorni dalle ore 9 alle 13 e dalle ore15 alle 18.
Ingresso libero.

Inaugurazione di nuovo punto d'ascolto Lilt

Verrà presentato mercoledì 4 febbraio il nuovo punto d’ascolto dove volontari della LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori) sezione provinciale di Imperia, assicureranno la loro presenza ogni mercoledì dalle ore 15.00 alle ore 16.00. Presso l’InfoPoint sarà possibile avere importanti notizie sulla prevenzione e su tutte le attività che la LILT svolge in provincia.
“Ringraziamo l’amministrazione Comunale di Ventimiglia nelle persone del Sindaco Gaetano Scullino e dell’Assessore ai Servizi Sociali Salvatore Spinella per la disponibilità data per l’apertura presso i Servizi Sociali dell’InfoPoint della LILT. Questo punto d’ascolto rappresenta uno strumento in più sul territorio - ha dichiarato il Dott. Battaglia – per la promozione e valorizzazione delle attività svolte dalla LILT”. (foto dott. Claudio Battaglia)
L’InfoPoint della LILT a Ventimiglia avrà il compito di “avvicinarsi alla popolazione”, rendendo accessibile a tutti la promozione alla prevenzione.
La Delegazione sarà aperta tutti i mercoledì pomeriggio dalle ore 15.00 alle 16.00 presso i ai Servizi Sociali di Piazza delle Libertà 3 a Ventimiglia.
Per ulteriori informazioni sulle attività svolte rivolgersi alla LILT Lega Italiana per la lotta contro i tumori, Sezione provinciale di Imperia, con sede in via Roma 128 a Sanremo chiamare il tel. 0184-570030.

Orchestra per il Festival: non ci sono musicisti Rai

I musicisti Rai, non ci stanno! La tv di stato preferisce affidarsi a Professori esterni per accompagnare i cantanti in gara al prossimo Festival di Sanremo. Sembra proprio, secondo voci di corridoio, che non ci sia posto per i musicisti nella formazione diretta dal maestro Bruno Sartori. Invece fanno parte della composizione orchestrale alcuni dei Professori dell'Orchestra Sinfonica di Sanremo, che si trovano nella capitale romana già da due settimane per le prove. I musicisti, che sono stipendiati tutto l'anno ora minacciano iniziative di protesta contro la Rai.

Nasce oggi un nuovo polo industriale del fotovoltaico

Il Ministro dello Sviluppo Economico Claudio Scajola (foto) ha promosso, con l’Accordo di Programma per il rilancio dello sviluppo della Valle Bormida, la realizzazione di un nuovo polo industriale del fotovoltaico che sarà compiuto dalla Ferrania Technologies e dalla Federazione Nazionale Fonderie – Assofond.
L'accordo sarà sottoscritto oggi, venerdì 30 gennaio, presso la sede del dicastero di Via Veneto.L'investimento, che nasce dall'impulso dato dal Ministero e che si basa sulle sinergie fra l'esperienza chimica della nuova Ferrania e quella dell'associazione che riunisce 300 fonderie (che realizzano circa l'80% del prodotto nazionale del settore), consentirà di realizzare un'impresa tecnologicamente avanzata, destinata a posizionarsi fra le prime in Italia. Gli obiettivi da conseguire sono molteplici: quello di realizzare prodotti fotovoltaici di nuova generazione, a più alta efficienza energetica e in grado di competere in un mercato che si prevede sarà fortemente competitivo in tempi stretti; quello di offrire alle stesse industrie di fonderia, altamente energivore, una reale fonte alternativa di approvvigionamento energetico a costi contenuti; nonché quello di dare un importante contributo all'attenuazione dei consumi di carburanti fossili.

giovedì, gennaio 29, 2009

Parabola...angelica dalla Rubrica "Piume in volo"

Parabola ... angelica
Due angeli buoni passarono la notte nell'abitazione di una famiglia ricca. Questa famiglia tuttavia era rude, egoista e insensibile. Quindi non diede agli angeli la bella stanza degli ospiti, ma li collocò in un tetro angolo della fredda cantina. L'angelo anziano notò un buco nel muro e provvide a chiuderlo. Quando l'angelo giovane domandò il perché di quell'operazione, l'altro rispose: "Le cose non sono sempre come sembrano." La notte successiva, gli angeli andarono a riposare nella casa di una famiglia povera, ma l'uomo e la moglie era molto ospitali e generosi. Dopo aver consumato un pasto frugale ma allegro, gli angeli furono sistemati in una camera pulita, calda e accogliente. Quando si svegliarono, gli angeli trovarono in lacrime quei coniugi così simpatici e gentili: la loro mucca, il cui latte era l'unica fonte di guadagno, giaceva morta nella stalla. L'angelo giovane chiese a quello anziano: "Perché hai permesso che accadesse? La prima famiglia aveva tutto e l'hai aiutata; la seconda aveva poche cose e hai permesso che la sua mucca morisse." L'angelo anziano rispose: "Le cose non sono sempre come sembrano. Quando eravamo nella cantina della prima casa, ho visto dell'oro in quella fessura nel muro. Dato che il proprietario vi era molto attaccato, ho chiuso il buco così da non permettergli di ritrovare l'oro. Questa notte, mentre dormivamo nella seconda famiglia, l'angelo della morte venne in cerca della moglie del contadino e io gli ho dato la mucca." Teniamo presente questa parabola quando le cose non vanno come vorremmo noi. Daniele Barbarotto Su: http://opinionivere.blogspot.com/

Stalking: approvato il Testo alla Camera

Alcune delle novità del disegno di legge approvato dall'Aula della Camera riguardano chiunque minacci o compia atti persecutori nei confronti di qualcuno. Si rischia il carcere fino a quattro anni. (Dovrà passare l'esame del Senato). Se poi a molestare è il coniuge, anche separato o divorziato, il convivente o il fidanzato e se la molestia interessa una donna incinta, c'è l'aggravante, la detenzione può arrivare fino a sei anni. Si tratta del Testo che introduce il reato di "stalking'' nel nostro ordinamento con un nuovo articolo: il 612-bis del codice penale. Il provvedimento è passato con una maggioranza quasi unanime. Il disegno di legge stabilisce anche che, nei confronti del persecutore si possa disporre l'allontanamento fino a 12 mesi dall'abitazione o dal posto di lavoro della vittima o anche, ad esempio dalla scuola dei figli. Questo progetto normativo sullo stalking, è inserito nel ''pacchetto antiviolenza'' che è all'attenzione della Commissione Giustizia della Camera ed è volto a colmare una grave lacuna dell'ordinamento che non permette alla magistratura di bloccare sul nascere queste forme di persecuzione che spesso portano a efferati casi di violenza.

Porta a Porta di Bruno Vespa stasera raggiunge le 1.500 puntate

Nell'ambito della puntata di questa sera di "Porta a Porta", la trasmissione di Bruno Vespa, in onda su Rai Uno, festeggia 1.500 puntate. Vespa, originario dell'Aquila, e, ideatore del programma lo conduce da ben 13 anni, conduce il programma di approfondimento culturale, politico e di attualità "Porta a Porta", considerato una delle principali sedi del dibattito politico italiano tanto da essere stato ironicamente definito la terza camera del parlamento italiano.
La prima puntata andò in onda il 22 gennaio del 1996. Sono stati oltre 7 mila gli ospiti. "In questi lunghi anni - ha detto il giornalista - abbiamo cercato di raccontare un paese con i suoi progressi". Da ricordare ci sono diversi filmati passati sulla Rai: la firma del contratto con gli italiani di Silvio Berlusconi firmato sulla scrivania di ciliegio di Porta a Porta l'8 maggio del 2001 e la telefonata in diretta di Papa Wojtyla nel 1998. In quell'occasione il conduttore fu particolarmente e visibilmente emozionato. Sanremo Buongiorno! al Grande giornalista e tutta la redazione che ha alle spalle, esprime i più cordiali auguri per un felice proseguimento della fortunata trasmissione.

Ricominciano i corsi di danza

“Impara a ballare con noi!” Questo è il motto della Scuola di Ballo “Contatto Latino” che Martedi’ 2 Febbraio riprende la seconda tranche di Corsi di Ballo dedicato a tutti i gusti, tutti i livelli e a tutte le tasche. E sì perché quest’anno, la scuola di patron Rocco Mariani, la prima nel suo genere e che ha licenziato migliaia di ballerini, apre le porte ad altre discipline. Non solo Salsa, quindi. Ma anche Tango, Danza del Ventre, Capoeira, Liscio. Swing . La formula è sempre la stessa. Dai 7.00 ai 10.00 euro il costo a lezione. Se non partecipi non paghi. Volendo anche una piccola tessera dove si pagano più lezioni insieme che ti fa risparmiare qualche euro. Obbligatoria l’Assicurazione.
Il Corso principianti, è come sempre gestito dall’eclettica Maestra Amelia De Martis coadiuvata dal dolce e tenero Paolo Torrente e dalla bravissima Chiara. Orari Lunedì 20,30 - 22.00 . E Francesco Ferrara il Giovedì 22.00 – 23.30. Amelia conduce anche il corso di Salsa Cubana primo livello il Lunedì dalle 22.00 alle 23.30 e Francesco “El Piton” il Giovedì dalle 20.30 alle 22.00 . Mentre il Venerdì dalle 20.30 alle 21.45 c’è il secondo livello e il Mercoledì dalle 21,45 alle 23.00 il Mercoledì.
Presso l’Hdemia di Piazza Palermo 12b Cancello Lucia Testini il Martedì dalle 21.00 alle 22.30 insegna Salsa Portoricana primo livello. Mentre il Mercoledì dalle 20.30 alle 21.45 Amelia De Martis al Caribe Club è la brava maestra di Portoricano secondo livello. Direttamente da Milano al Caribe arriva Davide Fazio, favoloso ballerino dei Tropical Gem che insieme alla campionessa italiana di Salsa Show Ambra Russello il Martedì conduce il corso di Los Angeles Style di primo e secondo livello.
Belli, giovani, tonici, Mario Hernandez e Carolina Chindamo sono i giovani maestri del Corso di Bachata che al Caribe Club si tiene il Mercoledì dalle 20.30 alle 21.30 (primo livello) e il Sabato dalle 21.00 alle 22.00 quello di secondo livello e Bachatango.
Il ballerino, dj e coreografo ecuadoriano Mauricio Hernandez propone un Master di Rueda per esperti il Sabato dalle 20.30 alle 22.00 presso l’Hdemia di Piazza Palermo.
Piccolo e scattante dal fisico scolpito Giuseppe Bellinghieri conduce il corso di Chachacha il Venerdì dalle 21.45 alle 23.00 all’Hdemia.
E ancora Monica Campione è l’acrobatica maestra del Corso di Swing che all’Hdemia il Lunedì alle 19.30 conduce il Boogie secondo il livello; alle 20.30 Lindy Hop e alle 21.30 il Balboa Livello Unico. Mentre il Giovedì al Caribe Club c’è Boogie alle 19.30 e Lindy Hop primo e secondo livello alle 20.30.
Amar , proveniente da Torino è la splendida Maestra di Danza del Ventre. Il Lunedì dalle 18.45 alle 20.00 percorso professionale, dalle 20.00 alle 21.15 secondo livello e infine primo livello. Il Mercoledì dalle 18.00 alle 19.00 tecnica per tutti i livelli e dalle 19.00 alle 20.15 percorso professionale.
Tango argentino con il Maestro Gaspare Gibaldi la Domenica al Caribe Club alle ore 20.00. Il Liscio E I Balli tradizionali saranno nelle mani di Marina Margiotti al Caribe Club il Martedì alle ore 21.00. La Capoeira dii Mextre Rocco rimarra, dopo il grande successo dell’anno scorso all’Hdemia il Martedì e il Giovedì alle ore 19.30. I Partecipanti ai corsi godranno anche di una convenzione con il Ristorante Pizzeria PuntaVagno dove potranno cenare a prezzo ridotto. Al termine dei Corsi e’ consolidata tradizione che i ballerini si esibiscano in un balletto coreografato sul Palco del Caribe.

Slow Food presenta la Guida alle birre d'Italia 2009

Slow Food Editore e Slow Food Torino presentano la Guida alle birre d’Italia 2009 presso Eataly (via Nizza 230, Torino), sala del museo Carpano, mercoledì 4 febbraio alle ore 19.00. A seguito dell’incontro, per la prima volta, si avrà la possibilità di degustare le 22 birre premiate con l’etichetta, riconoscimento assegnato dagli esperti della guida a quelle bevande che si sono distinte per il loro valore assoluto. Un’occasione per scoprire il panorama nazionale dei microbirrifici, i produttori e le loro birre uniche. «La pubblicazione di una guida alla migliore produzione di birra del nostro paese è soltanto l’ultimo tassello dell’impegno ultradecennale di Slow Food nella diffusione dei prodotti di qualità. E non poteva certo mancare la birra. Tanta attenzione è stata meravigliosamente ripagata dalla stupefacente crescita del settore, in tutto il mondo. Quanto all’Italia, mi sento di dire che la realtà dei piccoli birrifici, che a partire dalla seconda metà degli anni Novanta sono spuntati in ogni angolo della penisola, è una delle storie più belle da raccontare a chi vuole ancora credere che un futuro “buono, pulito e giusto” per i nostri cibi (e le nostre bevande) è possibile» afferma Roberto Burdese, presidente Slow Food Italia». All’incontro intervengono:Roberto Burdese, presidente Slow Food Italia, Dionisio Castello e Luca Giaccone, curatori della guida, Luca Iaccarino, giornalista.

Confermata Maria De Filippi al Festival...

La conferma è giunta ieri sera da Maria De Filippi. Sarà al fianco di Paolo Bonolis per l'ultima puntata del Festival di Sanremo, il 21 febbraio. Ieri durante la trasmissione Amici, il talent show di Canale 5 condotto e creato da Maria De Filippi, nel corso della premiazione in merito alle 120 mila copie vendute dal cd Scialla, Paolo Bonolis ha fatto il suo ingresso confermando la De Filippi alla prossima edizione della gara canora. Bonolis, che ha voluto il meglio per l'ultima serata sanremese, ha anche aggiunto che è stato un modo per abbattere le barriere tra Rai e Mediaset. Al Festival tra l'altro parteciperanno due stelle delle passate edizioni di Amici, Marco Carta tra i big, vincitore dell'edizione 2008 di Amici, e Karima tra le nuove proposte.

Le telecamere di Rai Uno a Loano

Sabato 31 gennaio, a Loano, Carnevalöa prenderà il via in diretta con Rai Uno.
Le telecamere di Effetto sabato, magazine di informazione e intrattenimento, in onda il sabato pomeriggio su Rai Uno, saranno a Loano per realizzare quattro collegamenti in diretta dalla città e per regalare ai loanesi la visione di un film, scelto tra i grandi titoli della cinematografia contemporanea, grazie all’allestimento di un vero e proprio "cinema viaggiante".
La trasmissione, in onda dalle 14.30 alle 17.00, è affidata alla conduzione della coppia della tv, formata da Lorella Landi, giornalista ed ex-inviata de "La vita in diretta", e Luca Calvani, attore e vincitore della quarta edizione de "L’Isola dei famosi".
Sarà Paolo Notari a condurre le dirette da Loano. In programma ci sono quattro collegamenti, nei quali saranno mostrate le peculiarità turistiche di Loano e alcuni significativi elementi della cultura tradizionale, scelti tra quelli che nel tempo hanno subito cambiamenti e trasformazioni nel segno della continuità, come nel caso del carnevale.
I collegamenti saranno commentati in diretta da "quelli dei Caterpillar", il popolare programma di Radio2. Massimo Cirri e Filippo Solibello seguiranno da casa collegati al telefono il programma "radio-televisivo" facendo, con l’ironia che li contraddistingue, incursioni nelle dirette.
In piazza Italia a partire dalle ore 14,30 si ritroveranno numerose maschere amiche o gemellate con il Re del carnevale loanese per dare il via, con la cerimonia di consegna delle chiavi della città, alla diciottesima edizione di Carnevalöa.
Arriveranno a Loano: da Viareggio Burlamacco e Ondina, da Savona Cicciolin con i suoi Marinai e la sua Corte, da Bergamo Brighella, da Cairo Montenotte Nuvarin der Castè e la Bela Castellana, da Torino Gianduja e Giacometta, da Mondovì il Moro e la Bela Monregaleisa, da Carmagnola Re Peperone e la Bela Pouvrunera, da Cambiano Monsù Asparu e Madama Tematica, da Cambiano il Valzer di Strass, da Chieri il Gruppo dei Saraceni,da Chivasso i Marchesi Paleologi, da Oleggio Pirin e la Bela Majin, da Occhieppo il Pettirosso e la Capinera, da Pecetto Torinese la Bela Ceresera e Monsù Grafion, da S. Giusto Canavese i Cavalieri della Comenda, da S. Sebastiano Po U Purtuné e la Marin-a dal Port, da Saluzzo Ciaferlin e la Bela Castellana, da Santena la Bela Sparsera, il Ciatarin e il Rettore, da Santhià lo Stato Maggiore, da Vado Ligure Baciccia, da Varazze Mumin a Pescea e Meneghin u Treggia, da Villastellone Martin Pescatore e la Bela Ranera, da Reano La Masca Munda e Diau Russ, da Arnasco U'Livio e La Tina.
Sarà il Sindaco di Loano, Angelo Vaccarezza, a consegnare le chiavi della città a "U Beciancìn", goliardico personaggio carnevalesco che per tre settimane farà divertire grandi e piccini insieme all’amico "Puè Peppìn".
Dopo la consegna delle chiavi il corteo delle maschere percorrerà le vie del centro storico. Si darà così il via al programma di appuntamenti del Carnevalöa 2009, che propone due appuntamenti per i bambini, sabato 14 febbraio in piazza Rocca e sabato 21 febbraio in piazza Massena, e due sfilate, domenica 15 febbraio con il Palio dei Borghi e Domenica 22 febbraio con il Palio dei Comuni.
Nell’ultimo collegamento con Effetto Sabato sarà presentato il film che sarà proiettato a Loano. In piazza Italia, sarà infatti allestito il set di Effetto Cinema e al termine della diretta sarà proiettato il film Caterina va in città, film del 2003 diretto da Paolo Virzì.

La Divina Commedia al Penna d'Oro 2009

Tre i brani previsti nell’ambito della cerimonia del premio "Penna d’Oro" 2009.
Verranno interpretati da Stefania Fratepietro (foto) accompagnata al piano dal maestro Gian Luigi Ascheri:" L’ora che volge al disio di Marco Frisina e Giammario pagano
"Adorazione di Maria" e "Magnificat" di Marco Frisina.
L’Ora che volge al disio" è tratta dal Il Kolossal musicale, "La divina Commedia. L’Opera" prodotto dalla Nova Ars Musica Arte Cultura, ha avuto il patrocinato dalla Camera dei Deputati, dal Senato della Repubblica, dal Ministero dell'Istruzione e degli Esteri, dalle Regioni Lazio e Toscana, dalle Province di Roma e Firenze, dalla società Dante Alighieri, dal Pontificio Consiglio della Cultura, dalla Conferenza Episcopale Italiana, dal Vicariato di Roma. Una colonna sonora complessa, che attraversa il rock ed il blues per l'Inferno, che tocca il gregoriano per il Purgatorio ed esplode nella lirica sinfonica per il Paradiso. Il libretto è di Gianmario Pagano, ispirato al testo dantesco.
Stefania Fratepietro, la Beatrice del Kolossal, nasce ad Albenga in provincia di Savona e dopo gli studi superiori decide di iscriversi alla Facoltà di Giurisprudenza ma la passione per il teatro la allontana molto presto da questo percorso.
Studia canto, danza e recitazione con i più quotati insegnanti in Italia e Londra. Dopo alcuni spettacoli di prosa, il suo primo musical è "Say Way" di Marco Bellucci, ma il vero debutto è nel 1999 in "Grease" con Lorella Cuccarini e Gianluca Ingrassia. Sotto la direzione di Saverio Marconi dal 1999 al 2002 è Ermengarda in "Hello Dolly" con Loretta Goggi e Paolo Ferrari. Nella stagione 2002/2003 è con Giorgia Guidi e Maria baccarini in "promesse Promesse" per la regia di Jhonny Dorelli. Dal 2003 al 2005 è la protagonista femminile ( Serena kats) del musical "Fame-Saranno famosi-prodotto dall’Artistica per la regia di Perego Saccomandi, con cui nel 2004 vince l’ambito premio IMTA (Italina Musical Theatre Awards) come migliore protagonista femminile. Nello stesso anno è la protagonista di "Tute le donne di Bob" di Romy Padovano. Nel 2005 è la cantante del centrale RistoTheatre in Roma. Nel 2006 è Francesca in "Paolo e Francesca" di R. Avallone, ancora nel 2006 dà voce a Pinky e Pandora in "Geronimo Stilton Super Show" regia di Gino Landi. Sempre con Landi è la protagonista Mercedes de "Il Conte di Montecristo" di Steiner e Marchetti. Nella stagione 2006/2007 è in tournee con Gastone con Massimo Venturiello e Tosca. Nel 2007 è Penelope al teatro dell’Opera del Cairo di Alessandria d’Egitto e all’Ariston di Sanremo nel "Odysseus" di Dino Scuderi e Renato Greco. Nell’estate del 2007 è al teatro La Fenice di Venezia con "Il principe della Gioventù" di Riz Ortolani regia di Pier Luigi Pizzi. Ha dato la voce a diversi cartoni animati e ha creato con tre splendide voci del musical il quartetto A4M in tournee per l’Italia "West End Story".
Partecipa alla trasmissione televisiva "I Raccomandati" condotta da Carlo Conti su Rauno dove si esibisce con Matilde Brandi in collage dei più famosi musicals americani.
Premi conseguiti:
- Vince nel 2004 il PREMIO IMTA (ITALIAN MUSICAL THEATRE AWARD) come MIGLIOR INTERPRETE FEMMINILE
- Nel dicembre del 2007 riceve il PREMIO GIMME SMILE..

Il Cardinale Bagnasco al "Penna d'Oro 2009"

Sarà il cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo metropolita di Genova a presiedere il Penna d’oro 2009 il premio nazionale assegnato a giornalisti ed operatori della Comunicazione che vede tra i suoi faber S.E. Mons. Alberto Maria Careggio, vescovo di Ventimiglia - Sanremo e il presidente di giuria Maria Teresa Verda Scajola, aggregata con il marito il ministro dello Sviluppo Economico, on. Claudio Scajola, all’Ordine della Visitazione.
L’edizione 2009 è incentrata su una due riflessione: da una parte la funzione del giornalista nel duplice compito di "Comunicare e interpretare la notizia" di cui parlerà il premiato il giornalista Rai Fabio Zavattaro e dall’altra il ricordo di un personaggio molto caro ai sanremesi Mons. Luigi Boccadoro, canonico di San Siro e poi vescovo di Viterbo, la cui opera e figura verrà ripercorsa da Mons. Fabio Fabene, officiale alla Congregazione per i vescovi e Sostituto alla Segreteria del Collegio cardinalizio.
Il premio penna d’Oro" è stato attribuito al giornalista vaticanista Rai Fabio Zavattaro " per le sue doti morali e spirituali, il suo grande senso di responsabilità e la sua spiccata professionalità."
Il Monastero della Visitazione consegnerà, inoltre, nel Teatro dell’Opera del Casinò anche il premio San Francesco di Sales ad una personalità vicina all’ Ordine della Visitazione e che si è impegnata in maniera determinante a beneficio della città e del territorio.
"Siamo felici che gli organizzatori del "Penna d’Oro" abbiamo scelto ancora una volta il nostro teatro"- dice il presidente di Casinò Spa, Donato Di Ponziano- "premiando la nostra centenaria tradizione culturale, permettendo di condividere con loro questo importante evento."
La cerimonia verrà ripresa da Imperia TV e verrà poi trasmessa sabato 31 gennaio alle ore 21.00 oltre a domenica 1 febbraio sempre alle ore 11.00 e alle ore 23.00.
Prima dell’inizio della cerimonia verrà inaugurata la mostra "Il gruppo degli americani" che viene esposta proveniente dalla collezione del comune di Bordighera nella sala hall del Casinò di Sanremo. Si tratta di dieci tele che risalgono ai Anni 50 e che sono state esposte a Palazzo Ducale a Genova. Rappresentano uno dei tanti legami artisti internazionali della Riviera dei Fiori.
Si potranno ammirare le seguenti tele:
"The Battery" di Leif Anderson, "Composizione musicale" di Emanuele Vardi, "Divertimento for two colours" di Patrica Adams, "Il fiume" di Otie Mayr, "Nudo Seduto" di Richard Godfrey , "Scaricatori di legna alla Giudecca" di Paul Resika , "Stairs at Coney Island" di Edward maelcarth, "San Giminiano" Thomas R. George, "La petite rue" di Sally Nichols, "Piccolo nudo" di Pegeen Vail.

Casinò: mese di gennaio fortunato per i giocatori

“Se il buon giorno si vede dal mattino” i giocatori della roulette del Casinò di Sanremo avranno davvero davanti a loro mesi e mesi di vincite e di soddisfazioni. Già a Capodanno, infatti, la dea bendata aveva mostrato di essere davvero ben disposta. Un giocatore aveva infatti totalizzato una vincita di 300.000 euro bissato all’Epifania da una fortunata giocatrice che si era portata a casa una bella cifra.
Il mese è continuato con una pioggia si può ben dire di vincite minori tra i 30 e i 40 mila euro sino ad arrivare a ieri sera. Due giocatori infatti si sono divertiti per tutta la serata con i loro numeri fortunati. Il primo un simpatico siciliano che spesso trascorre qualche fine settimana a Sanremo e che ha giocato per tutta la sera la combinazione chiamata “ serie 5/8 “ ottenendo alla fine una vincita di quasi 80 mila euro subito seguito da un piemontese che ha giocato i numeri “ vicini dello zero “ vincendo quasi 40 mila euro.
Dall’inizio del 2009 quindi in poco più di venti giorni la casa da gioco ha erogato in vincite ai tavoli dei giochi tradizionali per quasi un milione di euro euro, una bella cifra uno splendido biglietto da visita per vecchi e nuovi giocatori.
A questo si devono aggiungere le vincite di importi più esigui ma giornaliere nelle sale delle slot machines dove il Jack Pot multiplo sta superando la quota 80 mila euro.
“ Ci fa particolarmente piacere, per sfatare il luogo comune che il Casinò vince sempre, che i nostri clienti si divertano e spesso vincano- sottolinea Paolo Giovannini, responsabile dell’Ufficio Strategie del Gioco- “è la nostra migliore promozione e il modo migliore per vederli tornare e fidelizzarli alla nostra casa da gioco.”
Quindi bisogna affrettarsi gennaio sta per finire la fortuna potrebbe girare. Ma alle porte c’è la settimana del Festival della Canzone, un periodo da sempre fortunato per i giocatori del Casinò di Sanremo.

Conad rinnova l'abbinamento con il Carnevale di Mondovì

Si rinnova anche per il 2009 l’ormai tradizionale abbinamento tra Conad e Carnevale di Mondovì. Il Conad Superstore di Mondovì (CN) conferma così il proprio supporto alla manifestazione, sia in termini economici che promozionali. L’accordo comprende, infatti, la distribuzione di materiale pubblicitario del famoso “Carlevè ‘d Mondvì” nei punti vendita Conad delle province di Imperia e Savona e, soprattutto, un giro promozionale del Moro e della sua Corte - oltre che, ovviamente, nel negozio di Mondovì Breo- nei Superstore Conad liguri con maggiore affluenza di pubblico (Imperia, Andora, Albenga, Carcare, Cairo Montenotte).
“Mondovì è per noi una piazza strategica - conferma Aldo Pisano, presidente di Nordiconad, la cooperativa di operatori commerciali attiva in buona parte del Nord-Italia che aderisce al sistema Conad - e con la sponsorizzazione integrata del Carnevale vogliamo dimostrare il nostro attaccamento a questa città e alle sue tradizioni”.
Pro.Val. (società che gestisce il Superstore Conad di Mondovì) e Nordiconad Area Liguria (che copre le province di Imperia, Savona, Genova, Cuneo e Alessandria), danno il proprio contributo al successo del celebre Carnevale ospitando presso alcuni punti vendita le visite del Moro e della sua Corte, caratteristici e tradizionali personaggi del monregalese. Il Moro seguito dalla Corte, una festosa banda di personaggi in costume, personifica il Signore dei Saraceni che cingeva d’assedio il Monregalese. Lo storico personaggio è accompagnato dalla “Bela Monregaleisa”, affascinante creatura che rappresenta la bellezza femminile. Durante le visite presso i punti vendita Conad aderenti all’iniziativa, le maschere si esibiranno accompagnati dalla musica della tradizione con i menestrelli.
I punti vendita Conad in Liguria che ospiteranno il Moro e la sua Corte:
sabato 31 gennaio, alle ore 9.30 al Superstore di Carcare (SV); alle ore 11.00 al Superstore di Cairo Montenotte (SV); venerdì 6 febbraio alle ore 9.45 al Superstore di Imperia (Via Airenti) ; alle ore 11.15 al Conad di Imperia (Via De Sonnaz Galleria Isnardi) ; alle ore 15.45 al Superstore di Andora (Via Santa Caterina); alle ore 17.00 al Superstore di Albenga (Via Piave - zona Vadino);venerdì 13 febbraio alle ore 15.30 al Superstore di Carcare (SV)
Il tour del Moro e della sua Corte nei Conad liguri con maggiore affluenza di pubblico non manca di portare con se grande gioiosità e assicurare momenti di festa per grandi e piccini attraverso la rievocazione storica dell’assedio della città di Mondovì. Infatti il pluricentenario ‘Carlevè’ di Mondovì è uno degli eventi più antichi del Cuneese.

Taggia: festa della protezione civile

Domenica 01 febbraio 2009 si svolgerà la festa del Servizio Volontari di Protezione Civile del Comune di Taggia presso le ex caserme Revelli, in Via San Francesco ad Arma di Taggia.
Il programma della giornata prevede alle ore 11,00 la celebrazione della Santa Messa presieduta da S.E. Mons. Vescovo Alberto Maria Careggio.
Successivamente, alle ore 12,00 saranno benedetti i nuovi mezzi e la sala riunioni recentemente sistemata. La festa si concluderà alle ore 12,30 con il pranzo.
L’Amministrazione Comunale intende ringraziare i volontari del Servizio di Protezione Civile per la loro preziosa opera messa a servizio della comunità ed occasioni di festa come questa sono momenti importanti per ricordarci di loro.

mercoledì, gennaio 28, 2009

Sanremo Festival 2009

Soddisfatto il Direttore Artistico nonchè presentatore della prossima edizione del festival di Sanremo, Paolo Bonolis, per i risultati ottenuti con sanremoweb. Sono 42.322 i voti giunti al sito Sanremofestival.59 dal 26 gennaio ad oggi per la gara dei Giovani del festival di Sanremo. Lo ha annunciato Paolo Bonolis dai microfoni di "America me senti", il programma condotto insieme a Luca Laurenti su Radiodue. Finora sono arrivate 235.468 telefonate, 4.122 post sul blog e 908.924 accessi al sito. La classifica dei Giovani al momento vede in testa Studio 3, seguiti dai Malamonroe, Manuel Autieri, Miodio, Sally, Ylenia Lucisano, 5005. Dei 90 giovani partiti dall'inizio, alla fine uno solo (il vincitore) salirà sul palco del Teatro Ariston di Sanremo (Fonte Ansa)

Formazione di cultura politica a Sanremo

Il prossimo incontro del percorso di Formazione Cultura politica, in programma per venerdì 30 gennaio (ore 20.45 - Sala del Centro "Il Melograno"), avrà per tema "Urbanistica - Territorio - Ambiente". Si tratta, come appare evidente, di un tema di speciale interesse per la città di Sanremo e per tutta la nostra provincia. Un tema che non riguarda solo alcune categorie di professionisti tecnici ma coinvolge tutti i cittadini e anche gli ospiti non occasionali, incidendo sulla qualità della vita nostra e dei nostri figli. Come al solito avremo un relatore al più alto livello: Silvano Toffolutti, presidente dell'Ordine Architetti della provincia. Moderatore Gianni Salesi, architetto a sua volta e assessore al territorio nella giunta Borea. Naturalmente, la cittadinanza tutta è invitata.

Pensieri tratti dal Talmud: dalla Rubrica "Piume in volo"

Pensieri tratti dal Talmud
"...state molto attenti a non far piangere una donna ché poi Dio conta le sue lacrime! La donna è uscita dalla costola dell'uomo, non dai piedi per essere pestata, nè dalla testa per essere superiore, ma dal fianco per essere uguale ... un po' più in basso del braccio, per essere protetta e dal lato del cuore, per essere amata ..."
----------------------------------------------------------------------------------------
"Basta che esista un solo giusto perché il mondo meriti di essere stato creato."

----------------------------------------------------------------------------------------
“Chi salva una vita, salva il mondo intero.”

----------------------------------------------------------------------------------------
"La pace è per il mondo quello che il lievito è per la pasta."

----------------------------------------------------------------------------------------
N.B. Il Talmud è uno dei testi sacri dell'Ebraismo: diversamente dalla Torah, il Talmud è riconosciuto solo dall'Ebraismo, che lo considera come la Torah orale, rivelata sul Sinai a Mosè.

Daniele Barbarotto Su: http://opinionivere.blogspot.com/

Liguria, è emergenza cinghiali...

Allarme cinghiali in Liguria , la Regione corre ai ripari e punta a liberalizzare la caccia agli ungulati a tutta la stagione venatoria e ad altri provvedimenti. Una linea d'azione condivisa dalle quattro province liguri."La situazione venutasi a creare dalla eccessiva presenza, non più sopportabile, di cinghiali sul territorio ligure è diventata un'emergenza, peraltro riscontrabile su gran parte del territorio nazionale", spiega l'assessore all'Agricoltura e alla Caccia della Regione Liguria Giancarlo Cassini.Una crescita esponenziale del numero dei cinghiali, dovuta a vari fattori, tra i quali il progressivo abbandono delle campagne, per la quale- è dimostrato- non è più sufficiente la sola attività venatoria." I dati in nostro possesso relativi agli abbattimenti, ci indicano che si è passati dai 15 mila capi nella stagione venatoria 2005-2006, ai 24 mila capi della la stagione 2008-2009 appena terminata. A ciò vanno aggiunti gli oltre 1000 capi abbattuti attraverso attività di controllo prevista dalla normativa, esercitata dalle Guardie Provinciali coadiuvate da squadre di cacciatori, portando il totale ad oltre 25 mila capi a con un incremento di 10 mila unità (+ 65%)", afferma Cassini.I danni procurati dall'emergenza cinghiali rientrano ormai nella quotidianità e sono di grande entità; riguardano innanzitutto le produzioni agricole, l'ambiente (muretti a secco, prati, ecc. ), e sono causa di rilevanti incidenti stradali."Per far fronte a tale emergenza- informa l'assessore-, nonostante la gestione della fauna selvatica sia di competenza delle Province, l'assessorato regionale ha istituito nei mesi scorsi un gruppo di Lavoro a cui è stato affidato il compito di elaborare strategie condivise al fine di contenere il fenomeno. Questo organismo, formato da assessori e tecnici della Regione e delle quattro Province Liguri, da esperti del settore e dall'Università di Genova, ha ascoltato preventivamente i rappresentanti delle Associazioni venatorie, delle Organizzazioni di protezione ambientale, oltre che le associazioni di categoria degli agricoltori."La Regione Liguria oggi, grazie al lavoro prodotto da Gruppo, è in grado di presentare una serie di proposte anche di modifica della legislazione vigente, che se approvate e successivamente recepite dalla normativa regionale, potranno consentire alle Province di intervenire con maggiore efficacia per il contenimento della proliferazione dei cinghiali"."Tra le proposte discusse ed approvate dal gruppo di lavoro, quella di estendere il periodo previsto per la caccia al cinghiale almeno a tutta la stagione venatoria ossia, dalla terza domenica di settembre al 31 gennaio dell'anno successivo. Una modifica al testo nazionale che si ritiene necessaria per consentire il raggiungimento del contingente di capi abbattibili stabilito dalle Province, e di conseguenza ricondurre la popolazione del cinghiale a livelli ecologicamente e socialmente sostenibili, riducendo a livelli accettabili gli impatti negativi che tale specie sta determinando sul territorio nazionale.Altra proposta è quella di derogare, per la specie cinghiale, il divieto venatorio per dieci anni limitatamente ai "soprassuoli", le macchie, delle zone boscate percorse dal fuoco, previsto alla Legge nazionale 353/00, la "Legge quadro in materia di incendi boschivi".Tale proposta è motivata, dall'esigenza di contenere il numero eccessivo di cinghiali sul territorio. Infatti si è riscontrato che, da pochi anni dopo il verificarsi dell'evento (circa tre anni), tali aree risultano particolarmente infestate da tali animali, che proprio in tali siti trovano rifugio in ragione del divieto di prelievo venatorio vigente", afferma l'assessore regionale all'Agricoltura e alla caccia.Inoltre, allo scopo di contrastare il fenomeno dell'emergenza cinghiali, a dicembre, è stato approvato, su proposta dello stesso Cassini, dalla giunta regionale , un primo provvedimento che prevede, tra l'altro, il finanziamento di iniziative a carattere innovativo, volte alla difesa e alla tutela delle produzioni agricole liguri e del nostro territorio, finalizzate a potenziare gli strumenti utili per il controllo degli ungulati, quali ad esempio le gabbie di cattura ed i recinti elettrici, e la loro dislocazione da parte delle Province nelle zone particolarmente critiche, e poste in vicinanza nei centri urbani.Infine, in merito ai danni subiti dalle aziende agricole, sono allo studio ulteriori misure a sostegno delle stesse, che prevedono anche interventi attivi da parte dei produttori.

Regioni:patto fra Piemonte e Liguria sul ritorno del lupo nelle alpi e negli appennini

Firmata a Genova dagli assessori all'Agricoltura del Piemonte e quello all'Ambiente della Liguria Mino Taricco e Franco Zunino una convenzione di collaborazione per proseguire insieme le attività di conservazione e gestione sostenibile del lupo nelle Alpi. Obiettivo dell'intesa: tutelarne la specie e renderla sempre più compatibile e sostenibile con il territorio per salvaguardare gli allevamenti di bovini, caprini e ovini. All'incontro, con il presidente del Parco dell'Antola Roberto Costa e Alberto Meriggi del il Dipartimento di Biologia dell'Università di Pavia, era presente anche l'assessore ligure all'Agricoltura Giancarlo Cassini.E' ormai da tempo che il lupo, grande carnivoro protetto dalla Direttiva Habitat dell'Unione Europea ,quale specie di " prioritario interesse comunitario", e dalla convenzione di Berna che lo inserisce tra quelle minacciate di estinzione, è tornato tra le montagne dell' arco alpino occidentale e negli Appennini.Regione Piemonte e Regione Liguria hanno in questi ultimi anni già avviato singolarmente progetti per il monitoraggio e lo studio del fenomeno nei rispettivi territori, anche se, in Italia, dove mancano le grandi prede, i branchi sono piccoli e formati da coppie con i cuccioli che difendono il territorio "conquistato" dall'ingresso di altri branchi. In Liguria , dai primi, parziali accertamenti, sono tre le principali aree di presenza del lupo: l'area dell' Imperiese nelle Alpi Liguri, le zone montane del Genovesato e nell'alto Spezzino. Secondo Alberto Meriggi, dell'Università di Pavia non esistono dati certi sul numero di lupi presenti in questi territori. "Dai dati e dalle tracce raccolte, si può però ipotizzare la presenza di almeno sei branchi, anche se in una collana fatta di denti di lupo trovata a casa di un presunto bracconiere nella zona di Borzonasca dalla Polizia provinciale di Genova, l'estate scorsa, sei di questi denti risulterebbero appartenenti a diversi animali. Un segnale abbastanza indicativo sul numero dei lupi, tenuto conto che stiamo parlando di una zona limitata del levante genovese", spiega Meriggi.Considerato che i lupi si muovono in grandi spazi e possono arrivare a percorrere anche centinaia di chilometri nella stessa giornata, per avere risultati di conoscenza apprezzabili è necessario avviare forme di collaborazione estese anche ai territori extraregionali per la condividire le metodologie di lavoro, la valutazione delle esperienze effettuate, lo scambio dei dati raccolti la loro analisi e interpretazione.Tra l'altro, per la sua posizione geografica che mette in connessione le Alpi con gli Appennini, la Liguria, svolge una importante funzione di "ponte" per le popolazioni di lupo appenniniche e alpine.Già nel 2006 Italia, Francia e Svizzera hanno siglato una intesa per rafforzare la cooperazione internazionale nella gestione e preservazione delle popolazioni di lupo nelle Alpi.Con la firma della convenzione di mercoledì nella sede della Regione Liguria si avvia una più stretta collaborazione tra le Regioni Piemonte e Liguria che potrà essere estesa anche attraverso l'istituzione di un coordinamento permanente tra altri rappresentanti delle regioni.La collaborazione permetterà inoltre di individuare e sperimentare forme di gestione e valorizzazione della presenza per equilibrare la salvaguardia del lupo con le attività umane, in particolare con l'agricoltura e l'allevamento di montagna.Su quest'ultimo aspetto la collaborazione con il Piemonte rappresenta particolare interesse per la Liguria, poiché possono essere più facilmente sperimentate diverse azioni già attivate in territorio piemontese. Fra queste misure protettive più adatte per ogni tipo di allevamento, che vanno dall'installazione di recinzioni elettriche, alla presenza di animali da guardia o di ricoveri notturni per il bestiame.Per la loro realizzazione è necessario attivare circuiti di finanziamenti adeguati e anche in tal senso la collaborazione fra più regioni può rappresentare le opportunità finanziarie offerte dalla programmazione dei fondi europei 2007-2013 e anche nell'ambito dell'Euroregione Alpi - Mediterraneo che comprende Piemonte, Liguria, Valle d'Aosta, Rhône-Alpes, Regione Provence-Alpes-Côte d'Azur.

Salute: il Codacons lancia l'allarme "kebab"

E' allarme "Kebab'. Un'indagine condotta dalle autorità britanniche ha evidenziato infatti quantità "scioccanti" di sale e grassi nel prodotto; un kebab medio - stando ai dati emersi - contiene il 98% del fabbisogno giornaliero di sale, quasi 1.000 calorie, equivalenti alla metà dell'apporto giornaliero consigliato per una donna, e quasi il 150% del fabbisogno effettivamente era contenuta nel kebab."Il kebab da asporto è entrato da tempo nelle abitudini alimentari degli italiani, specie dei più giovani - afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi - per questo chiediamo al Ministero della salute e alle autorità sanitarie italiane, di effettuare controlli sul prodotto venduto nel nostro paese, per verificare la quantità di sale e di grassi, e possibili effetti dannosi per la salute, oltre che il rispetto delle etichette riportanti gli ingredienti. Qualora dovessero emergere pericoli per i consumatori - conclude Rienzi - non esiteremo a chiedere il sequestro del prodotto in tutta Italia'. giornaliero di grassi saturi. Non solo. Dai test è emerso anche che il 35% delle etichette indicavano come ingrediente un tipo di carne diversa da quella che

Marina Militare: commemorate vittime terremoto di Messina

Il 28 dicembre 1908 lo Stretto di Messina venne colpito da un terremoto devastante. Ai danni provocati dalle scosse sismiche si aggiunsero quelli cagionati dal maremoto di impressionante violenza. I primissimi aiuti alle città isolate giunsero dai marinai delle navi della Regia Marina ormeggiate nel porto di Messina. Gli aiuti continuarono a giungere dalla unica via disponibile, il mare. Oltre alle navi della Regia Marina giunse a Messina anche una squadra navale russa e alcune navi inglesi.
La Marina Militare commemora la ricorrenza con una serie di iniziative. Dal 27 gennaio al 3 febbraio a Messina, nel Palazzo Zanca, è allestita una mostra sulla Forza Armata. Oggi 28 gennaio ha avuto luogo una cerimonia solenne con lancio di corona in mare da bordo del cacciatorpediniere Andrea Doria, alla presenza del Ministro della Difesa, on. Ignazio La Russa, del Capo di Stato Maggiore della Marina, Ammiraglio di Squadra Paolo La Rosa, unitamente alle autorità civili e religiose delle due città dello Stretto e alle rappresentanze di Marine estere.
Successivamente le autorità si sono trasferite sulla banchina lungomare di Messina, dove è stata scoperta una lapide di intitolazione di un tratto della medesima banchina ai “Marinai d’Italia”. Sempre nella serata del 28, nel Duomo di Messina, la Banda Musicale della Marina e della Federazione Russa eseguiranno un concerto al quale assisteranno autorità e la cittadinanza.
In porto a Messina, nei giorni delle celebrazioni, stazioneranno il pattugliatore Spica della Marina Militare, la nave russa Moskva e la statunitense Leyte Gulf. (Fonte Marina Militare)

Teatro di Sori: gara dichiarata deserta....

La gara per la gestione del nuovo teatro di Sori è stata dichiarata deserta. Così l’Amministrazione comunale procederà all’affidamento diretto, convocando le compagnie e le associazioni che hanno partecipato alla gara o hanno dimostrato il loro interesse alla gestione di una parte del teatro, secondo le differenti competenze. “Affideremo uno o più incarichi” spiega il sindaco Luigi Castagnola. L’obiettivo è di aprire i battenti in tempi brevi: “Entro un mese la situazione si risolverà – aggiunge il sindaco – probabilmente daremo più affidamenti. L’associazione che si occupa di film organizzerà una sua stagione cinematografica, la compagnia teatrale che porterà in scena i suoi spettacoli e quella musicale che organizzerà concerti. Comunque ai privati verrà richiesta la copertura delle spese”. Invece il Comune gestirà direttamente la programmazione di mostre e convegni.
Il teatro era stato inaugurato la scorsa primavera. Costata un milione e 700 mila euro, la sala è stata resa possibile da un finanziamento europeo. Il progetto è stato firmato da Marco Castaldi, che ha ripreso in parte lo schema dell’antico teatro, aggiornandolo con le più moderne tecnologie. Eleganti, comode e disposte ad anfiteatro, le 210 poltroncine in velluto rosso, potranno ospitare spettatori appassionati di cinematografia, commedie, rassegne jazz e convegni; ma anche la musica d’autore, il teatro impegnato, avranno lo spazio adeguato, tenendo conto del fatto che il palcoscenico ha una dimensione degna delle sale più grandi del capoluogo. Le tecnologie (luci, suono, accessi, abbattimento delle barriere architettoniche, camerini funzionali) sono tutte di ultimissima generazione. Insomma si tratta di un gioiellino. Il teatro era rimasto chiuso per una ventina d’anni.